Pagina 3 di 12 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 116

Discussione: Monitoraggio cicale

  1. #21
    Vento moderato L'avatar di mky
    Data Registrazione
    10/08/16
    Località
    Borgnano (GO)
    Età
    54
    Messaggi
    1,022
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    lucciole nei campi oramai si trovano solo in quelli abbandonati da decenni, forse.

    un mese fa invece, nel bosco vicino a casa nei pressi del torrente ne ho viste decine e decine in pochi metri, uno spettacolo che ricordavo solo da bambino.

  2. #22
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    32
    Messaggi
    27,436
    Menzionato
    438 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Citazione Originariamente Scritto da nago Visualizza Messaggio
    Io le cicale da bambino le ricordo (anche se non a questi livelli,
    ) come ricordo le lucciole nei campi
    Poi sono entrambe sparite, mia madre associa temporalmente questa cosa al disastro di Seveso
    Le cicale son tornate, le lucciole no
    boh qui i miei anziani non le ricordano però di fatto per decenni non ci sono state, poi son tornate.
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #23
    Brezza tesa L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    509
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Quest'anno è pieno anche nel sudMilano... io sui filari di alberi che bordano il pratone davanti a casa non me e ricordo, gli anni scorsi. O magari c'erano, ma poche, non facevano il casino de l'ostrega che fanno in 'sti giorni.
    Lucciole le vedo ancora su a CLusone, dove però sono scomparsi da qualche stagione i maggiolini.

  4. #24
    Brezza tesa L'avatar di Valerio83
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Sestri Levante (GE)
    Età
    41
    Messaggi
    886
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    per fortuna da me ci sono cicale (che iniziano già alle 5 di mattina) e lucciole
    ot: sono tornati anche i pipistrelli
    Sono così avanti che quando guardo dietro vedo il futuro

    Ciao
    Valerio

  5. #25
    Vento moderato L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    21
    Messaggi
    1,186
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Credo che le cicale siano quanto più può allontanare i boschi nostrani del N Italia da una quanto minima parvenza di boschi temperati mitteleuropei, d’estate


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

    Fondatore di Centro Meteorologico Bolognese

    Sito di Centro Meteorologico Bolognese: https://centrometeobolognese.com/

    Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/*******martinmb

    Stazione meteo: http://www.meteosystem.com/dati/sanchierlo/index.php

  6. #26
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    16,426
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Lucciole qui ce ne sono tra maggio e giugno.
    Cicale non ne sento molte ancora (anche vero che con il clima rovente di questi giorni le finestre non si aprono)

  7. #27
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    16,426
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Sulle lucciole sicuramente non c'entra il disastro di Seveso.. Sparite anche qui.
    Ricordo che da bambino era bellissimo stare fuori casa, il bosco era uno spettacolo... Le ultime le ho viste solo più in occasione di giugni non caldi (2010, 2011), e poi praticamente più nessuna, se non una ogni tanto, isolata...
    Strano però, da voi non ci sono state particolari contaminazioni ambientali.
    Qui si vedono in maggio e giugno perlopiù, prova ad andare nel bosco in questi mesi

  8. #28
    Burrasca L'avatar di Ivan 72
    Data Registrazione
    11/06/18
    Località
    L'Aquila Roio Piano792mt
    Età
    51
    Messaggi
    5,902
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Oggi si sentiva bene il frinire delle cicale a L'Aquila dalle parti delle 99 Cannelle a 650 metri slm, qui sopra nella frazione di Roio Piano sempre nei dintorni, proprio sopra la zona che ho appena citato a 792 metri slm invece non si sentono.
    Nato a Roma, trasferito da Roma zona Garbatella a L'Aquila Roio Piano il 17/12/2011. Min assoluta L'Aquila Roio Piano-Piana di Roio 770 metri slm -24,2° il 15/02/2012 e Roma Ciampino -11° il 12/01/1985.

  9. #29
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    27
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Io da che ricordo di cicale qui ne ho sempre sentite, lungo i boschi, mentre di lucciole qua a casa mia non ne ho mai viste.
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  10. #30
    Vento forte L'avatar di galinsog@
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    GB
    Messaggi
    4,822
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio cicale

    Uno dei più grossi problemi riguardanti le lucciole è l'inquinamento luminoso. Negli anni '80, '90 e inizio 2000 i comuni da queste parti hanno letteralmente messo pali dell'illuminazione stradale ovunque, perfino in posti dove abitano 2 o 3 persone. Praticamente se teniamo le persiane aperte in inverno qui potremmo cenare senza bisogno di accendere la lampadina e io abito in un posto che non ha nemmeno una densità di urbanizzazione altissima, anzi siamo praticamente in mezzo a un bosco e le non moltissime case non sono nemmeno addossate tra loro, ma tra illuminazione stradale e illuminazione privata ci sono fari e fanali dappertutto...

    Per cui se in giugno voglio vedere le lucciole devo scendere verso il torrente che è sufficientemente lontano dalla statale del Turchino e dalle case da riuscire a preservare un po' di buio e rendere l'ambiente meno inospitale per questi insetti, che in un ambiente troppo illuminato hanno difficoltà a riprodursi, dal momento che usano la luce soprattutto come richiamo riproduttivo (in particolare le femmine che sono attere e meno luminose spesso non vengono individuate dai maschi se c'è troppo inquinamento luminoso). Le cicale qui sono invece in pienissima esplosione demografica quest'anno ed è un frinire praticamente continuo.
    Ultima modifica di galinsog@; 17/07/2023 alle 12:43

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •