Pagina 3 di 10 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 93
  1. #21
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,510
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Nowcasting Vegetale 2021-20210220_081524.jpg

    Stamattina nebbiolina e minima 0 gradi. Ma le prossime giornate saranno calde e le gemme di peschi ed albicocchi si apriranno come al solito troppo presto

  2. #22
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    60
    Messaggi
    1,510
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Il portamento delle piante mediterranee dopo una nevicata.

    Lanciano, climaticamente parlando posta a 260 m. sulle colline adriatiche abruzzesi, è compresa nel climax delle querce caducifoglie.
    Infatti la vegetazione prevalente è composta da roverelle sui pendii asciutti e ornielli, carpini , cerri, aceri e pioppi nei pendii più invallati.
    Non manca qualche leccio cespuglioso al bordo superiore di alcuni costosi rocciosi verticali dove la concorrenza delle latifoglie spoglianti è attenuata.

    Tanto premesso, le piante dei parchi e dei giardini, tanto pubblici che privati, sono di vario genere e comprendono conifere mediterranee,( cipressi, pini domestici e di aleppo) , conifere montano-mediterranee ( cedri) e conifere montane ( abeti rossi, bianchi e pini neri).
    Quando nevica spesso accade che i più vulnerabili siano i pini domestici giovani che rimangono sformati a lungo prima di riprendere il loro portamento classico.
    Danneggiati risultano anche gli ulivi che si spaccano.
    Ieri la nevicata è stata di modesta entità ma era molto appiccicosa perché è iniziato a nevicare con temperature negative dopo che era piovuto in precedenza, senza alcuna interruzione.
    Qui si vedono dei pini domestici deformati ed anche un piccolo leccio ,con la chioma aperta dalla neve.
    Piante adatte alla siccità estiva ma inadatte alla neve.
    Ecco il parchetto sotto casa

    Allegato 560252

    Un giovane leccio
    Allegato 560247


    I giovani pini domestici

    Allegato 560248

    Allegato 560249

    Danni agli ulivi

    Allegato 560250
    Sì ma dal tuo racconto della precipitazione, è stato un gelicidio, aggravato dal peso della neve caduta dopo.
    Un evento rarissimo ovunque.
    Dalle nevicate rare e leggere del clima mediterraneo, ulivi e pini mediterranei non subiscono grandi danni.

  3. #23
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,730
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Sì ma dal tuo racconto della precipitazione, è stato un gelicidio, aggravato dal peso della neve caduta dopo.
    Un evento rarissimo ovunque.
    Dalle nevicate rare e leggere del clima mediterraneo, ulivi e pini mediterranei non subiscono grandi danni.
    No nessun gelicidio,( mai visto a Lanciano) forse mi sono espresso male , la pioggia è virata in neve gradualmente: dalla pioggia del pomeriggio sera si è
    passati alla neve durante la notte, man mano che le temperature si avvicinavano allo zero, poi la temperatura è scesa sottozero (ma di poco) e la nevicata è continuata attaccandosi ovunque sebbene di modesta entità ( a fine evento solo 25 cm).
    A Lanciano le piante mediterranee coltivate sopravvivono ( è pieno di ulivi) perché mancano le gelate estreme ( minima storica -12°) per la posizione collinare di bassa quota vicino al mare.
    Tuttavia il versante adriatico ha nevicate sconosciute per intensità e quantità rispetto alle altre coste italiane.( ho visto a Lanciano, m 265 slm anche episodi di oltre 80 cm, nell'ottocento ci sono stati singoli eventi di 2 metri), in questi casi se nevica con temperature molto sotto zero, la neve è secca e leggera e non ci sono danni alle piante, ma se le temperature stanno intorno allo zero o poco sotto, la neve è bagnata e pesante e ci sono danni notevoli.
    Ho anche visto danni alle roverelle per nevicate abbondanti novembrine, perché a novembre le roverelle hanno ancora quasi tutta la chioma.

  4. #24
    Bava di vento
    Data Registrazione
    23/10/06
    Località
    Canegrate (MI), Rosolini (SR)
    Età
    34
    Messaggi
    143
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    No nessun gelicidio,( mai visto a Lanciano) forse mi sono espresso male , la pioggia è virata in neve gradualmente: dalla pioggia del pomeriggio sera si è
    passati alla neve durante la notte, man mano che le temperature si avvicinavano allo zero, poi la temperatura è scesa sottozero (ma di poco) e la nevicata è continuata attaccandosi ovunque sebbene di modesta entità ( a fine evento solo 25 cm).
    A Lanciano le piante mediterranee coltivate sopravvivono ( è pieno di ulivi) perché mancano le gelate estreme ( minima storica -12°) per la posizione collinare di bassa quota vicino al mare.
    Tuttavia il versante adriatico ha nevicate sconosciute per intensità e quantità rispetto alle altre coste italiane.( ho visto a Lanciano, m 265 slm anche episodi di oltre 80 cm, nell'ottocento ci sono stati singoli eventi di 2 metri), in questi casi se nevica con temperature molto sotto zero, la neve è secca e leggera e non ci sono danni alle piante, ma se le temperature stanno intorno allo zero o poco sotto, la neve è bagnata e pesante e ci sono danni notevoli.
    Ho anche visto danni alle roverelle per nevicate abbondanti novembrine, perché a novembre le roverelle hanno ancora quasi tutta la chioma.
    Qua nell'alto milanese in Lombardia le 2 nevicate del 4 dicembre(5 cm) e 28 dicembre (20 cm) hanno fatto molti danni alle piante per il peso della neve (specie il 4). Ho visto tutti gli oleandri piegati e mai più ripresi, idem l'alloro mentre piante come la yucca e il fico d'india piantate in giardini fuori dal contesto urbano evidentemente ingiallite o con pale marce e bruciate, ma forse la dipende dalle minime fin verso -4 -5 o una serie di minime negative per più giorni. Nessun problema per gli ulivi.


    Inviato dal mio moto g(6) plus utilizzando Tapatalk

  5. #25
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,730
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Mentre gli ultimi cumuli di neve si consumano sotto casa, le violette selvatiche nei vasi del balcone spuntano sotto gli aceri il castagno e la betulla.
    L'inverno cede un po' in anticipo il testimone alla primavera.

    Nowcasting Vegetale 2021-20210223_082601.jpg

    Nowcasting Vegetale 2021-20210223_134711.jpg

    Nowcasting Vegetale 2021-20210223_082629.jpg

    Nowcasting Vegetale 2021-20210223_134623.jpg

    Nowcasting Vegetale 2021-20210223_134637.jpg
    Ultima modifica di EnnioDiPrinzio; 26/02/2021 alle 07:51

  6. #26
    Vento forte
    Data Registrazione
    08/10/11
    Località
    Firenze (FI)
    Età
    36
    Messaggi
    3,081
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Segnalo anche la prima fioritura del pesco, in anticipo rispetto alla tabella di marcia di qualche settimana.

  7. #27
    Meteorologo Centro Epson Meteo L'avatar di ldanieli
    Data Registrazione
    25/10/05
    Località
    centro epson meteo
    Messaggi
    343
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    le vegetazione sta partendo anche qui (basse quote, Comasco) e non poteva essere diversamente. Bellissimo se non fosse per il calendario che rende il tutto un po' inquietante.
    Oltre ai soliti crochi, alle bergenie, e alle erbacee varie ho notato che i salici lungo i fossi sono in piena fioritura. Per la magnolia stellata del vicino è questione di pochissimi giorni, se non di ore.
    Nell'orto tra poco si potrà raccogliere la cicoria dell'anno scorso sopravvissuta all'inverno, prima che vada in fiore.

  8. #28
    Vento forte L'avatar di egidio69
    Data Registrazione
    22/12/06
    Località
    pianfei (cn) 470m
    Età
    51
    Messaggi
    4,308
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    qui con il caldo dei giorni scorsi qualcosa comincia a muoversi: cominciano a spuntare le foglioline dei salici piangenti, albicocchi e ciliegi con le gemme gonfie, anche quelle dei fiori maschili dei pioppi
    anno 2008:1176 mm
    anno 2009:1222,5 mm
    anno 2010:1265 mm
    ...Always looking at the sky...

  9. #29
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,567
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Qui in fiore alcune Rosacee (albicocco, susino ecc.), gemme gonfie gli olmi, in fiore le Magnolie soulangeana

  10. #30
    Brezza leggera L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    298
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Vegetale 2021

    Domenica pomeriggio, cresta che chiude la valle di Zandobbio fronteggiando la pianura, quota sui 600 m; fioriture nel prato ormai partite, tappeto di primule, violette, qualche margherita e qua e là qualcosa di meno frequente

    Nowcasting Vegetale 2021-p1090074basa.jpg

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •