Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Vento forte L'avatar di Luca02
    Data Registrazione
    21/02/11
    Località
    Asti 155 m / Antey 1140 m
    Età
    24
    Messaggi
    4,235
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Buonasera ragazzi, scusate le numerose discussioni ma sto per acquistare una Vantage pro2 con riscaldatore e volevo sapere la vostra su una questione

    Da molti appassionati mi è stato detto che quando si accende il riscaldatore, il calore che esso produce causa una sovrastima del sensore di temperatura, in quanto esso è situato davvero vicino alla fonte di calore, grosso modo a 4 cm. Mi hanno consigliato perciò di staccare lo schermo e con una staffa di fissarlo non sotto al pluvio, ma separato, evitando anche che l’acqua calda delle basculate ci finisca sopra.

    Tuttavia ho letto che lo schermo solare così separato sovrastima spesso le massime di 1/1.5 gradi, se confrontato con una davis senza pluvio e schermo separato o passivo davis. Voi cosa consigliate di fare? Sapete aiutarmi? Grazie mille

  2. #2
    Tempesta violenta L'avatar di snow
    Data Registrazione
    26/08/09
    Località
    Termini Imerese (PA)
    Messaggi
    12,927
    Menzionato
    224 Post(s)

    Predefinito Re: Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Ciao Luca.
    Ecco alcune mie considerazioni:
    1) ritengo necessario l'acquisto del riscaldatore per il pluviometro soprattutto per installazioni in località molto nevose; ho visto che risiedi ad Asti, luogo dove sicuramente d'inverno nevica, ma penso che nel corso di un intero anno l'accensione del riscaldatore avverrebbe al massimo per una decina di giorni, salvo eventi eccezionali;
    2) il corpo riscaldante va posto entro il cono di raccolta e non è compatibile con il nuovo cono denominato Aircone, bensì solo con la vecchia versione, pertanto dovresti acquistare anche un cono aggiuntivo;
    3) il riscaldatore non inficia sulla registrazione della temperatura dell'aria. Il calore prodotto dallo stesso viene dissipato verso l'alto e non si trasmette, né per conduzione, né per convezione, verso il termoigrometro;
    4) il calore prodotto è appena in grado di fondere la neve, senza riscaldare minimamente l'acqua ad una temperatura tale da determinare una sovrastima a causa del contatto della stessa con la superficie superiore dello schermo solare.

    Cordialmente,
    Filippo

  3. #3
    Vento forte L'avatar di Luca02
    Data Registrazione
    21/02/11
    Località
    Asti 155 m / Antey 1140 m
    Età
    24
    Messaggi
    4,235
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Ciao Filippo, come sempre grazie infinite per la risposta.

    Chiedo venia per non averlo precisato, ma l’installazione avverrà in luogo montano su fondovalle molto freddo, quindi più che le grandi nevicate, che comunque ci sono, temo soprattutto per la neve che ghiacci e rimanga nel pluvio per magari mesi e causi danni. Chiaramente per Asti non è utile. Sono anche cosciente del fatto che sia compatibile solo con il vecchio imbuto.

    A me purtroppo avevano proprio sottolineato con confronti fra stazioni che il riscaldatore poteva influire sulla misura della temperatura, a causa del calore prodotto. Ma se mi dici così mi fido Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Grazie ancora

  4. #4
    Tempesta violenta L'avatar di snow
    Data Registrazione
    26/08/09
    Località
    Termini Imerese (PA)
    Messaggi
    12,927
    Menzionato
    224 Post(s)

    Predefinito Re: Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Citazione Originariamente Scritto da Luca02 Visualizza Messaggio
    Ciao Filippo, come sempre grazie infinite per la risposta.

    Chiedo venia per non averlo precisato, ma l’installazione avverrà in luogo montano su fondovalle molto freddo, quindi più che le grandi nevicate, che comunque ci sono, temo soprattutto per la neve che ghiacci e rimanga nel pluvio per magari mesi e causi danni. Chiaramente per Asti non è utile. Sono anche cosciente del fatto che sia compatibile solo con il vecchio imbuto.

    A me purtroppo avevano proprio sottolineato con confronti fra stazioni che il riscaldatore poteva influire sulla misura della temperatura, a causa del calore prodotto. Ma se mi dici così mi fido Riscaldatore ufficiale pluvio Davis

    Grazie ancora
    Se l'installazione avverrà in un luogo con queste caratteristiche allora si, il riscaldatore è uno strumento molto utile se non addirittura indispensabile. Ho discusso spesso dell'argomento con dei colleghi, alcuni dei quali hanno avuto modo di provare il sistema ed i quali hanno escluso che il poco calore generato dal riscaldatore (24W, esistono lampadine che sviluppano più calore) possa in alcun modo influenzare le rilevazioni termiche. Io ti consiglio comunque di effettuare tu stesso una verifica dopo aver installato la stazione e, ancora meglio, a seguito di una nevicata: accendi il riscaldatore e vedi se la temperatura subisce "anomali" incrementi.

    Cordialmente,
    Filippo
    Ultima modifica di snow; 21/10/2020 alle 23:38
    http://terminimeteo.altervista.org/m...lite/index.php
    http://terminimeteo.altervista.org/pwsWD/index.php
    Se vi occorre assistenza in merito alle stazioni meteo Davis, contattatemi in privato.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •