Pagina 4 di 7 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 61
  1. #31
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    870
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Ormai statisticamente ci siamo giocati, per questa e le prossime generazioni, eruzioni da VEI 7 a salire. Ovviamente è solo un conto statistico e magari domani avremo una supereruzione ma obiettivamente per questo secolo non ci sono motivi per pensare ad una grande eruzione. Se qualcuno spera nella propria vita, per quanto lunga, in un evento del genere per avere la neve oltre l'uscio di casa propria (o averla più frequentemente) allora si può attaccare al tram.

  2. #32
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da ovestest Visualizza Messaggio
    Ormai statisticamente ci siamo giocati, per questa e le prossime generazioni, eruzioni da VEI 7 a salire. Ovviamente è solo un conto statistico e magari domani avremo una supereruzione ma obiettivamente per questo secolo non ci sono motivi per pensare ad una grande eruzione. Se qualcuno spera nella propria vita, per quanto lunga, in un evento del genere per avere la neve oltre l'uscio di casa propria (o averla più frequentemente) allora si può attaccare al tram.
    Perché ce la siamo giocati, sono eventi indipendenti tra loro che si verificano una o due volte per millennio ma possono anche avvenire in tempi ravvicinati.
    La probabilità vedere una VEI7 durante la vita di una persona è sempre stata bassa, attorno al 10-20% (non lo sappiamo con certezza) ma di sicuro non è influenzata più di tanto dal fatto che ci sia stato Tambora duecento anni fa. Molto più frequenti sono invece le eruzioni VEI6, che possono essere anche molto più forti di Pinatubo che ha raggiunto a malapena il livello di VEI6. Gli ultimi decenni in fatto di eruzioni esplosive sono stati molto tranquilli, anche se abbiamo avuto due eventi effusivi di dimensioni notevoli (Holuhraun in Islanda nel 2014 e Kilauea quest'anno).
    La probabilità di avere nei prossimi decenni una eruzione più forte di quelle avute nel ventesimo secolo non è affatto bassa.

    Non che questo aiuterebbe ad avere la neve sull'uscio di casa, le grandi eruzioni portano estati fresche ma spesso inverni molto miti negli anni successivi, difficilmente una singola eruzione potrà invertire il GW.

  3. #33
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Questa pubblicazione contiene una lista dei vulcani che potrebbero potenzialmente produrre eruzioni VEI 7 o superiori (tabella 3), è una lista molto lunga e personalmente non comprenderei vulcani che non rispondano ad almeno due-tre dei criteri proposti, molti dei vulcani italiani ad esempio sono in lista solo per il criterio storico ma sono quasi certamente estinti (certo che l'Italia fino a poche decine di migliaia di anni fa era bella movimentata!).

    Anticipating future Volcanic Explosivity Index (VEI) 7 eruptions and their chilling impacts | Geosphere | GeoScienceWorld

  4. #34
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    870
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Perché ce la siamo giocati, sono eventi indipendenti tra loro che si verificano una o due volte per millennio ma possono anche avvenire in tempi ravvicinati.
    La probabilità vedere una VEI7 durante la vita di una persona è sempre stata bassa, attorno al 10-20% (non lo sappiamo con certezza) ma di sicuro non è influenzata più di tanto dal fatto che ci sia stato Tambora duecento anni fa. Molto più frequenti sono invece le eruzioni VEI6, che possono essere anche molto più forti di Pinatubo che ha raggiunto a malapena il livello di VEI6. Gli ultimi decenni in fatto di eruzioni esplosive sono stati molto tranquilli, anche se abbiamo avuto due eventi effusivi di dimensioni notevoli (Holuhraun in Islanda nel 2014 e Kilauea quest'anno).
    La probabilità di avere nei prossimi decenni una eruzione più forte di quelle avute nel ventesimo secolo non è affatto bassa.

    Non che questo aiuterebbe ad avere la neve sull'uscio di casa, le grandi eruzioni portano estati fresche ma spesso inverni molto miti negli anni successivi, difficilmente una singola eruzione potrà invertire il GW.

    Mah....eruzioni VEI6 sono ben poca cosa in termini di cambiamenti climatici (vedi Pinatubo all'inizio degli anni novanta che portò solo una modesta rinfrescata mondiale di qualche mese). Le uniche eruzioni che possono avere effetti sensibili sul clima sono i VEI7 (e comunque, vedi Tambora, hanno effetti di 1-2 anni) e soprattutto i “cataclismatici” VEI8, ma qui si entra in casi di estinzioni di massa. In ogni caso eruzioni VEI7 (ripeto i VEI6 nemmeno li considero) se ne verificano poche nel corso dei secoli e negli ultimi duecento anni ce ne sono stati almeno due, anzi forse uno solo visto che il Krakatoa non viene considerato come una eruzione di livello 7 ma 6.
    Guarda tu stesso quante sono poche le eruzioni di livello 7 e 8.
    List of largest volcanic eruptions - Wikipedia

    Dal momento in cui ce ne stata già una, livello 7, appena due secoli fa difficilmente ne avremo un’altra entro pochi secoli (e anche quando avvenisse alla fine di questo saremmo già quasi tutti morti).

  5. #35
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    51
    Messaggi
    1,173
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da ovestest Visualizza Messaggio
    Mah....eruzioni VEI6 sono ben poca cosa in termini di cambiamenti climatici (vedi Pinatubo all'inizio degli anni novanta che portò solo una modesta rinfrescata mondiale di qualche mese). Le uniche eruzioni che possono avere effetti sensibili sul clima sono i VEI7 (e comunque, vedi Tambora, hanno effetti di 1-2 anni) e soprattutto i “cataclismatici” VEI8, ma qui si entra in casi di estinzioni di massa. In ogni caso eruzioni VEI7 (ripeto i VEI6 nemmeno li considero) se ne verificano poche nel corso dei secoli e negli ultimi duecento anni ce ne sono stati almeno due, anzi forse uno solo visto che il Krakatoa non viene considerato come una eruzione di livello 7 ma 6.
    Guarda tu stesso quante sono poche le eruzioni di livello 7 e 8.
    List of largest volcanic eruptions - Wikipedia

    Dal momento in cui ce ne stata già una, livello 7, appena due secoli fa difficilmente ne avremo un’altra entro pochi secoli (e anche quando avvenisse alla fine di questo saremmo già quasi tutti morti).
    Tutto vero! In realtà però le eruzioni, come già ti è stato detto, sono eventi statisticamente indipendenti come i numeri del lotto; se oggi esce il 7, la prossima settimana statisticamente ha la stessa probabilità di uscire di oggi .

    E' invece vero che la probabilità che avvengano eruzioni di un certo tipo diminuisce all'aumentare del VEI.
    "I don't need Google. My wife knows everything"
    Daniele

  6. #36
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    51
    Messaggi
    1,173
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Da notare che l'indice VEI non è comunque necessariamente correlato alla quantità di SO2 emessa, parametro fondamentale ai fini delle potenziali modificazioni climatiche.
    "I don't need Google. My wife knows everything"
    Daniele

  7. #37
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Tutto vero! In realtà però le eruzioni, come già ti è stato detto, sono eventi statisticamente indipendenti come i numeri del lotto; se oggi esce il 7, la prossima settimana statisticamente ha la stessa probabilità di uscire di oggi .

    E' invece vero che la probabilità che avvengano eruzioni di un certo tipo diminuisce all'aumentare del VEI.
    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Da notare che l'indice VEI non è comunque necessariamente correlato alla quantità di SO2 emessa, parametro fondamentale ai fini delle potenziali modificazioni climatiche.
    Ottime osservazioni, oltre alla potenza dell'eruzione sono importanti la quantità di gas presenti, la quantità che riesce effettivamente a ragiungere la stratosfera (che in una eruzione laterale tipo St Helen ad esempio sarà molto piccola), la collocazione geografica (vicino all'equatore impatta di più anche perché le polveri si distribuiscono su entrambi gli emisferi), la stagione...

    Però non è del tutto vero che sono eventi indipendenti come al lotto, una volta che un vulcano ha prodotto una eruzione molto potente non può ripetersi a breve, quindi la probabilità un pochino scende. Tutti gli altri vulcani sono indipendenti, ma essendo un numero molto limitato con potenziale da VEI 7 l'impatto sulla probabilità è significativo.

  8. #38
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da ovestest Visualizza Messaggio
    Mah....eruzioni VEI6 sono ben poca cosa in termini di cambiamenti climatici (vedi Pinatubo all'inizio degli anni novanta che portò solo una modesta rinfrescata mondiale di qualche mese). Le uniche eruzioni che possono avere effetti sensibili sul clima sono i VEI7 (e comunque, vedi Tambora, hanno effetti di 1-2 anni) e soprattutto i “cataclismatici” VEI8, ma qui si entra in casi di estinzioni di massa. In ogni caso eruzioni VEI7 (ripeto i VEI6 nemmeno li considero) se ne verificano poche nel corso dei secoli e negli ultimi duecento anni ce ne sono stati almeno due, anzi forse uno solo visto che il Krakatoa non viene considerato come una eruzione di livello 7 ma 6.
    Guarda tu stesso quante sono poche le eruzioni di livello 7 e 8.
    List of largest volcanic eruptions - Wikipedia

    Dal momento in cui ce ne stata già una, livello 7, appena due secoli fa difficilmente ne avremo un’altra entro pochi secoli (e anche quando avvenisse alla fine di questo saremmo già quasi tutti morti).
    Quindi secondo te solo Tambora 1815 e Samalas (Rinjani) 1257 hanno avuto un impatto climatico importante nell'ultimo millennio? Mi sembra molto forzato.

    Dopo Pinatubo le temperature globali sono scese di mezzo grado per due anni, non qualche mese. E Pinatubo era una VEI6 molto piccola, ai limiti inferiori della categoria.


    Anche Krakatoa in realtà era una VEI 6 piuttosto piccola, in base alle polveri ritrovate nei ghiacci antartici doveva essere poco più grande di Pinatubo e simile a Novarupta. Come solfati risulta addirittura inferiore a Pinatubo, come si vede in questa ricostruzione (Pinatubo è l'ultima della serie, Krakatoa l'ultima del XIX secolo e viene superata da altre tre eruzioni solo nell'800). È rimasta molto impressa nell'immaginario collettivo per via dell'elevato numero di vittime e per lo tsunami, ma eruzioni di quel genere ce ne possono essere facilmente due o tre per ogni secolo. L'impatto sul clima risulta meno evidente e duraturo adesso perché si inserisce su un trend crescente, ma sui dati di heat content una eruzione come Pinatubo lascia tracce per oltre un decennio


    Andando indietro nel tempo i dati dei solfati diventano meno attendibili e più difficili da collocare temporalmente, ma ci dicono che gli ultimi millenni sono stati relativamente tranquilli.

    Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?-rcpjuxu.jpg

    In realtà non sappiamo cosa potrà succedere nei prossimi secoli/decenni, la probabilità di eventi veramente estremi è sempre bassa ma non c'è motivo di ritenere che adesso sia più bassa di altre epoche storiche.

  9. #39
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,134
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    chi è quel picco alla metà del '200

  10. #40
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    870
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Quindi secondo te solo Tambora 1815 e Samalas (Rinjani) 1257 hanno avuto un impatto climatico importante nell'ultimo millennio? Mi sembra molto forzato.

    Dopo Pinatubo le temperature globali sono scese di mezzo grado per due anni, non qualche mese. E Pinatubo era una VEI6 molto piccola, ai limiti inferiori della categoria.
    Immagine


    Anche Krakatoa in realtà era una VEI 6 piuttosto piccola, in base alle polveri ritrovate nei ghiacci antartici doveva essere poco più grande di Pinatubo e simile a Novarupta. Come solfati risulta addirittura inferiore a Pinatubo, come si vede in questa ricostruzione (Pinatubo è l'ultima della serie, Krakatoa l'ultima del XIX secolo e viene superata da altre tre eruzioni solo nell'800). È rimasta molto impressa nell'immaginario collettivo per via dell'elevato numero di vittime e per lo tsunami, ma eruzioni di quel genere ce ne possono essere facilmente due o tre per ogni secolo. L'impatto sul clima risulta meno evidente e duraturo adesso perché si inserisce su un trend crescente, ma sui dati di heat content una eruzione come Pinatubo lascia tracce per oltre un decennio

    Immagine

    Andando indietro nel tempo i dati dei solfati diventano meno attendibili e più difficili da collocare temporalmente, ma ci dicono che gli ultimi millenni sono stati relativamente tranquilli.

    Eruzioni potenti in un prossimo futuro ?-rcpjuxu.jpg

    In realtà non sappiamo cosa potrà succedere nei prossimi secoli/decenni, la probabilità di eventi veramente estremi è sempre bassa ma non c'è motivo di ritenere che adesso sia più bassa di altre epoche storiche.
    Sì, resto convinto che il Pinatubo abbia avuti effetti molto limitati sul clima terrestre. Oggettivamente l'ultima eruzione vulcanica che ha avuto conseguenze consistenti è stato il Tambora nel 1815 anche se la durata di quegli effetti, almeno quelli più grossi, fu di circa due anni.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •