Pagina 3 di 18 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 173
  1. #21
    Bava di vento
    Data Registrazione
    30/03/15
    Località
    ceranesi (GE)
    Età
    26
    Messaggi
    74
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Il picco è causato certamente dal Nino, mentre il fatto che non si vada stabilmente in negativo da non so quando, penso abbia ben altre cause
    Eh ci sarebbe da fare uno studio su questa cosa. Penso che L'amo positivo e la pdo+ concorrano alla fase positiva di questo indice Inedita fase positiva dell'EA-ea.timeseries.gif
    Inedita fase positiva dell'EA-pdo-.png
    Inedita fase positiva dell'EA-atlantic_multidecadal_oscillation.svg.png
    Tenendo conto che sono osservazioni molto superficiali quindi da prendere con le pinze, si scorge una certa correlazione tra pdo- e fase negativa dell'Ea index tra gli anni 50-80 (andando solo a senso i motivi sono facilmente intuibili) , mentre questa è meno evidente con l'indice Amo se non traslata di un tot di anni .
    Ora siamo in un periodo di Amo+ , Pdo+ e ea++, vorrei capire quanto sono Pompate rispetto alla realtà queste fasi positive

  2. #22
    Tempesta violenta L'avatar di Tex
    Data Registrazione
    04/02/04
    Località
    Laima (TY)
    Messaggi
    12,590
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Vorrei far notare (ma lo avete letto sicuramente) il valore di 3.14 del Dicembre appena trascorso.
    E sempre per focalizzare, noterei anche il gennaio 2002...qui ci fu un periodi di inversioni culminato con una retrogressione di aria continentalizzata il 14/15 Gennaio 2002...l'EA era positivo ma venivamo da un buon picco negativo del Dicembre 2001 (-0.84) e Novembre 2001.
    Non a caso Gennaio 2002 ha rivisto l'impostarsi di un regime secco/zonale con Hp in fase di stretch sul Mediterraneo...
    Segno che le correlazione tra un regime Dry/zonal e Wet (poi da stabilire se flussi atlantici-mAk o cAK)

    La cosa più brutta, lasciando perdere le mappe a 300 ore, è che guardando un pannello fino alle 180 non
    si intravedono neanche i minimi segnali di una possibile variazione...questo ad oggi..
    ...when the night has come
    and the land is dark
    and the moon is the only light we'll see...

  3. #23
    Bava di vento L'avatar di Volgograd
    Data Registrazione
    10/11/09
    Località
    San Basile(CS) 550mt
    Età
    37
    Messaggi
    229
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Guardando questi grafici, specie quello dell'EA, ora inizio a credere a ciò che mio padre mi ripete in continuazione, e cioè" questi inverni mi fanno solo ridere in confronto a quelli degli anni 50/60".

  4. #24
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    44
    Messaggi
    1,679
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Se vi può interessare da febbraio sto raccogliendo i dati dell'EA giornalieri:

    http://www.meteoputignano.com/public/EAindex.txt

    e c'è pure il grafico:

    http://www.meteoputignano.com/geteagraph.aspx

    si auto aggiornano ogni giorno


  5. #25
    Vento forte L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    25
    Messaggi
    3,737
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    Se vi può interessare da febbraio sto raccogliendo i dati dell'EA giornalieri:

    http://www.meteoputignano.com/public/EAindex.txt

    e c'è pure il grafico:

    http://www.meteoputignano.com/geteagraph.aspx

    si auto aggiornano ogni giorno

    Pensi che questo trend positivo durerà ancora a lungo?
    Febbraio 2012...io c'ero!!!
    UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

  6. #26
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    44
    Messaggi
    1,679
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Citazione Originariamente Scritto da Siberiano Visualizza Messaggio
    Pensi che questo trend positivo durerà ancora a lungo?
    Non è dato saperlo ad oggi ma visto l'andazzo credo proprio di sì

  7. #27
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,953
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Riporto la descrizione del NOAA:

    "The anomaly centers of the EA pattern are displaced southeastward to the approximate nodal lines of the NAO pattern. For this reason, the EA pattern is often interpreted as a �southward shifted� NAO pattern.

    The positive phase of the EA pattern is associated with above-average surface temperatures in Europe in all months, and with below-average temperatures over the southern U.S. during January-May and in the north-central U.S. during July-October. It is also associated with above-average precipitation over northern Europe and Scandinavia, and with below-average precipitation across southern Europe.

    The positive phase of the EA pattern was particularly strong and persistent by 1997, when 3-month running mean values routinely averaged 1.0-2.0 standard deviations above normal".

    Inedita fase positiva dell'EA-ea.timeseries.gif

    La perdurante fase positiva di questo indice appare saldamente legata al riscaldamento delle fasce tropicali atlantiche che è intervenuto a partire dal 1997.
    Anno molto importante dal punto di vista climatico in quanto collegato con "the big Nino" e altresì con il deciso cambio di segno dell'Atlantic Multidecadal Oscillation (AMO):

    Inedita fase positiva dell'EA-672px-amo_timeseries_1856-present.svg.png

    Il cambio di segno è stato rilevante sul pattern EA in quanto in grado di modificare le anomalìe del TNA ovvero delle acque superficiali della fascia tropicale dell'Atlantico a nord dell'equatore.
    Il confronto attuale, dal 1997, è fatto rispetto il trentennio 1960/1990:






    Giusto quanto osservato da elz che riporto:

    "Molti di questi indici, incluso l'EA ma anche ad esempio l'amo e la pdo sono in parte influenzati dai trend globali ma non nel senso che il gw rende la circolazione atmosferica più da ea positiva, semplicemente per una questione matematica; il pattern dell'ea ha una prevalenza di anomalie positive di gpt:
    Climate Prediction Center - East Atlantic Pattern (EA)

    Di conseguenza l'aumento globale dei gpt(che è a sua volta legato all'aumento termico e di umidità atmosferica) si proietta sulla fase positiva dell'ea rendendo nel tempo questo indice più positivo al netto della sua reale variabilità."


    In seguito ad un evento strong di Nino ritroviamo incrementati i gpt in area tropicale e quindi si avrebbe lo stesso effetto del global warming

    Tuttavia non ci si può limitare al fattore matematico nel momento in cui conosciamo la reale influenza dell'aumento delle SST sui pattern climatici.
    In primis va considerato il maggior calore latente e l'aumento di gpt altro non fa che creare un incremento di gradiente proprio in prossimità dei meridiani presso cui si trova.
    Se quindi pensiamo al TNA+ ci viene subito da collegare a questo l'indice quello posto a nord rispetto lo stesso ovvero l'EA.







    La frammentazione e la traslazione più a nord della corrente a getto è proprio la più palese dimostrazione del cambio di pattern e della maggior difficoltà che presenta l'Atlantico nel creare situazioni di blocco soprattutto in situazioni contraddistinte da pattern AD+ (arctic dipole) o NAO+, mentre il segnale si confonde e si indebolisce in condizioni di AD- o NAO- che tende a forzare la corrente a getto a passare in Atlantico a latitudini più basse.
    Matteo

    Freelance

  8. #28
    Banned
    Data Registrazione
    26/04/09
    Località
    Brigodunum (NO)
    Età
    29
    Messaggi
    17,857
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Vedo che molti di voi considerano questa fase positiva dell'EA un ciclo...io invece vedo non cicli, ma un aumento costante e lineare dall'inizio della serie (con picchi a fondoscala negativa) a oggi (anno in cui occorre rifare la scala in positivo).
    Non so se è una situazione poi così legata alle vicende AMO e PDO, come peraltro si potrebbe intuitivamente pensare, e non a un qualche equilibrio emisferico che è stato completamente stravolto, pare in modo definitivo.

    Fatto sta che la circolazione per l'Europa è bloccata su flussi da SW...poi passiamo da fasi anticicloniche africane lunghissime a ingressi perturbati atlantici bollenti in base all'abbassamento/innalzamento del flusso zonale, ma pur sempre in un contesto di EA/NAO+ (Non dimentichiamoci la NAO!!!).
    A mio parere occorre iniziare a pensare che sia un fenomeno legato ai cambiamenti climatici da cui non si tornerà più indietro, perché ormai sono cambiati completamente gli equilibri

    Almeno...io dai grafici leggo questo

  9. #29
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    44
    Messaggi
    1,679
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Vedo che molti di voi considerano questa fase positiva dell'EA un ciclo...io invece vedo non cicli, ma un aumento costante e lineare dall'inizio della serie (con picchi a fondoscala negativa) a oggi (anno in cui occorre rifare la scala in positivo).
    Non so se è una situazione poi così legata alle vicende AMO e PDO, come peraltro si potrebbe intuitivamente pensare, e non a un qualche equilibrio emisferico che è stato completamente stravolto, pare in modo definitivo.

    Fatto sta che la circolazione per l'Europa è bloccata su flussi da SW...poi passiamo da fasi anticicloniche africane lunghissime a ingressi perturbati atlantici bollenti in base all'abbassamento/innalzamento del flusso zonale, ma pur sempre in un contesto di EA/NAO+ (Non dimentichiamoci la NAO!!!).
    A mio parere occorre iniziare a pensare che sia un fenomeno legato ai cambiamenti climatici da cui non si tornerà più indietro, perché ormai sono cambiati completamente gli equilibri

    Almeno...io dai grafici leggo questo
    La pensoi esattamente come te, anzi, la penso così già da molti anni. E approfitto per dire che non è vero che la PDO+ influisce sull'EA. L'abbiamo visto nel periodo di PDO- (2005-2013) che l'EA comunque è stata saldamente positiva.

    Qui non si parla di un periodo ciclico ma di un vero e proprio cambiamento climatico a scala oltre che globale ma anche "locale" cioè come evidenziato da Matteo nello specifico intorno all'area subtropicale e tropicale dell'oceano Atlantico. L'EA non è altro che la più chiara espressione di questo.


  10. #30
    Vento forte L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    25
    Messaggi
    3,737
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Inedita fase positiva dell'EA

    Quel che vedo io è un andamento positivo dal '98 in poi, ma negli ultimi 18 anni abbiamo benificiato anche di bei inverni quindi..
    Febbraio 2012...io c'ero!!!
    UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •