Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 43
  1. #1
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    19
    Messaggi
    981
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Buonasera a tutti! Inizio questa discussione con una domanda, spero non esista già un thread analogo: per quale motivo (o quali motivi) i foliage autunnali in Nord America avvengono sia molto prima che in maniera molto più intensa che qua da noi in Italia ed Europa?

    Dopo questa domanda, vi voglio fare una proposta. Ho scoperto siti del genere questo Autunno:
    New York Fall Foliage Report | Experience Peak Fall Colors in NY
    MaineFoliage.com: Foliage Reports
    Peak Fall Foliage Map - New England Today

    Tutti lavori e progetti spettacolari e purtroppo impensabili in Italia…però…sarebbe bello iniziare a farne qualcuno del genere. Pertanto, vi chiedo chi tra di voi sarebbe disposto/interessato a fare da segnalatore delle varie fasi dei foliage nelle varie regioni Italiane per un eventuale futuro progetto sui foliage in Italia. Grazie a tutti per l’interesse!!


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  2. #2
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti! Inizio questa discussione con una domanda, spero non esista già un thread analogo: per quale motivo (o quali motivi) i foliage autunnali in Nord America avvengono sia molto prima che in maniera molto più intensa che qua da noi in Italia ed Europa?

    Dopo questa domanda, vi voglio fare una proposta. Ho scoperto siti del genere questo Autunno:
    New York Fall Foliage Report | Experience Peak Fall Colors in NY
    MaineFoliage.com: Foliage Reports
    Peak Fall Foliage Map - New England Today

    Tutti lavori e progetti spettacolari e purtroppo impensabili in Italia…però…sarebbe bello iniziare a farne qualcuno del genere. Pertanto, vi chiedo chi tra di voi sarebbe disposto/interessato a fare da segnalatore delle varie fasi dei foliage nelle varie regioni Italiane per un eventuale futuro progetto sui foliage in Italia. Grazie a tutti per l’interesse!!
    Ho aperto un thread apposito sul Foliage autunnale del 2021 sull'altra sezione

    In realtà attenzione a quanto hai affermato: cosa intendi per "avvengono molto prima"??
    E per "in maniera molto piú intensa" che qua in Europa??

    Questo non è assolutamente vero, anzi.
    Intanto teniamo sempre presente che il foliage è un fenomeno tipico delle medie latitudini, in particolare di alcuni tipi di clima (es. continentale, oceanico, sub-continentale, ecc..) mentre in altri é quasi assente o comunque meno evidente (es. mediterraneo).
    Quindi avrai un foliage tanto piú evidente quanto piú sará "favorevole" il clima affinché si manifesti questo fenomeno, e soprattutto, dipende essenzialmente dal tipo di vegetazione locale.
    Ti posso assicurare che anche nel Nordamerica il foliage ha le stesse dinamiche che avvengono in Europa.

    Ci sono zone dove é piú spettacolare, altre meno, di là e di qua dell'Oceano.
    Le zone migliori nel Nordamerixa sono sicuramente gli stati del nordest, specialmente nelle zone montane degli Appalacchi. Per motivi climatici e di flora.
    In Europa probabilmente sono le Alpi e le Prealpi fra le zone migliori per questo fenomeno, ma anche tantissime altre aree (ci rientra benissimo anche la Pianura Padana e gli Appennini).

  3. #3
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Questa cartina per esempio mostra la "timeline" del foliage negli USA. Come puoi ben vedere ha un andamento abbastanza nord--->sud, ma con dinamiche locali.
    Per la maggior parte comunque avviene in Ottobre, che è il mese principe del foliage.

    Nella stessa nostra Pianura Padana ci sono differenze notevoli nelle tempistiche: su quella orientale avviene prima che su quella occidentale (basti vedere qua da me, dove ho avuto il picco attorno metà Ottobre quindi giusto un mese fa), in altre zone é piú verso fine mese.
    Screenshot_20211115-112300_(1).png

  4. #4
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    19
    Messaggi
    981
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Belumat Visualizza Messaggio
    Ho aperto un thread apposito sul Foliage autunnale del 2021 sull'altra sezione

    In realtà attenzione a quanto hai affermato: cosa intendi per "avvengono molto prima"??
    E per "in maniera molto piú intensa" che qua in Europa??

    Questo non è assolutamente vero, anzi.
    Intanto teniamo sempre presente che il foliage è un fenomeno tipico delle medie latitudini, in particolare di alcuni tipi di clima (es. continentale, oceanico, sub-continentale, ecc..) mentre in altri é quasi assente o comunque meno evidente (es. mediterraneo).
    Quindi avrai un foliage tanto piú evidente quanto piú sará "favorevole" il clima affinché si manifesti questo fenomeno, e soprattutto, dipende essenzialmente dal tipo di vegetazione locale.
    Ti posso assicurare che anche nel Nordamerica il foliage ha le stesse dinamiche che avvengono in Europa.

    Ci sono zone dove é piú spettacolare, altre meno, di là e di qua dell'Oceano.
    Le zone migliori nel Nordamerixa sono sicuramente gli stati del nordest, specialmente nelle zone montane degli Appalacchi. Per motivi climatici e di flora.
    In Europa probabilmente sono le Alpi e le Prealpi fra le zone migliori per questo fenomeno, ma anche tantissime altre aree (ci rientra benissimo anche la Pianura Padana e gli Appennini).
    Ciao! Ottimo per l'altro thread, ma poco male che ne ho aperto uno nuovo siccome l'argomento non è proprio lo stesso.
    Comunque quello che intendo è che in Nord America noto (e notano tante persone) che, rispetto a qua da noi, il picco di foliage si raggiunge alcuni giorni/alcune settimane prima. Come si nota nella mappa che hai allegato sotto, la tempistica media per la maggior parte degli USA è metà Ottobre; non so da te, ma qua il picco di foliage si sta avendo, quest'anno, proprio in questi giorni, o al massimo nella prima decade di Novembre. Gli anni scorsi ho notato un trend simile, con picco generale a cavallo tra fine Ottobre e inizio Novembre, il che è ai livelli di zone molto meridionali degli Stati Uniti. Tu dici che hai avuto il picco attorno a metà Ottobre e mi pare strano siccome un mio amico della pedemontana Veneta mi ha detto che da lui la dinamica è analoga alla mia, però il motivo può essere che in aperta pianura le piante sono poche e di specie molto prestabilite, non così varie come in zone di collina/montagna per la maggiore naturalezza dell'ambiente. In quanto a intensità dei colori, cosa li rende così appariscenti nelle zone a ridosso del New England?
    Fammi sapere su tutto


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  5. #5
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    Ciao! Ottimo per l'altro thread, ma poco male che ne ho aperto uno nuovo siccome l'argomento non è proprio lo stesso.
    Comunque quello che intendo è che in Nord America noto (e notano tante persone) che, rispetto a qua da noi, il picco di foliage si raggiunge alcuni giorni/alcune settimane prima. Come si nota nella mappa che hai allegato sotto, la tempistica media per la maggior parte degli USA è metà Ottobre; non so da te, ma qua il picco di foliage si sta avendo, quest'anno, proprio in questi giorni, o al massimo nella prima decade di Novembre. Gli anni scorsi ho notato un trend simile, con picco generale a cavallo tra fine Ottobre e inizio Novembre, il che è ai livelli di zone molto meridionali degli Stati Uniti. Tu dici che hai avuto il picco attorno a metà Ottobre e mi pare strano siccome un mio amico della pedemontana Veneta mi ha detto che da lui la dinamica è analoga alla mia, però il motivo può essere che in aperta pianura le piante sono poche e di specie molto prestabilite, non così varie come in zone di collina/montagna per la maggiore naturalezza dell'ambiente. In quanto a intensità dei colori, cosa li rende così appariscenti nelle zone a ridosso del New England?
    Fammi sapere su tutto
    Guarda io son stato e conosco parecchio bene la zona di Toronto e la Penisola del Niagara, nel sud dell'Ontario quindi in Canada) e ti posso assicurare che il foliage non avviene prima che da noi.
    Se ti vai a vedere delle webcam live in diretta, ti accorgerai anzi che spesso il foliage é tutt'ora in corso, seppur il picco sia passato, esattamente come qua da me.
    E, tralaltro, tieni conto che Toronto si trova alla latitudine di Toscana, Umbria e Marche per intenderci, quindi parecchio piú a sud della latitudine del Nord Italia.
    Ovviamente la latitudine ha una sua influenza, poi ovviamente subentra anche il clima locale.

    Secondo me bisogna anche capire cosa intendono per "peak" gli americani con quelle cartine.
    Perché il "picco" del foliage non é uguale per tutte le piante, ti ripeto.

    Ti posso assicurare che qua da me il "picco" si è avuto ormai 1 mese fà, per le colorazioni piú intense.
    E io abito in alta pianura.
    Le Prealpi qua dietro sempre attorno a metà Ottobre si colorano di giallo\arancio\rosso e sono spettacolari.
    Adesso il foliage è già finito.

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    @Ragnarok
    Nel New England probabilmente ci sono specie di piante molto appariscenti, semplicemente per quello avranno colori piú intensi.
    Nei boschi se non sbaglio hanno molti Acer rubrum che lí sono una specie autoctona e questi sono spettacolari.
    Se vieni nel mio giardino in Ottobre ti sembrerà di esser nel New England perchè abbiamo tutte piante caduche che fanno un foliage bellissimo e coloratissimo.
    L'anno scorso abbiamo messo anche noi un Acer rubrum, te lo consiglio se non ce l'hai, é bellissima come pianta.

    La varietà October Glory é la migliore a mio parere
    Se hai domande chiedimi pure

  7. #7
    Burrasca L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    5,905
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    In Italia per esempio i tigli si colorano già a metà ottobre

  8. #8
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    In Italia per esempio i tigli si colorano già a metà ottobre
    Gli Acer rubrum cominciano il foliage già a Settembre per dire (e solitamente producono colorazioni fantastiche).
    Questa è una foto del 15 Ottobre di quest'anno qua in zona da me di un bellissimo esemplare al picco del foliage
    20211020_172932_HDR_(1).jpg

  9. #9
    Vento moderato L'avatar di Belumat
    Data Registrazione
    12/05/21
    Località
    Pojanella(VI)
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Son indeciso se sia un Autumn Blaze o un Autumn Flame

  10. #10
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    29
    Messaggi
    2,181
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Foliage autunnali Nord Americani vs. Europei + proposta progetto Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ragnarok Visualizza Messaggio
    Ciao! Ottimo per l'altro thread, ma poco male che ne ho aperto uno nuovo siccome l'argomento non è proprio lo stesso.
    Comunque quello che intendo è che in Nord America noto (e notano tante persone) che, rispetto a qua da noi, il picco di foliage si raggiunge alcuni giorni/alcune settimane prima. Come si nota nella mappa che hai allegato sotto, la tempistica media per la maggior parte degli USA è metà Ottobre; non so da te, ma qua il picco di foliage si sta avendo, quest'anno, proprio in questi giorni, o al massimo nella prima decade di Novembre. Gli anni scorsi ho notato un trend simile, con picco generale a cavallo tra fine Ottobre e inizio Novembre, il che è ai livelli di zone molto meridionali degli Stati Uniti. Tu dici che hai avuto il picco attorno a metà Ottobre e mi pare strano siccome un mio amico della pedemontana Veneta mi ha detto che da lui la dinamica è analoga alla mia, però il motivo può essere che in aperta pianura le piante sono poche e di specie molto prestabilite, non così varie come in zone di collina/montagna per la maggiore naturalezza dell'ambiente. In quanto a intensità dei colori, cosa li rende così appariscenti nelle zone a ridosso del New England?
    Fammi sapere su tutto
    Secondo me la ragione principale è nella tassonomia. Loro hanno l'acero saccarino, l'acero da sciroppo, il liquidambar, l'albero dei tulipani e sicuramente altra roba che ora mi sfugge, i cui colori sono estremamente vari (aceri+liquidambar) e/o caldi (liriodendro), a maggior ragione se prendi i loro bei bosconi (e no le siepette boscose che abbiamo in PP).

    AH, dimenticavo: la quercia rossa, altro asso nella manica degli americani del centro-est!

    Se prendi invece le nostre specie da bosco (e da siepe) sono abbastanza più tristi, anche se il loro foliage partisse prima di quello d'oltreoceano non si noterebbe ugualmente
    Il platano, le nostre querce, il carpino nero e gli ippocastani sembrano più morti che autunnali, dato che assumono subito quella colorazione spenta/marroncina/malaticcia che non li fa certo essere attraenti in autunno.
    Le robinie e i salici fanno un giallino tenue, i pioppi giallo banana che dura poco, perché stanno verdi a lungo poi in 2 settimane sono mezzi gialli e mezzi spogli, i castagni non so neanche se ne ho mai visti in autunno, da pochi che sono qua.
    Insomma, abbiamo un corredo di specie non certo rilevante dal punto di vista del foliage; ci manca totalmente il rosso, eccetto la sanguinella.

    Ma se guardi gli aceri nostrani, come il riccio (l'opalo non so, perché non c'è qui), vedi subito che sono di altro livello, sono proprio piante biologicamente portate per colorare bene i boschi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •