Pagina 664 di 787 PrimaPrima ... 164564614654662663664665666674714764 ... UltimaUltima
Risultati da 6,631 a 6,640 di 7862
  1. #6631
    Rws
    Ospite

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Scrive INGV
    "Inoltre, proprio in corrispondenza di questi giorni si nota l’assenza delle piccole scosse, di magnitudo inferiore a 2.0-2.5: durante una sequenza sismica, con un numero estremamente elevato di scosse, è infatti impossibile localizzarle tutte e si dà quindi la precedenza all’analisi dei terremoti più forti."

    Quindi no, è semplicemente una mancanza di registrazione degli eventi più piccoli ...
    Circa tre settimane fa ho assistito a una conferenza sulla sicurezza sismica nelle scuole organizzata da una associazione di Boiano, comune alla base del Matese noto per la vicinanza della faglia che lo ha distrutto, insieme a molti altri comuni molisani, nell'evento del 1805. Tra i partecipanti esperti dell'università dell'Aquila, uno dell' ingv, ed un sismologo di Boiano della protezione civile a cui non è stato più rinnovato il contratto.
    Non c'erano controparti ma i fatti mi è sembrato parlassero da soli.
    Da un lato ho scoperto la pericolosità insita nella zona urbana aquilana, caratterizza da una elevatissima amplificazione delle onde sismiche a causa dei terreni sciolti che la caratterizzano, fino ad un fattore 10, cosa nota da almeno 10 anni e per la quale il sismologo che l'aveva evidenziata aveva fatto una conferenza stampa non autorizzata che gli ha procurato pure qualche problema; dall'altro ho appreso che dopo il terremoto di San Giuliano, grazie ai tanti fondi arrivati in regione il sismologo molisano era riuscito ad installare una rete locale che copriva zone "calde" e un po' scoperte del Molise. E' venuto fuori che molti terremoti singoli registrati dall' Ingv erano piccole sequenze di più terremoti, altri manco venivano registrati. Un po' come sta avvenendo ora a livello nazionale con i terremoti strumentali, persi. Risultato: questi dati hanno suscitato l'interesse di uno dei maggiori esperti giapponesi con il quale il sismologo ha collaborato per un certo periodo, ma a livello locale non interessava a nessuno, tanto meno all'Ingv.
    Qui una intervista. La conseguenza è stata che la rete, costata peraltro relativamente poco, 50000 euro, è stata praticamente abbandonata e forse sparita. Il sismologo in questione aveva proposta una rete simile anche alla regione Abruzzo ma li prima dell'Aquila non c'era la "sensibilità" molisana causa san Giuliano e quindi respinta.

    Risultato: il sismologo ha fatto un concorso ed oggi insegna; rete molisana non più attiva, perchè parola di dirigente protezione civile, c'è quella nazionale...però pare che qualche comune abbia speso molti più soldi per "strumentazioni" sponsorizzate da Giuliani...
    Ultima modifica di Rws; 01/12/2016 alle 11:41

  2. #6632
    Rws
    Ospite

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    A proposito di Campotosto, i pareri di Del Pinto, quello della conferenza di Boiano che ho citato

    Del Pinto: <<Ora temo la faglia tra Montereale e Campotosto>>

    Scossa Capitignano, il sismologo Del Pinto: non e nuova faglia

  3. #6633
    Rws
    Ospite

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Riguardo L'Aquila invece qui ho ritrovato un sunto delle dichiarazioni del fisico presente alla conferenza di Boiano, nella quale in realtà è andato molto a fondo della questione facendoci vedere i sismogrammi degli stessi piccoli eventi del 1999 registrati in centro a L'Aquila e fuori. Quasi scioccanti, i tracciati cittadini non si attenuavano, tant'è che pensavano i sensori fossero rotti per scoprire solo dopo che in realtà erano perfettamente funzionanti...

    L'AQUILA: <<SI STA RICOSTRUENDO AFFINCHE TUTTO CROLLI DI NUOVO>> | 6aprile.it

  4. #6634
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    53
    Messaggi
    2,194
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Intanto anche oggi 3 eventi M > 3, uno di 3.9
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  5. #6635
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    39
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Citazione Originariamente Scritto da Valdelsano80 Visualizza Messaggio
    Sciame sismico che accelera nella giornata odierna con ben 3 scosse (due strumentali) una di magnitudo 2.4

    Totale quindi dal 25 ottobre di 40 scosse...
    Dopo una settimana aggiorno...

    Le scosse in prevalenza strumentali continuano...

    Si sale così a 48 scosse...
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  6. #6636
    Vento fresco L'avatar di tano G.
    Data Registrazione
    08/02/06
    Località
    Castelferretti (AN)
    Messaggi
    2,273
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Notavo come ogni un tot di ore / giorni nelle zone del terremoto , si attiva uno sciame rilevante di frequenza sismica localizzata ai due lati estremi del cratere , ma di media bassa intensità , zona nord e sud , e sopratutto come ormai l'area interessata dal movimento di faglia/e sia la più lunga che mai ricordi abbia visto in italia , siamo sui 50 km e forse oltre , sperando che sia solo repliche di assestamento per tutta l'area , ma lo dico poco convinto...
    max +42°c 14/8/03 / min -13°c 7/2/91
    - T a n o G. -
    Castelferretti , frazione a circa 5 km a s/o di Falconara Marittima (AN)


  7. #6637
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    39
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Ho una sensibilità sismica pazzesca... stasera rumoraccio percepito... era di magnitudo 1.5

    E' la prima volta che la sento in garage...
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  8. #6638
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    30/09/08
    Località
    Certaldo (FI)
    Età
    39
    Messaggi
    6,814
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Aggiornando il totale dal 25 ottobre:

    Le scosse in prevalenza strumentali continuano...

    Si sale così a 50 scosse...
    CAMPIONE - Totometeo 2014

  9. #6639
    Vento moderato L'avatar di Edonati
    Data Registrazione
    12/02/12
    Località
    VERRUA SAVOIA
    Età
    55
    Messaggi
    1,083
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Citazione Originariamente Scritto da tano G. Visualizza Messaggio
    Notavo come ogni un tot di ore / giorni nelle zone del terremoto , si attiva uno sciame rilevante di frequenza sismica localizzata ai due lati estremi del cratere , ma di media bassa intensità , zona nord e sud , e sopratutto come ormai l'area interessata dal movimento di faglia/e sia la più lunga che mai ricordi abbia visto in italia , siamo sui 50 km e forse oltre , sperando che sia solo repliche di assestamento per tutta l'area , ma lo dico poco convinto...
    Tra l'Aquila e Amatrice c'è Campotosto....

  10. #6640
    Vento teso L'avatar di Nix 90
    Data Registrazione
    30/09/09
    Località
    Venafro (IS)
    Età
    29
    Messaggi
    1,729
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio sismico in Italia e nel mondo: qui!

    Citazione Originariamente Scritto da Rws Visualizza Messaggio
    Circa tre settimane fa ho assistito a una conferenza sulla sicurezza sismica nelle scuole organizzata da una associazione di Boiano, comune alla base del Matese noto per la vicinanza della faglia che lo ha distrutto, insieme a molti altri comuni molisani, nell'evento del 1805. Tra i partecipanti esperti dell'università dell'Aquila, uno dell' ingv, ed un sismologo di Boiano della protezione civile a cui non è stato più rinnovato il contratto.
    Non c'erano controparti ma i fatti mi è sembrato parlassero da soli.
    Da un lato ho scoperto la pericolosità insita nella zona urbana aquilana, caratterizza da una elevatissima amplificazione delle onde sismiche a causa dei terreni sciolti che la caratterizzano, fino ad un fattore 10, cosa nota da almeno 10 anni e per la quale il sismologo che l'aveva evidenziata aveva fatto una conferenza stampa non autorizzata che gli ha procurato pure qualche problema; dall'altro ho appreso che dopo il terremoto di San Giuliano, grazie ai tanti fondi arrivati in regione il sismologo molisano era riuscito ad installare una rete locale che copriva zone "calde" e un po' scoperte del Molise. E' venuto fuori che molti terremoti singoli registrati dall' Ingv erano piccole sequenze di più terremoti, altri manco venivano registrati. Un po' come sta avvenendo ora a livello nazionale con i terremoti strumentali, persi. Risultato: questi dati hanno suscitato l'interesse di uno dei maggiori esperti giapponesi con il quale il sismologo ha collaborato per un certo periodo, ma a livello locale non interessava a nessuno, tanto meno all'Ingv.
    Qui una intervista. La conseguenza è stata che la rete, costata peraltro relativamente poco, 50000 euro, è stata praticamente abbandonata e forse sparita. Il sismologo in questione aveva proposta una rete simile anche alla regione Abruzzo ma li prima dell'Aquila non c'era la "sensibilità" molisana causa san Giuliano e quindi respinta.

    Risultato: il sismologo ha fatto un concorso ed oggi insegna; rete molisana non più attiva, perchè parola di dirigente protezione civile, c'è quella nazionale...però pare che qualche comune abbia speso molti più soldi per "strumentazioni" sponsorizzate da Giuliani...

    Un mese fa ho visto che tra Venafro e Pozzili passa una faglia chiamata Aquae Julia,faglia che ha causato molto probabilmente il terremoto disastroso del 09 settembre 1349 con un magnitudo del 6.6 della scala Richter. Ma c'è dell'altro:il 27 ottobre verso l'una ho sentito vibrare l'armadio della sala,poi la mattinaseguente accendendo il telefonino mi è arrivato un messaggio di una mia amica che abita al palazzo a fianco al mio in cui verso l'una ha sentito vibrare il letto. Sull'app non c'era scritto niente di questo movimento tellurico,ci sono state altre due scosse a livello locale,ma sul sito Ingv non c'era nulla

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •