Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: Foto di fiumi

  1. #1
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,263
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Foto di fiumi

    Foto di fiumi-20200921_235755.jpgo
    Foto di fiumi-20200921_235115.jpg
    Foce del Sarca e Adige ad Ala con centrale e inizio del Biffis

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di Valerio83
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Sestri Levante (GE)
    Età
    37
    Messaggi
    812
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    ....?
    Sono così avanti che quando guardo dietro vedo il futuro

    Ciao
    Valerio

  3. #3
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,478
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Due fiumi:
    Il fiume Entella ,riviera ligure di Levante, unico corso d'acqua perenne tra Albenga e La Spezia ( che ho visto dalla nascita ai miei 18 anni).

    Foto di fiumi-20200923_210254.jpg

    Seconda foto il fiume Sangro in provincia di Chieti ( Abruzzo) che appartiene alla seconda fase della mia vita.( quella adulta in Abruzzo,).
    Fiume carsico nivale.

    Foto di fiumi-20200923_210941.jpg

  4. #4
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,263
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Belle foto, Ennio!
    L'Entella lì è alla foce, immagino.
    Tutta quell'acqua è dolce, o è già mista con acqua di mare?

  5. #5
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,478
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Belle foto, Ennio!
    L'Entella lì è alla foce, immagino.
    Tutta quell'acqua è dolce, o è già mista con acqua di mare?
    Si è alla foce, in inverno e nelle stagioni intermedie l'acqua è solo dolce e fluisce verso il mare con una certa corrente, mentre in estate si crea un banco di sabbia allo sbocco che lascia uno strettissimo canale di sfogo verso il mare perché il fiume ha una magra molto pronunciata in estate.
    Conseguentemente in estate, con l'alta marea entra acqua di mare.
    Cmq. nelle altre stagioni il fiume ha una bella portata media ( e delle piene paurose in caso di forti piogge).
    Dei tre torrenti affluenti che compongono il fiume Entella, l'unico perenne sino alla confluenza è il torrente Sturla (con valle perpendicolare alla costa)mentre il Lavagna, in estate rimane a secco nella parte bassa del suo corso, come pure il Graveglia.( sono valli parallele alla costa)
    In Liguria ( almeno nella Riviera di Levante) le valli parallele alla costa, hanno il fondo della valle riempito di detriti grossolani che ne riempiono il fondo, per cui presentano un fondo piatto molto permeabile, in cui i torrenti, in estate perdono le acque superficiali per infiltrazione).
    In realtà, sotto questi detriti recenti, c'è una paleovalle, che risale al messiniano, quando il mediterraneo era quasi prosciugato e stava 2000 m. sotto l'attuale livello.
    Stessa cosa accade nelle valli prealpine che continuano al di sotto dei detriti alluvionali dell'alta pianura.
    Il torrente Sturla invece ha una valle perpendicolare alla costa, a notevole pendenza in cui la valle e la paleovalle coincidono, ossia non ha nel suo fondo molti detriti alluvionali.
    Pertanto il torrente è a contatto con la roccia madre, impermeabile, per cui le sue acque non si infiltrano nel sottosuolo permeabile delle ghiaie.
    Il torrente Petronio, tra Sestri Levante e Riva Trigoso, ha per esempio la sua prima parte del corso in una valle ortogonale alla costa, e lì il suo corso è perenne, mentre appena entra nella valle parallela alla costa, le sue acque si perdono in estate e resta asciutto per tre mesi l'anno.
    Non sono cose che ho letto da qualche parte ma frutto di mie osservazioni di adolescente in Liguria, appassionato di corsi d'acqua.

    P.s. sono andato a leggere ora la portata di piena massima del fiume Entella : 2137 mc sec nella piena del 1953 , non male per un corso d'acqua di nemmeno 30 km. di lunghezza.( miracoli della piovosissima Liguria).
    Ultima modifica di EnnioDiPrinzio; 24/09/2020 alle 20:30

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,263
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Si è alla foce, in inverno e nelle stagioni intermedie l'acqua è solo dolce e fluisce verso il mare con una certa corrente, mentre in estate si crea un banco di sabbia allo sbocco che lascia uno strettissimo canale di sfogo verso il mare perché il fiume ha una magra molto pronunciata in estate.
    Conseguentemente in estate, con l'alta marea entra acqua di mare.
    Cmq. nelle altre stagioni il fiume ha una bella portata media ( e delle piene paurose in caso di forti piogge).
    Dei tre torrenti affluenti che compongono il fiume Entella, l'unico.perenne sino alla confluenza è il torrente Sturla (con valle perpendicolare alla costa)mentre il Lavagna, in estate rimane a secco nella parte bassa del suo corso, come pure il Graveglia.( sono valli parallele alla costa)
    In Liguria ( almeno nella Riviera di Levante) le valli parallele alla costa, hanno il fondo della valle riempito di detriti grossolani che ne riempiono il fondo, per cui presentano un fondo piatto molto permeabile, in cui i torrenti, in estate perdononle acque superficiali per infiltrazione).
    In realtà, sotto questi detriti recenti, c'è una paleovalle, che risale al messiniano, quando il mediterraneo era quasi prosciugato e stava 2000 m. sotto l'attuale livello.
    Stessa cosa accade nelle valli prealpine che continuano al di sotto dei detriti alluvionali dell'alta pianura.
    Il torrente Sturla invece ha una valle perpendicolare alla costa, a notevole pendenza in cui la valle e la paleovalle coincidono, ossia non ha nel suo fondo molti detriti alluvionali.
    Pertanto il torrente è a contatto con la roccia madre, impermeabile, per cui le sue acque non si infiltrano nel sottosuolo permeabile delle ghiaie.
    Il torrente Petronio, tra Sestri Levante e Riva Trigoso, ha per esempio la sua prima parte del corso in una valle ortogonale alla costa, e lì il suo corso è perenne, mentre appena entra nella valle parallela alla costa, le sue acque si perdono in estate e resta asciutto per tre mesi l'anno.
    Non sono cose che ho letto da qualche parte ma frutto di mie osservazioni di adolescente in Liguria, appassionato di corsi d'acqua.

    P.s. sono andato a leggere ora la portata di piena massima del fiume Entella : 2137 mc sec nella piena del 1953 , non male per un corso d'acqua di nemmeno 30 km. di lunghezza.( miracoli della piovosissima Liguria).
    Bellissime osservazioni, Ennio! Notevolissime poi per un adolescente!
    Oltre a ciò che dici, credo che lo Sturla sia più costante anche perchè ha un bacino veramente montano, con zone ad abete bianco (Monte Aiona).

    Premesso che la misura della portata è per sua stessa natura sempre alquanto imprecisa, quella piena dell'Entella è paragonabile alle piene storiche dell'Adige

    Tra Sestri Levante e Riva Trigoso c'è il promontorio di Punta Manara, dove nell'estate del 2011 portai i miei due bambini. Ci divertimmo molto al Sass dal Lov, enorme monolito inclinato sulla riva, che raggiungemmo via terra per un sentierino molto ripido nell'orno-ostryeto e nella lecceta
    Ultima modifica di alnus; 24/09/2020 alle 13:28

  7. #7
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,478
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Bellissime osservazioni, Ennio! Notevolissime poi per un adolescente!
    Oltre a ciò che dici, credo che lo Sturla sia più costante anche perchè ha un bacino veramente montano, con zone ad abete bianco (Monte Aiona).

    Premesso che la misura della portata è per sua stessa natura sempre alquanto imprecisa, quella piena dell'Entella è paragonabile alle piene storiche dell'Adige

    Tra Sestri Levante e Riva Trigoso c'è il promontorio di Punta Manara, dove nell'estate del 2011 portai i miei due bambini. Ci divertimmo molto al Sass dal Lov, enorme monolito inclinato sulla riva, che raggiungemmo via terra per un sentierino molto ripido nell'orno-ostryeto e nella lecceta
    Il dato di piena cmq. è contenuto in una relazione analitica del bacino idrografico del fiume che sembra molto tecnica e ben fatta e più che scaturire da calcoli teorici è frutto del calcolo della sezione dell'alveo in un dato punto e dalla velocità dell'acqua, oltre al livello raggiunto in altezza.
    In effetti ho assistito personalmente alle piene di quel fiume ( esistono molti video su YouTube ) .
    In caserma,( mio padre era militare) e casa nostra era appena fuori la caserma, c'era un muro con una targa posta a due metri dal terreno che ricordava appunto il livello dell'acqua nel 1953 , e bisogna considerare che quel muro distava almento 200 metri dall'alveo del fiume ( praticamente tutta la vallata era diventata un immenso alveo con 1-2 metri d'acqua mentre nel corso vero e proprio l'altezza della corrente era di oltre 7 metri).
    Poi d'estate il fiume diventa un rigagnolo , ma a memoria d'uomo non è mai andato in secca del tutto ( cosa che invece succede in certi tratti del corso del Taro o della Trebbia) in estati particolarmente secche.
    Tornando al Petronio ed a Riva Trigoso, bisogna dire che in epoca preistorica il Petronio non sfociava a Riva Trigoso, ma proseguiva verso Sestri Levante e si univa al torrente Gromolo sfociando dove oggi c'è il lungomare di Sestri.
    Il Petronio, perenne nell'alto corso, si infiltra nelle ghiaie del medio corso e risorge poche centinaia di metri prima della foce ( si attua in sedicesimo la caratteristica dei fiumi friulani insomma).
    Ultima modifica di EnnioDiPrinzio; 25/09/2020 alle 11:17

  8. #8
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,263
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Non solo i fiumi friulani, moltissimi altri fiumi hanno, in qualche tratto del loro corso, dei punti in cui spariscono di tanto in tanto, e di essi rimane solo il corso sotterraneo.
    Uno di questi è il Danubio nel suo corso iniziale (Sparizione del Danubio)

  9. #9
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    53
    Messaggi
    1,245
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Si è alla foce, in inverno e nelle stagioni intermedie l'acqua è solo dolce e fluisce verso il mare con una certa corrente, mentre in estate si crea un banco di sabbia allo sbocco che lascia uno strettissimo canale di sfogo verso il mare perché il fiume ha una magra molto pronunciata in estate.
    Conseguentemente in estate, con l'alta marea entra acqua di mare.
    Cmq. nelle altre stagioni il fiume ha una bella portata media ( e delle piene paurose in caso di forti piogge).
    Dei tre torrenti affluenti che compongono il fiume Entella, l'unico perenne sino alla confluenza è il torrente Sturla (con valle perpendicolare alla costa)mentre il Lavagna, in estate rimane a secco nella parte bassa del suo corso, come pure il Graveglia.( sono valli parallele alla costa)
    In Liguria ( almeno nella Riviera di Levante) le valli parallele alla costa, hanno il fondo della valle riempito di detriti grossolani che ne riempiono il fondo, per cui presentano un fondo piatto molto permeabile, in cui i torrenti, in estate perdono le acque superficiali per infiltrazione).
    In realtà, sotto questi detriti recenti, c'è una paleovalle, che risale al messiniano, quando il mediterraneo era quasi prosciugato e stava 2000 m. sotto l'attuale livello.
    Stessa cosa accade nelle valli prealpine che continuano al di sotto dei detriti alluvionali dell'alta pianura.
    Il torrente Sturla invece ha una valle perpendicolare alla costa, a notevole pendenza in cui la valle e la paleovalle coincidono, ossia non ha nel suo fondo molti detriti alluvionali.
    Pertanto il torrente è a contatto con la roccia madre, impermeabile, per cui le sue acque non si infiltrano nel sottosuolo permeabile delle ghiaie.
    Il torrente Petronio, tra Sestri Levante e Riva Trigoso, ha per esempio la sua prima parte del corso in una valle ortogonale alla costa, e lì il suo corso è perenne, mentre appena entra nella valle parallela alla costa, le sue acque si perdono in estate e resta asciutto per tre mesi l'anno.
    Non sono cose che ho letto da qualche parte ma frutto di mie osservazioni di adolescente in Liguria, appassionato di corsi d'acqua.

    P.s. sono andato a leggere ora la portata di piena massima del fiume Entella : 2137 mc sec nella piena del 1953 , non male per un corso d'acqua di nemmeno 30 km. di lunghezza.( miracoli della piovosissima Liguria).
    La valle del Petronio è invece stata la sede delle mie vacanze almeno per i primi 15 anni ... e confermo che fino a Casarza il torrente era perenne (andavamo a pescare ... le bisce d'acqua), da Casarza, in estate era temporaneo, con classica barra di sabbia terminale alla foce (Riva Trigoso). Era stupendo quando arrivava il classico break estivo agostano ed il temporale di turno spazzava via la barra terminale ed il Petronio poteva tornare a scorrere ed entrare nel mare .
    Ultima modifica di nago; 25/09/2020 alle 11:52
    "I don't need Google. My wife knows everything"
    Daniele

  10. #10
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,478
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foto di fiumi

    Tornando alle paleovalli scavate nel Messiniano quando ( 6 mln di anni fa) il Mediterraneo era ridotto ad un lago salato più o meno temporaneo con livello dell'acqua 2000 metti più in basso dell'attuale, ecco da Google le paleovalli ( ora sottomarine) del sistema dei torrenti di Genova ,( Polcevera e Bisagno) che si univano al paleo Entella ( a dx).
    Poi in prossimità della costa c'è il terrazzo alluvionale cresciuto successivamente ( tenendo conto che durante le ere glaciali il livello marino era più basso di oltre 100 m. rispetto al presente.
    Le foto :

    Foto di fiumi-20200925_123821.jpg

    Foto di fiumi-20200925_123842.jpg

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •