Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31

Discussione: Scelta vp2

  1. #11
    Calma di vento L'avatar di Fabrizio L
    Data Registrazione
    12/12/19
    Località
    Controguerra (TE)
    Età
    43
    Messaggi
    19
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Ciao Ivano, ti ringrazio, la domanda è corretta e ben posta, e può essere utile ad altri
    in termini di pure prestazioni dovremmo fare alcuni distinguo, parlando di temperatura e umidità, ecowitt monta un sht30 contrariamente al sht31 che invece monta davis

    Allegato 519512
    non vi sono stravolgimenti particolari nelle prestazioni in termini di accuratezza, ma è evidente una maggior linearità nell'errore da parte del 31, ma, limitatamente alla temperatura, nel range di nostro interesse, intendo alle nostre latitudini, non vi sono differenze sostanziali.

    Va da sè che il tutto è legato alla schermatura utilizzata, se parliamo di una stazione ecowitt AIO con la sua schermatura originale, il paragone è improponibile, in casi come il tuo, laddove quindi il sensore sia inserito in una schermatura di qualità, potrei dire che i risultati saranno molto simili.

    Per quanto riguarda il pluviometro la cosa diventa difficile, e, mio malgrado, devo dire che il "piccolino" ecowitt, il wh40, al momento sta dando nella mia postazione prestazioni migliori e più stabili di quelle della vp2, è dura da ammettere ma è così.

    Per il vento, nel caso della ws80 direi che questa risulta superiore alla vp2, il fatto di avere un sensore ad ultrasuoni ovviamente gioca a favore, anche se i tempi di campionamento sono spesso migliori nella vp2.

    per la radiazione solare vp2 vince nettamente, questo è dovuto, secondo me, a un errore progettuale nel posizionamento del sensore nella ws80, ci stiamo studiando sopra

    ci sono poi tutta una serie di discorsi accessori, il supporto, ottimo per entrambe ma molto più reattivo con Ecowitt, le possibilità di espansione, al momento migliori nella davis e con un occhio molto attento al settore professionale in ambito agrometereologico dove, certamente, è decisamente un pianeta a parte rispetto a ecowitt

    in generale, date le differenze dei costi, forse il gap di quest'ultimi non va di pari passo con il rapporto qualità prezzo, spero sia una valutazione oggettiva, possedendo entrambi, ed essendo soddisfatto di entrambi allo stesso modo

    spero di essere stato abbastanza chiaro

    Mauro
    Non posso che sottoscrivere tutto anch'io possedendole entrambe!
    Pacchetto 1 :Ecowitt GW1003 + WH32 + Davis DW7714, acquistata per uso personale amatoriale e istallata a casa
    Pacchetto 2: Davis vp2 + sensore di radiazione + datalogger USB, acquistata per uso professionale e istallata in un'azienda agricola sperimentale.
    Dopo un paio di mesi di utilizzo di entrambe direi che per un uso personale amatoriale non avrei dubbi e ricomprerei il pacchetto 1 risparmiando bei soldini! Aggiungo pure che la performance del WH32 nel passivo Davis appare, per quanto riguarda la temperatura, discretamente superiore a quella della Vp2 anch'essa dotata di schermatura passiva poichè quest'ultima, nelle ore più calde, tende a sovrastimare in modo evidente (ovviamente non è una regola, parlo del mio caso e nelle mie condizioni di ventilazione).
    Confermo la bontà del WH40 e del WS80, mi hanno impressionato entrambi!
    Per uso professionale invece ricomprerei assolutamente la Davis in quanto avendo bisogno di un dato affidabile di evapotraspirazione (Et), un sensore di radiazione solare come quello Davis è il minimo sufficiente mentre quello ecowitt è per questo scopo inadeguato, oltre al fatto che ancora non è disponibile il calcolo di Et su Ecowitt!
    I 2 grandi punti a favore della Davis però a mio avviso rimangono:
    - la presenza del datalogger (da acquistare a parte) dal funzionamento efficace ed automatico che consente di non perdere mai dati (sia in caso di interruzione di corrente, sia in caso di interruzione di linea internet). Inoltre trovo molto comodo il rilascio dei NOAA utili x studi climatici e statistiche varie. Il tutto poi è facilmente configurabile con l'intuitivo software gratuito weatherlink. Tutto ciò con la Ecowitt senza consolle è impossibile!
    - la portata del segnale dichiarata di 300 m in campo aperto e verificata nella realtà! il segnale è buono nonostante una distanza addirittura qualcosa in più di 300 m e pure con qualche albero di mezzo. Ecowitt con GW100 dichiara pure 300 m ma l'impressione è che sia molto molto meno nella realtà!

  2. #12
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    56
    Messaggi
    3,196
    Menzionato
    52 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da Fabrizio L Visualizza Messaggio
    Non posso che sottoscrivere tutto anch'io possedendole entrambe!
    Pacchetto 1 :Ecowitt GW1003 + WH32 + Davis DW7714, acquistata per uso personale amatoriale e istallata a casa
    Pacchetto 2: Davis vp2 + sensore di radiazione + datalogger USB, acquistata per uso professionale e istallata in un'azienda agricola sperimentale.
    Dopo un paio di mesi di utilizzo di entrambe direi che per un uso personale amatoriale non avrei dubbi e ricomprerei il pacchetto 1 risparmiando bei soldini! Aggiungo pure che la performance del WH32 nel passivo Davis appare, per quanto riguarda la temperatura, discretamente superiore a quella della Vp2 anch'essa dotata di schermatura passiva poichè quest'ultima, nelle ore più calde, tende a sovrastimare in modo evidente (ovviamente non è una regola, parlo del mio caso e nelle mie condizioni di ventilazione).
    Confermo la bontà del WH40 e del WS80, mi hanno impressionato entrambi!
    Per uso professionale invece ricomprerei assolutamente la Davis in quanto avendo bisogno di un dato affidabile di evapotraspirazione (Et), un sensore di radiazione solare come quello Davis è il minimo sufficiente mentre quello ecowitt è per questo scopo inadeguato, oltre al fatto che ancora non è disponibile il calcolo di Et su Ecowitt!
    I 2 grandi punti a favore della Davis però a mio avviso rimangono:
    - la presenza del datalogger (da acquistare a parte) dal funzionamento efficace ed automatico che consente di non perdere mai dati (sia in caso di interruzione di corrente, sia in caso di interruzione di linea internet). Inoltre trovo molto comodo il rilascio dei NOAA utili x studi climatici e statistiche varie. Il tutto poi è facilmente configurabile con l'intuitivo software gratuito weatherlink. Tutto ciò con la Ecowitt senza consolle è impossibile!
    - la portata del segnale dichiarata di 300 m in campo aperto e verificata nella realtà! il segnale è buono nonostante una distanza addirittura qualcosa in più di 300 m e pure con qualche albero di mezzo. Ecowitt con GW100 dichiara pure 300 m ma l'impressione è che sia molto molto meno nella realtà!
    Grazie del contributo
    Aggiungo solo che il riepilogo stile NOAA è al momento in fase di studio da parte di ecowitt, idem per il calcolo dell'evapotraspirazione

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  3. #13
    Bava di vento L'avatar di MatteoPV
    Data Registrazione
    12/06/18
    Località
    Zavattarello (PV)
    Età
    45
    Messaggi
    153
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da snow Visualizza Messaggio
    Non possedendo ecowitt, non sono in grado di rispondere alle domande che hai rivolto a Mauro, tuttavia posso dirti che il prezzo da te riportato è quello che andresti a pagare acquistando dall'Italia; ci sono soluzioni assolutamente accessibili che permetterebbero di risparmiare fin quasi il 30% (ora non ho fatto i calcoli precisi).

    Si risparmia anche di piu' del 30%

  4. #14
    Burrasca forte L'avatar di snow
    Data Registrazione
    26/08/09
    Località
    Termini Imerese (PA)
    Messaggi
    9,244
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da MatteoPV Visualizza Messaggio
    Si risparmia anche di piu' del 30%
    Mi sono tenuto cauto perché non avevo tempo di fare i calcoli. Se paragoniamo il rapporto qualità/prezzo della ecowitt contro quello di una VP2 acquistata in Italia, secondo me, sarebbe a vantaggio di ecowitt, ma se facciamo lo stesso confronto tenendo in considerazione il prezzo estero, il discorso cambia e anche parecchio. Parere assolutamente personale basato esclusivamente su idee teoriche, perché non ho mai provato ecowitt con mano.

  5. #15
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    56
    Messaggi
    3,196
    Menzionato
    52 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da snow Visualizza Messaggio
    Mi sono tenuto cauto perché non avevo tempo di fare i calcoli. Se paragoniamo il rapporto qualità/prezzo della ecowitt contro quello di una VP2 acquistata in Italia, secondo me, sarebbe a vantaggio di ecowitt, ma se facciamo lo stesso confronto tenendo in considerazione il prezzo estero, il discorso cambia e anche parecchio. Parere assolutamente personale basato esclusivamente su idee teoriche, perché non ho mai provato ecowitt con mano.
    Non entro nel merito dei vantaggi per acquisti USA, ho già espresso il mio parere più volte e chiaramente.
    Detto questo, al netto del discorso costi, NON considero Ecowitt una possibile alternativa a Davis, sono due filosofie di prodotto ben diverse
    Secondo il mio umile parere, reputo Ecowitt un prodotto tra i più interessanti e potenzialmente "ammazzatutti" nel settore entry level.

    Fino a prima della sua comparsa, a questo livello, eravamo abituati a Oregon scientific e lacrosse, sfido chiunque a paragonarli a ecowitt

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  6. #16
    Burrasca forte L'avatar di snow
    Data Registrazione
    26/08/09
    Località
    Termini Imerese (PA)
    Messaggi
    9,244
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio

    Fino a prima della sua comparsa, a questo livello, eravamo abituati a Oregon scientific e lacrosse, sfido chiunque a paragonarli a ecowitt

    Mauro
    Ho avuto La Crosse. Non mi sono trovato male, ma appena ho preso Davis ho visto il paradiso. Purtroppo non posso valutare ecowitt proprio perché non l'ho mai provata.

  7. #17
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    56
    Messaggi
    3,196
    Menzionato
    52 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da snow Visualizza Messaggio
    Ho avuto La Crosse. Non mi sono trovato male, ma appena ho preso Davis ho visto il paradiso. Purtroppo non posso valutare ecowitt proprio perché non l'ho mai provata.
    ti capisco Snow, e di certo non volevo criticare i marchi che ho citato, ho posseduto per anni una wmr928 e una ws2300, che mi hanno accompagnato e fatto crescere, quindi, ovviamente non li rinnego
    le scelte commerciali di queste due aziende però sono ben nette, e non credo siano necessari commenti, forse Ecowitt è spinta dall'entusiasmo iniziale, magari fra un anno sarà un marchio dimenticato, ma i presupposti, ad oggi, sono lontani anni luce da quelli di Oregon e Lacrosse di un tempo

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  8. #18
    Brezza tesa L'avatar di ivano1370
    Data Registrazione
    06/12/10
    Località
    Ortelle (LE)
    Età
    49
    Messaggi
    719
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da snow Visualizza Messaggio
    Ho avuto La Crosse. Non mi sono trovato male, ma appena ho preso Davis ho visto il paradiso. Purtroppo non posso valutare ecowitt proprio perché non l'ho mai provata.
    Anch'io vengo da una la crosse WS2355 che è durata 15 anni ed ero affezionato, infatti quando ho deciso di cambiarla, cercavo una la crosse ,poi Mauro mi ha messo un pallino su ecowitt, ed ho incominciato a informarmi leggere recensioni, e mi sono convinto , e devo dire che fare un confronto adesso tra la crosse che avevo e la nuova stazione , non è possibile, sono cose completamente diverse , una è la storia l'altra è il futuro, sono molto soddisfatto del mio acquisto , non tornerei mai indietro , adesso mi stanno facendo venire in mente il pallino della barani ma non disprezzerei nemmeno la Davis

  9. #19
    Bava di vento L'avatar di MatteoPV
    Data Registrazione
    12/06/18
    Località
    Zavattarello (PV)
    Età
    45
    Messaggi
    153
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Dico la mia , non me ne vogliate. Ho avuto 3 Oregon Scientifici una 11.12 , una PCE FWS 20 ecc ecc ........... sinceramente???? Sono tutti dei giocattoli!!!! Manco vanno bene per i neofiti perchè peccano di precisione , tocca fare modifiche al pluviomentro e allo schermo solare ecc. La Davis VP2 Plus è una altro pianeta , anzi un'altra galassia

  10. #20
    Calma di vento
    Data Registrazione
    24/06/19
    Località
    Broni (PV)
    Età
    37
    Messaggi
    45
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Scelta vp2

    Citazione Originariamente Scritto da MatteoPV Visualizza Messaggio
    Dico la mia , non me ne vogliate. Ho avuto 3 Oregon Scientifici una 11.12 , una PCE FWS 20 ecc ecc ........... sinceramente???? Sono tutti dei giocattoli!!!! Manco vanno bene per i neofiti perchè peccano di precisione , tocca fare modifiche al pluviomentro e allo schermo solare ecc. La Davis VP2 Plus è una altro pianeta , anzi un'altra galassia
    Quoto, essendo passato da una PCE FWS 20 a una Davis VP2 da meno di un mese!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •