Pagina 5 di 17 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 170
  1. #41
    Burrasca L'avatar di MicheleC
    Data Registrazione
    10/02/09
    Località
    Grumo Appula (Ba)
    Messaggi
    7,295
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Primo trentello di stagione 31,1°C alle 16:19 a Grumo Appula

    Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
    Michele, Grumo Appula tra i 171 m e 462 m slm

    Invio da Huawei Mate 10 Pro

  2. #42
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,577
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Massima di 30,9ºC e siamo solo all’inizio

  3. #43
    Vento teso L'avatar di zimbazomba
    Data Registrazione
    17/07/05
    Località
    Taranto
    Età
    49
    Messaggi
    1,681
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Nonostante il vento oggi sia stato principalmente da mare abbiamo raggiunto 32.1° di max. Adesso siamo ancora sui 27°

  4. #44
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,011
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    A Brindisi, paradossalmente, quella che va a concludersi è stata una delle giornate più fresche da inizio mese, in netto contrasto con il resto della regione. Questo andamento paradosso è un classico del clima brindisino che spesso fa registrare la giornata con la media più bassa il primo giorno successivo alla fine della fase più fresca, quando cioè le moderate/forti correnti settentrionali, che imponevano il regime termico del mare durante la notte, sono cessate.

    In accordo a questo schema, il merito della piacevole giornata odierna è stato infatti da un lato di una notte in cui finalmente l'assenza di nuvolosità e la presenza costante di una seria brezza di terra ha permesso alla temperatura di scendere bene, addirittura (con molta sorpresa visto che fino alle 3 si restava ancora tra i 20° e i 21°!) sotto i 18° (17,9° all'aeroporto, minima mensile al momento, seconda solo al 2003 se lo fosse fino a fine Giugno), dall'altro lato della brezza di mare diurna che, soffiando tesa tutto il tempo da tramontana come tipico di Brindisi, ha rinfrescato durante il giorno con tutto il suo potere refrigerante la città fino alle sue propaggini più periferiche. Il mare Adriatico ancora fresco in senso assoluto ha fatto il resto, impedendo che la +19 in quota a 850 hPa si traducesse al suolo in temperatura ben più alte ed afose: le massime, infatti, sono state comprese tra i 27,1° dell'aeroporto e i 29,2° di S.Elia, peraltro il clima si è mantenuto relativamente secco tutto il tempo con l'ur che anche alla stazione dell'aeroporto, ben più vicina al mare, è stata sul 60% in pieno giorno, e con il dp ancora ben sotto i 20°. Proprio il dp è finora forse l'aspetto più sorprendente dell'intero mese, con un solo superamento dei 20° (peraltro più simbolico che reale, 20.1° il 3/6 alle 14) fino a questo momento, il tutto nonostante il periodo nettamente sopra la media ed un mare che è ben sopra le sue ideali temperature per inizio Giugno.


    Brindisi così, grazie a questa serie di concause, riesce a vivere ancora un giorno splendido e assolutamente non sofferto, ma questo è un tratto che non dovrebbe sorprendere perchè il mare ancora fresco di inizio Giugno salva sempre le coste quando sono attive le brezze oppure i venti soffiano da lì. Domani, però, ciò potrebbe non accadere: le brezze non dovrebbero infatti riuscire a reggere fino a sera e saranno peraltro da est, una direzione molto meno efficiente nel rinfrescare. E' probabile, alla luce di questo, che le massime domani potranno addirittura superare i 35°, un balzo in avanti davvero incredibile per Brindisi che finora non ha che superato i 30° di qualche decimo un paio di volte, una il 21 Maggio e un'altra il 2 Giugno, in tutto il suo territorio. A seconda della massima che si registrerà, potrebbe essere una delle più alte temperature mai rilevate nella prima metà di Giugno, il cui record è 36° del 1999 (escludendo i 37° del 15/6/1987).



    La serata sta trascorrendo piacevole, debolmente ventilata da una sottile brezza di terra. Le temperature sono sempre in avanti con la stagione, sui 22-23° come dovrebbe essere tra 10 giorni circa.
    La città è in fermento in vista del G7 di giovedì 13, con i leader dei 7 paesi più industrializzati che faranno la cena di apertura al Castello Svevo; in vista dell'evento è arrivata oggi nel porto una nave da crociera che ospiterà migliaia di agenti di polizia, oltre alla nave Palinuro. Installata anche un'illuminazione speciale per il Monumento al Marinaio, su cui hanno proiettato il tricolore e il colore blu.
    In proposito, le previsioni più recenti hanno fortemente ridimensionato l'ondata di caldo prevista per la parte centrale della settimana, attualmente viene vista una strusciata calda che lambirà il Salento se non addirittura lo taglierà fuori anche dall'isoterma +20. Il 13 stesso alcuni modelli mettono delle precipitazioni.

    Sera 8 Giugno 2024 1.jpgSera 8 Giugno 2024 2.jpg
    Ultima modifica di burian br; 09/06/2024 alle 09:31

  5. #45
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,011
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Al momento temperature tra i 27° dell'aeroporto e i 30° dell'estrema periferia, la brezza soffia da ESE che è una direzione poco rinfrescante e soprattutto indice di debolezza che preannuncia un futuro cedimento nel tardo pomeriggio. La massima di oggi, a mio parere, sarà fatta tra le 17 e le 18 e sarà circa sui 33,5-34°. Vedremo a fine giornata se ci avrò preso.

    Di notevole sorpresa la fitta coltre di sabbia sospesa in cielo, stamane all'alba fin quasi tre quarti d'ora dopo si riusciva a vedere ad occhio nudo il disco solare senza esserne abbagliati per quanto la sua luce veniva filtrata, e con un binocolo sono riuscito anche ad avvistare un sacco di macchie solari tra cui quella famosa che un mese fa ha determinato la tempesta geomagnetica da cui è scaturita l'aurora boreale e che, sopravvissuta alla rotazione mensile della superficie solare, è riapparsa vicina al margine del disco (era visibile sulla destra, più o meno a metà disco). Conto di ripetere l'avvistamento al tramonto se resterà questa fitte copertura di sabbia fino alle 20.

  6. #46
    Brezza tesa L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta (BT)
    Età
    24
    Messaggi
    605
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    22.3°C - 30.3°C gli estremi per Barletta Ovest al momento. In centro minime sino a 23°C.

    Attuali 28.7°C ur 56%, dp 19.0°C. Brezza molto vivace da E con medie sui 20/23 km/hr.

    Screenshot_20240609_135851_Chrome.jpg

  7. #47
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,011
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Nel momento in cui scrivo, sono le 3:40 del 10 Giugno, la temperatura fuori è bollente e ancora sui 25°. All'alba, oramai, manca meno di un paio d'ore, e se mi recassi sul mare potrei vedere le prime luci del crepuscolo astronomico cercare di rischiarare timidamente l'orizzonte, in altre parole non resta molto tempo alla notte affinchè la temperatura possa calare. Un simile scenario, con 25° a tardissima notte sul finire della prima decade di Giugno, è praticamente senza precedenti in prima decade, ma la reale portata potrò comprenderla solo conoscendo tra qualche ora la minima definitiva. Certo è, comunque, che l'unico precedente che riesco a rammentare sia dai ricordi sia dalla conoscenza della serie storica è quello di due anni fa, la notte del 6 Giugno 2022, che fu la più precoce sopra i 22, sopra i 23° e persino sopra i 24° della storia. Persino nel famigerato 2003, alle 3 di notte, si era sui 24°.



    La giornata di ieri è stata la prima veramente calda dell'anno intero, segnata dal primo superamento della soglia della +20 a 850 hPa (+21 circa nel pomeriggio secondo i modelli ed i radiosondaggi di Galatina).
    La notte, in realtà, non è stata così sofferta: dopo ore trascorse tra i 21° e i 22°, infatti, la minima è persino stata in grado all'alba di scendere fino a 20,5°. Ovviamente, se relativizzata al momento stagionale, si è in decisa anomalia positiva, ma in senso globale e rapportata alla +20 in quota è una minima che tra il solstizio d'estate e fine Agosto sarebbe addirittura impensabile in analoghe condizioni.

    Il giorno è stato inaugurato da un sole fortemente offuscato da una fitta coltre di sabbia sospesa in atmosfera che ha reso lattiginoso il cielo tutto il resto del giorno, schermando la luce solare al punto che quasi pareva ci fosse della nuvolosità, di quella alta e molto trasparente da cirri che però non c'è mai stata.
    La sabbia era talmente tanta che fin quasi alle 6, per più di mezz'ora dopo l'alba, il disco solare poteva essere fissato ad occhio nudo senza alcun disagio, e con il binocolo si potevano vedere le numerose macchie solari sulla sua superficie.


    Nel corso della mattina si è attivata una brezza da ESE: la direzione, parzialmente piegata a sud anzichè a nord, era un segnale premonitore di una debolezza intrinseca della brezza che probabilmente non sarebbe riuscita a reggere fino a sera, tuttavia il fatto che si fosse innescata molto presto, praticamente già alle 8, era al contrario un segnale favorevole.
    Dalla capacità della brezza di resistere dipendeva l'esito della massima odierna: se la brezza avesse ceduto prima del tempo, infatti, l'aria calda dall'entroterra provinciale, che nel frattempo si arroventava notevolmente, avrebbe determinato una massima molto alta e quasi sul livello di quelle nell'entroterra fin sulle coste, viceversa se la brezza avesse resistito fin quasi al tramonto dopo un suo cedimento sarebbe giunta aria sì più calda dall'entroterra ma non di tanto in quanto nel frattempo quest'ultimo si sarebbe già raffreddato sensibilmente rispetto alle ore centrali.

    La brezza, alla fine, è riuscita davvero a resistere più del previsto e contro il pronostico dato dalla direzione: pur piegata da SE, forse con un aiuto di una componente sinottica sciroccale nel pomeriggio, ha ceduto ma quasi alle 19, piuttosto tardi, inoltre nelle ore appena precedenti era sopraggiunta della nuvolosità da ovest che aveva anticipato il calo termico pomeridiano di qualche ora, acuendolo perdipiù.
    Alla fine, mentre in provincia sono stati diffusi i 35° e oltre, a Brindisi non si è andati sopra i 31,9° di S.Elia, mentre l'aeroporto si è fermato a 30,7°. Si tratta della terza giornata di calore del 2024, nettamente sotto le attese anche più ottimistiche che avevo elaborato (sui 33,5-34°).

    Sul lato meramente fisico, la giornata non è stata nemmeno così sgradevole, perchè il caldo, a dispetto della brezza tenace, è stato sempre secco, con l'ur ben sotto il 50% e addirittura sul 40% nel pomeriggio. Quando il vento è ruotato definitivamente da S/SSW, dopo le 19, è persino scesa ulteriormente verso il 30%.
    Non semplicemente meno caldo dunque, ma meno caldo a prezzo di un contesto neppure umido.



    La serata, come detto, è stata invece calda, con un veloce calo a 26° che poi si è stabilizzato fino ad ora che si registrano quasi 25°. Il calo è disturbato, è da dire, anche dalla nuvolosità.
    La notte rischia sul serio, a questo punto, di entrare nella famigerata top 40 delle notti più calde di Giugno dal 1951, anche se si è sul filo dei decimi. Se ci riuscisse, sarebbe un'impresa epica: nell'attuale top 40, infatti, l'unica a figurare della prima decade di Giugno è la già citata notte del 6/6/2022.

  8. #48
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,011
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Nel momento in cui scrivo, sono le 3:40 del 10 Giugno, la temperatura fuori è bollente e ancora sui 25°. All'alba, oramai, manca meno di un paio d'ore, e se mi recassi sul mare potrei vedere le prime luci del crepuscolo astronomico cercare di rischiarare timidamente l'orizzonte, in altre parole non resta molto tempo alla notte affinchè la temperatura possa calare. Un simile scenario, con 25° a tardissima notte sul finire della prima decade di Giugno, è praticamente senza precedenti in prima decade, ma la reale portata potrò comprenderla solo conoscendo tra qualche ora la minima definitiva. Certo è, comunque, che l'unico precedente che riesco a rammentare sia dai ricordi sia dalla conoscenza della serie storica è quello di due anni fa, la notte del 6 Giugno 2022, che fu la più precoce sopra i 22, sopra i 23° e persino sopra i 24° della storia. Persino nel famigerato 2003, alle 3 di notte, si era sui 24°.
    La memoria non mi ingannava: con una minima definitiva di 23,6° la notte scorsa diventa ufficialmente la seconda più calda notte mai registrata in prima decade di Giugno dal 1951, a pari merito proprio con quella del 10 Giugno 2003 e dietro unicamente alla notte del 6/6/2022. Ovviamente, diventa anche la seconda notte per precocità nel panorama annuale a restare sopra i 23,5° sempre pareggiando il famigerato 10/6/2003.
    Essendo scesa sotto i 24°, tuttavia, non riesce ad entrare nella top 40 delle notti più calde di sempre a Giugno, classifica nelle quali ormai, dopo le innumerevoli notti calde degli ultimi anni a Giugno (2019, 2021 e 2022 da soli ne hanno rilevate più di una quindicina), entrano solo le notti che restano completamente sopra i 24°.


    Ad aver contribuito ad una simile notte straordinaria non è stata solo la risalita calda, che a questo punto si può davvero definire storica visto che proprio alle 00Z ha fatto rilevare il nuovo record per la più alta temperatura a 850 hPa della prima decade di Giugno almeno degli ultimi 50 anni avvicinando i 23°, un ruolo determinante lo ha avuto anche la nuvolosità che coprendo il cielo ha bloccato l'instaurarsi di una più significativa inversione termica.
    Proprio la nuvolosità ha generato l'elemento di maggiore sorpresa dell'intera giornata: quando, infatti, è stato il momento dell'alba, erano circa le 5:10-5:15, fuori ha iniziato a piovigginare (!!!): assurdo ma vero, per il quinto giorno su 10 di Giugno si è assistito a precipitazioni, ma la cosa ancor più incredibile è che in tutte e 5 le volte i fenomeni si sono verificati all'alba (tranne una in cui piovigginò oltre che all'alba anche nel pomeriggio), in tutte e 5 le volte si è trattato di episodi brevissimi, tutte e 5 le volte era acqua mista a sabbia del deserto ma soprattutto in tutte e 5 le volte si è trattato di pioviggini o acquerugiole e proprio ciò rende ragione dell'accumulo mensile irrisorio (0,8 mm) a fronte di un dato, quello dei giorni con precipitazioni, che è assolutamente spropositato per Giugno (il 50% dei gg finora, una percentuale decisamente anomala)! Anche stamattina è stata meno che una pioviggine, più che altro goccioloni, e anche stamattina il tutto è durato non più di 5-10 minuti, ma in ogni caso quelle insignificanti precipitazioni hanno reso ancor più memorabile una notte nella quale si stava giocando un record di caldo storico e per la quale dunque la pioggia era assolutamente l'elemento meno indicato al contesto!

    Le precipitazioni delle 5 si sono accompagnate ad un improvviso rinforzo del vento, che fino a quel momento era stato da S/SW debolissimo e/o assente, virato da scirocco e divenuto moderato (medie oltre i 25 km/h!). Il vento intenso sarebbe stato un tratto che avrebbe caratterizzato anche il resto della giornata.




    Il tappeto di nembostrati e cumulostrati dell'alba è progressivamente andato ad allontanarsi verso est nelle ore successive, e dopo le 10 splendeva nuovamente il sole e il cielo appariva sereno.
    Il vento, ritornato da SW/SSW, non è stato stavolta una brezza di mare, fin dal mattino presto dunque la temperatura ha iniziato ad impennarsi senza freni anche se almeno nelle prime ore la nuvolosità che copriva il sole ha rallentato l'ascesa termica.
    I 30° si sono superati già alle 11, e già alle 12 si erano raggiunti i 32°.

    Nel pomeriggio non ci sono stati grossi cambiamenti: l'ostro è rimasto sempre tra il moderato e il forte, l'ur già bassa è ulteriormente discesa vicino al 30%, mentre la temperatura si è stabilizzata sui 31-32°. Dopo le 16 è giunta della nuvolosità alta. Le massime definitive sono state comprese tra i 31,1° di S.Elia e i 32,7° dell'aeroporto, con quest'ultimo che è stato nettamente più caldo dell'estrema periferia. E' un pattern, questo, che si ripete spesso in simili condizioni, le cui cause andrebbero indagate, ad ogni modo a certificare che la zona attorno all'aeroporto e più vicina alla costa sia stata più rovente ci sono le massime rilevate nelle stazioni del quartiere Casale e al centro storico da parte di alcune stazioni amatoriali, tutte tra i 32,5° e i 34°. Quarta giornata di calore per tutto il territorio.



    Con il tramonto la temperatura è calata molto in fretta, già alle 22 si era ovunque sotto i 24° e praticamente in minima. La temperatura crollata, unita al libeccio che non ha mai perso intensità e ha sempre continuato a soffiare più che moderato, ha reso la serata decisamente piacevole e persino freschetta per il fisico, specialmente dopo una giornata così calda.
    Da allora, ad ogni modo, le condizioni meteorologiche si sono stabilizzate su quello scenario, con solamente un lieve ritocco della temperatura scesa tra i 22° e i 23°. Spira ancora il libeccio, moderato.

    La notte dovrebbe trascorrere addirittura in media, le previsioni indicherebbero persino un valore ben sotto i 20° in potenza. Dal mattino tornerà la brezza di mare, mi attendo dunque domani massime inferiori ai 30° ovunque e il ripristino di condizioni non calde ma piacevoli.

  9. #49
    Tempesta L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    27
    Messaggi
    11,034
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Nei giorni scorsi le prime minime caldissime anche qui (25-26°C), stanotte è andata un po' meglio, sotto i 23°C, fortunatamente avremo un po' di tregua nei giorni a seguire

  10. #50
    Brezza tesa L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta (BT)
    Età
    24
    Messaggi
    605
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Giugno 2024 Puglia: pronti alla sofferenza?

    Dopo una massima di 32.9°C, la giornata di ieri con una temperatura media di 28.3°C è la più calda da inizio ondata e dal 18 Agosto dello scorso anno.

    Oggi minima un pelo più alta di ieri, 22.9°C, per via del Libeccio ma valori diurni nettamente più contenuti.

    27.6°C ur 53%, SW 20 km/hr

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •