Pagina 9 di 55 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 545
  1. #81
    Banned
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    507
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ma non esiste alcuna decisione sui limiti alle ricariche, solo degli invasati verdi svizzeri che sono contro le auto elettriche perché secondo loro dovremmo andare a tutti di andare a piedi, in bici o con i mezzi pubblici.


    In California hanno un sistema di allerta che invita i cittadini a risparmiare corrente nei momenti in cui ci sono problemi a soddisfare la domanda, in particolare durante le ondate di calore. Non è un provvedimento specifico contro le auto elettriche, ma un modo per evitare i black out in condizioni di emergenza attraverso riduzioni dei consumi su base volontaria. In pratica tutta questa polemica è stata imbastire sulla richiesta di non ricaricare nella fascia oraria di picco per una manciata di giorni all'anno, veramente qualcosa di ridicolo.

    Parlando di svizzera poi adesso è entrata in funzione questa centrale, quindi avranno un ottimo strumento per gestire le futtuazioni giornaliere.

    "Un’immensa batteria per la Svizzera" -
    RSI Radiotelevisione svizzera


    Peraltro avevo anche esagerato dicendo 1-2% dei consumi, al momento è lo 0,4%.

    Fuori Di Tesla: News: Svizzera, i Verdi propongono di limitare la ricarica delle auto elettriche per evitare penurie: ma i dati dicono che si risparmierebbe meno dello 0,4%
    Cosa c'entra il consumo attuale delle auto elettriche, che sono attualmente meno del 1 per mille del parco circolante, qui stiamo ragionando che i burocrati europei vogliono imporre le auto elettriche in un tempo assolutamente breve ed assurdo

  2. #82
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    2,487
    Menzionato
    479 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Cosa c'entra il consumo attuale delle auto elettriche, che sono attualmente meno del 1 per mille del parco circolante, qui stiamo ragionando che i burocrati europei vogliono imporre le auto elettriche in un tempo assolutamente breve ed assurdo
    Non sono meno dell'1 per mille del circolante, visto che parliamo di Svizzera sono 1,5% del circolante e anche di più sui km percorsi. Prefettamente in linea con le stime di un fabbisogno di energia pari a circa 20% dei consumi totali di energia elettrica per convertire l'intero parco circolante.


    30 anni per passare all'elettrico (o altra tecnologia ad emissioni zero se diventerà competitiva) non sono pochi, significa un aumento dei consumi di energia elettrica circa dello 0,6% annuo.


    Giusto per fare un confronto storico, tra il 1975 e il 2005 il consumo di energia elettrica è aumentato del 133%, non mi pare che la rete sia collassata per questo. Nel frattempo peraltro il miglioramento dell'efficienza energetica continuerà a ridurre i consumi, che sono in calo dai primi anni 2000.

  3. #83
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Non sono meno dell'1 per mille del circolante, visto che parliamo di Svizzera sono 1,5% del circolante e anche di più sui km percorsi. Prefettamente in linea con le stime di un fabbisogno di energia pari a circa 20% dei consumi totali di energia elettrica per convertire l'intero parco circolante.


    30 anni per passare all'elettrico (o altra tecnologia ad emissioni zero se diventerà competitiva) non sono pochi, significa un aumento dei consumi di energia elettrica circa dello 0,6% annuo.


    Giusto per fare un confronto storico, tra il 1975 e il 2005 il consumo di energia elettrica è aumentato del 133%, non mi pare che la rete sia collassata per questo. Nel frattempo peraltro il miglioramento dell'efficienza energetica continuerà a ridurre i consumi, che sono in calo dai primi anni 2000.
    Però dal 2035 si pone l'obiettivo in UE di vendere solo elettrico (o almeno credo di aver capito così).
    Questo significa che il cambiamento non sarà graduale e lento, ma avverrà in maniera abbastanza forzata (pur considerando che non tutti acquisteranno di botto nuove vetture, quindi auto a combustibile fossile comprate prima del 2035 continueranno a circolare anche per altri 20 anni).

  4. #84
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    2,487
    Menzionato
    479 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Però dal 2035 si pone l'obiettivo in UE di vendere solo elettrico (o almeno credo di aver capito così).
    Questo significa che il cambiamento non sarà graduale e lento, ma avverrà in maniera abbastanza forzata (pur considerando che non tutti acquisteranno di botto nuove vetture, quindi auto a combustibile fossile comprate prima del 2035 continueranno a circolare anche per altri 20 anni).
    Sì non sarà un aumento uniforme nel tempo, grosso modo tra il 2030 e il 2040 ci sarà una fase piuttosto accelerata quando la maggior parte dei veicoli rottamati sarà a combustione mentre quelli nuovi saranno prevalentemente o esclusivamente elettrici.


    Ma in ogni caso anche elettrificare il 10% di circolante in un anno (ipotesi estrema e impossibile) comporterebbe un aumento del 2% dei consumi di energia elettrica in un anno, l'aumento reale sarà dell'1-1,5% negli anni di transizione più accelerata, in passato si sono visti aumenti molto maggiori.


    La presenza di un obbligo di legge con oltre un decennio di anticipo inoltre rende questo aumento prevedibile, quindi il gestore della rete e i produttori di energia elettrica possono pianificare in anticipo come soddisfare questo aumento, con la certezza di avere una domanda di energia che rende conveniente l'investimento.
    Ultima modifica di snowaholic; 16/09/2022 alle 09:43

  5. #85
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sì non sarà un aumento uniforme nel tempo, grosso modo tra il 2030 e il 2040 ci sarà una fase piuttosto accelerata quando la maggior parte dei veicoli rottamati sarà a combustione mentre quelli nuovi saranno prevalentemente o esclusivamente elettrici.


    Ma in ogni caso anche elettrificare il 10% di circolante in un anno (ipotesi estrema e impossibile) comporterebbe un aumento del 2% dei consumi di energia elettrica in un anno, l'aumento reale sarà dell'1-1,5% negli anni di transizione più accelerata, in passato si sono visti aumenti molto maggiori.


    La presenza di un obbligo di legge con oltre un decennio di anticipo inoltre rende questo aumento prevedibile, quindi il gestore della rete e i produttori di energia elettrica possono pianificare in anticipo come soddisfare questo aumento, con la certezza di avere una domanda di energia che rende conveniente l'investimento.
    Avrei una domanda in proposito: data la maggiore efficienza del motore elettrico rispetto a quello a scoppio, anche se la produzione d'energia elettrica restasse prevalentemente, nel 2035-2040, da combustibile fossile, ci sarebbe alla fine un guadagno in termini di impatto ambientale?

  6. #86
    Vento moderato L'avatar di Kojakteam
    Data Registrazione
    09/01/17
    Località
    Lo Stradone
    Messaggi
    1,219
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Avrei una domanda in proposito: data la maggiore efficienza del motore elettrico rispetto a quello a scoppio, anche se la produzione d'energia elettrica restasse prevalentemente, nel 2035-2040, da combustibile fossile, ci sarebbe alla fine un guadagno in termini di impatto ambientale?
    Io, visto questo grafico, porrei la domanda su una scala diversa.

    CO2 percentuale.png

    Anche sostituendo TUTTO il parco circolante del mondo (non solo quello Europeo, 750mln Vs restanti 7250 mln ) quanta CO2 risparmieremmo?

    Stando al grafico il trasporto su strada (pesante e privato è tutto insieme) incide per un 11.9%.

    Considerando anche un aumento di emissioni di CO2 da parte delle industrie produttrici di auto elettriche (dati dicono che una BEV appena prodotta ha già inquinato quanto una termica in 30k km) quanta CO2 risparmiamo veramente?
    Ultima modifica di Kojakteam; 16/09/2022 alle 15:09

  7. #87
    Banned
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    507
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da Kojakteam Visualizza Messaggio
    Io, visto questo grafico, porrei la domanda su una scala diversa.

    CO2 percentuale.png

    Anche sostituendo TUTTO il parco circolante del mondo (non solo quello Europeo, 750mln Vs restanti 7250 mln ) quanta CO2 risparmieremmo?

    Stando al grafico il traporto su strada (pesante e privato è tutto insieme) incide per un 11.9%.

    Considerando anche un aumento di emissioni di CO2 da parte delle industrie produttrici di auto elettriche (dati dicono che una BEV appena prodotta ha già inquinato quanto una termica in 30k km) quanta CO2 risparmiamo veramente?

    Infatti, è quasi ininfluente, però i geni europei vogliono distruggere una produzione storica e migliaia di posti di lavoro imponendo aspirapolveri elettrici per tutti

  8. #88
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Infatti, è quasi ininfluente, però i geni europei vogliono distruggere una produzione storica e migliaia di posti di lavoro imponendo aspirapolveri elettrici per tutti
    Ma tu sei contrario ad ogni innovazione?
    Perchè se ragionassimo come te saremmo rimasti ancora al Settecento perchè le macchine a vapore hanno tolto posti di lavoro...

  9. #89
    Banned
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    507
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ma tu sei contrario ad ogni innovazione?
    Perchè se ragionassimo come te saremmo rimasti ancora al Settecento perchè le macchine a vapore hanno tolto posti di lavoro...
    L'auto elettrica non porta nessuna innovazione tecnologica, il motore elettrico è sempre esistito ma non adatto alla libera motilità (schiavi della presa di corrente e dei tempi di ricarica); adesso è stato imposto in nome dell'estremismo ambientalista, è un'altra cosa rispetto al progresso tecnologico

  10. #90
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    32
    Messaggi
    27,436
    Menzionato
    438 Post(s)

    Predefinito Re: La lunga strada verso le emissioni zero

    Citazione Originariamente Scritto da Kojakteam Visualizza Messaggio
    Io, visto questo grafico, porrei la domanda su una scala diversa.

    CO2 percentuale.png

    Anche sostituendo TUTTO il parco circolante del mondo (non solo quello Europeo, 750mln Vs restanti 7250 mln ) quanta CO2 risparmieremmo?

    Stando al grafico il trasporto su strada (pesante e privato è tutto insieme) incide per un 11.9%.

    Considerando anche un aumento di emissioni di CO2 da parte delle industrie produttrici di auto elettriche (dati dicono che una BEV appena prodotta ha già inquinato quanto una termica in 30k km) quanta CO2 risparmiamo veramente?
    ecco, questo è un quesito interessante... è chiaro che la transizione ecologia, per avere un impatto deciso, debba riguardare più aspetti. Trasporto su strada, energia per le case e le industrie e via discorrendo.
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •