Pagina 1 di 22 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 216
  1. #1
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    E' nata una discussione O.T in modelli ma poichè la ritengo interessante e spesso "fuorviante" proseguo qui.

  2. #2
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Ghiacciovi Visualizza Messaggio
    Forse si sottovaluta l'importanza della neve nelle montagne del sud da dicembre a marzo.... le precipitazioni solide sono FONDAMENTALI , in una geologia carsica, in pieno Mediterraneo, per quel lento e preziosissimo percolamento che, nei 6 mesi di aridità estiva autunnale primaverile, grazie alla protezione dall'evaporazione assicurata dai sistemi imbriferi sotterranei di massicci come il Matese, i Picentini, il Taburno, il Sirino, gli Alburni, il Cervati, il Sirino, l'Orsomarso, le Madonie, i Nebriodi ecc, permettono la permanenza di sorgenti indispensabili per l'agricoltura e le città del meridione. Senza i 2 - 2,5 metri di neve invernali delle montagne del sud, non esisterebbero il Simeto, il Neto, il Crati, il Basento, il Sarno, il Savuto, il Sinni, il Bradano, il Tirino, il Sele, il Tirso e via dicendo.....
    ......

  3. #3
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Visualizza Messaggio
    Pur non essendo esperto mi sento di concordare in toto. Sui monti la stagione invernale e primaverile deve avere episodi da METRI di neve in quota che creano slavine e compattamenti di neve che riescono a resistere fino a luglio. Quelle sono le riserve ultime che alimentano le sorgenti quando ormai piove poco ed è l'acqua migliore. Ci sono stati anni peggiori di questo certamente ma a me vedere monti innevati ma sempre con spessori di 20-30 cm a 1500 mt sinceramente non mi esalta. Per ora dalle cam e per le poche volte che sono andato sui Sibillini non ho visto una sola slavina, piccola o grande che sia. Questo la dice lunga.
    .....

  4. #4
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Hirpus96 Visualizza Messaggio
    Se vogliamo parlare dal punto di vista precipitativo, è vero che a piano Laceno sono caduti meno cm rispetto agli anni scorsi, ma è pur vero che sono caduti 840 mm dal 1º gennaio. Quindi, fortunatamente, le falde acquifere sono ben irrorate, e non dovremmo aver problemi di estrema siccità (tranne il caso in cui non pioverà più da ora per i prossimi 4 mesi, ma mi sento di dubitare).
    ......

  5. #5
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Bravo soprattutto l'importanza dell'acqua a lento rilascio, ossia quella della neve che penetrando nelle rocce va a rimpinguare le falde acquifere, non e un caso che Italia e Giappone sono i paesi con più sorgenti naturali di acqua, perché fino 2 paesi che nevica moltissimo in inverno

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    ......

  6. #6
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Informazioni è quello che ho letto su varie riviste scientifiche, la conformazione dei territori sono simili montuosi vulcanici e ricchi di precipitazioni soprattutto nevose durante le stagioni invernali, faccio l'esempio di Roma fino agli anni 70 la zona sud/est aveva nelle abitazioni l'acqua minerale cioè frizzante, quella della sorgente Appia, al centro di Roma nelle fontanelle esce l'acqua marcia che è una delle più antiche della città e tanti pensano non sia potabile perché sulle fontane c'è scritto acqua marcia, inoltre la città è fornita dalla sorgenti del Nera e Peschiera, poi potrei citare Nepi Claudia e qui mi fermo, potrei fare molti altri nomi di sorgenti naturali

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    .......

  7. #7
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Siamo off topic comunque ti rispondo velocemente, la neve è acqua a lento rilascio sciogliendosi penetra nelle rocce si arricchisce di sali minerali e va a riempire le falde acquifere, è un processo che esiste da milioni di anni

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    .....

  8. #8
    Brezza leggera L'avatar di Pino 64
    Data Registrazione
    12/10/20
    Località
    Roma
    Età
    57
    Messaggi
    415
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    E' nata una discussione O.T in modelli ma poichè la ritengo interessante e spesso "fuorviante" proseguo qui.
    Ottimo bravo, come dicevo per l'Italia la neve invernale ha un ruolo importantissimo sia per le riserve acquifere che per le sorgenti, perché è acqua a lento rilancio, che riesce a penetrare nel terreno e nelle rocce, a differenza delle piogge specie quando sono violente, che scivolano via sul terreno senza dargli modo di assorbirle, ecco perché sono importantissimi i ghiacciai perché sono una riserva idrica fondamentale, oltre alla bellezza ed al fascino che hanno

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Siamo off topic comunque ti rispondo velocemente, la neve è acqua a lento rilascio sciogliendosi penetra nelle rocce si arricchisce di sali minerali e va a riempire le falde acquifere, è un processo che esiste da milioni di anni

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

    Ah, non lo sapeva nessuno...

    Il problema è che avrebbe un senso se esistessero ghiacciai che accumulano 3 stagioni su 4 e restituiscono in estate.
    Non su un territorio in cui la superficie innevata in inverno rappresenta pochi punti percentuali dell'intero territorio e nei quali basta meno di un mese a sciogliere tutto.
    Per non parlare di regioni come Campania e Puglia, le più importanti demograficamente parlando, che non hanno rilievi tali da accumulare in quota visto che non hanno cime e massicci che superano i 2000m. La puglia poi supera appena i 1000.

  10. #10
    Vento fresco
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    2,546
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Importanza della neve riguardo le riserve idriche

    Basta una perturbazione decente ad Aprile che restituisce TUTTO quello che garantirebbe l'accumulo di neve di una intera stagione. Però sentiamo.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •