Pagina 16 di 22 PrimaPrima ... 61415161718 ... UltimaUltima
Risultati da 151 a 160 di 216
  1. #151
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Dimentichi l'enorme numero di pozzi trivellati e di gallerie drenanti. Ci sono anche pozzi all'interno di gallerie.Per esempio all'Etna la stragrande maggioranza dell'acqua viene da pozzi e gallerie drenanti.Ma, come dice @nago, bisogna mettersi d'accordo su cosa si intende per "sorgente"Io però son d'accordo con @alexeia, è un discorso complicato che non serve a questa discussione.Sono della stessa opinione di @nago sul fatto che la risposta al tema iniziale è proprio "dipende". I fattori che elenca vanno tenuti in considerazione per cui magari in alcune aree le precipitazioni nevose contano mentre in altre no.


    Cosa intendi per "nevica di più"? Perché come quantità di neve assoluta ci battono in parecchi così come a quantità rispetto al territorio. Basta guardare una di quelle immagini satellitari che mostrano la copertura nevosa in inverno

    @TreborSnowHo dei dubbi sulla sublimazione della neve e anche sul fatto che l'evaporazione sia notevole. Potrebbe esserlo se la temperatura fosse di oltre 30 gradi ma mi aspetto che nei dintorni di un deposito nevoso la temperatura sia sempre più fresca per cui l'aria di acqua non ne può contenere molta.Invece la presenza dei bacini è spesso fondamentale. Nella mia area no ma nel resto della Sicilia i bacini sono fondamentali specialmente per gli usi industriali e l'agricoltura. PEr cui si, se non ci sono casi eccezionali i bacini regolano l'acqua meglio dei depositi nevosi

    @GhiaccioviChe intendi per "dipendere solo dalle piogge" ? Raccolgono l'acqua che piove dai tetti come si faceva a Pantelleria e in gran parte del sud Italia?Poi tu ragioni in termini di monti mentre io ragiono in termini di bacini idrogeologici che alimentano le falde e che poi prelevi dalle sorgenti, con pozzi, gallerie drenanti e tutte le tecniche che oggi conosciamo. Sfruttiamo anche i fiumi ma spesso li l'acqua va trattata prima anche se capita anche con le altre fonti quando si teme o si è certi di una contaminazione organica.In Italia poi le falde sono tutte alimentate dalle precipitazioni, piovose o nevose che siano, non abbiamo falde di acque fossili che in fondo sono sempre provenienti da piogge ma avvenute secoli fa.L'unica eccezione che conosco per averne sentito parlare era il generatore d'acqua presente all'Osservatorio Etneo un tempo presente a 300m di quota distrutto dall'eruzione del 1971. Sfruttava la condensazione del vapore emesso dall'Etna.Le montagne sono poi le zone che sfruttiamo tutti per il semplice fatto che è il posto dove piove o nevica di più e che ti permette di prelevare facilmente a valle l'acqua. Significa che il posto di prelievo è alimentato da una superficie sufficiente a monte.Ma anche qui bisogna mettersi d'accordo che cosa si intende per "monte".Tornando al tema per poterne disctere ci vorrebbe una stima delle precipitazioni nevose che purtroppo manca quasi completamente. Non abbiamo credo neanche una buona stima delle piogge che cadono sopra i 1500m, le stazioni sono pochissime.

    EDIT: noto che il copia incolla dei commenti non funziona bene, al momento di inserire il messaggio vengono eliminati tutti i ritorno a capo.
    Per quanto riguarda i pozzi vanno sempre a prelevare dalle falde, io accomuni falde e sorgenti, per me nelle zone dell'Italia centrale hanno un grosso apporto dalle nevi dei monti, lo testimoniano gli acquedotti Romani, da dove prendevano l'acqua ragazzi i Romani erano e sarebbero ancora i migliori esperti del mondo di acqua acquedotti e reti fognarie, non avrebbero mai costruito un un'impero partendo da un luogo che poteva contare solo su acqua che viene dal cielo, questa è storia non sono mie supposizioni. Per quanto riguarda le precipitazioni nevoso come ho già scritto precedentemente mettendo dati e cifre sui consumi di acqua partendo dalla Città di Roma, bene al mondo risulta essere la terza, la domanda che faccio io visto che non abbiamo i grandi laghi Canadesi o il Rio delle Amazzoni o le piogge massoniche, bene da dove arriva tutta l'acqua che abbiamo? Dalle piogge si, ma anche in gran parte dalla neve

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  2. #152
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    3,547
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Io non ho messo in dubbio il contributo nevoso, ho semplicemente scritto che è difficile quantificarlo, va un po' meglio per le piogge.

  3. #153
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Io non ho messo in dubbio il contributo nevoso, ho semplicemente scritto che è difficile quantificarlo, va un po' meglio per le piogge.
    Allora posso essere d'accordo che è difficile stabilire le percentuali, ma sicuramente sono importanti

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  4. #154
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    @TreborSnowHo dei dubbi sulla sublimazione della neve e anche sul fatto che l'evaporazione sia notevole. Potrebbe esserlo se la temperatura fosse di oltre 30 gradi ma mi aspetto che nei dintorni di un deposito nevoso la temperatura sia sempre più fresca per cui l'aria di acqua non ne può contenere molta.Invece la presenza dei bacini è spesso fondamentale. Nella mia area no ma nel resto della Sicilia i bacini sono fondamentali specialmente per gli usi industriali e l'agricoltura. PEr cui si, se non ci sono casi eccezionali i bacini regolano l'acqua meglio dei depositi nevosi
    Premesso che sto facendo ragionamenti ipotetici, ma anche fosse poco è una perdità secca.

    Tuttavia non ritengo che sia poco, anzi.

    L' Appennino ha la caratteristica di essere ventoso. In particolare il Matese è estremamente ventoso. Fare 100km/h è un attimo. 200 quasi. Una + 5 secca e ventosa tipica primaverile asciuga in maniera impressionante.
    Ribadisco che domenica scorsa non c'era acqua da nessuna parte. Nell'ultima foto che ho linkato c'è quel canale tra i muri di neve. Non c'era un filo d'acqua. La neve sull'asfalto in discesa non tirava fuori acqua. Ma niente niente. C'erano 6/7 gradi. Ma anche in città mi è capitato di osservare fenomeni simili. In particolare mi colpì il 2012, un metro di neve al suolo ma il periodo che seguì fu asciutto e secco. Appena sparì la neve il suolo era praticamente asciutto.
    Ora ovviamente non dico che succede sempre, ma una certa parte non trascurabile di sicuro viene persa.

    Riguardo la maiella dei 1500mm medi che cadono globalmente solo 900 alimentano falde e sorgenti. Il resto si perde. Ruscellamento ed evaporazione/sublimazione, non c'è verso. E quali siano le percentuali francamente non aggiunge altro al ragionamento che facevo.

  5. #155
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Premesso che sto facendo ragionamenti ipotetici, ma anche fosse poco è una perdità secca.

    Tuttavia non ritengo che sia poco, anzi.

    L' Appennino ha la caratteristica di essere ventoso. In particolare il Matese è estremamente ventoso. Fare 100km/h è un attimo. 200 quasi. Una + 5 secca e ventosa tipica primaverile asciuga in maniera impressionante.
    Ribadisco che domenica scorsa non c'era acqua da nessuna parte. Nell'ultima foto che ho linkato c'è quel canale tra i muri di neve. Non c'era un filo d'acqua. La neve sull'asfalto in discesa non tirava fuori acqua. Ma niente niente. C'erano 6/7 gradi. Ma anche in città mi è capitato di osservare fenomeni simili. In particolare mi colpì il 2012, un metro di neve al suolo ma il periodo che seguì fu asciutto e secco. Appena sparì la neve il suolo era praticamente asciutto.
    Ora ovviamente non dico che succede sempre, ma una certa parte non trascurabile di sicuro viene persa.

    Riguardo la maiella dei 1500mm medi che cadono globalmente solo 900 alimentano falde e sorgenti. Il resto si perde. Ruscellamento ed evaporazione/sublimazione, non c'è verso. E quali siano le percentuali francamente non aggiunge altro al ragionamento che facevo.
    Trebor sei un'osso duro da convincere, partiamo da i dati di fatto, l'Italia è un paese ricchissimo di acqua come ho specificato nelle pagine sopra, con tanto di numeri e dati siamo i terzi al mondo come consumo pro capite, ti ho elencato le principali sorgenti di acqua di Roma e ce ne sono altre 23 , ci sono un'infinità di pozzi, e poi la storia insegna Roma non sarebbe mai diventata quello che è stata per 500 anni senza acqua, gli ingegneri Romani sarebbero ancora i migliori al mondo a fare acquedotti e fognature, gli acquedotti hanno una pendenza di 1cm/ km se uno ha voglia o è interessato leggetevi la storia della Cloaca Maxima che ancora è lii e funzionante, detto questo io non voglio sminuire l'importanza o la quantità delle piogge e nemmeno posso sapere le percentuali tra acqua che arriva dalle piogge ed acqua che arriva dallo scioglimento delle nevi, ma come ho già detto noi non abbiamo i grandi laghi Canadesi o il Rio delle Amazzoni, però in ogni caso abbiamo tanta acqua, è chiaro che il fattore neve è importantissimo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  6. #156
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da AcquaSacra Visualizza Messaggio
    Trebor sei un'osso duro da convincere, partiamo da i dati di fatto, l'Italia è un paese ricchissimo di acqua come ho specificato nelle pagine sopra, con tanto di numeri e dati siamo i terzi al mondo come consumo pro capite, ti ho elencato le principali sorgenti di acqua di Roma e ce ne sono altre 23 , ci sono un'infinità di pozzi, e poi la storia insegna Roma non sarebbe mai diventata quello che è stata per 500 anni senza acqua, gli ingegneri Romani sarebbero ancora i migliori al mondo a fare acquedotti e fognature, gli acquedotti hanno una pendenza di 1cm/ km se uno ha voglia o è interessato leggetevi la storia della Cloaca Maxima che ancora è lii e funzionante, detto questo io non voglio sminuire l'importanza o la quantità delle piogge e nemmeno posso sapere le percentuali tra acqua che arriva dalle piogge ed acqua che arriva dallo scioglimento delle nevi, ma come ho già detto noi non abbiamo i grandi laghi Canadesi o il Rio delle Amazzoni, però in ogni caso abbiamo tanta acqua, è chiaro che il fattore neve è importantissimo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    Io sarò duro ma tu sei de coccio. Ho negato mai che non ci sia acqua o sorgenti?
    Sei OT. Se vuoi parlare di sorgenti e del numero apri un topic a parte. Qui parliamo di neve che fonde e dove va a finire.

  7. #157
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Io sarò duro ma tu sei de coccio. Ho negato mai che non ci sia acqua o sorgenti?
    Sei OT. Se vuoi parlare di sorgenti e del numero apri un topic a parte. Qui parliamo di neve che fonde e dove va a finire.
    Sei un GrandeImportanza della neve riguardo le riserve idriche

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  8. #158
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    53
    Messaggi
    1,366
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da AcquaSacra Visualizza Messaggio
    Trebor sei un'osso duro da convincere, partiamo da i dati di fatto, l'Italia è un paese ricchissimo di acqua come ho specificato nelle pagine sopra, con tanto di numeri e dati siamo i terzi al mondo come consumo pro capite, ti ho elencato le principali sorgenti di acqua di Roma e ce ne sono altre 23 , ci sono un'infinità di pozzi, e poi la storia insegna Roma non sarebbe mai diventata quello che è stata per 500 anni senza acqua, gli ingegneri Romani sarebbero ancora i migliori al mondo a fare acquedotti e fognature, gli acquedotti hanno una pendenza di 1cm/ km se uno ha voglia o è interessato leggetevi la storia della Cloaca Maxima che ancora è lii e funzionante, detto questo io non voglio sminuire l'importanza o la quantità delle piogge e nemmeno posso sapere le percentuali tra acqua che arriva dalle piogge ed acqua che arriva dallo scioglimento delle nevi, ma come ho già detto noi non abbiamo i grandi laghi Canadesi o il Rio delle Amazzoni, però in ogni caso abbiamo tanta acqua, è chiaro che il fattore neve è importantissimo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    Ma la capisci la differenza tra il consumo procapite d'acqua e la disponibilità d'acqua?
    “Il problema è che le persone intelligenti sono piene di dubbi mentre le persone stupide sono piene di sicurezza”.

  9. #159
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Ma la capisci la differenza tra il consumo procapite d'acqua e la disponibilità d'acqua?
    Immagino siano correlati senza disponibilità non credo ci possa essere nemmeno un consumo procapite o perlomeno molto limitato vedi i paesi Africani, ecco perché siamo i primi in Europa ed i terzi al mondo, perché di acqua ne abbiamo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  10. #160
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Comunque per chi vuole divertirsi sulla maiella

    ResearchGate

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •