Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20
  1. #11
    Brezza tesa L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    512
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Dipende anche da quali Bresser si prendono i dati,ad esempio una 5 in 1 ( che da varie prove fatte sovrastima certamente) avrà temperature maggiori rispetto ad una 7 in 1 che in teoria grazie alla ventolina avrà valori più bassi,quest'ultima dovrebbe essere raffrontata da vicino con una Davis Vue,vista la concezione simile.

  2. #12
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    3,604
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti-auriol-inaf-sias-ambasciatori-zonindustr-.png
    E il grafico delle sole minime delle stazioni nei miei dintorni. Io sto in ambiente urbano.
    Come puoi vedere ce ne sono alcune che di notte hanno una inversione termica importante nonostante siano a quote molto basse.
    Conta la strumentazione, come è stata installata ma anche se l'installazione viene curata o meno.
    Ci sono delle Davis, a meno di 1 Km da me ma una è installata non so come e l'altra ha una manutenzione ridotta, la diirezione del vento non funziona da anni, il sensore di temperatura quando sale molto l'umidità impazzisce e segna valori anormalmente alti (anche 4-7 gradi in più), valori che scarto, l'umidità stessa si ferma verso il 90%....
    Ce n'è una che in alcuni periodi dell'anno è schermata da qualcosa, me ne accorgo dalla radiazione solare che crolla, immagino sia un edificio altrimenti il crollo sarebbe meno netto.
    Insomma ogni stazione ha una sua storia e io l'ho imparata in oltre un anno di osservazioni giornaliere.

    Attualmente Meteonetwork cerca di avere una rete omogenea di stazioni confrontabili, la VUE è criticabilissima ma siccome ce ne sono molte c'è parecchia esperienza in merito lunga diversi anni e si sa cosa aspettarsi da quella stazione, niente sorprese.

    Altre stazioni potrebbero essere considerate? Certamente si se ci fosse sufficiente esperienza ma Meteonetwork è un'associazione di volontari, non lo fanno di mestiere, e la caratterizzazione è un processo lungo e oneroso. E siccome le cose da fare sono tante non può essere fatto.

    Ma ci sono tante reti che invece accettano tutto, a partire da Wunderground, ma c'è Weathercloud, Windy, Awekas (l'unico europeo, credo, molto interessante, permette persino l'importazione dei dati).

  3. #13
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    5,124
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti-auriol-inaf-sias-ambasciatori-zonindustr-.png
    E il grafico delle sole minime delle stazioni nei miei dintorni. Io sto in ambiente urbano.
    Come puoi vedere ce ne sono alcune che di notte hanno una inversione termica importante nonostante siano a quote molto basse.
    Conta la strumentazione, come è stata installata ma anche se l'installazione viene curata o meno.
    Ci sono delle Davis, a meno di 1 Km da me ma una è installata non so come e l'altra ha una manutenzione ridotta, la diirezione del vento non funziona da anni, il sensore di temperatura quando sale molto l'umidità impazzisce e segna valori anormalmente alti (anche 4-7 gradi in più), valori che scarto, l'umidità stessa si ferma verso il 90%....
    Ce n'è una che in alcuni periodi dell'anno è schermata da qualcosa, me ne accorgo dalla radiazione solare che crolla, immagino sia un edificio altrimenti il crollo sarebbe meno netto.
    Insomma ogni stazione ha una sua storia e io l'ho imparata in oltre un anno di osservazioni giornaliere.

    Attualmente Meteonetwork cerca di avere una rete omogenea di stazioni confrontabili, la VUE è criticabilissima ma siccome ce ne sono molte c'è parecchia esperienza in merito lunga diversi anni e si sa cosa aspettarsi da quella stazione, niente sorprese.

    Altre stazioni potrebbero essere considerate? Certamente si se ci fosse sufficiente esperienza ma Meteonetwork è un'associazione di volontari, non lo fanno di mestiere, e la caratterizzazione è un processo lungo e oneroso. E siccome le cose da fare sono tante non può essere fatto.

    Ma ci sono tante reti che invece accettano tutto, a partire da Wunderground, ma c'è Weathercloud, Windy, Awekas (l'unico europeo, credo, molto interessante, permette persino l'importazione dei dati).
    Ti ringrazio @zoomx per il prezioso intervento, molto chiarificatore

    per quello che riguarda la caratterizzazione non vi sono problemi, sono forse l'ultimo ma ti garantisco che abbiamo gli uomini adatti e preparati a farlo

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

  4. #14
    Calma di vento
    Data Registrazione
    19/04/20
    Località
    Roma
    Età
    45
    Messaggi
    36
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    I discorsi di tutti sono giusti! Io chiederei a Meteonetwork quando sarà possibile di prendere in considerazione almeno le Bresser 7in1 con ventilazione attiva o le 6in1 e come diceva Sibillo sono quelle che si avvicinano di più alla Davis Vue! Per quanto riguarda la 5in1 ho constatato personalmente che ha dei grossi problemi! Per prendere in considerazione intendevo studiare il loro comportamento magari anche guardando i grafici del loro andamento o prenderne una per testarla! Magari parlare proprio con la Bresser! Mi sono sembrati sempre disponibili! Questa è la mia umile opinione!
    Ultima modifica di DanyV75; 04/05/2021 alle 11:32

  5. #15
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    5,124
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Citazione Originariamente Scritto da DanyV75 Visualizza Messaggio
    I discorsi di tutti sono giusti! Io chiederei a Meteonetwork quando sarà possibile di prendere in considerazione almeno le Bresser 7in1 con ventilazione attiva o le 6in1 e come diceva Sibillo sono quelle che si avvicinano di più alla Davis Vue! Per quanto riguarda la 5in1 ho constatato personalmente che ha dei grossi problemi! Per prendere in considerazione intendevo studiare il loro comportamento magari anche guardando i grafici del loro andamento o prenderne una per testarla! Magari parlare proprio con la Bresser! Mi sono sembrati sempre disponibili! Questa è la mia umile opinione!
    Grazie anche a te,
    certamente è una possibilità che valuteremo, ma ovviamente si parla di tempi lunghi

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

  6. #16
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    5,124
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Citazione Originariamente Scritto da Sibillo Visualizza Messaggio
    Dipende anche da quali Bresser si prendono i dati,ad esempio una 5 in 1 ( che da varie prove fatte sovrastima certamente) avrà temperature maggiori rispetto ad una 7 in 1 che in teoria grazie alla ventolina avrà valori più bassi,quest'ultima dovrebbe essere raffrontata da vicino con una Davis Vue,vista la concezione simile.
    Ne sono certo anch'io, ma fintantochè non verranno effettuati dei test in un determinato modo non possiamo saperlo
    il "riferimento" da usare nel raffronto è indifferente, purchè se ne conosca il comportamento nelle varie condizioni anche se, personalmente, prediligo il raffronto diretto con un riferimento certo, facilita di molto il lavoro.

    Come sappiamo, in questo periodo dell'anno e nei mesi a venire, il tutto si gioca sul rapporto tra due attori principali, vento e radiazione, quindi, in teoria, lavoro abbastanza semplice, ma è il diverso comportamento di questi parametri, non necessariamente correlati tra loro, a determinare enormi differenze potenziali, partire da una base certa significa molto.

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

  7. #17
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    3,604
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    per quello che riguarda la caratterizzazione non vi sono problemi, sono forse l'ultimo ma ti garantisco che abbiamo gli uomini adatti e preparati a farlo
    Non ho mica scritto che non siete in grado di farlo. Ma che non credo ne abbiate il tempo e forse le risorse. Tipo avere una stazione in prova piazzata in diversi contesti, in un prato, su un tetto di coppi, su un tetto in cemento, con sotto un tappetino sintetico oppure no....
    Per questo puntualizzavo anche sul numero di stazioni.

  8. #18
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    57
    Messaggi
    5,124
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Non ho mica scritto che non siete in grado di farlo. Ma che non credo ne abbiate il tempo e forse le risorse. Tipo avere una stazione in prova piazzata in diversi contesti, in un prato, su un tetto di coppi, su un tetto in cemento, con sotto un tappetino sintetico oppure no....
    Per questo puntualizzavo anche sul numero di stazioni.
    Tutto ciò è fattibile senza alcun problema, tutto dipende non da noi ma dall'Azienda, che ho già contattato e dalla quale attendo risposta

    come ci ha insegnato Ecowitt, è possibile selezionare dei beta tester di fiducia ai quali assegnare tale compito, unitamente allo staff, ma non è detto che tutte le Aziende abbiano medesima attenzione e intelligenza a capire gli sviluppi di una simile cooperazione

    Stiamo a vedere, di certo, come Associazione, non compreremo x stazioni per questo tipo di progetto

    Mauro
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

  9. #19
    Calma di vento
    Data Registrazione
    19/04/20
    Località
    Roma
    Età
    45
    Messaggi
    36
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Spero vivamente che abbiano come dici tu attenzione e intelligenza!

  10. #20
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    3,604
    Menzionato
    115 Post(s)

    Predefinito Re: Un post antipatico, ma utile per i nuovi utenti

    Anche io, pur non avendo questo modello. Ma lo tengo in considerazione da tempo.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •