Pagina 8 di 45 PrimaPrima ... 67891018 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 449
  1. #71
    Brezza tesa L'avatar di Fraxinus90
    Data Registrazione
    09/02/13
    LocalitÓ
    Salandra (MT) 598 mt
    EtÓ
    29
    Messaggi
    539
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Per quanto riguarda la qualitÓ dell'olio questa dipende per la maggior parte dalla cultivar. Per esempio se qualche pugliese mi pu˛ confermare la " coratina" produce tendenzialmente olio dal retrogusto amarognolo e piccante per la maggior concentrazione di polifenoli
    Poi dipende dai gusti delle persone. C'Ŕ chi lo preferisce delicato e chi pi¨ forte

  2. #72
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,424
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Anche qui nelle zone pi¨ soleggiate ci sono piccoli appezzamenti con piante piccole. Per˛ devono trovarsi ben esposte al sole altrimenti non crescono proprio, restano piantine piccole con rami sottili.
    Quelli che crescono da te credo sia la Toccolana, varietÓ autoctona della zona, molto resistente al gelo

  3. #73
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    LocalitÓ
    Modena, campagna Est m30
    EtÓ
    59
    Messaggi
    923
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Nowcasting vegetazione 2019-20190126_090432.jpg
    Giovedý il mio pescheto

    Interessantissima la discussione sugli ulivi! Grazie a tutti i contributi!
    Sulla larghezza delle foglie degli ulivi di Laives (ma sono al piano?!), anche indipendente dalla varietÓ, Ŕ un'effetto della piovositÓ estiva, comune in tutta l'area prealpina.
    Ultima modifica di alnus; 26/01/2019 alle 12:47

  4. #74
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,424
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Ad un'attenta osservazione oggi, alcuni olmi su alcuni rami avevano delle gemme un po' rigonfiate (Ŕ uno degli alberi precoci ho notato)

  5. #75
    Brezza tesa L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    LocalitÓ
    Modena, campagna Est m30
    EtÓ
    59
    Messaggi
    923
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Oggi ho salito un bel sentiero ripido come piace a me, da Caltrano, presso Piovene Rocchete (Vicenza) 280 m, fino ad un bivio alla quota di 1.000 m presso il monte Sunio, ormai sul margine meridionale dell'Altopiano di Asiago. Sono rimasto sorpreso dalla forte differenza rispetto a sentieri analoghi in Valcamonica e Vallagarina. LÓ grande varietÓ di specie, soprattutto Vallagarina con faggio giÓ dai 250 m (anche se la specie pi¨ numerosa Ŕ sempre il carpino nero) qua praticamente ostryeto puro. Va precisato che in Valcamonica e Vallagarina si trattava di vallette ripide esposte a NW.
    Qui sul bordo Sud dell'altopiono dei Sette Comuni invece i faggi cominciavano improvvisamente grandi e quasi puri a 900 m, con qualche pino nero.
    Ultima modifica di alnus; 10/02/2019 alle 00:10

  6. #76
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,424
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Gemme leggermente gonfie su alberi come olmi, alcuni mandorli con qualche fiore sbocciato

  7. #77
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    16/09/17
    LocalitÓ
    Troina (En) 1014 mslm
    Messaggi
    405
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Mandorli selvatici giÓ fioriti. Quelli domestici partiranno fra qualche giorno, anche se con il freddo e il vento previsti ho paura che ritarderanno o ancora peggio, si rovinerÓ la fioritura. Quest'anno mi cimenter˛ per la prima volta nell'innesto. Mandorlo su mandorlo e pesco su mandorlo...

  8. #78
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,424
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da SimoTroina Visualizza Messaggio
    Mandorli selvatici giÓ fioriti. Quelli domestici partiranno fra qualche giorno, anche se con il freddo e il vento previsti ho paura che ritarderanno o ancora peggio, si rovinerÓ la fioritura. Quest'anno mi cimenter˛ per la prima volta nell'innesto. Mandorlo su mandorlo e pesco su mandorlo...
    Se dovessi avre un mandorleto sceglierei varietÓ il pi¨ possibile tardive

  9. #79
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    16/09/17
    LocalitÓ
    Troina (En) 1014 mslm
    Messaggi
    405
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Se dovessi avre un mandorleto sceglierei variet├* il pi├╣ possibile tardive
    Le variet├* presenti sul mio terreno fioriscono tutte da met├* febbraio. Ne conto almeno cinque diverse, dalla pi├╣ precoce che fruttifica a met├* luglio caratterizzata da un guscio tanto molle da potersi rompere con le dita, alle pi├╣ tardive di fine agosto.
    Sono variet├* talmente antiche (stiamo parlando alberi che hanno pi├╣ di 100 anni) da non sapere dare nome ufficiale. Sinceramente non so nemmeno se sia possibile individuare un nome specie specifico, considerando decenni di impollinazioni incrociate. Io le conosco solo con i nomi dialettali, ma mi sforzer├▓ di trovarli e soprattutto di non farle scomparire. Di una me ne sono rimaste non pi├╣ di quattro piante, tutte ormai morenti...

  10. #80
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,424
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione 2019

    Citazione Originariamente Scritto da SimoTroina Visualizza Messaggio
    Le variet├* presenti sul mio terreno fioriscono tutte da met├* febbraio. Ne conto almeno cinque diverse, dalla pi├╣ precoce che fruttifica a met├* luglio caratterizzata da un guscio tanto molle da potersi rompere con le dita, alle pi├╣ tardive di fine agosto.
    Sono variet├* talmente antiche (stiamo parlando alberi che hanno pi├╣ di 100 anni) da non sapere dare nome ufficiale. Sinceramente non so nemmeno se sia possibile individuare un nome specie specifico, considerando decenni di impollinazioni incrociate. Io le conosco solo con i nomi dialettali, ma mi sforzer├▓ di trovarli e soprattutto di non farle scomparire. Di una me ne sono rimaste non pi├╣ di quattro piante, tutte ormai morenti...
    Potresti farne degli innesti o delle margotte

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •