Pagina 17 di 23 PrimaPrima ... 71516171819 ... UltimaUltima
Risultati da 161 a 170 di 221
  1. #161
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,549
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Nowcasting Nazionale Aprile 2021-img_20210411_133942.jpg

  2. #162
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    3,571
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    L' Appennino ha la caratteristica di essere ventoso. In particolare il Matese è estremamente ventoso. Fare 100km/h è un attimo. 200 quasi. Una + 5 secca e ventosa tipica primaverile asciuga in maniera impressionante. Ribadisco che domenica scorsa non c'era acqua da nessuna parte. Nell'ultima foto che ho linkato c'è quel canale tra i muri di neve. Non c'era un filo d'acqua. La neve sull'asfalto in discesa non tirava fuori acqua. Ma niente niente. C'erano 6/7 gradi. Ma anche in città mi è capitato di osservare fenomeni simili. In particolare mi colpì il 2012, un metro di neve al suolo ma il periodo che seguì fu asciutto e secco. Appena sparì la neve il suolo era praticamente asciutto. Ora ovviamente non dico che succede sempre, ma una certa parte non trascurabile di sicuro viene persa. Riguardo la maiella dei 1500mm medi che cadono globalmente solo 900 alimentano falde e sorgenti. Il resto si perde. Ruscellamento ed evaporazione/sublimazione, non c'è verso. E quali siano le percentuali francamente non aggiunge altro al ragionamento che facevo.
    L'aria a 5 gradi può contenere un massimo di 6,86 g di acqua, a 20 sono già 17,69 per dire.Immaginiamo che il vento sia totalmente secco e che poi si saturi e che quindi ogni metro cubo porti via 6,86 g di acqua.Prendiamo una tonnellata d'acqua, 1000 Kg, sono anche un metro cubo di acqua. Per portarla via ci vogliono 1000/0.00686 = 145773 metri cubi di aria circa un cubo di 52 metri. Non sono molti. Ma solo la parte inferiore del cubo è a contatto con l'acqua. Allora cambiamo, pensiamo ad una superficie alta 1 metro viene un quadrato di 382m di lato.Se il vento va a 100 km/h fa 382m in 100km/h sono 27.8 metri al secondo, dividiamo 382 per 27.8 fa 13.74 arrotondiamo a 14 quindi 14 secondi. In 24h, cioè 1440 minuti rimuovi quindi 1440/14=102.85 facciamo 103 tonnellate o metri cubi oppure un cubo di 4.7m di lato. Una piscina. Piccola. Non mi sembra molto. Ma anche la superficie considerata è piuttosto piccina.E' un conto molto spannometrico probabilmente il dato reale è meno, iniziando dal fatto che è difficilino partire dallo 0% di umidità relativa. Però sicuramente la superficie la vedi secca ma non sai quanta acqua è invece penetrata nel sottosuolo.Anche la vegetazione ci mette del suo. Se è vero che fa da ombra o forse anche schermo al vento è anche vero che incessantemente o quasi pompa acqua dal sottosuolo alle foglie specialmente la vegetazione dei nostri climi, almeno credo.

    Edit: devo trovare il modo di incollare il testo evitando che l'editor si mangi i ritorno carrello.
    Ultima modifica di zoomx; 16/04/2021 alle 13:39

  3. #163
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,549
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    L'aria a 5 gradi può contenere un massimo di 6,86 g di acqua, a 20 sono già 17,69 per dire.Immaginiamo che il vento sia totalmente secco e che poi si saturi e che quindi ogni metro cubo porti via 6,86 g di acqua.Prendiamo una tonnellata d'acqua, 1000 Kg, sono anche un metro cubo di acqua. Per portarla via ci vogliono 1000/0.00686 = 145773 metri cubi di aria circa un cubo di 52 metri. Non sono molti. Ma solo la parte inferiore del cubo è a contatto con l'acqua. Allora cambiamo, pensiamo ad una superficie alta 1 metro viene un quadrato di 382m di lato.Se il vento va a 100 km/h fa 382m in 100km/h sono 27.8 metri al secondo, dividiamo 382 per 27.8 fa 13.74 arrotondiamo a 14 quindi 14 secondi.In 24h, cioè 1440 minuti rimuovi quindi 1440/14=102.85 facciamo 103 tonnellate o metri cubi oppure un cubo di 4.7m di lato. Una piscina. Piccola. Non mi sembra molto. Ma anche la superficie considerata è piuttosto piccina.E' un conto molto spannometrico probabilmente il dato reale è meno, iniziando dal fatto che è difficilino partire dallo 0% di umidità relativa.Però sicuramente la superficie la vedi secca ma non sai quanta acqua è invece penetrata nel sottosuolo.Anche la vegetazione ci mette del suo. Se è vero che fa da ombra o forse anche schermo al vento è anche vero che incessantemente o quasi pompa acqua dal sottosuolo alle foglie specialmente la vegetazione dei nostri climi, almeno credo.

    Vorrei fare i conti anche per l'Etna o altre zone siciliane ma credo che i pluviometri sopra i 1500m siano meno di 5 pluviometri, sull'Etna solo 1. Poi ci sono stazioni amatoriali di cui non conosco lo stato di manutenzione.
    Guarda molto più semplicemente immagina 1mm di acqua caduto a terra a 5 gradi d'inverno con vento forte e 70% di umidità. Vedi dopo quanto tempo è tutto asciutto. E quanta acqua ha assorbito il terreno.

  4. #164
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    53
    Messaggi
    1,367
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da AcquaSacra Visualizza Messaggio
    Immagino siano correlati senza disponibilità non credo ci possa essere nemmeno un consumo procapite o perlomeno molto limitato vedi i paesi Africani, ecco perché siamo i primi in Europa ed i terzi al mondo, perché di acqua ne abbiamo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    Ovvio che se non ho acqua il mio consumo è 0

    In generale però il consumo è dato sia da quanto utilizzo per le attività umane (industria, agricoltura, civile, etc) ma anche da quanto spreco dove per spreco si può intendere tutto, da quanto non ottimizzo i consumi per le attività produttive/civili, ma anche da quanta acqua butto via durante il trasporto dalla fonte al punto di utilizzo (se non ricordo male in Italia buttiamo circa il 40% dell'acqua potabile perchè gli acquedotti sono un colabrodo).

    Comunque siamo fuori tema
    “Il problema è che le persone intelligenti sono piene di dubbi mentre le persone stupide sono piene di sicurezza”.

  5. #165
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,549
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Ovvio che se non ho acqua il mio consumo è 0

    In generale però il consumo è dato sia da quanto utilizzo per le attività umane (industria, agricoltura, civile, etc) ma anche da quanto spreco dove per spreco si può intendere tutto, da quanto non ottimizzo i consumi per le attività produttive/civili, ma anche da quanta acqua butto via durante il trasporto dalla fonte al punto di utilizzo (se non ricordo male in Italia buttiamo circa il 40% dell'acqua potabile perchè gli acquedotti sono un colabrodo).

    Comunque siamo fuori tema
    OT per OT a proposito della rete colabrodo. Ho scoperto che la rete colabrodo in realtà tanto colabrodo non è.
    Allacci abusivi, nel basso Molise ne hanno beccati molti. Però non saprei quantificare.

  6. #166
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Comunque per chi vuole divertirsi sulla maiella

    ResearchGate
    Questa sera gli buttò d'occhio, anzi tutti e due, devo ammettere che la Majella la conosco poco mi rimane un po' lontana però ci devo andare anche per vedere la mitica Val Forcone si chiama così?

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  7. #167
    Vento teso
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    1,714
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Vorrei scusarmi con Treborsnow per aver usato parole esagerate ed 'espressioni istintive nei giorni scorsi: " ... mi fai ridere...", ed altre che non ricordo. Spero tu possa accettarle e possiamo continuare a discutere e confrontarci serenamente. Nulla di personale ma solo istintività...... anche io sono molto fermo sulle mie posizioni ma ammetto che anche le tue argomentazioni sono giuste e valide. La pioggia è sicuramente importante al sud e bastevole per le falde idriche in molti casi.

  8. #168
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Ghiacciovi Visualizza Messaggio
    Vorrei scusarmi con Treborsnow per aver usato parole esagerate ed 'espressioni istintive nei giorni scorsi: " ... mi fai ridere...", ed altre che non ricordo. Spero tu possa accettarle e possiamo continuare a discutere e confrontarci serenamente. Nulla di personale ma solo istintività...... anche io sono molto fermo sulle mie posizioni ma ammetto che anche le tue argomentazioni sono giuste e valide. La pioggia è sicuramente importante al sud e bastevole per le falde idriche in molti casi.
    È un po testone ma è un bravo ragazzo, e poi devo ammettere che è preparato ed è un piacere argomentare con lui

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  9. #169
    Vento teso
    Data Registrazione
    09/06/17
    Località
    Castelli Romani
    Messaggi
    1,714
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Mi dispiace che si sia offeso. Purtroppo a volte esagero senza rendermene conto. E' molto preparato certo.

  10. #170
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    49
    Messaggi
    196
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Ovvio che se non ho acqua il mio consumo è 0

    In generale però il consumo è dato sia da quanto utilizzo per le attività umane (industria, agricoltura, civile, etc) ma anche da quanto spreco dove per spreco si può intendere tutto, da quanto non ottimizzo i consumi per le attività produttive/civili, ma anche da quanta acqua butto via durante il trasporto dalla fonte al punto di utilizzo (se non ricordo male in Italia buttiamo circa il 40% dell'acqua potabile perchè gli acquedotti sono un colabrodo).

    Comunque siamo fuori tema
    Per chiudere il discorso è chiaro che nel consumo procapite si parla di tutto il consumo nazionale di acqua/abitanti, non solo l'acqua per farsi la doccia

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •