Pagina 6 di 11 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 104

Discussione: Foto di fiumi

  1. #51
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,424
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da Welfl Visualizza Messaggio
    Due foto di @nicholas del fiume Adige a Lasa (quota 800m) in val Venosta, foto scattate nei giorni scorsi. Si nota l'acqua che fuma e congela sulle superfici poco sopra. L'acqua si aggirava sui 0°C mentre la temperatura dell'aria era sui -24°C!!!

    Immagine

    Immagine
    Strano che non abbia cominciato a ghiacciarsi

  2. #52
    Vento teso L'avatar di Welfl
    Data Registrazione
    15/09/13
    Località
    Alto Adige-Südtirol; Lunigiana (MS)
    Età
    29
    Messaggi
    1,945
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Strano che non abbia cominciato a ghiacciarsi
    Si l’Adige è molto raro che riesca a ghiacciare lungo tutto il suo percorso anche se la temperatura dell’acqua è sempre vicina allo zero per tutto il periodo invernale…è molto più facile che riesca a ghiacciare il fiume Isarco anche in centro a Bolzano.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  3. #53
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,424
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da Welfl Visualizza Messaggio
    Si l’Adige è molto raro che riesca a ghiacciare lungo tutto il suo percorso anche se la temperatura dell’acqua è sempre vicina allo zero per tutto il periodo invernale…è molto più facile che riesca a ghiacciare il fiume Isarco anche in centro a Bolzano.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Non intendevo lungo tutto il percorso ( mica siamo in Siberia) ma solo nei bordi all'interno delle curve ed in tutti i punti dove la corrente è più debole, come immagino faccia anche l'Isarco a Bolzano, non certo nelle gole subito a monte del capoluogo.

  4. #54
    Vento teso L'avatar di Welfl
    Data Registrazione
    15/09/13
    Località
    Alto Adige-Südtirol; Lunigiana (MS)
    Età
    29
    Messaggi
    1,945
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Non intendevo lungo tutto il percorso ( mica siamo in Siberia) ma solo nei bordi all'interno delle curve ed in tutti i punti dove la corrente è più debole, come immagino faccia anche l'Isarco a Bolzano, non certo nelle gole subito a monte del capoluogo.
    Intendo che fa fatica a ghiacciare a Glorenza come in bassa atesina non ghiacciare interamente lungo tutto il percorso ci mancherebbe.
    Comunque fino agli anni 80 era norma che ghiacciasse molto di più è in BassaAtesina mi racconta mia nonna che passavano lastroni di ghiaccio fino a marzo inoltrato.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  5. #55
    Vento fresco
    Data Registrazione
    09/07/09
    Località
    Berna (CH), 550m
    Messaggi
    2,280
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Bella discussione. Da qualche tempo le sorgenti dei fiumi sono diventate per me un punto di interesse.
    Nel febbraio 2019 ho avuto la pssobilità di visitare la sorgente nientemeno che del Danubio, nella Foresta Nera vicino Friburgo in Brisgovia.
    A dire il vero il fiume assume il nome di Danubio dalla città di Donaueschingen, dove si incontrano i torrenti Breg e Brigach. Il più lungo dei due torrenti, il Breg, rappresenta praticamente il ramo orginario del Danubio stesso e alla sua sorgente, a 1078m di quota, si trova una targa esplicativa e anche una statua allegorica, se così vogliamo.
    Il Berg sgorga a 100m in linea d'aria dallo spartiacque con il Reno. Una goccia di pioggia che cascasse dunque 100m più in là finirebbe quindi nel Mar del Nord invece che nel Mar Nero (mi ha sempre affascinato questa cosa )

    Foto di fiumi-img_20190217_125356.jpg

    Foto di fiumi-gopr0792.jpg

    Questo misero rigagnolo largo non più della larghezza di passo diventerà dopo qualche centinaio di km uno dei più importanti, imponenti e decantati fiumi d'Europa.
    Foto di fiumi-img_20190217_150252.jpg

  6. #56
    Vento fresco
    Data Registrazione
    09/07/09
    Località
    Berna (CH), 550m
    Messaggi
    2,280
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da Welfl Visualizza Messaggio
    Pensa che a Bolzano sud l’Isarco incontra l’Adige e anche lì succede la stessa cosa. L’Isarco porta circa il doppio dell’acqua dell’’Adige eppure il nome che “vince” è l’Adige.
    L’Isarco è anche molto più lungo in Alto Adige che l’Adige stesso.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Feci qualche anno fa la stessa osservazione, però partendo dal Rienza:
    Il Rienza riceve il Rio Aurino che ha più portata ma è il Rienza che prosegue;
    l'Isarco riceve il Rienza che ha più portata ma è l'Isarco che prosegue;
    l'Adige riceve l'Isarco che ha più portata ma è l'Adige che prosegue.

    Perché?

  7. #57
    Vento teso L'avatar di Welfl
    Data Registrazione
    15/09/13
    Località
    Alto Adige-Südtirol; Lunigiana (MS)
    Età
    29
    Messaggi
    1,945
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da berserker Visualizza Messaggio
    Feci qualche anno fa la stessa osservazione, però partendo dal Rienza:
    Il Rienza riceve il Rio Aurino che ha più portata ma è il Rienza che prosegue;
    l'Isarco riceve il Rienza che ha più portata ma è l'Isarco che prosegue;
    l'Adige riceve l'Isarco che ha più portata ma è l'Adige che prosegue.

    Perché?
    Probabilmente per questioni di importanza storica più che per importanza geografica.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  8. #58
    Vento teso L'avatar di Welfl
    Data Registrazione
    15/09/13
    Località
    Alto Adige-Südtirol; Lunigiana (MS)
    Età
    29
    Messaggi
    1,945
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Lungo Avisio tra Campitello di Fassa e Canazei



    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  9. #59
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    24
    Messaggi
    5,859
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da Welfl Visualizza Messaggio
    Intendo che fa fatica a ghiacciare a Glorenza come in bassa atesina non ghiacciare interamente lungo tutto il percorso ci mancherebbe.
    Comunque fino agli anni 80 era norma che ghiacciasse molto di più è in BassaAtesina mi racconta mia nonna che passavano lastroni di ghiaccio fino a marzo inoltrato.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Un punto dove mena ghiaccio è anche a san michele all’adige, lì ho visto passare lastre 2-3 volte (ultima nel 2012)

  10. #60
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,424
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da berserker Visualizza Messaggio
    Feci qualche anno fa la stessa osservazione, però partendo dal Rienza:
    Il Rienza riceve il Rio Aurino che ha più portata ma è il Rienza che prosegue;
    l'Isarco riceve il Rienza che ha più portata ma è l'Isarco che prosegue;
    l'Adige riceve l'Isarco che ha più portata ma è l'Adige che prosegue.

    Perché?
    Come ho detto qualche pagina fa, credo che fossero le strade (romane) a guidare i nomi dei fiumi.
    La strada transalpina non passava dal Brennero ma da Resia.
    Da Vipitenum ad Aguntum (Lienz) correva un'altra importante via e la Rienza quella seguiva.
    Eccetera.

    Riguardo Danubio e Reno, ho letto che prima delle ultime quattro glaciazioni, battezzate poi coi nomi di suoi piccoli affluenti, era il primo e non il secondo (come adesso) a drenare Alpi ed Altopiano svizzeri. Questa cattura del Reno ai danni del Danubio continua tuttora, infatti una parte delle acque dell'alto corso del Danubio scompare sotto terra e va ad alimentare il lago di Costanza.
    Ultima modifica di alnus; 16/01/2021 alle 18:20

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •