Pagina 37 di 38 PrimaPrima ... 2735363738 UltimaUltima
Risultati da 361 a 370 di 380
  1. #361
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico T. (PE) 550 m s.l.m.
    Messaggi
    6,081
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Che fastidio che siamo a dicembre e le querce sono ancora verdi o al massimo con qualche foglia gialla. Non so se anni fa era uguale, non ci facevo troppo caso.
    Molti alberi invece hanno perso le foglie per colpa del continuo vento, ci sono dei ciliegi vicino casa che sono quasi spogli per questo motivo.

  2. #362
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico T. (PE) 550 m s.l.m.
    Messaggi
    6,081
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Acero Opalo Allegato 620371
    Stavo leggendo che nella mia zona è presente la sottospecie "acero ungherese" o "acero napoletano" mentre l'acero Opalo propriamente detto si trova nell'Italia centro-settentrionale.

  3. #363
    Vento moderato L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    21
    Messaggi
    1,150
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Stavo leggendo che nella mia zona è presente la sottospecie "acero ungherese" o "acero napoletano" mentre l'acero Opalo propriamente detto si trova nell'Italia centro-settentrionale.
    Esatto, da quel che so sul lato Adriatico le due specie si incontrano in Val Marecchia: a Sud solo napoletano, a Nord solo sottospecie nominale (opalo)


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

    Fondatore di Centro Meteorologico Bolognese

    Sito di Centro Meteorologico Bolognese: https://centrometeobolognese.com/

    Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/*******martinmb

    Stazione meteo: http://www.meteosystem.com/dati/sanchierlo/index.php

  4. #364
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico T. (PE) 550 m s.l.m.
    Messaggi
    6,081
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Riguardo le querce invece ho letto che le roverelle perdono le foglie solo in primavera quando mettono quelle nuove, mentre durante l'inverno restano con le foglie ingiallite attaccate. Peccato che qui hanno ancora le foglie verdi, quelle con le foglie gialle probabilmente sono piante di rovere

  5. #365
    Vento moderato L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    21
    Messaggi
    1,150
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Bellissimo snowliage oggi con la prima neve36931378-0031-4566-92F6-CE950B1EF886.jpeg


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

    Fondatore di Centro Meteorologico Bolognese

    Sito di Centro Meteorologico Bolognese: https://centrometeobolognese.com/

    Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/*******martinmb

    Stazione meteo: http://www.meteosystem.com/dati/sanchierlo/index.php

  6. #366
    Uragano L'avatar di Marco.Iannucci
    Data Registrazione
    02/09/06
    Località
    Formia/Napoli
    Età
    37
    Messaggi
    16,685
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Buongiorno.
    Il pesco in vaso ancora con le foglie verdi sopra.

  7. #367
    Vento fresco L'avatar di Mat87
    Data Registrazione
    17/04/13
    Località
    Viterbo (350 m)
    Messaggi
    2,428
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Comunque riflettevo su quanto a livello di vegetazione da queste parti sia più invernale il periodo di fine marzo/inizio Aprile rispetto a Dicembre. A Dicembre gli alberi hanno ancora le foglie, l'erba è verde e le gelate sono pochissime. Mentre a fine Marzo è ancora tutto "spento" e le gelate mattutine sono più frequenti.
    Si è tipico delle zone interne dalla Toscana/Romagna interna in giù perché le roverelle, la rovere, il farnetto e il cerrro, che sono le specie di querce predominanti nei boschi a bassa quota del Centro e Sud Italia interno, perdono tardi le foglie, tra fine Novembre e fine Dicembre; tuttavia cacciano piuttosto tardivamente verso Aprile inoltrato. Quindi è prassi che nel periodo di Pasqua il bosco ha ancora un aspetto spoglio o semi-spoglio mentre per Natale qualche pianta è ancora semi-verdognola con le foglie attaccate (soprattutto se non ci sono state irruzioni fredde). Poi con i recenti Dicembre caldissimi il foliage è sempre più tardivo...

    Al Nord il foliage è più tardivo, però la "rinascita", almeno in Valpadana, è solitamente più precoce rispetto alle zone interne del Centro. Mi è capitato più volte di andare a Bologna o Milano a fine Marzo e la natura mi sembrava ben più avanti rispetto alle mie zone.
    Anno 2019
    Pioggia: 601,0 mm (Agg. 3 Ottobre)
    Neve: 4,5 cm.

  8. #368
    Vento moderato L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    21
    Messaggi
    1,150
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da Mat87 Visualizza Messaggio
    Si è tipico delle zone interne dalla Toscana/Romagna interna in giù perché le roverelle, la rovere, il farnetto e il cerrro, che sono le specie di querce predominanti nei boschi a bassa quota del Centro e Sud Italia interno, perdono tardi le foglie, tra fine Novembre e fine Dicembre; tuttavia cacciano piuttosto tardivamente verso Aprile inoltrato. Quindi è prassi che nel periodo di Pasqua il bosco ha ancora un aspetto spoglio o semi-spoglio mentre per Natale qualche pianta è ancora semi-verdognola con le foglie attaccate (soprattutto se non ci sono state irruzioni fredde). Poi con i recenti Dicembre caldissimi il foliage è sempre più tardivo...

    Al Nord il foliage è più tardivo, però la "rinascita", almeno in Valpadana, è solitamente più precoce rispetto alle zone interne del Centro. Mi è capitato più volte di andare a Bologna o Milano a fine Marzo e la natura mi sembrava ben più avanti rispetto alle mie zone.
    In Romagna interna però non c’è il farnetto


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

    Fondatore di Centro Meteorologico Bolognese

    Sito di Centro Meteorologico Bolognese: https://centrometeobolognese.com/

    Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/*******martinmb

    Stazione meteo: http://www.meteosystem.com/dati/sanchierlo/index.php

  9. #369
    Vento moderato L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    21
    Messaggi
    1,150
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da Mat87 Visualizza Messaggio
    Al Nord il foliage è più tardivo,
    Intendevi dire più precoce?


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

    Fondatore di Centro Meteorologico Bolognese

    Sito di Centro Meteorologico Bolognese: https://centrometeobolognese.com/

    Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/*******martinmb

    Stazione meteo: http://www.meteosystem.com/dati/sanchierlo/index.php

  10. #370
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico T. (PE) 550 m s.l.m.
    Messaggi
    6,081
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetale 2023

    Citazione Originariamente Scritto da Mat87 Visualizza Messaggio
    Si è tipico delle zone interne dalla Toscana/Romagna interna in giù perché le roverelle, la rovere, il farnetto e il cerrro, che sono le specie di querce predominanti nei boschi a bassa quota del Centro e Sud Italia interno, perdono tardi le foglie, tra fine Novembre e fine Dicembre; tuttavia cacciano piuttosto tardivamente verso Aprile inoltrato. Quindi è prassi che nel periodo di Pasqua il bosco ha ancora un aspetto spoglio o semi-spoglio mentre per Natale qualche pianta è ancora semi-verdognola con le foglie attaccate (soprattutto se non ci sono state irruzioni fredde). Poi con i recenti Dicembre caldissimi il foliage è sempre più tardivo...

    Al Nord il foliage è più tardivo, però la "rinascita", almeno in Valpadana, è solitamente più precoce rispetto alle zone interne del Centro. Mi è capitato più volte di andare a Bologna o Milano a fine Marzo e la natura mi sembrava ben più avanti rispetto alle mie zone.
    In primavera infatti la vegetazione qui si inizia a svegliare abbastanza tardi, nella prima metà di Aprile da me, a fine mese/inizio Maggio nelle zone più interne dell'appennino.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •