Pagina 17 di 28 PrimaPrima ... 7151617181927 ... UltimaUltima
Risultati da 161 a 170 di 274

Discussione: Eruzione Hunga Tonga

  1. #161
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,938
    Menzionato
    868 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da japigia Visualizza Messaggio
    Domanda da ignorante in materia, visto che in stratosfera c’è stata comunque un’immissione di materiale vulcanico , potrebbe esserci una debole variazione delle temperature nell’emisfero australe, anche di un paio di decimi di grado?
    Sì, è quanto si sospetta possa accadere, ma come sempre bisogna depurare il tutto da indici teleconnettivi e altro che magari potrebbero coprire (o rendere più ampio), apparentemente, l'effetto del vulcano sul clima.
    Ultima modifica di burian br; 16/01/2022 alle 23:03

  2. #162
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,127
    Menzionato
    423 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Non penso sia necessario avere una serie di eruzioni colossali credo che già una sequenza simile al periodo 1960-1995 basterebbe a rallentare l'aumento di T e forse anche a invertirlo, almeno temporaneamente. Se ci fossero poi una serie di eruzioni "colossali" come dici tu allora si potrebbe ritornare alla PEG almeno per i prossimi decenni dato che la diminuzione del numero di watt in arrivo dal sole sarebbe in media di 2-3 volte quello esercitato dalla CO2 e dagli altri gas serra...

    Poi io sono dell'idea che è probabile un interazione tra attività solare debole e elevati livelli di polveri in stratosfera, dato che l'effetto sui pattern (negativizzazione della NAO e della AO) provocherebbe una dell'insolazione alle medie latitudini non compensata dall'aumento di temperatura che si ha ai tropici con questo tipo di pattern...credo anzi che questo possa essere il meccanismo primario dei periodi PEG che non a caso sono contraddistinti da bassa attività solare e elevata o elevatissima attività vulcanica.
    Secondo me stai sovrastimando drasticamente il contributo vulcanico, tra il 1960 e il 1995 la temperatura globale è aumentata di 3 decimi con un contributo antropico più basso di ora, non vedo perché una attività simile dovrebbe rallentare significativamente il riscaldamento ora.

    L'effetto radiativo delle eruzioni è limitato a pochi anni anche per gli eventi più potenti, quindi a meno di non avere una VEI6 ogni 5 anni non si potrebbe invertire il trend di fondo.

    È più importante e duraturo l'impatto sul contenuto di calore oceanico, ma questo è molto più evidente nelle fasi in cui il bilancio radiativo è in equilibrio o è già negativo a prescindere dal forcing vulcanico, perché in quel genere di contesto compensare il raffreddamento vulcanico è estremamente difficile.

    Adesso invece il trend di riscaldamento riprenderebbe appena terminato il forcing radiativo, quindi si guadagnerebbe qualche anno di tempo, che non disdegnerei affatto, ma niente di più.

    Con Pinatubo il raffreddamento è stato imponente, ma sovrastato entro pochi nni dal GW di fondo.
    Significant decadal-scale impact of volcanic eruptions on sea level and ocean heat content | Nature

  3. #163
    Brezza tesa L'avatar di Valerio83
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Sestri Levante (GE)
    Età
    39
    Messaggi
    864
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    c'è stata una seconda eruzione

  4. #164
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,127
    Menzionato
    423 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    VEI 4 è impossibile e comunque non è stata ancora definita la massa di materiale espulso. In ogni caso, VEI 4 è il vulcano islandese del 2010, VEI 5 è il Saint Helens del 1980, mentre con una colonna eruttiva dai 20km in su di solito si è al VEI 6.
    Posto che non c'è un relazione precisa tra VEI e altezza, i tuoi numeri mi sembrano totalmente sballati. Le tre VEI 6 del secolo scorso hanno avuto altezze attorno a 30 Km o anche molto superiori, mentre le VEI5 sono state generalmente ampiamente sopra i 20 Km (El Chichon, Cerro Azul, Hekla vicino ai 30) e abbiamo visto numerose VEI4 arrivare vicino a questa soglia.

    Saint Helen è rimasto più basso perché è stato un collasso laterale e quindi l'esplosione non era rivolta verso l'alto, ma è lui ad essere anomalo.
    Ultima modifica di snowaholic; 16/01/2022 alle 23:48

  5. #165
    Brezza tesa L'avatar di Valerio83
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Sestri Levante (GE)
    Età
    39
    Messaggi
    864
    Menzionato
    0 Post(s)
    Sono così avanti che quando guardo dietro vedo il futuro

    Ciao
    Valerio

  6. #166
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,054
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Secondo me stai sovrastimando drasticamente il contributo vulcanico, tra il 1960 e il 1995 la temperatura globale è aumentata di 3 decimi con un contributo antropico più basso di ora, non vedo perché una attività simile dovrebbe rallentare significativamente il riscaldamento ora.

    L'effetto radiativo delle eruzioni è limitato a pochi anni anche per gli eventi più potenti, quindi a meno di non avere una VEI6 ogni 5 anni non si potrebbe invertire il trend di fondo.

    È più importante e duraturo l'impatto sul contenuto di calore oceanico, ma questo è molto più evidente nelle fasi in cui il bilancio radiativo è in equilibrio o è già negativo a prescindere dal forcing vulcanico, perché in quel genere di contesto compensare il raffreddamento vulcanico è estremamente difficile.

    Adesso invece il trend di riscaldamento riprenderebbe appena terminato il forcing radiativo, quindi si guadagnerebbe qualche anno di tempo, che non disdegnerei affatto, ma niente di più.

    Con Pinatubo il raffreddamento è stato imponente, ma sovrastato entro pochi nni dal GW di fondo.
    Significant decadal-scale impact of volcanic eruptions on sea level and ocean heat content | Nature
    Forse sovrastimo un pochino ma altrettanto vengono sovrastimati gli effetti antropici. Infatti si sottovaluta il fatto che l'eruzione del pinatubo è avvenuta in un periodo di attività solare ai massimi storici, stesso discorso vale per il periodo 60-95...infatti se non ci fosse stato il pinatubo il trend attuale sarebbe un bel pò più smorzato rispetto a quanto verificatosi per l'effetto combinato tra attività solare ancora forte e attività antropica in aumento...

    In questa fase climatica infatti sta venendo meno il raffreddamento degli oceani causato dalle varie eruzioni della seconda metà del 900, per questo abbiamo avuto un ulteriore aumento delle T globali, non solo per la CO2...inoltre ci possono poi essere feedback positivi tra attività solare e vulcanica che noi nell'ultimo secolo non abbiamo ancora sperimentato, come ho spiegato nel precedente post. Attenzione a dare per morto l'effetto del sole, perchè la disposizione dei pattern è estremamente rilevante per il clima e se il bilancio radiativo va in negativo per cause riconducibili ai vulcani poi l'effetto di spostamento delle fasce latitudinali e degli annular modes inizia ad avere effetti tangibili sul clima. Ci sono poi eruzioni di tale portata come quella del 1258 che soverchiano qualsiasi tendenza al riscaldamento, naturale o antropico che sia...in quel caso c'è pure l'effetto albedo combinato dovuto al formarsi di nevi perenni e all'espandersi dei ghiacci marini che non riescono a sciogliersi nel periodo estivo, per cui da lì si innescano effetti che posso durare secoli, specie nel momento in cui si rinnovano altre eruzioni di portata minore ma comunque di entità tipo VEI 5 o 6...proprio come successo all'inizio della PEG...un ammanco di 10-20 watt per qualche anno prova a immaginare cosa comporterebbe anche oggi...molto probabilmente non succederà ma non lo si può neppure escludere...
    Quindi attenzione a dare per scontato quello che scontato non è.

  7. #167
    Burrasca
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Taunton, Somerset UK
    Messaggi
    5,283
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Si hai ragione, non ho ancora letto la stima della quantità di materiale eruttato, avevo solo letto di un VEI 4, magari non attendibile. Fosse VEI 6 come dici tu parliamo già di qualcosa di più serio.
    VEI 6 non lo sappiamo ancora, ma credo che un VEI 5 ci sia tutto. Piuttosto se si vogliono fare altre considerazioni, lì dipenderà anche dal tipo di materiali eruttati, dalla dispersione in atmosfera ecc.


    P.S. Un VEI 4, di cui forse si è parlato poco anche a livello di media, è stato neanche un anno fa nei Caraibi con l'eruzione del La Soufrière.
    Ultima modifica di FilTur; 17/01/2022 alle 00:51

  8. #168
    Burrasca
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Taunton, Somerset UK
    Messaggi
    5,283
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Posto che non c'è un relazione precisa tra VEI e altezza, i tuoi numeri mi sembrano totalmente sballati. Le tre VEI 6 del secolo scorso hanno avuto altezze attorno a 30 Km o anche molto superiori, mentre le VEI5 sono state generalmente ampiamente sopra i 20 Km (El Chichon, Cerro Azul, Hekla vicino ai 30) e abbiamo visto numerose VEI4 arrivare vicino a questa soglia.

    Saint Helen è rimasto più basso perché è stato un collasso laterale e quindi l'esplosione non era rivolta verso l'alto, ma è lui ad essere anomalo.
    Errore mio, parlavo di nube e non di colonna eruttiva.

  9. #169
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    07/06/16
    Località
    Varese
    Età
    49
    Messaggi
    508
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    VEI 6 non lo sappiamo ancora, ma credo che un VEI 5 ci sia tutto. Piuttosto se si vogliono fare altre considerazioni, lì dipenderà anche dal tipo di materiali eruttati, dalla dispersione in atmosfera ecc.


    P.S. Un VEI 4, di cui forse si è parlato poco anche a livello di media, è stato neanche un anno fa nei Caraibi con l'eruzione del La Soufrière.
    Qua stimano 5, difficilmente 6

    The VEI-5 millennium eruption of Hunga Tonga | VolcanoCafe

  10. #170
    Vento forte
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,601
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Eruzione Hunga Tonga

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Posto che non c'è un relazione precisa tra VEI e altezza, i tuoi numeri mi sembrano totalmente sballati. Le tre VEI 6 del secolo scorso hanno avuto altezze attorno a 30 Km o anche molto superiori, mentre le VEI5 sono state generalmente ampiamente sopra i 20 Km (El Chichon, Cerro Azul, Hekla vicino ai 30) e abbiamo visto numerose VEI4 arrivare vicino a questa soglia.

    Saint Helen è rimasto più basso perché è stato un collasso laterale e quindi l'esplosione non era rivolta verso l'alto, ma è lui ad essere anomalo.
    Sì, difficile guardare solo un parametro per poter valutare la potenza di un eruzione. A St.Helens si squarciò il vulcano. Laki ad esempio nel 1783 non fu solo un cono ma tutta una catena che eruttò. Tra un vulcano e l’altro possono anche esserci differenze nel tipo di materiale emesso e come conteggiarlo (di solito si dividono i gas dalle ceneri). Ci sono anche vari tipi di eruzione, ma generalmente quelle così potenti sono pliniane. L’altezza raggiunta mi sembra relativa, oltre allo stato del cono di partenza dipende forse anche dal tipo di materiale, da VEI6 in su è sufficiente un >20 km, ma generalmente anche in quelle un po’meno forti si raggiungono 20/30 km, alcune sono anche andate oltre 50 km.
    La classificazione VEI comunque ha dei limiti.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 17/01/2022 alle 07:41

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •