Pagina 5 di 57 PrimaPrima ... 345671555 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 564
  1. #41
    Vento moderato
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    1,121
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    C'entra poco e niente ma lo conoscete? Bellissimo racconto da cui fu tratto questo cortometraggio.
    Voce di Toni Servillo.


  2. #42
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    865
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    C'entra poco e niente ma lo conoscete? Bellissimo racconto da cui fu tratto questo cortometraggio.
    Voce di Toni Servillo.

    Si ho visto il film intero

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  3. #43
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    981
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Marco Tersigni Visualizza Messaggio
    A mio avviso l'ulivo può tranquillamente reggere il clima padano. Io abito in provincia di Frosinone dove le minime spesso raggiungono valori intorno ai -5/-10°C, le gelate sono una costante dei mesi invernali eppure non ho mai visto danni alle colture. Forse sono ulivi acclimatati a queste condizioni particolari.. non saprei.
    No no, guarda, non regge, almeno per la produzione. Qualche anno fa uno ci ha provato a Carpi, ma ha dovuto lasciar stare. Fidati.

  4. #44
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    4,388
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    No no, guarda, non regge, almeno per la produzione. Qualche anno fa uno ci ha provato a Carpi, ma ha dovuto lasciar stare. Fidati.
    Ci sono vari tipi di olivo però, quelli più resistenti e quelli meno resistenti al freddo. Forse la pianura padana è troppo umida.

  5. #45
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,972
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    A parte il freddo invernale un altro nemico dell'olivo coltura è l'umidità estiva che porta gli attacchi della mosca.
    Da me se piove troppo in estate succede che non si raccoglie nulla specie nei terreni bassi per colpa della mosca.

  6. #46
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,972
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    C'entra poco e niente ma lo conoscete? Bellissimo racconto da cui fu tratto questo cortometraggio.
    Voce di Toni Servillo.

    Nell'Abruzzo interno ci vorrebbe un uomo così......

  7. #47
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,620
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Ci sono diverse varietà di olivo, come ha detto paxo, alcune sono più resistenti al freddo di altre (in Abruzzo, ad esempio, la Toccolana è coltivata sulla Maiella sui 700 m, è molto resistente).
    In pianura padana, oltre a gelate inferiori ai -10°C che l'olivo soffre molto, specie se ripetute e frequenti, c'è anche umidità molto elevata, sia in inverno che in estate.
    Rispondendo pure ad Ennio, ci sono varietà di olivo acclimatate anche in climi ad estati un po' più piovose, come la zona del Garda

  8. #48
    Burrasca L'avatar di Marco Tersigni
    Data Registrazione
    27/10/06
    Località
    Anitrella (FR) - Pescasseroli (Aq)
    Età
    30
    Messaggi
    6,808
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ci sono diverse varietà di olivo, come ha detto paxo, alcune sono più resistenti al freddo di altre (in Abruzzo, ad esempio, la Toccolana è coltivata sulla Maiella sui 700 m, è molto resistente)
    In pianura padana, oltre a gelate inferiori ai -10°C che l'olivo soffre molto, specie se ripetute e frequenti, c'è anche umidità molto elevata, sia in inverno che in estate.
    Rispondendo pure ad Ennio, ci sono varietà di olivo acclimatate anche in climi ad estati un po' più piovose, come la zona del Garda
    Io ambito in un fondovalle vicinissimo al fiume Liri, l'umidità e le nebbie sono frequenti così come i temporali estivi. L'ulivo regge benissimo, ci sono annate dove però, come ha giustamente detto Ennio, non si raccoglie nulla a causa della mosca favorita dalle precipitazioni estive. Certo la produzione è quella che è, noi abbiamo circa 40 piante e ci bastano solo per il fabbisogno annuale della nostra famiglia e a volte neanche per quello . Per quanto riguarda il gelo, ho visto una fortissima resistenza alle gelate ed alle nevicate.

  9. #49
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    16/09/17
    Località
    Troina (En) 1014 mslm
    Messaggi
    457
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Le piante di ulivo tipiche della zona fanno fatica a crescere nei pressi di Troina, cioè sopra 800m slm, e solo se esposte a sud riescono a concludere qualcosa. Queste non riuscirebbero mai e poi mai a sopravvivere alla pianura padana. I due nemici giurati dell'ulivo sono piogge eccessive, come è stato già detto, e la poca insolazione. Il freddo (e anche la neve) lo reggono abbastanza bene. Più volte da me ho assistito alla rottura di rami causa peso delle olive + peso neve.
    Non conosco le varietà coltivate al nord Italia, ma faccio fatica ad immaginare piante ben produttive e in salute. Il clima è troppo distante da quello a loro più consono. Già solo per le piogge estive. Per dire, la scorsa estate è stata fra le più piovose mai avute in Sicilia con due parentesi umide e instabili a fine giugno e quasi tutto agosto. Da me l'annata era magra già in partenza, ma quel poco raccolto è andato perso a causa della mosca e dei terreni troppo umidi. Sono letteralmente marcite.

    Comunque, io posseggo poco più di 100 piante a circa 300m slm. Il terreno è distante e a valle rispetto al paese. Soleggiato e asciutto, se non addirittura arido, in primavera-estate. Di queste piante la maggior parte sono secolari e il restante non ha meno di 40 anni. In poche parole, sono una meraviglia, e non solo perchè possono fare 80-90kg ciascuna nelle annate migliori

    Da una settimana circa abbiamo iniziato la potatura. Non venivano toccate da due anni e hanno bisogno di una svecchiata. La stagione 2019 dovrebbe andare molto bene, sempre se non continua con le piogge infinite, cosa che per adesso sembra difficile...

  10. #50
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    981
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Umidità o meno, io qui sto in media a 75 gelate/anno e in ogni decade si è scesi sotto i -15

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •