Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 52
  1. #41
    Brezza leggera L'avatar di bianconero2009
    Data Registrazione
    20/06/13
    Località
    ESTERO (Francia)
    Età
    49
    Messaggi
    373
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    ho già utilizato una sht75 Davis a suo tempo con una stazione AUX.
    qui il problema è a livello di protocollo di comunicazione, il sensore SHT85 richiede una modifica del software ISS (sempre parlando della Davis).
    riguarda poi la compatibilità bus i2c con i prodotti Ecowitt di nuova serie WN31AS (come nella fattispecie con i nostri sht45 e salvo l'utilizzo di Arduino) credo sia non fattibile nella fattispecie ?
    ma aspettiamo l'analisi tecnica + dettagliata di Toby
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  2. #42
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,590
    Menzionato
    136 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    I2C è un bus non un protocollo (un po' come la seriale), ci sono centinaia di sensori che comunicano in I2C ognuno col suo protocollo, ad esempio il Silabs SI7021.
    L'SHT45 mi sembra ottimo e usa lo stesso protocollo della serie SHT3x ma le Davis credo che usino la versione con lo stesso protocollo dei SHT75 che non sapevo neanche esistesse.
    Non ho mai capito perché Sensirion ha inventato un nuovo protocollo che, di fatto pare sia usato solo da Davis.

  3. #43
    Bava di vento
    Data Registrazione
    27/11/21
    Località
    Portugal
    Età
    61
    Messaggi
    86
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Buongiorno,

    Davis utilizza il Sensibus, che è totalmente incompatibile con un I2C.
    I sensori Davis sono attualmente SHT31-LSS, una versione introvabile nei negozi, se non con un ordine speciale di 10.000 unità!
    Il problema non è lì, ma nella progettazione/compatibilità con la ISS.
    Un SHT31-LSS è ottimizzato per 5v (Davis 3v!) La sua formula di conversione è unica, qualunque sia la sua tensione: -40,1. I sensori più vecchi sono ottimizzati per 3,3v, la formula di conversione è una funzione della tensione da 5v -40,1 a 2,5v -39,4!
    Questo è il motivo dell'offset di -0,5 richiesto sugli ISS precedenti al 2016.
    Gli SHT75 non sono più disponibili (Ho una piccola scorta di SHT75 ) , quindi entro il 2022 non ci saranno alternative all'origine Davis.
    Un peccato, perché sono sicuro che il sistema Davis è molto più adatto per gli studi sui rifugi, se le sonde potessero essere montate correttamente in Barani/Comet/MetSpec.
    La Davis ISS trasmette la temperatura alla console ogni 10 secondi, mentre la console trasmette 3 valori ogni minuto: un minimo, un massimo e una media di 6 valori. (Principio dell'IoT di Barani).
    Ecowitt rileva un singolo valore ogni 61 secondi.
    Sto pensando sempre di più a un sistema indipendente dal marchio, ma come si dice: sono abbastanza intelligente?
    PS: l'SHT45 è incompatibile con il protocollo SHT35!

  4. #44
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    59
    Messaggi
    6,257
    Menzionato
    131 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Citazione Originariamente Scritto da Toby R Visualizza Messaggio
    Buongiorno,

    Davis utilizza il Sensibus, che è totalmente incompatibile con un I2C.
    I sensori Davis sono attualmente SHT31-LSS, una versione introvabile nei negozi, se non con un ordine speciale di 10.000 unità!
    Il problema non è lì, ma nella progettazione/compatibilità con la ISS.
    Un SHT31-LSS è ottimizzato per 5v (Davis 3v!) La sua formula di conversione è unica, qualunque sia la sua tensione: -40,1. I sensori più vecchi sono ottimizzati per 3,3v, la formula di conversione è una funzione della tensione da 5v -40,1 a 2,5v -39,4!
    Questo è il motivo dell'offset di -0,5 richiesto sugli ISS precedenti al 2016.
    Gli SHT75 non sono più disponibili (Ho una piccola scorta di SHT75 ) , quindi entro il 2022 non ci saranno alternative all'origine Davis.
    Un peccato, perché sono sicuro che il sistema Davis è molto più adatto per gli studi sui rifugi, se le sonde potessero essere montate correttamente in Barani/Comet/MetSpec.
    La Davis ISS trasmette la temperatura alla console ogni 10 secondi, mentre la console trasmette 3 valori ogni minuto: un minimo, un massimo e una media di 6 valori. (Principio dell'IoT di Barani).
    Ecowitt rileva un singolo valore ogni 61 secondi.
    Sto pensando sempre di più a un sistema indipendente dal marchio, ma come si dice: sono abbastanza intelligente?
    PS: l'SHT45 è incompatibile con il protocollo SHT35!
    Sono d'accordo sulla infelicità della scelta di Davis di non avere nel tempo, ascoltato le richieste di chi chiedeva l'adozione di un protocollo standard, probabilmente Davis vedeva in questo il rischio, effettivamente tangibile, che non avrebbero più venduto sensori di ricambio

    sono meno d'accordo sul fatto che Davis ISS possa essere un sistema di rilevamento migliore, primo perchè, da notizie non confermate, a livello software del trasmettitore agisce un software di linearizzazione dei dati, cosa che falserebbe un dato istantaneo in un raffronto, e comunque ritengo inutile un raffronto tra schermi con frequenza di campionamento eccessivamente ravvicinata, le differenti costanti di tempo avrebbero un impatto tale da alterare la percezione del dato corretto

    M.
    MeteoNetwork
    Validazione stazioni amatoriali

    mauro.serenello@meteonetwork.it
    mauro.serenello@protonmail.com



  5. #45
    Bava di vento
    Data Registrazione
    27/11/21
    Località
    Portugal
    Età
    61
    Messaggi
    86
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Buongiorno,
    Credo che la soluzione ideale sia un mix.
    Una formula simile a quella dell'IoT Barani: un passo di 10 minuti con un minimo, un massimo e una media di 20 valori minimi per smussare le tendenze.
    I 20 valori (30sec) servono per vedere in dettaglio la reazione di un passaggio nuvoloso, di una pioggerella, ecc...
    È chiaro che penso in termini di ambiente oceanico, che è molto diverso da un ambiente continentale o mediterraneo.
    Anche in questo caso sono necessari sensori senza filtri.
    Il sistema Ecowitt è troppo limitato, il passaggio a un sistema Arduino o simile è quasi inevitabile.
    Le mie sonde sono state assemblate con l'obiettivo di poterle recuperare per un altro sistema.
    Il prossimo obiettivo dopo che i 10 SHT45 saranno operativi.

  6. #46
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    59
    Messaggi
    6,257
    Menzionato
    131 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Citazione Originariamente Scritto da Toby R Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    Credo che la soluzione ideale sia un mix.
    Una formula simile a quella dell'IoT Barani: un passo di 10 minuti con un minimo, un massimo e una media di 20 valori minimi per smussare le tendenze.
    I 20 valori (30sec) servono per vedere in dettaglio la reazione di un passaggio nuvoloso, di una pioggerella, ecc...
    È chiaro che penso in termini di ambiente oceanico, che è molto diverso da un ambiente continentale o mediterraneo.
    Anche in questo caso sono necessari sensori senza filtri.
    Il sistema Ecowitt è troppo limitato, il passaggio a un sistema Arduino o simile è quasi inevitabile.
    Le mie sonde sono state assemblate con l'obiettivo di poterle recuperare per un altro sistema.
    Il prossimo obiettivo dopo che i 10 SHT45 saranno operativi.

    Ottima analisi, che condivido

    D'accordissimo sull'elevata frequenza di campionamento, cosa che Ecowitt NON può offrire, ma una visione più allargata nella fase di valutazione dello schermo/sensore

    Una analisi puntuale sul singolo dato campionato ha poco senso nel confronto tra diversi schermi, che hanno costanti di tempo e airflow differenti, mentre assume un maggior senso in un confronto sensori quando si utilizzi la medesima schermatura.

    Rimangono comunque dubbi legittimi anche in questo caso, più sensori in un unico schermo presuppone l'utilizzo di uno schermo di grandi dimensioni, e all'interno della camera sensori posizioni differenti possono esporre il sensore a un diverso flusso d'aria ma certamente vengono decisamente attenuate le differenze da costante di tempo del sistema.

    Sono un ignorante totale nel campo Arduino & co. ma spero tu riesca cosi da poter copiare

    M.
    MeteoNetwork
    Validazione stazioni amatoriali

    mauro.serenello@meteonetwork.it
    mauro.serenello@protonmail.com



  7. #47
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,590
    Menzionato
    136 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Citazione Originariamente Scritto da Toby R Visualizza Messaggio
    il passaggio a un sistema Arduino o simile è quasi inevitabile.
    Concordo e infatti ho parecchia roba fatta da me. Il problema è avere un basso consumo decente. I microcontrollori usati dai sensori commerciali sono espressamente pensati per andare a batteria, spesso funzionano a soli 1,8V. Anche la trasmissione radio è a bassissimo consumo.
    Quello di Arduino UNO (nella versione micro, però) con opportuni trucchi che si trovano in rete arriva a pochi uA quando dorme ma non è molto veloce a svegliarsi. Ma ci sono poi gli altri componenti da mantenere a basso consumo.
    La flessibilità però è praticamente infinita.

  8. #48
    Brezza leggera L'avatar di bianconero2009
    Data Registrazione
    20/06/13
    Località
    ESTERO (Francia)
    Età
    49
    Messaggi
    373
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    confermato prossimamente la collaborazione al progetto "sht45"
    di un utente olandese Meteodrenthe.nl
    in postazione suo setup :
    confronto sht45 primario sul pro 3
    due pro 2 per confrontare SHT35 e 45
    ed infine confronto Barani ventilato con il suo ventilato Apogee usando una PT100
    lets see what happens

  9. #49
    Bava di vento
    Data Registrazione
    06/06/20
    Località
    Corno di Rosazzo (UD)
    Età
    32
    Messaggi
    220
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Citazione Originariamente Scritto da bianconero2009 Visualizza Messaggio
    confermato prossimamente la collaborazione al progetto "sht45"
    di un utente olandese Meteodrenthe.nl
    in postazione suo setup :
    confronto sht45 primario sul pro 3
    due pro 2 per confrontare SHT35 e 45
    ed infine confronto Barani ventilato con il suo ventilato Apogee usando una PT100
    lets see what happens
    Super! “Conosco” l’utente e non mi perdo un post del suo blog! Apprezzo un sacco anche il suo sito e la relativa tecnologia (bel template e belli i confronti in tempo reale).


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  10. #50
    Brezza leggera L'avatar di bianconero2009
    Data Registrazione
    20/06/13
    Località
    ESTERO (Francia)
    Età
    49
    Messaggi
    373
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: SHT45 in Barani/Comet/MetSpec shelters

    Citazione Originariamente Scritto da m.toso Visualizza Messaggio
    Super! “Conosco” l’utente e non mi perdo un post del suo blog! Apprezzo un sacco anche il suo sito e la relativa tecnologia (bel template e belli i confronti in tempo reale
    +1 si la sua collaborazione al progetto è stato anche gradito da entrambi
    ha ricevuto il suo lotto sht45 la prima fase x lui sarà quindi di ottenere la lettura collegando direttamente
    il sensore ad un Wemos D1 Mini utilizzando la connessione I2C...
    questo step dovrebbe essere abbastanza facile x lui cmq ha ssicurato che ci terrà aggiornato anche x cercare di capire se possiamo in un'altro momento seguirlo nell'interfacciarci con la sua libreria


    poi aggiungo anche che dopo accordi intercorsi direttamente con il Barani un ventilato sarà presto in
    postazione dall'amico Toby oltre ad un Metspec RAD14 in attesa di spedizione
    i nostri setup saranno cosi "uniformazzati" x iniziare i confronti/schermi

    buon week-end

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •