Pagina 1 di 12 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 119
  1. #1
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    29
    Messaggi
    17,045
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Betelgeuse, la stella gigante rossa che compone la spalla sinistra della costellazione di Orione, è esplosa 600 anni fa e noi vediamo ancora la sua luce attiva. Ma siccome dista 600-630 anni-luce dalla Terra, gli astronomi avvertono che da quest'anno in avanti potremmo convivere con un corpo celeste fisso in cielo per 2-3 mesi della luminosità di un quarto di Luna: da quest'anno in poi siamo quindi in attesa di uno spettacolo immenso: assisteremo alla supernova di una (iper)gigante rossa (il diametro di Betelgeuse è pari all'orbita del nostro pianeta Giove, giusto per intenderci....) e la sua esplosione sarà visibile in cielo sia nel dì che nella notte.
    Avremo una sorta di secondo sole, fisso.

    Orione è questo:





    E' il guardiano dell'inverno e Betelgeuse è l'unica stella rossa che vedete. Le stelle hanno varie colorazioni eh, solo che dalle città nostre non ce ne accorgiamo causa inquinamento luminoso e ancor più non se le caca nessuno ormai...


    Così risulterebbe il cielo invernale se Betelgeuse dovesse andare in supernova in queste notti o nell'inverno a venire:


    -di fatto la sua luminosità sarebbe come quella d'un quarto di Luna appunto-

    ESA e NASA stanno iniziando a simulare gli effetti della tempesta di neutrini che seguirà alla luce.
    Ricordo che abbiamo a che fare con una bolla di gas in fusione a mln di gradi le cui dimensioni sono in modo riduttivo queste:


    -e non è la più grande delle stelle osservate-






    L'anno 2012 appena trascorso per l'astronomia (e l'umanità) è stato storico: s'è inaugurata l'epoca dell'osservazione esoplanetaria!

    845 gli esopianeti scoperti solo nel '12, almeno 600 di questi rocciosi, cioè con conformazione simile alla Terra.
    Questo 2013 ha da confermare almeno 2000 pianeti e da analizzare centinaia di migliaia, se non milioni, di potenziali sistemi stellari.


    Punti della situazione qui:
    http://www.nationalgeographic.it/scienza/spazio/2013/01/07/news/i_cinque_esoplaneti_pi_interessanti_del_2012-1444188/

    E qui:

    Miliardi di pianeti simili alla Terra* popolano la Via Lattea - National Geographic


    Pare che siano circa 17 miliardi gli esopianeti simili alla Terra nella Via Lattea, circa 50 mld i pianeti in totale.


    Il più vicino a noi è b Beta Centauri: <4 anni-luce: è un pianeta roccioso con dimensioni simili al nostro ma con t° sui 1000-2000°C poiché ancora più interno di Mercurio rispetto alla sua stella.
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  2. #2
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,002
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Uhm, abbiamo conferme di questa cosa? Si parlava già da un po' del fatto che sia destinata a esplodere come supernova in tempi non lunghi in senso astronomico (massimo 1000 anni, intendo noi che la vedremo esplodere), però non che ci sia certezza che lo abbia già fatto e che la vedremo a brevissimo.
    Avrebbe magnitudine -13/-15, sarà in grado di rischiarare il cielo notturno e sarà ben visibile pure di giorno

  3. #3
    Thunderstorm Team L'avatar di Stormchaser
    Data Registrazione
    04/04/05
    Località
    Stornoway, Scotland
    Età
    33
    Messaggi
    3,849
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Si, ci sono state tante voci due o tre anni fa se non ricordo male, sul fatto che essendosi contratta del 15% si prevedeva una sua esplosione in tempi 'brevi' (giro di anni). Tuttavia sono rimasto un po' indietro al riguardo, quindi potrebbe essere che si siano fatti nuovi studi

    Si calcola comunque che sarà una supernova di tipo II, lasciando indietro una stella di neutroni. Alcune stime danno la sua magnitudine massima, compresa nell'arco di due settimane dall'esplosione, fino ad un valore di -12(!) che come avete detto la renderà visibile anche di giorno.

    Qui una interessante comparazione di dimensioni 'astronomiche'



    A titolo personale, è la stella di cui sono 'innamorato' guardandola al telescopio Il suo colore aranciato è semplicemente stupendo
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova-800px-star-sizes.jpg  
    Stornoway, Isle of Lewis, Outer Hebrides, Scotland - 58° 12' 33.96" N - 06° 23' 05.52" O - 15m s.l.m.
    "Always Looking At The Sky"

  4. #4
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/02/03
    Località
    ISPRA (VA) 210m
    Età
    56
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Mah, probabilmente sarà anche già esplosa, ma sarebbe meglio parlare del tempo nostro quando si trattano queste cose.
    Per quanto vediamo noi adesso (cioè la luce di circa 600 anni fa) i segnali sono di una esplosione imminente, ma ciò può significare anche fra centinaia di anni...
    La cosa era già stata trattata qui:
    http://forum.meteonetwork.it/meteo/1...galattica.html

    - Una volta eliminato l'impossibile, ciò che resta, per quanto improbabile, dev'essere la verità -
    Stazione meteo: Denitron Meteo

  5. #5
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,002
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Ambrogio più esattamente, quali sono i segnali che l'esplosione è prossima?

  6. #6
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/02/03
    Località
    ISPRA (VA) 210m
    Età
    56
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ambrogio più esattamente, quali sono i segnali che l'esplosione è prossima?
    Ah, non ne ho idea... riportavo solo le dichiarazioni dell'articolo originale di Brad Carter.
    Suppongo però lievi cambi di colore o pulsazioni della stella.
    Comunque una cosa è certa: è una supergigante rossa molto avanti, non dovrebbe mancare molto.... in termini astronomici, naturalmente...

    - Una volta eliminato l'impossibile, ciò che resta, per quanto improbabile, dev'essere la verità -
    Stazione meteo: Denitron Meteo

  7. #7
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,002
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Citazione Originariamente Scritto da ambrogio Visualizza Messaggio
    Ah, non ne ho idea... riportavo solo le dichiarazioni dell'articolo originale di Brad Carter.
    Suppongo però lievi cambi di colore o pulsazioni della stella.
    Comunque una cosa è certa: è una supergigante rossa molto avanti, non dovrebbe mancare molto.... in termini astronomici, naturalmente...

    Se scoppia a breve non ci dispiace cmq, vivremmo uno spettacolo storico

  8. #8
    Thunderstorm Team L'avatar di Stormchaser
    Data Registrazione
    04/04/05
    Località
    Stornoway, Scotland
    Età
    33
    Messaggi
    3,849
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ambrogio più esattamente, quali sono i segnali che l'esplosione è prossima?
    Di norma, per le stelle che esplodono di Supernova di Tipo II l'evoluzione è qualcosa che segue questa linea guida. Ti copio una parte dello scritto di wikipedia

    Le fasi del collasso gravitazionale del nucleo di una stella massiccia.
    All'interno di una stella massiccia in un avanzato stadio evolutivo (a), la fusione nucleare termina con la sintesi del ferro, che, depositandosi al centro dell'astro, va a costituire un nucleo inerte (b) che in breve tempo raggiunge la massa limite di Chandrasekhar, iniziando a collassare. La materia della parte più interna del nucleo degenera in neutroni ed emette neutrini (c), causando un rimbalzo della materia (d) che dà origine ad un'onda d'urto (in rosso). Il fronte d'urto inizialmente tende a rallentare (e), ma è rinvigorito da processi che includono interazioni tra i neutrini. L'onda spazza via gli strati circostanti il nucleo (f), lasciando solo un residuo di materia degenere: una stella compatta (stella di neutroni o buco nero a seconda della massa).
    Stornoway, Isle of Lewis, Outer Hebrides, Scotland - 58° 12' 33.96" N - 06° 23' 05.52" O - 15m s.l.m.
    "Always Looking At The Sky"

  9. #9
    Burrasca L'avatar di Cristian-Ostuni/Bologna
    Data Registrazione
    04/02/04
    Località
    Ostuni(BR)-Busca(CN)
    Messaggi
    5,119
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    cmq c'è qualcosa che non quadra: nella prima foto del neofita Antares è più grande di Betelgeuse, nella seconda di Stormchaser (pannello 5) è il contrario
    Cit. dal film Wanted:"... Voi che cazz0 avete fatto ultimamente?"
    Cit. da Colorado: "La neve scende a fiocchi perchè se scendesse a nodi non si scioglierebbe."

    viva la φγα

  10. #10
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    29
    Messaggi
    17,045
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Betelgeuse - gigante rossa di Orione esplosa in supernova

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian-Ostuni/Bologna Visualizza Messaggio
    cmq c'è qualcosa che non quadra: nella prima foto del neofita Antares è più grande di Betelgeuse, nella seconda di Stormchaser (pannello 5) è il contrario
    Me ne sono accorto pure io...stavo verificando e mi sa proprio che il grafico che ho scelto nel web è sbagliato: Antares non è più voluminosa di Betelgeuse.
    Antares arriva ad avere diametro che comprende l'orbita di Marte! Betelgeuse è molto più grande.
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •