Pagina 11 di 18 PrimaPrima ... 910111213 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 172
  1. #101
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    714
    Menzionato
    98 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Le variazioni del campo magnetico come influenzano il clima terrestre?
    Bella domanda a cui però non so dare risposta, ci ho ragionato molto ma anche a livello scientifico si trova poco.

    Io però mi riferivo alle proxy solari, non al clima.


    Per vedere se ho capito: la linea nera dunque è la ricostruzione più fine ed esatta delle temperature, quella rossa invece è un artefatto del modello usato?
    La rossa è una combinazione di proxy fatta con una tecnica che liscia molto i dati quindi perde precisione, credo che lo abbiano fatto solo per dimostrare la robustezza dell'andamento generale della serie.
    L'artefatto è soltanto la parte finale, visto che non tutte le proxy coprono l'intero periodo nell'ultimo secolo ne rimangono poche e questo introduce una distorsione verso l'alto, meglio affidarsi alle misurazioni dirette.


    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  2. #102
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,658
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Bella domanda a cui però non so dare risposta, ci ho ragionato molto ma anche a livello scientifico si trova poco.
    Grazie snow

    Come si è dedotta dunque una correlazione? Siamo sicuri sia causale?

  3. #103
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    923
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Posto qui quest'informazione ma vi prego di prenderla con le dovute accortezze.
    Mio padre lavora come fisico al dip. di fisica dell'Università di Perugia, che è però strettamente unito a geologia.
    Insomma lui mi ha parlato di questo studente che è andato a fare delle rilevazioni nel settore SE dell'Iran e, dalle rocce prelevate, risalenti a varie centinaia di migliaia di anni fa, sono stati ricostruiti valori di CO2 estremamente elevati in un periodo che risale a circa 380-400.000 anni fa.
    Babbo parla di una ricerca che evidenzia quantità molto superiori a quelle rilevate oggi (concentrazioni superiori ai 1200 ppm), che ebbero un repentino incremento in davvero poco tempo.
    Da quando sono state fatte queste ricerche (da qual che ho dedotto 2-3 mesi fa) si sta procedendo per creare tutta una rete di rilevazioni nell'area per evidenziare qualche anomalia od errore nei suoi rilevamenti. Comunque una cosa davvero incredibile e che mi ha lasciato del tutto spiazzato anche perché non ho mai letto nessuna ricerca o articolo in cui si parlasse di concentrazioni superiori ai 380 ppm negli ultimi 800.000 anni (i rilevamenti di Vostok evidenziano una quantità proprio intorno ai 380 ppm più o meno nello stesso periodo della ricerca iraniana).

    Ora chiedo a voi se conoscete ricerche che indichino quantità di CO2 così elevate oppure rilevazioni che mostrino dati similari.
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



  4. #104
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,005
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarl Visualizza Messaggio
    Posto qui quest'informazione ma vi prego di prenderla con le dovute accortezze.
    Mio padre lavora come fisico al dip. di fisica dell'Università di Perugia, che è però strettamente unito a geologia.
    Insomma lui mi ha parlato di questo studente che è andato a fare delle rilevazioni nel settore SE dell'Iran e, dalle rocce prelevate, risalenti a varie centinaia di migliaia di anni fa, sono stati ricostruiti valori di CO2 estremamente elevati in un periodo che risale a circa 380-400.000 anni fa.
    Babbo parla di una ricerca che evidenzia quantità molto superiori a quelle rilevate oggi (concentrazioni superiori ai 1200 ppm), che ebbero un repentino incremento in davvero poco tempo.
    Da quando sono state fatte queste ricerche (da qual che ho dedotto 2-3 mesi fa) si sta procedendo per creare tutta una rete di rilevazioni nell'area per evidenziare qualche anomalia od errore nei suoi rilevamenti. Comunque una cosa davvero incredibile e che mi ha lasciato del tutto spiazzato anche perché non ho mai letto nessuna ricerca o articolo in cui si parlasse di concentrazioni superiori ai 380 ppm negli ultimi 800.000 anni (i rilevamenti di Vostok evidenziano una quantità proprio intorno ai 380 ppm più o meno nello stesso periodo della ricerca iraniana).

    Ora chiedo a voi se conoscete ricerche che indichino quantità di CO2 così elevate oppure rilevazioni che mostrino dati similari.
    no
    concentrazioni di quell'ordine di grandezza le ho viste attestare solo in periodi decisamente più antichi del pleistocene, ma è anche vero che non mi pare di aver letto frequentemente di studi effettuati in contesti geografici analoghi

  5. #105
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,658
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarl Visualizza Messaggio
    Posto qui quest'informazione ma vi prego di prenderla con le dovute accortezze.
    Mio padre lavora come fisico al dip. di fisica dell'Università di Perugia, che è però strettamente unito a geologia.
    Insomma lui mi ha parlato di questo studente che è andato a fare delle rilevazioni nel settore SE dell'Iran e, dalle rocce prelevate, risalenti a varie centinaia di migliaia di anni fa, sono stati ricostruiti valori di CO2 estremamente elevati in un periodo che risale a circa 380-400.000 anni fa.
    Babbo parla di una ricerca che evidenzia quantità molto superiori a quelle rilevate oggi (concentrazioni superiori ai 1200 ppm), che ebbero un repentino incremento in davvero poco tempo.
    Da quando sono state fatte queste ricerche (da qual che ho dedotto 2-3 mesi fa) si sta procedendo per creare tutta una rete di rilevazioni nell'area per evidenziare qualche anomalia od errore nei suoi rilevamenti. Comunque una cosa davvero incredibile e che mi ha lasciato del tutto spiazzato anche perché non ho mai letto nessuna ricerca o articolo in cui si parlasse di concentrazioni superiori ai 380 ppm negli ultimi 800.000 anni (i rilevamenti di Vostok evidenziano una quantità proprio intorno ai 380 ppm più o meno nello stesso periodo della ricerca iraniana).

    Ora chiedo a voi se conoscete ricerche che indichino quantità di CO2 così elevate oppure rilevazioni che mostrino dati similari.
    Complimenti intanto per il mestiere di tuo padre, bello!

    No, non ne sono a conoscenza. Le uniche concentrazioni di CO2 più alte risalirebbero all'Eocene, ma siamo tra i 56 e i 34 milioni di anni fa.

    Magari si è verificato un errore nella rilevazione, oppure i dati sono stati influenzati da altro che non dai livelli di CO2?

  6. #106
    Vento moderato
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    1,010
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Considera che con il blu è indicato l'intervallo 0-1200 m, per cui può darsi che nel centro-nord della Francia il limite dei ghiacci perenni fosse anche più basso.
    Ricordo inoltre che per ottenere le altimetrie odierne bisogna togliere 120 m almeno: per cui 1200 m divengono 1080 m di oggi.
    @burian br Perchè? Per la diminuzione dei livello dei mari?

  7. #107
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    923
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    no
    concentrazioni di quell'ordine di grandezza le ho viste attestare solo in periodi decisamente più antichi del pleistocene, ma è anche vero che non mi pare di aver letto frequentemente di studi effettuati in contesti geografici analoghi
    Infatti la situazione mi sembra molto particolare, comunque è una novità non indifferente.
    Chiederò al mio vecchio sviluppi successivi
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



  8. #108
    Bava di vento
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    164
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Se non sbaglio i rilevamenti di Vostok e di tutte le carote di ghiaccio sono delle analisi delle microbolle non valori ricavati da altre misure. Comunque la cosa è interessante.

  9. #109
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    24
    Messaggi
    3,658
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da ovestest Visualizza Messaggio
    @burian br Perchè? Per la diminuzione dei livello dei mari?
    Sì, credo che nella mappa ci si riferisse ai metri sul livello del mare di allora, che era -120 m rispetto a quello di oggi. Quindi ogni altimetria era 120 m più alta rispetto ad oggi, perchè era diverso lo zero altimetrico dato dal mare.

  10. #110
    Vento moderato
    Data Registrazione
    07/01/12
    Località
    Lombar-Emil-Laz-Campa-Abruz-Sicil
    Messaggi
    1,010
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: il td della paleoclimatologia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Sì, credo che nella mappa ci si riferisse ai metri sul livello del mare di allora, che era -120 m rispetto a quello di oggi. Quindi ogni altimetria era 120 m più alta rispetto ad oggi, perchè era diverso lo zero altimetrico dato dal mare.
    Non lo so ma potrebbe essere

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •