Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Calma di vento L'avatar di Matteo Mag
    Data Registrazione
    10/10/17
    Località
    San Vito, (RN)
    Età
    39
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Ciao a tutti
    qualcuno conosce un modo per far ripartire la comunicazione tra pluviometro e base (WMR86). Una decina digg fa si è interrotta la comunicazione. Tentati vari reset, sostituzione batterie, smontaggio completo con bagno in olio apposito per togliere ossido dai contatti, pulizia accurata, ma niente da fare.
    Invece che ricomprare il singolo pluviometro (50€) forse mi conviene riprendere la stazione meteo per intero, anche se pensavo di fare un salto di qualità.

    Pongo altri quesiti:
    Volendo comprare una stazione meteo nuova, pensavo di prendere la WMR89 (per via del datalogger 7gg) visto che è compatibile con gli stessi sensori esterni della WMR86. In questo modo avrei come riserva 2 sensori termoigrometro (ne avevo aggiunto uno in seguito) e l'anemometro.
    Domanda: In tal caso i sensori possono essere letti contemporaneamente da ambedue le "basi" display?

    Oppure qualcuno mi sa dare motivazioni in merito al fatto di non prendere la WMR89? problemi, difetti, criticità ecc?

    Altrimenti pensavo di comprare una Sinus della Ziel (TFA) , il mio rivenditore all'epoca l'aveva lodata in confronto alla Oregon divenuto ormai un prodotto abbastanza scadente secondo lui. (io per parte mia non ho mai avuto problemi con la Oregon a parte il pluviometro morto 10gg fa.)
    Qualcuno possiede una Ziel? Guardando le recensioni sono buone, addiruttura qualcuno sostiene la possibilità di metterlo in rete tramite una qualche modifica (meteobridge ?? ...non ho capito se Hardware o software)
    In questo modo però perderei la possibilità di riutilizzare i sensori ancora funzionanti della WMR86.

    Altra cosa da tenere in considerazione è il costo: Oregon WMR89 170€, Ziel 124€.
    E pensare che proprio nell'inverno passato su Amazon la WMR89 costava 132€ in offerta per un breve periodo. Ci avevo fatto un pensierino...ma tanto la mia andava ancora! e invece...

    Ringrazio anticipatamente tutti per i consigli che mi vorrete dare!

  2. #2
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    14,220
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Citazione Originariamente Scritto da Matteo Mag Visualizza Messaggio
    Ringrazio anticipatamente tutti per i consigli che mi vorrete dare!
    Ciao...vedo soltando ora il msg....io ti consiglierei visto che hai già fatto esperienza con una enbtry level di fare un salto di qualità e passare a Davis.....sicuramente costan di più, ma sono altra cosa.....molte meno noie (poi oh...il pezzo nato male ci può sempre stare) e spesa spalmata in più anni di utilizzo....
    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione tsc009 rete MNW-CEM. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  3. #3
    Calma di vento L'avatar di Matteo Mag
    Data Registrazione
    10/10/17
    Località
    San Vito, (RN)
    Età
    39
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Grazie, mi farebbe voglia la davis.
    Di buono nella Oregon WMR89 è che i sensori puoi metterli separati.
    In effetti ho appena spostato il termoigrometro con schermo autocostruito dal tetto al giardino su un palo. Negli ultimi due anni il vento ha tirato a 90 km/h, non vorrei me lo tirasse giù...magari sui pannelli solari! sarebbe una bella frittata!
    Ho lasciato sul tetto solo pluviometro e anemometro.

    Altra domanda:
    Voglio aggiungere la ventilazione diurna alla schermatura. Ho una vecchia ventola PC da 5W.
    Mi serve pannello solare 10 W? Pensavo quella potenza perchè magari ci abbino un regolatore di carica e posso caricarci delle batterie in alternativa quando mi serve! il pannello riuscirebbe ad alimentare entrambi?
    Che cavi servono per arrivare dal pannello solare al regolatore di carica? e che attacco serve per alimentare la ventola?
    Ho visto che ci sono 3 fili con il classico connettorino (?) di plastica per ventola, come mi collego? devo rifare il cablaggio in modo che sia compatibile immagino...

    Grazie

  4. #4
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    14,220
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Citazione Originariamente Scritto da Matteo Mag Visualizza Messaggio
    Grazie, mi farebbe voglia la davis.
    Di buono nella Oregon WMR89 è che i sensori puoi metterli separati.
    In effetti ho appena spostato il termoigrometro con schermo autocostruito dal tetto al giardino su un palo. Negli ultimi due anni il vento ha tirato a 90 km/h, non vorrei me lo tirasse giù...magari sui pannelli solari! sarebbe una bella frittata!
    Ho lasciato sul tetto solo pluviometro e anemometro.

    Altra domanda:
    Voglio aggiungere la ventilazione diurna alla schermatura. Ho una vecchia ventola PC da 5W.
    Mi serve pannello solare 10 W? Pensavo quella potenza perchè magari ci abbino un regolatore di carica e posso caricarci delle batterie in alternativa quando mi serve! il pannello riuscirebbe ad alimentare entrambi?
    Che cavi servono per arrivare dal pannello solare al regolatore di carica? e che attacco serve per alimentare la ventola?
    Ho visto che ci sono 3 fili con il classico connettorino (?) di plastica per ventola, come mi collego? devo rifare il cablaggio in modo che sia compatibile immagino...

    Grazie
    Ciao.....dunque cercherò di esser breve invitandoti però a cercare info sul forum, la questione alimentazione ventoline tramite pannelli fotovoltaici è stata trattata esaurientemente tante volte

    Uno schermo autocostruito..........può andar bene come male (se non adeguastamente testato e verificato tramite altro sensore gemello posto in schermo campione)...introducendo un sistema ventilato normalmente si va verso un miglioramente complessivo del sistema (anche se la resa complessiva è sempre una incognita).

    Mi preme ricordarti però una cosa: SE il tuo è concettualmente uno schermo passivo dotandolo di una piccola ventola potrà avere qualche piccolo miglioramento, ma non ti aspettare rese da ventilato puro.....in altre parole se il tuo giardino è abbastanza chiuso o la zona è poco ventilata potresti avere qualche problema

    Ancor di più SE la ventolina non ha alle spalle un buon sistema di alimentazione che garantisca una alimentazione continua di giorno edi notte.....

    Te devi tener conto che in estate con sole pieno basta poco per far andare una ventolina da 5 W per 24 ore......con cielo coperto, nebbia, poche ore di Sole le riserve energetiche devono essere MOLTO più elevate

    Altra ipotesi....ma se lo schermo solare lo hai in giardino, non potresti mettere un filo elettrico interrato prendendo l'alimentazione direttamente da casa ?

    A te servono soltanto 2 fili che escono dalla ventolina...normalmente il rosso ed il nero......il rosso va collegato al (+) dell'alimentatore, il nero al (-).....se utilizzi l'alim come sopra indicato te ne basterebbe uno che eroghi 1 A a 12V giusto per farlo lavorare tranquillo

    Riguardo la Davis.....la Vp2 permette di separare l'anemometro (acquistanto un kit aggiuntivo) ed aggiungere molti altri sensori (volendo), diciamo che per usi normali è un buon sistema
    Ultima modifica di Blackfox; 26/08/2018 alle 09:30

  5. #5
    Calma di vento L'avatar di Matteo Mag
    Data Registrazione
    10/10/17
    Località
    San Vito, (RN)
    Età
    39
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Ciao, grazie per i preziosi consigli:
    Effettivamente avevo trovato molti consigli sulla gestione della ventilazione ma non ricordo e non ritrovo più la sezione precisa del forum dove se ne parla.
    Il mio giardino per fortuna è ampio e ben ventilato, anche a troppo a volte!
    Un mesetto fa ho acquistato una protezione schermo per sensore della TFA, a prima vista (e anche dalle recensioni non gli davo una cicca, il costo era irrisorio) però l'ho tenuto sul tetto, affiancato a quello nella schermatura autocostruita (progetto di Gigi) e i valori max differivano tra loro di 0.1-0.2 °C. Quindi o la schermatura autocostruita è veramente scarsa (ma non direi visto le potenzialità e i confronti fatti con la Davis dal progetto di Gigi) oppure la protezione TFA non è così scarsa come pensavo (...e altri pensano). Questo preambolo per dirti che avevo bisogno di un punto di partenza anche se non "certificato Davis" per avere un confronto e decidere come muovermi. Ho spostato poi in seguito, come ti dicevo, la schermatura autocostruita in giardino, il cui sole irradia la schermatura dalle 9 a.m. alle 18 p.m. in estate. La zona è ben ventilata, su prato erboso tagliato di frequente, a 2 mt di altezza ecc. In questo caso ho notato che in alcune ore della giornata i valori differivano di 0.8-1.1 °C. Non sempre erano le ore più calde.
    Da qui l'esigenza di pensare ad una ventilazione SOLO diurna. Il perchè del solo diurna me lo dice il fatto che in serata i valori ritornano ad una differenza di 0.3-0.5°C (in effetti il sensore sul tetto risente del calore rilasciato dalle tegole). Poi su quanto possa migliorare non saprei, di certo male non fa.
    E poi il tutto guidato dal divertimento a costruirmi queste cose, si imparano tante cose , mi diverto tantissimo, mi da soddisfazione e... dai insomma è proprio bello poter dire "me lo sono costruito da solo"!
    Il motivo anche di mettere un pannello solare è quello di abbinarlo ad un regolatore di carica e poterlo usare per caricare batterie stilo che mio figlio "divora" avidamente per i suoi giocattoli.
    Alla fine mi costruisco una cosa che mi fa piacere, e perchè no può tornarmi utile qualche volta. (si dai, si farebbe prima a caricare le batterie in casa, ma vuoi mettere il gusto di esserti costruito quel "ciaffanaglio" da solo e caricarti le batterie?
    In teoria con un pannello da 10W dovrei soddisfare entrambe le esigenze (ventola e carica batterie) contemporaneamente. giusto? Altrimenti con un selettore devio la corrente che mi arriva dal pannello o sulla ventola o sul regolatore di carica quando mi serve.

    La davis mi piacerebbe ma al momento non posso permettermela! 400€ e passa mi sembrano un pò troppi...quando vincerò il gratta e vinci di sicuro la prendo! (solo che non gioco mai )

  6. #6
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    14,220
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Citazione Originariamente Scritto da Matteo Mag Visualizza Messaggio

    Da qui l'esigenza di pensare ad una ventilazione SOLO diurna.
    Ciao......se vuoi realizzare un qualcosa per fare una ventilazione soltanto diurna (il ventilato H24 ha comunque un suo perchè....), potresti fare una cosa molto più semplice, ossia prenderti giusto un pannellino fotovoltaico che arrivi ad alimentare in modo più o meno costante la ventolina (che presumo sia qualcosa tipo 12V da 0.3 A)...

    Dico più o meno costante in quanto venendo a mancare la classica batteria (non batterie stilo) tipo al piombo-gel magari a 12V e 6A e regolatore di carica.....avrai che a volte la ventola girerà molto velocemente....mentre in momenti con cielo coperto girerà molto molto piano..... ma è anche vero che i problemi li avresti maggiormente di giorno con Sole pieno

    Per fare una cosa del genere ti basterebbe anche un pannellino da 10-15 W magari potrebbe essere opportuno inserire un regolatore di tensione per alimentare la ventolina a 5-6 V.....12V mi sa che son troppi

    Riguardo al caricabatteria per le batterie di tuo figlio...non la vedo così semplice.....in quanto a valle della fonte (il pannello fotovoltaico) ci dovrà essere un circuito che riesce a gestire la ricarica delle batterie a livello singolo elemento il tutto da adeguare alle necessità chimico-fisiche delle batterie in uso che siano NiCd o NiMH.....

    Magari potresti "cannibalizzare" dei caricabatterie commerciali ed adattarli allo scopo (attaccarli e staccarli non son da tener all'esterno) ma fare tutto da zero la vedo difficile....

    Riguardo alla qualità del tuo schermo.....le differenze fra schermi mediocri e buoni si vedono in presenza di condizioni di irradiazione importanti e scarsa ventilazione, se la tua area è ben ventilata, la cosa aiuta e non poco !!

    Vediamo se passa il mitico Orso Polare, lui su queste cose ci capisce sicuramente più di me.......
    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione tsc009 rete MNW-CEM. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  7. #7
    Calma di vento L'avatar di Matteo Mag
    Data Registrazione
    10/10/17
    Località
    San Vito, (RN)
    Età
    39
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Ciao,
    esatto la ventolina assorbe 0.23A da 12V.
    In effetti su amazon si trovano diversi pannelli da 10W. Dici che arriva a spararmi 12V? Secondo me solo in casi di irradiazione ottima, altrimenti in media penso che la potenza reale emessa arrivi intorno agli 8W (9W per essere ottimisti) Quindi la ventola è difficile che giri sempre al massimo. (la tua osservazione era riferita al fatto che la ventola girando veloce si usura in fretta è può durare meno tempo?)

    Riguardo al caricare le batterie...penso di non aver capito bene tutto il tuo discorso sul circuito necessario .
    L'elettronica non è il mio forte!
    Io pensavo, nella mia ignoranza, che ci "pensasse" il regolatore di carica a gestire il tutto in maniera corretta. Ho letto che bisogna impostare i valori di carica max e min delle batterie e poi fa tutto da solo.
    Ne ho visto uno della Allpowers (in effetti sembrano tutti uguali quelli in commercio ma sono marcati diversi) che dispone degli ingressi ovviamente del pannello solare, l'ingresso per la batteria di alimentazione del regolatore (io pensavo fosse per caricare una batteria da 12V e invece mi assicurano che il regolatore necessita di una batteria tampone per restare acceso di notte... non ne capisco il motivo ma vabbé sarà così. Infine dispone di due uscite per il carico, uno a cui pensavo di collegare la ventola e l'altra uscita che sono due prese USB. Sono queste che mi interessano perché volendo potrei utilizzare i carica batterie che hanno l'alimentazione USB (es Ikea da 2 o 4 slot pile AA).
    Ma adesso te mi hai spaventato perché forse la facevo troppo facile!

    Riguardo la schermatura, questa è la seconda che faccio. La prima era di sottovasi verniciati, poi dopo 2 anni hanno perso il colore. Allora ho preso quelli direttamente bianchi però fin da subito ho avuto l'impressione che trafilasse poca aria all'interno. In effetti la scorsa estate ha segnato 39 °C, (io sono a Rimini Nord) e penso che fosse abbastanza in linea con i valori dati dai principali siti meteo e altre centraline in zona, però non so perchè ma ho preferito aumentare di 2mm lo spazio tra ogni piatto. I valori di umidità invece a volte sono davvero distanti, specie a mattina e sera, ma penso siano due momenti della giornata cruciali specie in estate.


    Grazie ancora se vorrai rispondere, ti assicuro che se costruisco tutto il ciaffanaglio sarai il primo a cui mando la foto

    Grazie Matteo

  8. #8
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    14,220
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Ciao.....il discorso della regolazione velocità della ventolina l'avevo tirato in considerazione del fatto che si avrà si una usura precoce della ventola, ma anche perchè dalle tante prove fatte in passato ed osservando i volumi d'aria spostati dai ventilati commerciali, è inutile far "frullare" la ventolina al massimo, penso che un alimentazione media a 5-6 V sia più che sufficiente

    Sicuramente i pannelli fotovoltaici (poi dipende dalla qualità degli stessi) rendono al massimo delle loro potenzialità soltanto in condizioni ideali (basta che passi una nuvola per farli calare in rendimento), ma in certe situazioni i 12V e qualche A.....li danno li danno.....per quello ti dicevo eventualmente di pensare ad un riduttore di voltaggio magari da settare anche in base alla stagione per essere più "fini"

    Riguardo al discorso batteria e co......eleborando quanto da te riportato...mi sa che ti ci voglia un pannello decisamente più grande se vuoi alimentare la ventolina, ricaricare la batteria tipo una 12V da 6A e magari sfruttare l'uscita USB del regolatore di carica per ricaricare nei giusti tempi anche se occasionalmente le batterie AA per i giocattoli di tuo figlio

    Io parlavo di un discorso più complesso perchè avevo capito che ti volessi realizzare da TE un carica batterie per le AA...ma da quel che leggo te ne vorresti semplicemente mettere uno commerciale "in serie" al regolatore di carica

    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione tsc009 rete MNW-CEM. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  9. #9
    Calma di vento L'avatar di Matteo Mag
    Data Registrazione
    10/10/17
    Località
    San Vito, (RN)
    Età
    39
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Si infatti, il pannello è di certo troppo piccolo per soddisfare entrambe le esigenze, è per quello che pensavo di mettere un selettore a monte per deviare la corrente o sulla ventola o sul regolatore di carica quando mi serve.
    OK aggiungo un riduttore di voltaggio per la ventola.
    Mentre per i cavi? 4mm è sufficiente?
    Ho visto alcuni pannelli già con cavi batteria annessi, basterebbe cablargli un connettore apposito (mc4?) e dovrei essere a posto.

  10. #10
    Vento moderato L'avatar di Ivan 72
    Data Registrazione
    11/06/18
    Località
    L'Aquila Roio Piano792mt
    Età
    46
    Messaggi
    1,430
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Malfunzionamento Pluviometro Oregon, conviene cambiare tutta la stazione meteo di 5 anni?

    Io ho la Oregon WMR86 ed il pluviometro ormai è morto ma ancora non mi sono deciso di ordinarlo , per il resto la stazione va bene pur avendo superato ormai i 5 anni
    Nato a Roma, trasferito da Roma zona Garbatella a L'Aquila Roio Piano il 17/12/2011. Min assoluta L'Aquila Roio Piano-Piana di Roio 770 metri slm -24,2° il 15/02/2012 e Roma Ciampino -11° il 12/01/1985.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •