Pagina 22 di 27 PrimaPrima ... 122021222324 ... UltimaUltima
Risultati da 211 a 220 di 270
  1. #211
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    4,492
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da snow Visualizza Messaggio
    Ricordavo male.
    no, no, ricordi bene da un certo punto di vista, apparentemente sembrerebbe più piccolo ma l'aerocone non è altro che un cono tradizionale rivisto nella parte esterna, internamente, parlo del cono di raccolta in se, dimensioni e grado di inclinazione delle pareti è identico

    vecchio vs aerocone

    -photo_2020-04-30_15-51-39.jpg-photo_2020-04-30_15-51-41.jpg

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  2. #212
    Bava di vento
    Data Registrazione
    24/06/19
    Località
    Broni (PV)
    Età
    37
    Messaggi
    140
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Guarda, chi ha testato il tipping spoon non ha trovato benefici particolari, contrariamente a quanto davis dichiara, e la cosa onestamente sfugge anche a me
    mi chiedo come sia possibile che con poche decine di euro si riescano ad avere prestazioni più affidabili, e con materiali di infima qualità, i coni che uso abitualmente vengono trattati con silicone per eliminare, o almeno ridurre, l'adesione alle pareti ma non sembra sia questa la strada, io sono portato a pensare che il problema nasca da un'errata conformazione del cono, cerco di spiegarmi meglio, l'eccessiva inclinazione delle pareti interne, teoricamente fatta per permettere alle gocce di scivolare più agevolmente, in realtà sia controproducente, in caso di precipitazioni molto modeste la superficie esposta alla possibile ritenzione di liquido è eccessiva, l'evaporazione fa il resto.
    Io il tipping spoon lo sto testando da febbraio, è passato troppo poco tempo ma non ha sbagliato di una virgola nelle poche occasioni di pioggia, oggi compreso. Per capire se si stara è troppo presto, però sicuramente è più facile da tarare. Con il vecchio doppia bascula diventavo matto a fare correzioni, con questo c'è una vite sola e basta essere delicatissimi per trovare la giusta taratura.

  3. #213
    Bava di vento L'avatar di MatteoPV
    Data Registrazione
    12/06/18
    Località
    Zavattarello (PV)
    Età
    46
    Messaggi
    247
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    L'aerocone da il vantaggio che con le raffiche di vento fa meno effetto vela, meno resistenza

  4. #214
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    22
    Messaggi
    3,717
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Guarda, chi ha testato il tipping spoon non ha trovato benefici particolari, contrariamente a quanto davis dichiara, e la cosa onestamente sfugge anche a me
    mi chiedo come sia possibile che con poche decine di euro si riescano ad avere prestazioni più affidabili, e con materiali di infima qualità, i coni che uso abitualmente vengono trattati con silicone per eliminare, o almeno ridurre, l'adesione alle pareti ma non sembra sia questa la strada, io sono portato a pensare che il problema nasca da un'errata conformazione del cono, cerco di spiegarmi meglio, l'eccessiva inclinazione delle pareti interne, teoricamente fatta per permettere alle gocce di scivolare più agevolmente, in realtà sia controproducente, in caso di precipitazioni molto modeste la superficie esposta alla possibile ritenzione di liquido è eccessiva, l'evaporazione fa il resto.

    fai caso quanto invece funzioni bene, è questo è stato ampiamente dimostrato, il pluviometro della Vue, e osserva come è fatto il suo cono di raccolta.

    il tipping bucket avrà tutti i suoi problemi, errato livellamento, bascule non bilanciate, eccessivo tempo necessario al capovolgimento della bascula con perdita di informazioni conseguente, ma sono sempre più convinto che il problema stia a monte

    soluzione?
    non lo so ma se si riuscisse un cono vp2 lo farei diventare così

    Allegato 527011
    Per me c'è anche qualcosa nel meccanismo stesso del tipping bucket, forse qualcosa legato alla dilatazione termica dei materiali, in inverno ho sempre notato un calo delle prestazioni. Non ho mai provato a tenere la stessa taratura durante la primavera, stavolta lo faccio per vedere se magari compensa. E @snow mi diceva che il tipping spoon è più plastica, quindi posso ipotizzare un comportamento diverso in certi contesti se davvero fossero confermati questi aspetti di dilatazione dei materiali.

    Un'altra cosa notata è che al primo evento dopo la manutenzione dell'ISS (con pulizia delle bascule) di colpo mi fa una sottostima dei -10/-15%, mentre recupera poi sugli eventi successivi, come a indicare che le bascule sarebbero da lasciarle pesanti con sporcizia altrimenti non scattano abbastanza... boh...

    Al di là di tutto, di certo una goccia ne deve fare di strada prima di finire nella bascula VP2... dapprima ci sono gli bird spikes che circondano il tutto (possono fare ombra in certi casi? servono davvero?)... poi ci sono le pareti che per come sono costruite trattengono una parte delle precipitazioni... poi c'è quel filtro di plastica al centro dell'imbuto che non mi ha mai fornito grande fiducia essendo anche semplicemente appoggiato all'interno (le aperture sono sufficienti?). Cosa rischio a togliere questo? non ho mai trovato foglie e uccelli all'interno del pluviometro, hai qualche indicazione se questi accessori possano influire qualcosa?

    Inoltre, pensavo di passare all'aerocone che ad occhio mi sembrava più piccolo sulle pareti, ma in realtà non lo è, e quindi non penso mi cambierebbe molto, dato che i miei problemi sono sono legati alle precipitazioni ventilate, anzi, piuttosto lo sono quelli con rain rate medio/basso senza vento.

    Intanto oggi ha piovuto 15 mm per il Davis e 16 mm per il TFA. I quantitativi sono così irrisori per cui la sottostima del pluviometro si mescola alla precisione dello strumento. L'altro giorno mi ha fatto 28 mm vs 31 mm... ho già visto di peggio. Ora provo a monitorare e lubrificare i meccanismi.


    Stazione Davis Vantage Pro 2 -> Dati live su altre piattaforme

  5. #215
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    4,492
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Per me c'è anche qualcosa nel meccanismo stesso del tipping bucket, forse qualcosa legato alla dilatazione termica dei materiali, in inverno ho sempre notato un calo delle prestazioni. Non ho mai provato a tenere la stessa taratura durante la primavera, stavolta lo faccio per vedere se magari compensa. E @snow mi diceva che il tipping spoon è più plastica, quindi posso ipotizzare un comportamento diverso in certi contesti se davvero fossero confermati questi aspetti di dilatazione dei materiali.

    Un'altra cosa notata è che al primo evento dopo la manutenzione dell'ISS (con pulizia delle bascule) di colpo mi fa una sottostima dei -10/-15%, mentre recupera poi sugli eventi successivi, come a indicare che le bascule sarebbero da lasciarle pesanti con sporcizia altrimenti non scattano abbastanza... boh...

    Al di là di tutto, di certo una goccia ne deve fare di strada prima di finire nella bascula VP2... dapprima ci sono gli bird spikes che circondano il tutto (possono fare ombra in certi casi? servono davvero?)... poi ci sono le pareti che per come sono costruite trattengono una parte delle precipitazioni... poi c'è quel filtro di plastica al centro dell'imbuto che non mi ha mai fornito grande fiducia essendo anche semplicemente appoggiato all'interno (le aperture sono sufficienti?). Cosa rischio a togliere questo? non ho mai trovato foglie e uccelli all'interno del pluviometro, hai qualche indicazione se questi accessori possano influire qualcosa?

    Inoltre, pensavo di passare all'aerocone che ad occhio mi sembrava più piccolo sulle pareti, ma in realtà non lo è, e quindi non penso mi cambierebbe molto, dato che i miei problemi sono sono legati alle precipitazioni ventilate, anzi, piuttosto lo sono quelli con rain rate medio/basso senza vento.

    Intanto oggi ha piovuto 15 mm per il Davis e 16 mm per il TFA. I quantitativi sono così irrisori per cui la sottostima del pluviometro si mescola alla precisione dello strumento. L'altro giorno mi ha fatto 28 mm vs 31 mm... ho già visto di peggio. Ora provo a monitorare e lubrificare i meccanismi.
    tutte ottime osservazioni, la dilatazione dei materiali potrebbe essere una causa di sbilanciamento nella distribuzione dei pesi della bascula, ma tanto quanto può esserlo lo sporco

    il filtro lo puoi rimuovere, non succede nulla, e certamente influisce, tutto influisce, se faccio un paragone davis con il deltaohm professionale devo dire che le scelte costruttive anche in quel senso sono molto differenti, nel deltaohm, ad esempio, il filtro è un plattorello completamente forato, senza piegature, completamente piatto, non trattiene alcunchè se non le foglie, lascia passare tutto, il resto avviene al di sotto del cono di raccolta, all'uscita del cono cè un ulteriore griglia metallica che trattiene ogni tipo di impurità che dovesse attraversare il filtro superiore, inoltre l'uscita passa attraverso un sifone frangigoccia, che fa fuoriscire l'acqua verso le bascule in maniera controllata

    il sistema delle bascule non è a vista, è nascosto, l'acqua in uscita dal sifone entra in un condotto dedicato ove risiede la camera delle bascule, ma ovviamente parliamo di un livello differente, credo che solo il filtro+sifone di ricambio costi come un intero pluvio davis

    -filtro.jpg-filtro-.jpg

    sull'Aerocone è vero, è nato proprio per ridurre le turbolenze in caso di precipitazioni con vento forte, uno dei maggiori motivi di sottostima nel rilevamento, ma nessuno è riuscito a dimostrarne effettivamente l'efficacia in questo senso

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  6. #216
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    22
    Messaggi
    3,717
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    tutte ottime osservazioni, la dilatazione dei materiali potrebbe essere una causa di sbilanciamento nella distribuzione dei pesi della bascula, ma tanto quanto può esserlo lo sporco

    il filtro lo puoi rimuovere, non succede nulla, e certamente influisce, tutto influisce, se faccio un paragone davis con il deltaohm professionale devo dire che le scelte costruttive anche in quel senso sono molto differenti, nel deltaohm, ad esempio, il filtro è un plattorello completamente forato, senza piegature, completamente piatto, non trattiene alcunchè se non le foglie, lascia passare tutto, il resto avviene al di sotto del cono di raccolta, all'uscita del cono cè un ulteriore griglia metallica che trattiene ogni tipo di impurità che dovesse attraversare il filtro superiore, inoltre l'uscita passa attraverso un sifone frangigoccia, che fa fuoriscire l'acqua verso le bascule in maniera controllata

    il sistema delle bascule non è a vista, è nascosto, l'acqua in uscita dal sifone entra in un condotto dedicato ove risiede la camera delle bascule, ma ovviamente parliamo di un livello differente, credo che solo il filtro+sifone di ricambio costi come un intero pluvio davis

    -filtro.jpg-filtro-.jpg

    sull'Aerocone è vero, è nato proprio per ridurre le turbolenze in caso di precipitazioni con vento forte, uno dei maggiori motivi di sottostima nel rilevamento, ma nessuno è riuscito a dimostrarne effettivamente l'efficacia in questo senso

    Mauro
    Vorrei provare ad andare verso il nuovo tipping spoon, ma lo devo fare a passi e comunque aspetto ancora nuove informazioni.
    La mia bascula in dotazione intanto non ha più niente della taratura di fabbrica davis considerando tutti test e le vicissitudini che ha visto, e poi al momento i risultati non sono nemmeno disastrosi.

    Posso iniziare a togliere il filtro centrale, tu lo tieni di solito? Per le precipitazioni è sicuramente meglio, hanno un ostacolo in meno, ma posso essere sicuro a farlo per tutta la sporcizia che può entrare in bascula?

  7. #217
    Tempesta L'avatar di snow
    Data Registrazione
    26/08/09
    Località
    Termini Imerese (PA)
    Messaggi
    12,468
    Menzionato
    216 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Vorrei provare ad andare verso il nuovo tipping spoon, ma lo devo fare a passi e comunque aspetto ancora nuove informazioni.
    La mia bascula in dotazione intanto non ha più niente della taratura di fabbrica davis considerando tutti test e le vicissitudini che ha visto, e poi al momento i risultati non sono nemmeno disastrosi.

    Posso iniziare a togliere il filtro centrale, tu lo tieni di solito? Per le precipitazioni è sicuramente meglio, hanno un ostacolo in meno, ma posso essere sicuro a farlo per tutta la sporcizia che può entrare in bascula?
    La sporcizia che viene bloccata da quel filtro consiste in sabbia grossolana e foglie/rametti. Tutto il resto passa comunque. Se non hai problemi di questo tipo, rimuovilo.
    Questo il tipping spoon.

  8. #218
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    4,492
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Sul filtro ci sarebbe molto da discutere e certamente se vuoi provare a rimuoverlo non danneggi nulla ma...
    Analizziamo la sua funzione, ipotizziamo una foglia che, trasportata dal vento, cada nel cono
    Se il filtro Davis è presente, essa si depositerà lateralmente sulle griglie del filtro, limiterà solo parzialmente la fuoriuscita dal foro inferiore ma continueremo a registrare pioggia
    Se siamo sfortunati, e la foglia si depositasse "a cucchiaio" potremo anche perdere parte della precipitazione
    Se il filtro è assente, la foglia ostruirà il foro di uscita fino a occluderlo totalmente
    Quindi, a mio parere, toglierlo per una prova è fattibile ma non in maniera definitiva

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  9. #219
    Calma di vento
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Moruzzo (UD)
    Età
    38
    Messaggi
    45
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio


    Mauro
    A me però pare un video fake, nel senso che facendo lo zoom si nota che il blocco si alza come se le levette non esistessero.
    Immagino sia necessario far leva col cacciavite ma allo stesso tempo "tirar indietro" le due levette, dico bene Mauro?

  10. #220
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    4,492
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Novità in casa Davis 2019

    Citazione Originariamente Scritto da Fra82 Visualizza Messaggio
    A me però pare un video fake, nel senso che facendo lo zoom si nota che il blocco si alza come se le levette non esistessero.
    Immagino sia necessario far leva col cacciavite ma allo stesso tempo "tirar indietro" le due levette, dico bene Mauro?
    Allora, io non so se si tratta di un video fake, mi pare strano ma è tutto possibile posso dirti però che l'ho fatto io stamattina e la facilità con cui viene fatto nel video deriva solo dalla forza di tenuta delle levette che, con molta probabilità, dopo una decina di rimozioni tendono ad allargarsi rendendo più facile la rimozione e meno solida la tenuta

    io ho spostato le levette all'indietro il minimo necessario aiutandomi con un cacciavite piano posizionato di lato, la forza da applicare è apprezzabile ma nulla di che

    -photo_2020-05-01_08-09-59.jpg-photo_2020-05-01_08-10-02.jpg

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •