Pagina 10 di 16 PrimaPrima ... 89101112 ... UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 156
  1. #91
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    51
    Messaggi
    46,559
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da inocs Visualizza Messaggio

    Il punto qual è? È che in natura non esiste il concetto di evoluzione nel senso di miglioramento, ma solo nel senso di adattabilità. Ne consegue che essere intelligenti non è un traguardo in nessun caso, né è necessariamente un vantaggio in tutti i casi. È tremendo per noi, lo so, ma la natura non preferisce minimamente una specie di dinosauri o il geniale homo sapiens, nè mira a creare il secondo come effetto evolutivo.

    Ragionamento che mi sento di condividere, ma a questo punto la domanda successiva puo' essere questa: quindi l'intelligenza e' un...caso ?

    O meglio, e grazie al..."caso" che in qualche modo e' scoccato in alcune scimmie un qualche cosa che ha permesso loro un'evoluzione intellettiva che sia andata oltre il semplice adattamento ?

    Oppure si sono create condizioni (forse queste quasi...casuali ?) in qui l'adattabilita' di una o piu' determinate scimmie sia stata resa possibilie solo grazie ad uno sviluppo intellettivo che sia andato oltre, diciamo, la soglia della "normalita' animale" (mi si passi il termine) ?



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  2. #92
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    52
    Messaggi
    1,230
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da zione Visualizza Messaggio
    Ragionamento che mi sento di condividere, ma a questo punto la domanda successiva puo' essere questa: quindi l'intelligenza e' un...caso ?

    O meglio, e grazie al..."caso" che in qualche modo e' scoccato in alcune scimmie un qualche cosa che ha permesso loro un'evoluzione intellettiva che sia andata oltre il semplice adattamento ?

    Oppure si sono create condizioni (forse queste quasi...casuali ?) in qui l'adattabilita' di una o piu' determinate scimmie sia stata resa possibilie solo grazie ad uno sviluppo intellettivo che sia andato oltre, diciamo, la soglia della "normalita' animale" (mi si passi il termine) ?

    L'intelligenza come la proboscide per gli elefanti ...
    "I don't need Google. My wife knows everything"
    Daniele

  3. #93
    Vento fresco L'avatar di Albert0
    Data Registrazione
    31/10/08
    Località
    Udine nord
    Età
    51
    Messaggi
    2,432
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da zione Visualizza Messaggio
    Ragionamento che mi sento di condividere, ma a questo punto la domanda successiva puo' essere questa: quindi l'intelligenza e' un..."caso" che in qualche modo e' scoccato in alcune scimmie
    1)
    Evidentemente dava un qualche vantaggio.
    Modesto, visto che le scimmie non sono certo una specie di gran successo ( e cmq non e' una intelligenza superiore a quella di delfini o elefanti). L'intelligenza di solito e' un vantaggio piuttosto scarso, e' piu' che evidente guardando l'ambiente naturale.
    2)
    La faccenda e' diventata piu' interessante quando, visto che siamo dotati di mani, gli ominidi hanno iniziato a usare la clava per menare mazzate. Suppongo che il fattore chiave sia stato quello.
    Anche qui cmq non abbiamo fatto sfracelli, ma si era pero' trovato un buon uso per il cervello, qualcosa che fa' una certa differenza.
    3)
    Poi c'e stato sucessivo brusco step di sviluppo cerebrale dato dal linguaggio, c'e' un salto evidente. A questo punto diventiamo un superpredatore. I bisonti sono preoccupati, ma continuano a essere molti di piu' dei pellerossa.
    4)
    La grande utilita' dell'intelligenza si e' svelata quando abbiamo inventato l'agricoltura. Il numero di uomini aumenta di 10-100 volte
    5)
    XXII secolo, ingegneria genetica, homo sapiens inizia a rimodellarsi.
    Ultima modifica di Albert0; 01/10/2015 alle 18:33

  4. #94
    Bava di vento L'avatar di Senmut
    Data Registrazione
    12/10/14
    Località
    Cesano Maderno (MB)
    Messaggi
    117
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da Albert0 Visualizza Messaggio
    1)

    La faccenda e' diventata piu' interessante quando, visto che siamo dotati di mani, gli ominidi hanno iniziato a usare la clava per menare mazzate. Suppongo che il fattore chiave sia stato quello.
    Anche qui cmq non abbiamo fatto sfracelli, ma si era pero' trovato un buon uso per il cervello, qualcosa che fa' una certa differenza.
    Quando avremmo cominciato ad usare la clava per menare mazzate?

    Giusto per avere un inquadramento temporale e vedere se "i conti tornano" ... .
    ​Obsequium amicos, veritas odium parit.

  5. #95
    Vento moderato L'avatar di Edonati
    Data Registrazione
    12/02/12
    Località
    VERRUA SAVOIA
    Età
    55
    Messaggi
    1,096
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    E" l'aggressività che ci frega, cioè l'incapacità di risolvere le controversie senza ricorrere a conflitti armati.
    Come disse qualcuno: "l'Uomo è un animale territoriale".

    Cmq, è stata l"invenzione della scrittura che ci ha permesso di valicare il tempo.
    Ultima modifica di Edonati; 01/10/2015 alle 23:07

  6. #96
    Bava di vento L'avatar di Delvi83
    Data Registrazione
    14/09/15
    Località
    Oleggio Castello (NO)
    Età
    37
    Messaggi
    206
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Come le leggi fisiche sono le stesse in tutto l'universo, per quelle biologiche si uppone che non sia diverso.
    Ci si è pensato a una chimica del silicio, ma apparte che non è così comune come il carbonio, poi è tendenzialmente più stabile rispetto a esso, epr cui le reazioni vitali sarebbero ben più lente
    Si, ma ci basiamo su quello che sappiamo noi sulla terra....io non escludo che una nuova vita, in una galassia remota si sia evoluta con regole diverse...

    Noi (e tutti gli esseri viventi) ci siamo evoluti da un unico organismo ancestrale...se ci fosse una vita aliena essa non deriverebbe da quel organismo ancestrale.....ammesso che il Carbonio e l'Acqua permettano reazioni metaboliche più veloci (e poi chi ci dice che serva la velocità in un'altra galassia?), in una galassia "priva" di questi elementi una vita si sarebbe potuta evolvere facendone a meno...

    Io il parallelismo "Non c'è acqua allora non ci possono essere forme di vita" lo trovo fuorviante..

  7. #97
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,933
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da Delvi83 Visualizza Messaggio
    Si, ma ci basiamo su quello che sappiamo noi sulla terra....io non escludo che una nuova vita, in una galassia remota si sia evoluta con regole diverse...

    Noi (e tutti gli esseri viventi) ci siamo evoluti da un unico organismo ancestrale...se ci fosse una vita aliena essa non deriverebbe da quel organismo ancestrale.....ammesso che il Carbonio e l'Acqua permettano reazioni metaboliche più veloci (e poi chi ci dice che serva la velocità in un'altra galassia?), in una galassia "priva" di questi elementi una vita si sarebbe potuta evolvere facendone a meno...

    Io il parallelismo "Non c'è acqua allora non ci possono essere forme di vita" lo trovo fuorviante..
    Non sono d'accordo ma vabbeh, tema complesso

  8. #98
    Burrasca L'avatar di inocs
    Data Registrazione
    11/07/03
    Località
    Caposele - 480 m
    Età
    44
    Messaggi
    5,146
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da zione Visualizza Messaggio
    Ragionamento che mi sento di condividere, ma a questo punto la domanda successiva puo' essere questa: quindi l'intelligenza e' un...caso ?

    O meglio, e grazie al..."caso" che in qualche modo e' scoccato in alcune scimmie un qualche cosa che ha permesso loro un'evoluzione intellettiva che sia andata oltre il semplice adattamento ?

    Oppure si sono create condizioni (forse queste quasi...casuali ?) in qui l'adattabilita' di una o piu' determinate scimmie sia stata resa possibilie solo grazie ad uno sviluppo intellettivo che sia andato oltre, diciamo, la soglia della "normalita' animale" (mi si passi il termine) ?

    Nago osserva correttamente che non è la sola "intelligenza" a fare la differenza.

    Comunque, un punto chiave è la prospettiva da cui osserviamo le cose. Anche io, in modo naturale, sono affascinato e stupito dalle nostre capacità.

    Ma quando ragiono a freddo, e provo a pormi idealmente come un osservatore esterno, le cose cambiano un po'. Vedo gli uomini affaccendati come tante formiche. Trasportano cibo e materiali da costruzione, hanno un'organizzazione spaventosa ed efficiente. Scavano cunicoli complessi e mirabili. I formicai sono assoluti capolavori. Sembra tutto così grandioso. Eppure, in ultima istanza, sono solo piccole e magari insignificanti formiche per l'uomo che le guarda dall'esterno, descrivendo minuziosamente il comportamento e ricostruendone l'evoluzione.

    Cosa intendo? Che l'autocoscienza, la capacità di concettualizzazione, la capacità di linguaggio, le abilità mentali così spinte di noi uomini, possono serenamente essere banali e frutto del puro caso (e per me lo sono, anche perché difficilmente potrebbe esistere un livello superiore realmente risolutivo), e in tal senso tanto importanti - né più né meno - quanto la capacità di organizzazione delle formiche. Di più: non solo possono, ma sembrano realmente esserlo. O anche detto diversamente, per non sminuire tutto e appiattire per forza ogni cosa: è tutto ugualmente mirabile, tanto le nostre capacità, quanto quelle delle formiche. E resta tutto mirabile comunque, anche senza un fine ultimo.

    Detto ciò, per tornare a 4cast, non possiamo neanche scegliere cosa fare. Come specie dovremmo, soprattutto in condizioni estreme, mirare alla nostra conservazione, in modo naturale e spontaneo. Un conto è filosofeggiare dicendo che se ci estinguiamo la natura può fregarsene altamente, un conto è svegliarsi domattina e smettere di appartenere a una specie, ponendo fine alla stessa per inerzia o suicidio di massa.
    Ultima modifica di inocs; 01/10/2015 alle 22:47
    I modelli fanno e disfanno. I santoni del web cianciano.

    *
    Always looking at the sky

    *

  9. #99
    Vento fresco L'avatar di Albert0
    Data Registrazione
    31/10/08
    Località
    Udine nord
    Età
    51
    Messaggi
    2,432
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Citazione Originariamente Scritto da Senmut Visualizza Messaggio
    Quando avremmo cominciato ad usare la clava per menare mazzate?
    Giusto per avere un inquadramento temporale e vedere se "i conti tornano" ... .
    I primi utensili in pietra hanno 2-3 milioni di anni. Coincide con l'inizio del genere Homo ( che ha fra gli aspetti piu' caretteritici essere bipede).
    Comunque di questi inizi poco mi importa ( e comunque si rimane sullo speculativo) quello che volevo dire e' il seguente.
    L'intelligenza di solito da' scarsi vantaggi, ed e' evidentissimo guardando le varie specie
    Il "disolito" non vale se con l'intelligenza sviluppi una tecnologia, allora si che c'e' un vantaggio.
    E il discorso sugli alieni non e' su specie genericamente intelligenti, ma su civilita' tecnologiche.


    Citazione Originariamente Scritto da inocs Visualizza Messaggio
    Cosa intendo? Che l'autocoscienza, la capacità di concettualizzazione, la capacità di linguaggio, le abilità mentali così spinte di noi uomini, possono serenamente essere banali e frutto del puro caso (e per me lo sono, anche perché difficilmente potrebbe esistere un livello superiore realmente risolutivo)
    Concordo. Poteva succedere che ci fermavamo al livello del paleolitico. A un certo punto sono nate delle super-facolta che ci hanno portato all'agricoltura, da li in poi siamo diventati inarrestabili. Ma non era una strada obbligata, non c'e' un vantaggio evolutivo stringente che spinge a un aumento esagerato di intelligenza. Dopoutto gli scimpanze sono molto simili a noi ma non sono avanzati.
    Ultima modifica di Albert0; 02/10/2015 alle 00:21

  10. #100
    Brezza tesa L'avatar di LucaOly85
    Data Registrazione
    22/08/07
    Località
    Brivio
    Messaggi
    986
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siamo soli nell'universo?

    Visto che si sta parlando del fatto che l'intelligenza sia un fenomeno casuale o meno, e sperando che non ne abbiate già parlato, sarebbe ingiusto non menzionare, magari per mera provocazione, qualche versione del principio antropico (partecipatorio e ultimo), secondo i quali l'universo deve evolvere per produrre degli osservatori coscienti, a meno di rimanere in una nube di "indeterminazione".

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •