Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 43
  1. #31
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    19
    Messaggi
    981
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    I foliage americani sono fatti apposta per attirare turismo, i nostri invece sono a malapena alla portata della gente che va a funghi o a castagne
    Daiii non essere così cinico


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  2. #32
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,024
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    Anche qua c’è qualche conifera, comunque ne hanno alcune anche negli Appalachi a quote pure basse a quanto so! E ad essere sincero accentuano ancora di più i foliage le sempreverdi qua e là, a mio parere, fanno contrasti stupendi
    Appunto, infatti qua sulle Prealpi sono uno spettacolo, non da meno degli Appalacchi

  3. #33
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,024
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    Capisco…però resta il fatto che per i miei parametri qua il picco c’è stato alla fine della prima decade di Novembre…non so da te, ma sulle prealpi di sicuro ci sono tante querce (roverelle principalmente), le quali sono entrate in massimo foliage qualche giorno fa qui come li a quanto so…quindi a quanto penso direi che è ovvio che in un paesaggio dominato dalle querce come quello nostro collinare il picco di foliage non si possa avere né a metà né a fine Ottobre, a meno di annate freddine, ma più verso inizio Novembre, siccome le querce sono tra le ultime a entrare in foliage…che dici?
    No no, credimi, al 100% qua il picco di foliage lo hai in Ottobre (attorno a metà del mese circa).
    A Novembre i colori son già spenti, specie quelli sul rosso vivo/sangue.
    Io ho una Quercus rubra in giardino e il foliage inizia già a fine Settembre (inteso come inizio di virata di colore).
    La specie in assoluto col foliage piú precoce in ogni caso é l'Acer rubrum "Autumn flame"

  4. #34
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    19
    Messaggi
    981
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Belumat Visualizza Messaggio
    No no, credimi, al 100% qua il picco di foliage lo hai in Ottobre (attorno a metà del mese circa).
    A Novembre i colori son già spenti, specie quelli sul rosso vivo/sangue.
    Io ho una Quercus rubra in giardino e il foliage inizia già a fine Settembre (inteso come inizio di virata di colore).
    La specie in assoluto col foliage piú precoce in ogni caso é l'Acer rubrum "Autumn flame"
    D’accordo, però stai parlando di specie esotiche (non autoctone del territorio), quindi non sono troppo indicative come picco del foliage delle nostre zone. Sono sicuro che anche sulle prealpi da te le roverelle hanno toccato il picco di foliage a Novembre inoltrato, per cui è ovvio che nelle zone interessate da un’abbondanza di questa specie il picco di foliage sia più spostato a inizio novembre che a metà ottobre


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  5. #35
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    29
    Messaggi
    2,182
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Belumat Visualizza Messaggio
    No no, credimi, al 100% qua il picco di foliage lo hai in Ottobre (attorno a metà del mese circa).
    A Novembre i colori son già spenti, specie quelli sul rosso vivo/sangue.
    Io ho una Quercus rubra in giardino e il foliage inizia già a fine Settembre (inteso come inizio di virata di colore).
    La specie in assoluto col foliage piú precoce in ogni caso é l'Acer rubrum "Autumn flame"
    Apprezzo l'occhio aguzzo con cui osservi queste cose, veramente lodevole, ma non ti pare un po' prestino metà ottobre?

    Cioè, se per ''qui'' intendi Laghi ci credo, è ben infossata nelle Prealpi; ma se invece intendi Poianella (se non sbaglio) il picco della colorazione delle foglie non penso sia dissimile da qualsiasi altro punto delle pianure del nordest, che a me personalmente viene da collocare tra 26 e 31 ottobre considerando anche le specie ornamentali americane e tra 31 ottobre e 5 novembre prendendo solo le nostre specie da bosco e siepe (robinia inclusa, la considero acquisita).

    Per esempio, appena dopo metà ottobre di quest'anno sono passato per Belluno e il colore dominante in giro per i boschi era ancora il verde, seppur di poco; quindi ipotizzo che lassù il picco l'abbiano toccato intorno al 23-24 ottobre, una decina di giorni prima della pianura cis-prealpina, come capita spesso.

  6. #36
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,024
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    D’accordo, però stai parlando di specie esotiche (non autoctone del territorio), quindi non sono troppo indicative come picco del foliage delle nostre zone. Sono sicuro che anche sulle prealpi da te le roverelle hanno toccato il picco di foliage a Novembre inoltrato, per cui è ovvio che nelle zone interessate da un’abbondanza di questa specie il picco di foliage sia più spostato a inizio novembre che a metà ottobre
    Novembre é troppo in là, io ho sempre visto i colori migliori sulle Prealpi in Ottobre. Poi se varia da zona a zona, quello é un altro discorso.

  7. #37
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,024
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Apprezzo l'occhio aguzzo con cui osservi queste cose, veramente lodevole, ma non ti pare un po' prestino metà ottobre?

    Cioè, se per ''qui'' intendi Laghi ci credo, è ben infossata nelle Prealpi; ma se invece intendi Poianella (se non sbaglio) il picco della colorazione delle foglie non penso sia dissimile da qualsiasi altro punto delle pianure del nordest, che a me personalmente viene da collocare tra 26 e 31 ottobre considerando anche le specie ornamentali americane e tra 31 ottobre e 5 novembre prendendo solo le nostre specie da bosco e siepe (robinia inclusa, la considero acquisita).

    Per esempio, appena dopo metà ottobre di quest'anno sono passato per Belluno e il colore dominante in giro per i boschi era ancora il verde, seppur di poco; quindi ipotizzo che lassù il picco l'abbiano toccato intorno al 23-24 ottobre, una decina di giorni prima della pianura cis-prealpina, come capita spesso.
    Sí quello che scrivi in parte é vero, probabilmente le piante dai colori piú sgargianti (Acer rubrum, Quercus rubra, ...) sono piú da foliage d'Ottobre, altre fra fine Ottobre e inizio Novembre, ma teoricamente la differenza la si nota spostandosi di latitudine anche (intendo come tempistiche, anche se ci sono delle eccezioni).

  8. #38
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    29
    Messaggi
    2,182
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Belumat Visualizza Messaggio
    Sí quello che scrivi in parte é vero, probabilmente le piante dai colori piú sgargianti (Acer rubrum, Quercus rubra, ...) sono piú da foliage d'Ottobre, altre fra fine Ottobre e inizio Novembre, ma teoricamente la differenza la si nota spostandosi di latitudine anche (intendo come tempistiche, anche se ci sono delle eccezioni).
    Eh esatto, secondo me contano tantissimo proprio quelle specie, vincono facile!
    Riguardo alla latitudine non ho mai guardato attentamente, non ci ho mai dato molto peso; tu per caso hai messo da parte osservazioni varie negli anni?

  9. #39
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,024
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Eh esatto, secondo me contano tantissimo proprio quelle specie, vincono facile!
    Riguardo alla latitudine non ho mai guardato attentamente, non ci ho mai dato molto peso; tu per caso hai messo da parte osservazioni varie negli anni?
    Mah diciamo che mi piace comparare zone alla stessa latitudine per vedere cosa c'é di diverso (ovviamente tenendo anche conto dei climi diversi).
    É un po' difficile anche per via del fatto che la flora é generalmente un po' diversa.
    Mi piace confrontare in particolar modo la zona dell'Ontario meridionale con la mia. Conosco quella zona perchè ci son stato, e parecchie piante ci son anche qua.

  10. #40
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    29
    Messaggi
    2,182
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Belumat Visualizza Messaggio
    Mah diciamo che mi piace comparare zone alla stessa latitudine per vedere cosa c'é di diverso (ovviamente tenendo anche conto dei climi diversi).
    É un po' difficile anche per via del fatto che la flora é generalmente un po' diversa.
    Mi piace confrontare in particolar modo la zona dell'Ontario meridionale con la mia. Conosco quella zona perchè ci son stato, e parecchie piante ci son anche qua.
    Ah ok, pensavo parlassi di differenze in termini di latitudine spicciola, cioè comprese nei 44°-46° N della pianura Padana e veneto-friulana

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •