Pagina 16 di 18 PrimaPrima ... 61415161718 UltimaUltima
Risultati da 151 a 160 di 179
  1. #151
    Vento teso
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    63
    Messaggi
    1,702
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    perdono, non avevo colto
    Davo uno sguardo alle sst artiche..l anno passato cera una forte anomalia nell area Barents /Kara quest anno tra Islanda e Scandinavia occidentale..che possa essere questa la via in un contesto di VP compatto specie in prima parte invernale? Sarebbe un moderato spostamento a ovest "ma non eccessivo" che ne pensi

  2. #152
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,325
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da sponsi Visualizza Messaggio
    Davo uno sguardo alle sst artiche..l anno passato cera una forte anomalia nell area Barents /Kara quest anno tra Islanda e Scandinavia occidentale..che possa essere questa la via in un contesto di VP compatto specie in prima parte invernale? Sarebbe un moderato spostamento a ovest "ma non eccessivo" che ne pensi
    penso che quest'anno le possibilità di blocchi alla circolazione zonale possano essere statisticamente più rilevanti in area scand ma è solo un'idea di massima

  3. #153
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,540
    Menzionato
    72 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Io vedo sempre più analogie con l'inverno 2005/6...

  4. #154
    Bava di vento
    Data Registrazione
    11/07/17
    Località
    Trento
    Messaggi
    102
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Io vedo sempre più analogie con l'inverno 2005/6...
    Beh speriamo. Il problema però è sempre quell'anomalia ad ovest.

  5. #155
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,324
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Purtroppo constato che arrivati a novembre le discussioni tendono a dare molta importanza ad un indice che suo malgrado ha subito uno sconvolgimento epocale iniziato a partire dal ritiro dei ghiacci artici.
    L'anno scorso monitorammo l'incremento tra 20 ottobre e 20 novembre in ottica shift stagionale, ottenendo alla fine un gennaio in controtendenza con tutti i precedenti, dal 2011. Ma per esempio, quanto poi è stato effettivamente scatenante questo incremento sull' AO di gennaio, rispetto ad altre cause meno note ? non ho letto molto a riguardo e credo che sia ancora motivo di studio.

    L'approccio che mi interessa è diverso perchè vorrei vedere quanto in avanti ci si spinge con queste anomalie.....

    Rutgers University Climate Lab :: Global Snow Lab

    e poi se questa è la fine della spinta propulsiva o è un semplice abbaglio ?

    Always looking at the sky

  6. #156
    Vento teso
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    63
    Messaggi
    1,702
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Purtroppo constato che arrivati a novembre le discussioni tendono a dare molta importanza ad un indice che suo malgrado ha subito uno sconvolgimento epocale iniziato a partire dal ritiro dei ghiacci artici.
    L'anno scorso monitorammo l'incremento tra 20 ottobre e 20 novembre in ottica shift stagionale, ottenendo alla fine un gennaio in controtendenza con tutti i precedenti, dal 2011. Ma per esempio, quanto poi è stato effettivamente scatenante questo incremento sull' AO di gennaio, rispetto ad altre cause meno note ? non ho letto molto a riguardo e credo che sia ancora motivo di studio.

    L'approccio che mi interessa è diverso perchè vorrei vedere quanto in avanti ci si spinge con queste anomalie.....

    Rutgers University Climate Lab :: Global Snow Lab

    e poi se questa è la fine della spinta propulsiva o è un semplice abbaglio ?

    Immagine
    Ciao caro che intendi con fine o abbaglio? Che potrebbero tornare a salire?

  7. #157
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,324
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Anomalia che comincia ad uscire dalla media più deviazione standard....
    Allegato 468603

    Niente di trascendentale (per ora...) ma credo quest'anno sia interessante seguire il topic di monitoraggio snow cover

    Allegato 468602

    per capire se e come, un VP delineato in modo completamente diverso dagli ottobri recenti, ne possa essere influenzato laddove la zonalità viene ad essere portata a scorrere su quella enorme regione continentale.

    Allegato 468604

    Attrito massimo in atto e per alcuni giorni, dopodichè non dovrebbe tardare un trasporto d'onda accentuato verso il Polo.

    Allegato 468605
    Già... appena 10 giorni ed ecco quì in corso la prima spinta intrusiva.



    Sarà capace di interrompere brevemente la compattezza del core del vortice polare con AO che inizia a calare ma non dovrebbe andare meno che neutra in novembre (-1<AO<+1).


    Questo fatto, insieme al segno positivo ottenuto nello scorso in ottobre (+0.69) fa pensare ad un vortice polare autunnale più vecchio stile , che nuovo.

    Intanto con novembre inizia la probabile accelerazione della copertura nevosa nel comparto eurasiatico. Mese questo, che stiamo mettendo sotto la lente di ingrandimento in ottica shift stagionale: è il secondo anno che stiamo monitorando. L'anno scorso il periodo 20/10 -> 201/11 fu notevole trascinando ottobre al 3° posto di ranking su 51 e novembre al 5°, con 24 Milioni di Km2.

    Riassumendo, 2 mesi autunnali ottobre e novembre con possibile AO media e SC eurasiatica che parte bassa in 3° decade di ottobre e finisce intorno alla media+dev. standard in 3° decade di novembre, mi farebbero pensare ad un novembre piuttosto umido, moderatamente freddo nella seconda parte, per debole fasi di blocco sul nord est Europa che costringono il flusso occidentale ad un percorso più basso di latitudine.
    Always looking at the sky

  8. #158
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,024
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Già... appena 10 giorni ed ecco quì in corso la prima spinta intrusiva.

    Immagine


    Sarà capace di interrompere brevemente la compattezza del core del vortice polare con AO che inizia a calare ma non dovrebbe andare meno che neutra in novembre (-1<AO<+1).
    Immagine


    Questo fatto, insieme al segno positivo ottenuto nello scorso in ottobre (+0.69) fa pensare ad un vortice polare autunnale più vecchio stile , che nuovo.

    Intanto con novembre inizia la probabile accelerazione della copertura nevosa nel comparto eurasiatico. Mese questo, che stiamo mettendo sotto la lente di ingrandimento in ottica shift stagionale: è il secondo anno che stiamo monitorando. L'anno scorso il periodo 20/10 -> 201/11 fu notevole trascinando ottobre al 3° posto di ranking su 51 e novembre al 5°, con 24 Milioni di Km2.
    Immagine

    Riassumendo, 2 mesi autunnali ottobre e novembre con possibile AO media e SC eurasiatica che parte bassa in 3° decade di ottobre e finisce intorno alla media+dev. standard in 3° decade di novembre, mi farebbero pensare ad un novembre piuttosto umido, moderatamente freddo nella seconda parte, per debole fasi di blocco sul nord est Europa che costringono il flusso occidentale ad un percorso più basso di latitudine.
    Bene,un segnale anche per il mese successivo secondo te?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    No spoken word....Just a scream

  9. #159
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,641
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Già... appena 10 giorni ed ecco quì in corso la prima spinta intrusiva.

    Immagine


    Sarà capace di interrompere brevemente la compattezza del core del vortice polare con AO che inizia a calare ma non dovrebbe andare meno che neutra in novembre (-1<AO<+1).
    Immagine


    Questo fatto, insieme al segno positivo ottenuto nello scorso in ottobre (+0.69) fa pensare ad un vortice polare autunnale più vecchio stile , che nuovo.

    Intanto con novembre inizia la probabile accelerazione della copertura nevosa nel comparto eurasiatico. Mese questo, che stiamo mettendo sotto la lente di ingrandimento in ottica shift stagionale: è il secondo anno che stiamo monitorando. L'anno scorso il periodo 20/10 -> 201/11 fu notevole trascinando ottobre al 3° posto di ranking su 51 e novembre al 5°, con 24 Milioni di Km2.
    Immagine

    Riassumendo, 2 mesi autunnali ottobre e novembre con possibile AO media e SC eurasiatica che parte bassa in 3° decade di ottobre e finisce intorno alla media+dev. standard in 3° decade di novembre, mi farebbero pensare ad un novembre piuttosto umido, moderatamente freddo nella seconda parte, per debole fasi di blocco sul nord est Europa che costringono il flusso occidentale ad un percorso più basso di latitudine.
    Scrutando i forecast
    Meteociel - Cartes du modèle numérique GFS pour l'Hémisphère Nord
    nell'area oggetto di monitoraggio, ossia l'uscita del getto dal continente asiatico, si nota un "fuoco lento" dell'onda troposferica pacifica che, seppur con moderata magnitudo, pare assumere una certa stazionarietà andando a modulare bene il getto in area pacifica e non solo.
    Bene, cose mai viste negli ultimi anni....

  10. #160
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,324
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da Fabry18 Visualizza Messaggio
    Bene,un segnale anche per il mese successivo secondo te?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Si certo. Sempre che quei due tasselli dati per probabili vadano entrambi bene e, perlando di dicembre, ci metterei anche la Nina che deve stare tranquilla, molto tranquilla. Se rimanesse così al limite della neutralità farebbe la cosa giusta.
    Always looking at the sky

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •