Pagina 63 di 79 PrimaPrima ... 1353616263646573 ... UltimaUltima
Risultati da 621 a 630 di 788
  1. #621
    Vento forte L'avatar di terence88z
    Data Registrazione
    01/02/07
    Località
    Paglieta (CH)
    Età
    36
    Messaggi
    4,885
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    L'assenza della wave 2 negli ultimi anni è veramente inspiegabile...gira e rigira, l'attività piallatrice della semipermanente è inarrestabile. Credo ci sia qualcosa che sta trascendendo le classiche correlazioni climatiche, note e consolidate.
    Spero di sbagliarmi, ma non vedo spazio per l'arrivo di episodi invernali, benchè tardivi, su di noi...al massimo qualche onda corta e con target principale ben a est dell'Italia
    Assolutamente d'accordo.
    Spesso, per studiare le sinottiche facendo uso di indici teleconnettivi, si fa riferimento a delle statistiche riguardanti gli anni precedenti (come ovvio che sia). Ma l'eccezionalità di questi ultimi anni ha reso molto difficile tale studio. Purtroppo dobbiamo prendere atto che la situazione di quest'anno, sia a livello troposferico che stratosferico, non trova similitudini in anni passati.

    Ma non per questo credo che dobbiamo abbandonare le discussione teleconnettiva. Anzi, oggi più che mai dobbiamo focalizzarci su tali indici per cercare di capire che cosa sta succedendo realmente, e cosa aspettarci i prossimi anni. Research must go on!

  2. #622
    Banned
    Data Registrazione
    26/04/09
    Località
    Brigodunum (NO)
    Età
    35
    Messaggi
    17,856
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da terence88z Visualizza Messaggio
    Assolutamente d'accordo.
    Spesso, per studiare le sinottiche facendo uso di indici teleconnettivi, si fa riferimento a delle statistiche riguardanti gli anni precedenti (come ovvio che sia). Ma l'eccezionalità di questi ultimi anni ha reso molto difficile tale studio. Purtroppo dobbiamo prendere atto che la situazione di quest'anno, sia a livello troposferico che stratosferico, non trova similitudini in anni passati.

    Ma non per questo credo che dobbiamo abbandonare le discussione teleconnettiva. Anzi, oggi più che mai dobbiamo focalizzarci su tali indici per cercare di capire che cosa sta succedendo realmente, e cosa aspettarci i prossimi anni. Research must go on!

    Secondo me nessuno studio dovrà prescindere dal fatto che nel sistema climatico c'è un notevolissimo surplus di energia rispetto agli anni scorsi. Avere una dose di energia termica in più, non può far altro che "truccare i dadi" e scombinare le relazioni a cui eravamo abituati.
    Parte di questa energia termica in surplus si sta "sfogando" con la PDO+ a fondoscala e con il Nino monstre...il Pacifico è diventato una piscina termale, diciamo
    Temo che in futuro (spero di sbagliarmi anche in questo caso) dovremo abituarci a veder "fallire" anche inverni, il cui impianto teleconnettivo in passato sarebbe stato considerato buono

  3. #623
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    19,203
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    A proposito di eccezionalità: ampiezza Wave1 da record quest'inverno
    wave1.png

    Wave2 sottomedia quasi tutta la stagione:
    http://acdb-ext.gsfc.nasa.gov/Data_s...2015_merra.pdf

  4. #624
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    34
    Messaggi
    2,571
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da terence88z Visualizza Messaggio
    Assolutamente d'accordo.
    Spesso, per studiare le sinottiche facendo uso di indici teleconnettivi, si fa riferimento a delle statistiche riguardanti gli anni precedenti (come ovvio che sia). Ma l'eccezionalità di questi ultimi anni ha reso molto difficile tale studio. Purtroppo dobbiamo prendere atto che la situazione di quest'anno, sia a livello troposferico che stratosferico, non trova similitudini in anni passati.

    Ma non per questo credo che dobbiamo abbandonare le discussione teleconnettiva. Anzi, oggi più che mai dobbiamo focalizzarci su tali indici per cercare di capire che cosa sta succedendo realmente, e cosa aspettarci i prossimi anni. Research must go on!
    In che senso non si trovano similitudini con anni passati?

  5. #625
    Vento forte L'avatar di terence88z
    Data Registrazione
    01/02/07
    Località
    Paglieta (CH)
    Età
    36
    Messaggi
    4,885
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    In che senso non si trovano similitudini con anni passati?
    A livello troposferico mi riferisco principalmente alle temperature, soprattutto quelle oceaniche (Pacifico e Nord-Atlantico)
    A livello stratosferico, beh, che dire, andiamolo a trovare un inverno dove un canadian warming avveniva nella seconda metà di Gennaio

  6. #626
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    55
    Messaggi
    7,672
    Menzionato
    53 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da terence88z Visualizza Messaggio
    Assolutamente d'accordo.
    Spesso, per studiare le sinottiche facendo uso di indici teleconnettivi, si fa riferimento a delle statistiche riguardanti gli anni precedenti (come ovvio che sia). Ma l'eccezionalità di questi ultimi anni ha reso molto difficile tale studio. Purtroppo dobbiamo prendere atto che la situazione di quest'anno, sia a livello troposferico che stratosferico, non trova similitudini in anni passati.

    Ma non per questo credo che dobbiamo abbandonare le discussione teleconnettiva. Anzi, oggi più che mai dobbiamo focalizzarci su tali indici per cercare di capire che cosa sta succedendo realmente, e cosa aspettarci i prossimi anni. Research must go on!
    Straquoto!

    Errore gravissimo sarebbe abbandonare gli studi quanto almeno quello di sentirsi .... arrivati nell'ambito di una materia la cui evoluzione non ha mai fine
    Matteo



  7. #627
    Vento forte L'avatar di terence88z
    Data Registrazione
    01/02/07
    Località
    Paglieta (CH)
    Età
    36
    Messaggi
    4,885
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Straquoto!

    Errore gravissimo sarebbe abbandonare gli studi quanto almeno quello di sentirsi .... arrivati nell'ambito di una materia la cui evoluzione non ha mai fine
    Grazie Mat
    Personalmente penso che la ricerca in ambito meteorologico sia una delle più difficili (Si può benissimo affermare infatti, con le informazioni che abbiamo, che conosciamo più il nostro Sistema Solare che il nostro pianeta). Negli ultimi anni, poi, si sente dire sempre più spesso "ma che studiate a fare la stratosfera e le teleconnessioni, tanto c'è il GW farà sempre più caldo" (populisti). E' proprio questo l'errore che non bisogna commettere, anzi, può essere l'occasione di elaborare un modello migliore.

  8. #628
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    55
    Messaggi
    7,672
    Menzionato
    53 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    La stratosfera ha purtroppo mantenuto, dati i presupposti iniziali (esordio a fine novembre dell'ESE cold), velocità zonali molto elevate nel mese di dicembre e che solo temporaneamente si sono andate ad attenuare nel mese di gennaio.

    dic.gif gernn.gif

    Questo ha permesso lo sviluppo di attività d'onda in troposfera tale da sviluppare in troposfera un'area di limitata interferenza zonale (le aree termicizzabili delle pianure eurasiatiche).

    dic.gif genn.gif

    Il dialogo contrapposto tra tropo e stratosfera si è principalmente basato sui minors sviluppati grazie a quest'area di disturbo motivo e genesi di successive brevi attività d'onda in troposfera.
    Brevi in quanto quasi subito schiacciate dalla fase cold imposta da una stratosfera facente capo ad un vps che per quasi tutto il tempo ha continuato ad essere "straordinariamente" freddo e profondo.
    Il lieve abbassamento del flusso zonale atlantico proprio nei meridiani dell'Europa centromeridionale nel mese di gennaio è l'evidenza chiara del fatto che ad oggi il fronte polare si sia comunque mediamente mantenuto alto di latitudine.

    Quest'ultima evoluzione contraddistinta dal più forte SSW da inizio stagione, per quanto sempre a carico prevalentemente della wave 1, sta generando una sorta di displacement del vps verso l'area euroatlantica.
    Va da sé che anche in troposfera si dovrebbe registrare un graduale abbassamento del fronte polare ma in un contesto di correnti mediamente occidentali piuttosto tese almeno fino a quando le maggiori vorticità continueranno a permanere e quindi a svilupparsi al di sopra dell'Oceano Atlantico.
    Le possibili soluzioni sono già state oggetto di discussione e, a mio avviso, la rimozione dell'attuale pattern (che è una lieve variante rispetto quanto avuto ad oggi) deve passare o attraverso la rimozione del disturbo causato dal minor warming ( e quindi la risoluzione del displacement) oppure attraverso la rottura del vps.
    E' cmq evidente che il vortice stratosferico uscirà da tutto questo finalmente piuttosto indebolito (qualora non rotto da uno split) in tempistiche da photofinish invernale (tra la fine della seconda e l'inizio della terza decade di febbraio).
    A questo punto potrebbe essere lecito pensare ad una sorta di maggior indipendenza da parte della troposfera nell'imporre le proprie dinamiche.
    Niente di strano visto che ormai l'inverno sarà praticamente terminato (almeno meteorologicamente) ~

    Matteo



  9. #629
    Brezza leggera L'avatar di Uomo di Langa
    Data Registrazione
    16/12/13
    Località
    Alba(CN)
    Età
    41
    Messaggi
    322
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    L'assenza della wave 2 negli ultimi anni è veramente inspiegabile...gira e rigira, l'attività piallatrice della semipermanente è inarrestabile. Credo ci sia qualcosa che sta trascendendo le classiche correlazioni climatiche, note e consolidate.
    Spero di sbagliarmi, ma non vedo spazio per l'arrivo di episodi invernali, benchè tardivi, su di noi...al massimo qualche onda corta e con target principale ben a est dell'Italia
    La semipermanente pialla perché é costantemente rimpinguata dal canadese sempre troppo sul NATL,a causa della wave 1 addossata alla costa ovest USA.
    Se e quando il lobo canadese agirà più centrale sugli USA,le cose cambieranno.

  10. #630
    Brezza leggera L'avatar di Uomo di Langa
    Data Registrazione
    16/12/13
    Località
    Alba(CN)
    Età
    41
    Messaggi
    322
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi stratosferica 2015-2016

    Devo fare i miei sinceri complimenti a Matteo,che,già il giorno dell'Epifania aveva centrato in pieno l'evolversi della situazione;d'altronde,chi nasce tondo non muore quadrato...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •