Pagina 2 di 14 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 134
  1. #11
    Uragano L'avatar di vigna
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    CORPOLO' (RN) 70 slm
    Età
    48
    Messaggi
    42,641
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    @Fischio se nn è chiaro faccio aggiungere un altro capitolo.. Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Corigliano

    VERSO UNA GRADUALE ATTENUAZIONE DELL’ALTA PRESSIONE NORD AFRICANA ED UNA PROBABILE AZIONE PIÙ INCISIVA DEL FLUSSO ATLANTICO ALL’INIZIO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.

    La severa ondata di caldo che ha iniziato a prendere forma intorno al 22 dicembre scorso e che ci ha traghettato nel nuovo anno ha raggiunto ormai il suo apice per intensità ed estensione. E così, dopo aver consegnato agli annali della climatologia una lunga lista di nuovi record di caldo registrati su gran parte degli stati europei, è destinata a spegnersi gradualmente sotto la spinta del flusso perturbato atlantico che nei prossimi giorni riuscirà a varcare la soglia delle coste occidentali del nostro continente per addentrarsi fin verso la Russia ed entrare qui in fase con una circolazione ciclonica di origine artica. A partire dalle latitudini passanti per l’Europa centrale, ecco che inizierà tra domani (martedì 3) e dopodomani (mercoledì 4) l’attenuazione del campo anticiclonico di matrice nord africana e, di pari passo, anche dell’aberrante anomalia termica positiva che ne è conseguita.

    In questa prima fase il bacino del Mediterraneo e l’Italia resteranno ai margini di questo cambiamento e risentiranno quindi solo di modeste infiltrazioni di aria umida che avranno il merito di incrinare sempre più la stabilità della figura di alta pressione: in altre parole, queste funzioneranno come uno spillo che, tra mercoledì 4 e sabato 7 gennaio (fig. 1A e 1B), bucherà la campana anticiclonica per sgonfiarla lentamente e quindi per innescare, di pari passo, un calo dei geopotenziali in quota e un calo della pressione atmosferica nei bassi strati. A seguito di questa parziale modifica dello stato della colonna troposferica, le condizioni del tempo sull’Italia non subiranno ancora sostanziali cambiamenti: sarà la variabilità a caratterizzare prevalentemente le nostre giornate soprattutto al Centro-Nord e sulla Sardegna dove non si esclude anche qualche isolato episodio piovoso, mentre al Sud e in Sicilia sarà ancora il soleggiamento ad avere la meglio.

    Un probabile ulteriore indebolimento del campo anticiclonico potrebbe manifestarsi all’inizio della prossima settimana, verso il 9-10 gennaio, quando il flusso perturbato atlantico potrebbe diventare più incisivo ed accompagnare il passaggio di una o più perturbazioni anche a latitudini più meridionali (fig. 1C). Il segnale emergente dal sistema probabilistico depone abbastanza a favore per uno scenario di questo tipo, anche se ancora non sono chiare le dinamiche dell'evoluzione perché nel ventaglio delle soluzioni calcolate appaiono, al momento, tre ipotesi differenti: l’ingresso di modeste saccature in transito con flusso disposto da nord-ovest, l’isolamento di gocce fredde che si staccano dalla circolazione perturbata principale e, infine, lo scorrimento teso del flusso zonale con prevalente interessamento dei settori a cavallo dell’arco alpino. Vedremo quindi come i nuovi ricalcoli aggiusteranno questi scenari, fino a trovare la quadra con quello che diventerà il più probabile.

    Un’ultima nota sulle temperature. Con il venir meno dell’influenza di masse d’aria subtropicali, da domani (martedì 3) andremo incontro anche a un graduale calo delle temperature che però, anche verso la fine di questa settimana, continueranno a rimanere superiori alle medie climatologiche del periodo sulla maggior parte dell’Europa centro-occidentale, Italia compresa. A tal proposito, attraverso l’indice EFI (Extreme Forecast Index) che quantifica adimensionalmente il grado di anomalia di una grandezza atmosferica (fig. 2), è significativo far notare il passaggio da un quadro termico caratterizzato da diffuse e marcate condizioni di caldo record (come quelle che ancora si registrano oggi) a uno caratterizzato da anomalie positive meno pronunciate ma comunque ancora presenti e abbastanza significative, specie tra Germania, Austria, Italia, Repubblica Ceca e penisola balcanica verso la fine della settimana. Insomma, di ondate di freddo dirette alle nostre latitudini ancora neanche l’ombra: diffidate da chi le annuncia a ripetizione per puro scopo commerciale perché, come potete ben vedere, fanno poi la fine delle bolle di sapone.

    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk

  2. #12
    Burrasca L'avatar di Fischio
    Data Registrazione
    20/06/13
    Località
    CESENA (FC)
    Età
    51
    Messaggi
    6,306
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da vigna Visualizza Messaggio
    @Fischio se nn è chiaro faccio aggiungere un altro capitolo.. Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Corigliano

    VERSO UNA GRADUALE ATTENUAZIONE DELL’ALTA PRESSIONE NORD AFRICANA ED UNA PROBABILE AZIONE PIÙ INCISIVA DEL FLUSSO ATLANTICO ALL’INIZIO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.

    La severa ondata di caldo che ha iniziato a prendere forma intorno al 22 dicembre scorso e che ci ha traghettato nel nuovo anno ha raggiunto ormai il suo apice per intensità ed estensione. E così, dopo aver consegnato agli annali della climatologia una lunga lista di nuovi record di caldo registrati su gran parte degli stati europei, è destinata a spegnersi gradualmente sotto la spinta del flusso perturbato atlantico che nei prossimi giorni riuscirà a varcare la soglia delle coste occidentali del nostro continente per addentrarsi fin verso la Russia ed entrare qui in fase con una circolazione ciclonica di origine artica. A partire dalle latitudini passanti per l’Europa centrale, ecco che inizierà tra domani (martedì 3) e dopodomani (mercoledì 4) l’attenuazione del campo anticiclonico di matrice nord africana e, di pari passo, anche dell’aberrante anomalia termica positiva che ne è conseguita.

    In questa prima fase il bacino del Mediterraneo e l’Italia resteranno ai margini di questo cambiamento e risentiranno quindi solo di modeste infiltrazioni di aria umida che avranno il merito di incrinare sempre più la stabilità della figura di alta pressione: in altre parole, queste funzioneranno come uno spillo che, tra mercoledì 4 e sabato 7 gennaio (fig. 1A e 1B), bucherà la campana anticiclonica per sgonfiarla lentamente e quindi per innescare, di pari passo, un calo dei geopotenziali in quota e un calo della pressione atmosferica nei bassi strati. A seguito di questa parziale modifica dello stato della colonna troposferica, le condizioni del tempo sull’Italia non subiranno ancora sostanziali cambiamenti: sarà la variabilità a caratterizzare prevalentemente le nostre giornate soprattutto al Centro-Nord e sulla Sardegna dove non si esclude anche qualche isolato episodio piovoso, mentre al Sud e in Sicilia sarà ancora il soleggiamento ad avere la meglio.

    Un probabile ulteriore indebolimento del campo anticiclonico potrebbe manifestarsi all’inizio della prossima settimana, verso il 9-10 gennaio, quando il flusso perturbato atlantico potrebbe diventare più incisivo ed accompagnare il passaggio di una o più perturbazioni anche a latitudini più meridionali (fig. 1C). Il segnale emergente dal sistema probabilistico depone abbastanza a favore per uno scenario di questo tipo, anche se ancora non sono chiare le dinamiche dell'evoluzione perché nel ventaglio delle soluzioni calcolate appaiono, al momento, tre ipotesi differenti: l’ingresso di modeste saccature in transito con flusso disposto da nord-ovest, l’isolamento di gocce fredde che si staccano dalla circolazione perturbata principale e, infine, lo scorrimento teso del flusso zonale con prevalente interessamento dei settori a cavallo dell’arco alpino. Vedremo quindi come i nuovi ricalcoli aggiusteranno questi scenari, fino a trovare la quadra con quello che diventerà il più probabile.

    Un’ultima nota sulle temperature. Con il venir meno dell’influenza di masse d’aria subtropicali, da domani (martedì 3) andremo incontro anche a un graduale calo delle temperature che però, anche verso la fine di questa settimana, continueranno a rimanere superiori alle medie climatologiche del periodo sulla maggior parte dell’Europa centro-occidentale, Italia compresa. A tal proposito, attraverso l’indice EFI (Extreme Forecast Index) che quantifica adimensionalmente il grado di anomalia di una grandezza atmosferica (fig. 2), è significativo far notare il passaggio da un quadro termico caratterizzato da diffuse e marcate condizioni di caldo record (come quelle che ancora si registrano oggi) a uno caratterizzato da anomalie positive meno pronunciate ma comunque ancora presenti e abbastanza significative, specie tra Germania, Austria, Italia, Repubblica Ceca e penisola balcanica verso la fine della settimana. Insomma, di ondate di freddo dirette alle nostre latitudini ancora neanche l’ombra: diffidate da chi le annuncia a ripetizione per puro scopo commerciale perché, come potete ben vedere, fanno poi la fine delle bolle di sapone.Immagine
    Immagine


    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk
    Dovrebbe essere sufficiente, anche perche' dopo 4 righe ho un calo graduale della concetrazione
    Comunque grande Corigliano in prima linea a favore della scienza e della sua divulgazione

  3. #13
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    28/01/07
    Località
    Colbordolo (PU)
    Messaggi
    7,926
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Stasera in massima +13.4 x garbino debole.

    Inviato dal mio BV9700Pro utilizzando Tapatalk

  4. #14
    Vento moderato L'avatar di alexmaniameteo
    Data Registrazione
    07/06/16
    Località
    Ravenna
    Età
    34
    Messaggi
    1,376
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    oggi giornata nebbiosa qua nella bassa. anche nelle ore piu calde non si è tirata minimamente su . temperature manco a dirlo autunnali

  5. #15
    Vento forte
    Data Registrazione
    19/06/09
    Località
    ravenna
    Età
    46
    Messaggi
    3,907
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Dicembre é stato pessimo

    Ora La parte “storicamente ed anche climaticamente “ più fredda dell’inverno passa in cavalleria

    vediamo il proseguo ma ricordiamoci che Febbraio è sua Maestà invernale

  6. #16
    Uragano L'avatar di vigna
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    CORPOLO' (RN) 70 slm
    Età
    48
    Messaggi
    42,641
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da vigna Visualizza Messaggio
    Buona settimana amici Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23 minima +5,8, attuali +6,6, nebbia fitta (in tutti i sensi cit Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23) si tenga botta Immagine
    Immagine
    Immagine


    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk
    Nebbia che persiste.. +8,6.. Poco sopra estate.. Qui mio scatto dal ventoso rsm vista Verucchio.. Una 15 giorni "festiva" così orrida... Boh nn so come spiegarmi Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk

  7. #17
    Tempesta L'avatar di paolino79
    Data Registrazione
    21/11/08
    Località
    Santarcangelo (RN)
    Età
    45
    Messaggi
    11,338
    Menzionato
    31 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da baccaromichele Visualizza Messaggio
    Concludo con la nota più tragica per i nivofili...
    Allegato 604166
    In novembre e dicembre Rimini è scesa almeno una volta sotto 1 grado positivo di minima?

    Inviato dal mio STK-LX1 utilizzando Tapatalk

  8. #18
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    28
    Messaggi
    16,935
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da paolino79 Visualizza Messaggio
    In novembre e dicembre Rimini è scesa almeno una volta sotto 1 grado positivo di minima?

    Inviato dal mio STK-LX1 utilizzando Tapatalk
    Al mare no, minima assoluta +1.6°C
    Eguaglia la minima assoluta di nov-dic 2020 come più alta

    Vediamo se riesce ad andare sotto zero prima della fine dell'inverno, altrimenti sarebbe il secondo caso dopo il 2013/14 (minima assoluta della stagione fredda +0.3°C)

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  9. #19
    Uragano L'avatar di vigna
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    CORPOLO' (RN) 70 slm
    Età
    48
    Messaggi
    42,641
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da baccaromichele Visualizza Messaggio
    Al mare no, minima assoluta +1.6°C
    Eguaglia la minima assoluta di nov-dic 2020 come più alta

    Vediamo se riesce ad andare sotto zero prima della fine dell'inverno, altrimenti sarebbe il secondo caso dopo il 2013/14 (minima assoluta della stagione fredda +0.3°C)

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk
    .

    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk

  10. #20
    Vento fresco
    Data Registrazione
    01/03/18
    Località
    Marina di Ravenna (RA)
    Età
    44
    Messaggi
    2,725
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dal 02/01/23 al 08/01/23

    Citazione Originariamente Scritto da alerave Visualizza Messaggio
    Dicembre é stato pessimo

    Ora La parte “storicamente ed anche climaticamente “ più fredda dell’inverno passa in cavalleria

    vediamo il proseguo ma ricordiamoci che Febbraio è sua Maestà invernale
    Può darsi che avremo un gran febbraio Che storicamente è sempre stato il nostro mese per eccellenza.
    Ma avere l’Africa nelle due settimane di festa natalizia mi ha tolto tutto e anche di più, credimi Ale.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •