Pagina 54 di 79 PrimaPrima ... 444525354555664 ... UltimaUltima
Risultati da 531 a 540 di 788
  1. #531
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,435
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Massimiliano Selvix Visualizza Messaggio
    Ok, è di ieri, ma secondo me questa carta ha davvero potenzialità notevoli.
    Cosa ne pensate?
    Che ci dovrebbe essere un precondizionamento troposferico anche minimo che però attualmente non compare nei GM...però le potenzialità ci sono...

  2. #532
    Vento fresco L'avatar di tifernate
    Data Registrazione
    28/06/02
    Località
    Citta' di Castello (PG) - centro st
    Età
    49
    Messaggi
    2,931
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da UK-1050hPa Visualizza Messaggio
    Eh si facile così, ma che poi fino a metà gennaio che abbiamo avuto qui di tanto freddo sul giusto asse?
    Bastasse solo l'asse, neanche a briscola basta solo l'asse per vincere (il più delle volte) ma se non altro se la partita è ben impostata. Detto questo, penso che l'asse del VP possa tornare a noi favorevole entro metà febbraio. la bottarella attuale porta i -90°C a 10hPa per poi tornare a livelli più umani, la seconda e più forte botta, a 240 ore, mostra un simile tentativo di intensificazione del VP ma viene rapidamente abortito tanto che in coda il modello porta il VP fuori artico, sopra l'Europa e con temperature che puntano a scendere sotto i 70°C. In generale comunque i movimenti non mi sembrano poi malaccio anche per quanto riguarda i piani inferiori, stasera mi aspetto un run18 che butti la qualche linea buona, poi domattina aggiornamento strat ancor più interessante.

    http://www.cpc.noaa.gov/products/str...70_nh_f240.png



    p.s. male che vada mi preparo la serra per le primizie, dai pomodorini alle zucchine.
    Citta' di Castello(PG):
    http://www.tifernometeo.tk/

  3. #533
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    34
    Messaggi
    2,569
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    ozono 26-1-16.png
    L'immagine qui sopra conferma quanto pensavo, cioè che il warming in sviluppo in questi giorni è puramente di natura radiativa. La zona a maggiore concentrazione di ozono infatti coincide esattamente con la zona di nascita di questo warming.
    temp 10hpa 26-1-16.png
    Come ben sapete, nei processi fotodissociativi dell'ozono dovuti ai raggi UV viene sprigionato calore, proprio questo calore ritengo sia la causa del sensibile aumento termico illustrato nella carta qui sopra, capace di provocare il displacement di cui tanto si parla in questi giorni.
    Discorso diverso per i successivi riscaldamenti previsti, infatti la forte eccentricità del VPS, dislocato sul continente Eurasiatico, porterà alla formazione di parecchio attrito.
    gpt 10 hpa 3-2-16.png
    Da qui saranno possibili nuovi warming (stavolta di natura dinamica) capaci di destabilizzare ulteriormente il VPS
    temp 10hpa 4-2-16.png

  4. #534
    Burrasca forte L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    Altedo (BO)
    Età
    41
    Messaggi
    7,991
    Menzionato
    64 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Immagine.jpg

    Credo che se non è record ci andiamo molto vicino .

  5. #535
    Bava di vento
    Data Registrazione
    30/03/15
    Località
    ceranesi (GE)
    Età
    31
    Messaggi
    75
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Mi sento di confermare la possibile fase artica accennata nel precedente post attorno al 5 febbraio, il break avverrebbe per una temporanea rotazione del vps in asse favorevole
    articata.png
    Infatti finita la compressione indotta dal warming pacifico, l'attrito creato in zona Siberiana ne innescherà un secondo molto intenso che in prima battuta farà ruotare il vps con un asse favorevole alla nostra causa ma successivamente lo spingerà verso l'area atlantica, a causa della totale assenza della wave2.
    Anche il nam dovrebbe tornare verso valori più normali
    break artico.gif
    La direttrice dell'irruzione artica è di difficile predizione, inutile negare che con una tale spinta zonale il rischio foehn per le regioni settentrionali sussiste

  6. #536
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano (BA)
    Età
    50
    Messaggi
    2,168
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Jack_ Visualizza Messaggio
    Mi sento di confermare la possibile fase artica accennata nel precedente post attorno al 5 febbraio, il break avverrebbe per una temporanea rotazione del vps in asse favorevole
    articata.png
    Infatti finita la compressione indotta dal warming pacifico, l'attrito creato in zona Siberiana ne innescherà un secondo molto intenso che in prima battuta farà ruotare il vps con un asse favorevole alla nostra causa ma successivamente lo spingerà verso l'area atlantica, a causa della totale assenza della wave2.
    Anche il nam dovrebbe tornare verso valori più normali
    break artico.gif
    La direttrice dell'irruzione artica è di difficile predizione, inutile negare che con una tale spinta zonale il rischio foehn per le regioni settentrionali sussiste
    La rotazione è così veloce e repentina che la fase artica non avrà modo di esprimersi a mio parere, invece molto più probabile la fase successiva che vede una nuova compressione delle masse e relativo approfondimento termico dovuto alla compattazione dell'intera colonna stratosferica. I vettori dei flussi parlano chiaro. La relativa successiva rotazione e posizionamento sull'area Americana dell'intera struttura, compressa dal warming asiatico non farà altro che esacerbare il pattern di EA atlantico con l'unica speriamo possibile variante dell'abbassamento dei flussi e sfondamento del jet-streak verso l'Europa occidentale e quindi l'inizio di una nuova fase caratterizzata da correnti sudoccidentali instabili ed il ritorno prepotente della neve sulle Alpi ed appennino centrosettentrionale e le piogge al CentroNord. Questo dopo il 5-7 febbraio la vedo una cosa altamente probabile (e lo spero vivamente per voi senza retorica)... per noi di queste lande meridionali possiamo decretare la fine dell'inverno il quale finisce il 29 febbraio e non penso che per tale data si avranno episodi di freddo importanti ne continentali ne artiche visto l'andazzo

    Rnaanh3361.gif


  7. #537
    Bava di vento
    Data Registrazione
    30/03/15
    Località
    ceranesi (GE)
    Età
    31
    Messaggi
    75
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    La rotazione è così veloce e repentina che la fase artica non avrà modo di esprimersi a mio parere, invece molto più probabile la fase successiva che vede una nuova compressione delle masse e relativo approfondimento termico dovuto alla compattazione dell'intera colonna stratosferica. I vettori dei flussi parlano chiaro. La relativa successiva rotazione e posizionamento sull'area Americana dell'intera struttura, compressa dal warming asiatico non farà altro che esacerbare il pattern di EA atlantico con l'unica speriamo possibile variante dell'abbassamento dei flussi e sfondamento del jet-streak verso l'Europa occidentale e quindi l'inizio di una nuova fase caratterizzata da correnti sudoccidentali instabili ed il ritorno prepotente della neve sulle Alpi ed appennino centrosettentrionale e le piogge al CentroNord. Questo dopo il 5-7 febbraio la vedo una cosa altamente probabile (e lo spero vivamente per voi senza retorica)... per noi di queste lande meridionali possiamo decretare la fine dell'inverno il quale finisce il 29 febbraio e non penso che per tale data si avranno episodi di freddo importanti ne continentali ne artiche visto l'andazzo

    Rnaanh3361.gif

    Che dire sul proseguo concordo in pieno, l'ho chiamato di proposito break in attesa della ripresa zonale (che in realtà non si stopperà mai ). Secondo me comunque uno strappo lo avremo per il centro nord (soprattutto parte orientale), seppur breve e di modesta entità.

  8. #538
    Vento forte L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    3,000
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Nam in calo come detto nell'ultimo aggiornamento.





    Mentre qui sotto l'animazione dei due warming ai danni del VP,quello previsto verso il 4-5 Febbraio sembrerebbe davvero molto,molto intenso,non un normale Minor W,direi quasi un SSW visto l'aumento di 50° in quasi una settimana,per il Major abbiamo bisogno dell'inversione dei venti zonali a 10 hpa fino a 60° N di latitudine.
    Quindi per una classificazione finale e più precisa,dovremo aspettare ancora un po.





    Ecco l'aumento di temperatura previsto:







    Fabri93

  9. #539
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,494
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Jack_ Visualizza Messaggio
    Mi sento di confermare la possibile fase artica accennata nel precedente post attorno al 5 febbraio, il break avverrebbe per una temporanea rotazione del vps in asse favorevole
    articata.png
    Infatti finita la compressione indotta dal warming pacifico, l'attrito creato in zona Siberiana ne innescherà un secondo molto intenso che in prima battuta farà ruotare il vps con un asse favorevole alla nostra causa ma successivamente lo spingerà verso l'area atlantica, a causa della totale assenza della wave2.
    Anche il nam dovrebbe tornare verso valori più normali
    break artico.gif
    La direttrice dell'irruzione artica è di difficile predizione, inutile negare che con una tale spinta zonale il rischio foehn per le regioni settentrionali sussiste
    Io invece condivido questo post
    I'm hoping you are reading this blog outside enjoying the wonderfulness of the weather wherever you may be.
    Always looking at the sky

  10. #540
    Vento fresco L'avatar di gianni56
    Data Registrazione
    25/03/08
    Località
    Castel d'Ario MN
    Messaggi
    2,555
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    in effetti col secondo robusto richiamo si realizza il successivo slargo atlantico in assenza di attriti in quella sede, ma l'asse di questa rotazione riuscirà ad ogni modo a far regredire verso ovest l'asse dell'omega di media elevazione e a base larga? (il peggiore dei fratelli)....step 1 introducendo una configurazione nord atlantica sull'europa centro ovest e mediterraneo e contemporaneamente riducendo la penetrazione del getto sulla russia, e poi step 2, nella seconda parte del mese, col rilassamento delle velocità zonali, innescando un'elevazione (inclinata) della wawe 2 da una posizione meno a ridosso del continente ?

    gfsnh-10-276.png

    gfsnh-10-384.png
    Ultima modifica di gianni56; 28/01/2016 alle 09:25
    Stanco delle solite proposte di climatizzazione? delle solite marche e dei soliti prezzi? Opta per MCS!! una garanzia per tutti gli ambienti, anche nel garage nuoterai nel fresco. MCS, il fresco più conveniente per la tua estate!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •