Pagina 9 di 10 PrimaPrima ... 78910 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 97

Discussione: netatmo

  1. #81
    Calma di vento
    Data Registrazione
    10/02/19
    Località
    Campi Bisenzio
    Messaggi
    1
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Buongiorno a tutti,
    sono nuovo del forum e spero di non essermi perso da qualche parte la risposta alla domanda che vorrei fare, ma non mi pare di averla trovata.
    Vorrei capire da chi ce l'ha, com'è l'anemometro Netatmo e fino a che distanza può stare dalla base. Premetto che ho la stazione e da poco ci ho aggiunto il pluviometro e mi trovo bene.
    Sia l'unità esterna che il pluviometro li ho messi a 5-6 metri dalla base, ovviamente all'esterno. L'anemometro, però, vorrei metterlo in una posizione il più possibile corretta a una quindicina di metri dalla base e vorrei capire se il segnale riesce ad arrivare correttamente.

    Grazie

  2. #82
    Calma di vento
    Data Registrazione
    03/07/19
    Località
    Vigonza (PD)
    Età
    54
    Messaggi
    1
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Prova a mettere il pluviometro nella posizione in cui vorresti mettere l'anemometro.. se funziona sei a cavallo

    Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk

  3. #83
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/12/19
    Località
    Torino
    Messaggi
    9
    Menzionato
    0 Post(s)

    Post Re: netatmo

    Ciao a tutti,

    mi aggancio a questa discussione poiche' pensavo di farmi regalare una stazione meteo Netatmo completa per Natale. Premetto che sono niubbo, sto muovendo i primi passi
    Avevo gia' esposto alcune mie perplessita' iniziali in altro lido, dove pero' oltre mi erano state fornite risposte non coerenti con quanto trovato sul sito ufficiale Netatmo. Ergo, ero ancora piu' confuso di prima. Se permettete, riporto qui alcune di quelle domande, tranne quella relativa alla misurazione della qualita' dell'aria da parte del modulo esterno, poiche' sul sito ufficiale riporta che anche il modulo esterno la misura(ho letto svariati pareri contrastanti su questo aspetto, ho poi trovato conferma sul sito ufficiale).

    1. Le rilevazioni effettuate dagli apparati connessi alla stazione(moduli esterno e interno) vengono inviate attraverso Internet e quindi elaborati da terzi, suppongo il meteo di Netatmo, per poi essere visualizzati tramite l'applicazione di Netatmo, connettendosi via applicazione/web ai server di Netatmo, oppure vengono elaborati in locale e poi inviati ai server di Netatmo per essere consultati attraverso un'applicazione/web, sempre di Netatmo, dedicata? Immagino sia necessaria una potenza di calcolo non disponibile in una stazione casalinga.

    2. Domanda forse stupida; questa stazione "casalinga", consente di avere una previsione un po' piu' accurata delle precipitazioni, ristretta/localizzata alla zona in cui abito? Nel senso che, la stazione piu' vicina a casa mia si trova a circa 11Km di distanza. Capita che la previsione dia pioggia, invece nella mia zona non piove affatto, ma nella zona in cui si trova il centro previsioni, a 11Km da casa mia, si.

    3. Ho letto che non consente di scegliere il provider meteo esterno da utilizzare per le previsioni. Cosa che invece posso fare, ad esempio, con la mia app da cellulare(Palmary Weather). Vero o falso?

    4. Altra domanda forse un po' stupida; il provider meteo esterno, serve unicamente per le previsioni lontane dalla mia stazione casalinga o viene utilizzato anche per altri scopi?

    5. Trovo sia inutile installare una stazione meteo che poi trasmette dati farlocchi perche' senza protezione dai raggi solari/intemperie. Girovagando in rete, ho trovato due protettori TFA(credo sia chiamino cosi), uno che costa 13E, un altro piu' grande, ma costa invece intorno ai 100E(entrambi su Amazon). Va ugualmente bene quello piu' economico da 13E? Eventualmente, posto i link dei prodotti, se possibile. Naturalmente, sono graditi eventuali suggerimenti.

    6. Vivo in centro citta' ed in condominio, quarto piano. Il balcone e' in cemento, con "ringhiera" in cemento. Sono certo di non poter installare tubi che fuoriescono troppo all'esterno sul balcone perche' rovinano l'estetica del palazzo(regole condominiali). Penso pero' di poter installare, sul balcone, i supporti originali per pluviometro e anemometro forniti da Netatmo, rivolti perso l'esterno; viste le moderate dimensioni non dovrebbero notarsi piu' di tanto. Al massimo se qualcuno dovesse lamentarsi potrei sempre spostarli, semplicemente girandoli, e quindi installarli rivolti verso l'interno del balcone. La mia domanda e', potrebbe andare bene un'installazione simile o potrebbe inficiare negativamente sulla rilevazione dei dati?

    7. Forse qualcuno sorridera' per questa domanda: il pluviometro va svuotato a manina o ha un meccanismo che fa fuoriuscire dal basso l'acqua accumulata al suo interno?


    Forse sono un po' troppo speranzo su quello che puo' fare questa stazione. Comunque sia, mi interessa saperne un po' di piu.

  4. #84
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    56
    Messaggi
    2,523
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Citazione Originariamente Scritto da CPG Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,

    mi aggancio a questa discussione poiche' pensavo di farmi regalare una stazione meteo Netatmo completa per Natale. Premetto che sono niubbo, sto muovendo i primi passi
    Avevo gia' esposto alcune mie perplessita' iniziali in altro lido, dove pero' oltre mi erano state fornite risposte non coerenti con quanto trovato sul sito ufficiale Netatmo. Ergo, ero ancora piu' confuso di prima. Se permettete, riporto qui alcune di quelle domande, tranne quella relativa alla misurazione della qualita' dell'aria da parte del modulo esterno, poiche' sul sito ufficiale riporta che anche il modulo esterno la misura(ho letto svariati pareri contrastanti su questo aspetto, ho poi trovato conferma sul sito ufficiale).

    1. Le rilevazioni effettuate dagli apparati connessi alla stazione(moduli esterno e interno) vengono inviate attraverso Internet e quindi elaborati da terzi, suppongo il meteo di Netatmo, per poi essere visualizzati tramite l'applicazione di Netatmo, connettendosi via applicazione/web ai server di Netatmo, oppure vengono elaborati in locale e poi inviati ai server di Netatmo per essere consultati attraverso un'applicazione/web, sempre di Netatmo, dedicata? Immagino sia necessaria una potenza di calcolo non disponibile in una stazione casalinga.

    2. Domanda forse stupida; questa stazione "casalinga", consente di avere una previsione un po' piu' accurata delle precipitazioni, ristretta/localizzata alla zona in cui abito? Nel senso che, la stazione piu' vicina a casa mia si trova a circa 11Km di distanza. Capita che la previsione dia pioggia, invece nella mia zona non piove affatto, ma nella zona in cui si trova il centro previsioni, a 11Km da casa mia, si.

    3. Ho letto che non consente di scegliere il provider meteo esterno da utilizzare per le previsioni. Cosa che invece posso fare, ad esempio, con la mia app da cellulare(Palmary Weather). Vero o falso?

    4. Altra domanda forse un po' stupida; il provider meteo esterno, serve unicamente per le previsioni lontane dalla mia stazione casalinga o viene utilizzato anche per altri scopi?

    5. Trovo sia inutile installare una stazione meteo che poi trasmette dati farlocchi perche' senza protezione dai raggi solari/intemperie. Girovagando in rete, ho trovato due protettori TFA(credo sia chiamino cosi), uno che costa 13E, un altro piu' grande, ma costa invece intorno ai 100E(entrambi su Amazon). Va ugualmente bene quello piu' economico da 13E? Eventualmente, posto i link dei prodotti, se possibile. Naturalmente, sono graditi eventuali suggerimenti.

    6. Vivo in centro citta' ed in condominio, quarto piano. Il balcone e' in cemento, con "ringhiera" in cemento. Sono certo di non poter installare tubi che fuoriescono troppo all'esterno sul balcone perche' rovinano l'estetica del palazzo(regole condominiali). Penso pero' di poter installare, sul balcone, i supporti originali per pluviometro e anemometro forniti da Netatmo, rivolti perso l'esterno; viste le moderate dimensioni non dovrebbero notarsi piu' di tanto. Al massimo se qualcuno dovesse lamentarsi potrei sempre spostarli, semplicemente girandoli, e quindi installarli rivolti verso l'interno del balcone. La mia domanda e', potrebbe andare bene un'installazione simile o potrebbe inficiare negativamente sulla rilevazione dei dati?

    7. Forse qualcuno sorridera' per questa domanda: il pluviometro va svuotato a manina o ha un meccanismo che fa fuoriuscire dal basso l'acqua accumulata al suo interno?


    Forse sono un po' troppo speranzo su quello che puo' fare questa stazione. Comunque sia, mi interessa saperne un po' di piu.
    Ciao e benvenuto sul forum
    complimenti, le tante domande che poni denotano una certa passione e voglia di fare le cose al meglio.

    Non possiedo Netatmo e pertanto non so rispondere a molte delle tue domande, mi limiterò a quello in cui sono forse in grado di darti il mio umile parere:

    5 - il sensore di temperatura e umidità della Netatmo entra senza grossi problemi nello schermo solare Davis 7714, che costa all'incirca un centinaio di euro, e ti permette di avere dati abbastanza affidabili
    6 - la posizione a cui sei costretto certamente influirà negativamente sui dati, rendendoli non attendibili, sia il pluviometro che l'anemometro, a causa della probabile vicinanza a pareti limiterà fortemente il corretto rilevamento dei parametri, idem per quanto riguarda temperatura e umidità, pur adottando uno schermo di qualità, la vicinanza a pareti e ringhiera in cemento non ti permetterà di avere una dato realistico, al punto tale che valuterei se non sia migliore e più economico posizionare il sensore di temperatura e umidità senza alcuno schermo, riparato dalla pioggia e all'ombra
    lo schermo tfa che citi non serve a nulla, sarebbero 13 euro spesi inutilmente

    scusa la franchezza, è un mio grande difetto, comunque, se vorrai, qualche immagine del luogo dove vorresti posizionare il tutto potrebbe aiutarci a vedere se esiste la possibilità di ottimizzare almeno uno o più sensori

    per le altre domande aspettiamo i pareri di chi possiede la stazione, certamente sarà molto più affidabile di me

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

  5. #85
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/12/19
    Località
    Torino
    Messaggi
    9
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Ciao e benvenuto sul forum
    complimenti, le tante domande che poni denotano una certa passione e voglia di fare le cose al meglio.

    Non possiedo Netatmo e pertanto non so rispondere a molte delle tue domande, mi limiterò a quello in cui sono forse in grado di darti il mio umile parere:

    5 - il sensore di temperatura e umidità della Netatmo entra senza grossi problemi nello schermo solare Davis 7714, che costa all'incirca un centinaio di euro, e ti permette di avere dati abbastanza affidabili
    6 - la posizione a cui sei costretto certamente influirà negativamente sui dati, rendendoli non attendibili, sia il pluviometro che l'anemometro, a causa della probabile vicinanza a pareti limiterà fortemente il corretto rilevamento dei parametri, idem per quanto riguarda temperatura e umidità, pur adottando uno schermo di qualità, la vicinanza a pareti e ringhiera in cemento non ti permetterà di avere una dato realistico, al punto tale che valuterei se non sia migliore e più economico posizionare il sensore di temperatura e umidità senza alcuno schermo, riparato dalla pioggia e all'ombra
    lo schermo tfa che citi non serve a nulla, sarebbero 13 euro spesi inutilmente

    scusa la franchezza, è un mio grande difetto, comunque, se vorrai, qualche immagine del luogo dove vorresti posizionare il tutto potrebbe aiutarci a vedere se esiste la possibilità di ottimizzare almeno uno o più sensori

    per le altre domande aspettiamo i pareri di chi possiede la stazione, certamente sarà molto più affidabile di me

    Mauro
    Buonasera Mauro, e grazie per il cordiale benvenuto netatmo
    Ehhh anche inviassi le foto la posizione è quella che è. Sabato vedo di scattare 2 foto, ma più di tanto non si può fare.
    E io che pensavo di piazzare a muro il sensore esterno, dentro lo schermo solare, con anemometro e pluviometro sul balcone, rivolti entrambi verso l'esterno.
    Non sei il primo che lo dice. Si tratta di letture sparse sul web, ma esprimono esattamente quel che hai scritto. Temo che dovrò abbandonare l'idea. Mettere qui una stazione che già in condizioni ottimali non può essere precisissima, significherebbe una martellata auto-inflitta sui maroni poi, quando sarei in grado di capire che fornisce dati sballati a causa della posizione.
    Purtroppo non ho possibilità di "allungare" sostegni all'esterno, se non azzardare il rischio coi piccoli e corti sostegni di serie per pluviometro e anemometro. Anche il sensore esterno, pensavo fosse sufficiente piazzarlo a muro dentro lo schermo solare, ma non sul balcone rivolto verso l'esterno, perché con lo schermo solare sarebbe troppo vistoso.

    Comunque, per i posteri: stamane ho scritto al supporto Netatmo direttamente dal loro sito. A parte una risposta automatica, ancora tutto tace. Cosa ho chiesto? Se l'offerta che prevede un sostegno gratis per ciascun pluviometro/anemometro acquistato, si applica anche a chi acquista il pacchetto completo della stazione, ovvero sensori interno, esterno pluviometro e anemometro. Siccome ho letto di lamentele verso il servizio clienti che pare essere assente ... vediamo se rispondono a un potenziale nuovo cliente netatmo


    Inviato dal mio GM1913 utilizzando Tapatalk

  6. #86
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    730
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Se a te servono le previsioni del tempo dove ti trovi però la stazione non ti serve, ti serve trovare un servizio che le faccia in maniera non automatica, come fanno la maggior parte dei servizi, ma che ci sia dietro un metereologo. Potrebbe essere il servizio regionale o anche quello dell'Aeronautica Militare che però di solito pensa ai voli e agli aeroporti.
    L'Italia non ha un servizio meteo nazionale civile.

    Però in una città grossa come la tua può benissimo capitare che piova solo in una parte della città e in altre no. A me è capitato giusto ieri dove 3 episodi piovosi sono stati visti diversamente dalle stazioni intorno, qualcuna non ha visto nulla (magari la pioggia era molto debole, sotto i 0.2mm, ci vorrebbe un pluviometro grosso) ma tutte non hanno visto tutti e tre gli eventi. Le previsioni erano a pioggia debole tutto il giorno.
    Quindi una stazione, dove ti trovi, ti può servire per conoscere il tempo dove ti trovi, se fuori fa più o meno freddo di ieri, se c'è vento da dover prendere provvedimenti (tipo tirare su tende esterne).
    Per le previsioni si usano i dati delle stazioni certificate, forse.

    Il pluviometro si svuota da solo, la maggior parte funzionano con un meccanismo a bascula, se ti interessa basta che cerchi con un motore di ricerca e trovi come sono fatti e come funzionano.

  7. #87
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/12/19
    Località
    Torino
    Messaggi
    9
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Se a te servono le previsioni del tempo dove ti trovi però la stazione non ti serve, ti serve trovare un servizio che le faccia in maniera non automatica, come fanno la maggior parte dei servizi, ma che ci sia dietro un metereologo. Potrebbe essere il servizio regionale o anche quello dell'Aeronautica Militare che però di solito pensa ai voli e agli aeroporti.
    Grazie anche a te zoomx. Come forse avrai gia' intuito, mi interessava avere il "giocatollino nuovo" in casa, di mia proprieta', da cui poter ottenere le previsioni e magari evolvermi, imparando a conoscere meglio il clima e i suoi cambiamenti e magari, in seguito, anche per ottenere qualche statistica, ma le statistiche non mi interessano particolarmente, almeno al momento. Considerata pero' la mia posizione, credo sia una pessima idea investire in qualcosa che fornirebbe dati molto poco attendibili, a causa di una installazione di fortuna anziche' un'installazione ottimale.

    Grazie per il chairimento sul pluviometro. Hai ragione, ma gia' che c'ero avevo inserito anche questa domanda.

  8. #88
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    730
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    La mia non era una critica alla domanda ma solamente il fatto che una immagine, in questo caso, chiarisce tutto.

    Io mi trovo in una posizione simile alla tua e sto al secondo piano. Le temperature che prendo con una banale sveglia Auriol (cioè presa al Lidl) e il trasmettitore in balcone a nord mostrano frequentemente l'effetto calore degli edifici. In effetti sarebbe proprio la temperatura che senti in città se stai solo in mezzo ai palazzi.
    Ho preso anche la stazione meteo Lidl e già il sensore piazzato in un altro balcone ad est mostra una temperatura quasi sempre più alta.

    Mi accontento di vedere i dati al mattino per decidere come mi devo vestire e cosa portarmi dietro. Le app in questo caso spesso falliscono in quanto si tratta di temperature previste.
    Il pluviometro mi ha permesso di capire che una normale giornata di pioggia ha accumulato il doppio di una da allerta meteo rossa, però sparsa su tutta la giornata.

  9. #89
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/12/19
    Località
    Torino
    Messaggi
    9
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    La mia non era una critica alla domanda ma solamente il fatto che una immagine, in questo caso, chiarisce tutto.
    Sinceramente, non capisco perche' tu abbia pensato a una critica, a me sembrava un suggerimento dato con cognizione di causa. Comunque, ho fatto anch'io il tuo stesso ragionamento, ma credo sia vero quando dicono che le previsioni risultanti sarebbero ulteriormente poco precise(dato che gia' di per se' non e' una stazione professionale e quindi meno precisa). Ti faccio un esempio, ma premetto che potrei sbagliare. Al mattino, in questi giorni quasi invernali, trovo talvolta il davanzale del balcone umido(idem i vetri della macchina parcheggiata in strada, ma tutti i giorni e solo dal lato non riparato dai palazzi), mentre dove piazzerei il sensore esterno no, ovvero piu' in dentro vicino al muro del balcone, e' tutto asciutto. Non potrebbe questa essere una piccola differenza, in termini di rilevazioni, sufficiente a far sforare, anche se di poco, i valori che invece restituirebbe se il sensore si fosse trovato all'aperto(ad esempio a centro strada)?
    Se scrivo castronerie, correggetemi!

    p.s. Il supporto Netatmo non ha ancora risposto
    Ultima modifica di CPG; 06/12/2019 alle 14:48 Motivo: p.s.

  10. #90
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    730
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: netatmo

    Aspetta, ci stiamo incartando, parlavo del pluviometro. Tu hai fatto una domanda non avendo idea di come erano fatti, magari ce n'erano di diversi realizzati con tecnologie diverse per cui una ricerca non ti avrebbe chiarito i dubbi. Io ti ho risposto che praticamente sono quasi tutti fatti allo stesso modo e che una immagine ti avrebbe chiarito subito il funzionamento. A questo punto ti aggiungo che esistono anche quelli non automatici realizzati con un banale contenitore tarato (per cui se lo fanno pagare) che si riempe con la piogga, va poi presa la misura e svuotato manualmente. Quello raccoglie tutto ed è considerato il riferimento.

    Già hai fatto ottime osservazioni e mi hai ricordato un episodio da ridere quando, a Bergamo, ho parcheggiato la macchina presa in affitto in senso contrario a tutte le altre. L'indomani il mio parabrezza era completamente gelato mentre per le altre era il vetro posteriore. Evidentemente c'era un direzione preferenziale di aria umida e chi parcheggiava li sapeva del fenomeno.

    Per i casi come i nostri ci sarebbe da mettere una serie di sensori in ogni balcone. Io non voglio sporgere la strumentazione perché ho paura che il vento riesca a strapparla e danneggiare qualcuno o qualcosa. Per renderla sicura dovrei mettere roba troppo appariscente. Pazienza.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •