Pagina 113 di 128 PrimaPrima ... 1363103111112113114115123 ... UltimaUltima
Risultati da 1,121 a 1,130 di 1279
  1. #1121
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,002
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Adriano90 Visualizza Messaggio
    Una gran ciabatta! che poi a Roma la Ciabatta è con la Rosetta il pane più bono! quanto hai ragione e i latini ne sapevano una più di tutti. Aggiungo anche "cum grano salis"

    Il troposferico mattutino di reading è sulla falsariga di quanto mostrato sopra.

    D'altronde nel 2012 fu necessario aspettare.

    gradiente termico...ponte innominabile
    No spoken word....Just a scream

  2. #1122
    Brezza leggera L'avatar di doldrum67
    Data Registrazione
    03/05/18
    Località
    Perugia NE 425m slm
    Messaggi
    440
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Una domanda da un milione di dollari:
    Esiste una pubblicazione scaricabile dove vengano elencati tutti i ssw registrati da quando si cominciò a osservarli, compresi di una "scheda" per ogni evento che riassume le caratteristiche principali e le cronologie?
    Una cosa tipo questa
    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-screenshot_20190110-102907.jpg
    Ma con una parte testuale che spieghi cosa è successo per ogni evento.
    Grazie!

  3. #1123
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    45
    Messaggi
    1,928
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Fabry18 Visualizza Messaggio

    gradiente termico...ponte innominabile
    Di che si parla... di Александр Иванович Воейков?

  4. #1124
    Bava di vento L'avatar di Daniele.Brundu
    Data Registrazione
    17/07/15
    Località
    Roma | Velletri
    Messaggi
    63
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    ECM 12Z inizia a vedere l'inizio di un deciso split del vortice polare. Come andrà effettivamente resterà un'incognita ancora per giorni

    Appassionato di temporali

    Facebook | Twitter | Wikipedia | @avvisiMeteoRoma

  5. #1125
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,095
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    intanto ieri come era prevedibile osservando le corse le proiezioni erano per un inversione
    dai 30 ai 70 e addirittura prossima anche ai 100
    sicuramente valori un pò rientrati stamane per via di quell'effetto pendolo che avevo sottolineato tra le emissioni ma che rimangono sicuramente lontani da quelli che proponeva gfs sino a ieri



  6. #1126
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,965
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Seconda forte '' pulsazione '' del MMW in troposfera, si entra nel vivo dell'Inverno in Italia (Verso il siberian express ??)•


    Analisi sul proseguo di Gennaio e Febbraio più paroline su Marzo...Prima di parlare metto un flashback così per valutare dove ci eravamo lasciati.

    Fabri93 (21 Ottobre 2018)•• In breve come è atteso l'Inverno 2018-2019 in Italia ?? (NDJF)Gennaio 2019 ancora piovoso ma più mite ed anticiclonico fino alla prima quindicina dopo possibile graduale raffreddamento. Febbraio abbastanza freddo generalmente, il mese che dovrebbe chiudere più freddo di tutto l'Inverno prossimo. 1 Gennaio 2019... 7 Gennaio...

    22 Gennaio - 15 Febbraio 2019 Temporaneità che ci dovrebbe condurre verso la seconda (Il numero 2 del collage sopra) e ben più intensa, profonda, duratura '' pulsazione '' del MMW in troposfera con AO ---.

    Qui mi aspetto se tutto va come deve una possibile forte e duratura fase invernale in Europa, Italia intensa contraddistinta da aria continentale.
    Fine flashback.


    ••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••


    Già dal titolo dell'analisi che per certi versi può sembrare un po' allarmistico, non me la sentivo di andarci leggero stavolta si capisce bene come la posta in gioco sia alta, finalmente dopo tanta attesa entreremo pian piano in quella che potrebbe essere la parte più dinamica, fredda, interessante di tutto l'Inverno 2018-2019, il '' frutto '' diciamo vero e proprio del MMW natalizio.
    Ciò che un po' tutti noi speravamo e il '' famoso '' target bene o male preso da diversi analisti amatoriali delle long range analisi, delle analisi a lungo termine.


    Direi di partire subito col collage sopra, elaborato personalmente in modo da rendere chiari i diversi concetti di condizionamento del MMW sia in strato che troposfera con poi riverbero sull'AO index, sulla NAO e il NAM. Ormai la prima '' pulsazione '' troposferica che dovrebbe continuare per ancora 3 giorni a seconda delle proiezioni lascerà il posto pian piano alla sorellona, la seconda e ben più intensa pulsazione con tracollo dell'AO index che potrebbe raggiungere in questo caso forse i valori più bassi di tutto l'Inverno 2018-2019, NAO neutro, positiva tendente poi a negativa.
    Avremo quindi un VPT veramente molto debole mentre al contrario il VPS sopratutto ai piani alti della stratosfera continuerà a raffreddarsi, approfondirsi in maniera abbastanza intensa (ripresa zonal wind strato, forte raffreddamento delle temperature) comunque dovete tener conto che in questo caso i due viaggeranno come piani separati, ecco perché parlavo di decoupling nei passati aggiornamenti.
    • Entriamo nel vivo dell'Inverno proprio grazie a queste '' pulsazioni '' figlie del MMW che causano come già detto sopra un moderato disturbo, sconquasso in troposfera con VPT Weak. La fase più emozionante della stagione l'avremo proprio dall'ultima decade mensile 21 - 31.

    • Il condizionamento del MMW poi dovrebbe continuare fino a metà Marzo 2019 come da regola secondo lo studio di B & D...

    Mappa numero 1



    E fin qui ci siamo.

    _________________________________________


    In troposfera, da noi cosa potrebbe succedere per il proseguo della seconda metà di Gennaio e poi Febbraio ??

    • Tra il 17 ed il 22 Gennaio...(fase preparatoria) Assisteremo sulla nostra penisola ad un graduale abbassamento del getto perturbato nord-Atlantico con finalmente l'arrivo della neve in Appennino settentrionale tosco-emiliano dove fino ad ora la situazione sembra abbastanza critica, non è comunque una notevole novità ma nemmeno diciamo normalità. Precipitazioni e neve che si potrebbe fino a quote veramente basse, forse pianura al centro-nord tra il 20 ed il 23 di Gennaio.
    Questa fase dinamica diciamo favorirà maggiormente il lato tirrenico, l'Italia centrale e settentrionale, altrove gli effetti saranno meno invadenti...


    • Tra il 22 Gennaio ed il 20 Febbraio 2019

    La seconda pulsazione troposferica del MMW (E la 3° ?) sembrerebbe prendersi proprio quel lag temporale lì secondo le proiezioni e secondo la mia proiezione.NAO neutro-positiva tendente a negativa, AO index in tracollo messo sopra nel collage, MJO non postata prevista in fasi ottimali, ripresa della seconda onda planetaria che agirà sul VPT, bilobandolo e costringendolo a gettarsi quasi totalmente sul lato siberiano col ramo principale con asse Bering, Europa-orientale mentre l'altro lobo se ne starà sul Canada, Scand index in possibile formazione con aggancio dell'alta Atlantica e poi forse quella termica siberiana (dopo). Nord-Atlantico quindi non più depresso (svuotamento di vorticità) ma con possibili elevazioni anche importanti dell'anticiclone delle Azzorre verso la Groenlandia andando ad intrufularsi sul polo.
    Una configurazione e predisposizione ottimale per permettere movimenti retrogradi, barriera altopressoria sul polo, del lobo del VPT siberiano con possibile avvio di una fase continentale fredda anche intensa sull'Europa orientale e sulla penisola italiana.



    -> Per andare al sodo
    secondo quanto analizzato, secondo i miei pensieri, voglio essere stavolta schietto, crudo, puro mi aspetto al di dentro di quelle date una possibile grossa ondata di gelo continentale che oltre a colpire l'Europa orientale potrebbe colpire anche la nostra penisola in maniera più o meno intensa, un qualcosa secondo le proiezioni abbastanza duraturo a più riprese che potrebbe addirittura prendersi oltre una settimana.

    Febbraio...

    Per il discorso sopra ancora molto freddo e dinamico con possibili reiterazioni di aria fredda continentale miste ad agganci umidi atlantici, freddo su tutta la penisola e Europa, il mese più freddo di tutto l'Inverno 2018-2019.

    Marzo...

    Ancora dinamica, fredda la prima metà mensile..


    Commento finale:

    So, anzi sono certo di essermi spinto bel oltre i limiti di quella che dovrebbe essere una normale analisi chiara e coi piedi per terra dicendo le cose come stanno senza poi spingersi più in là. In questo caso però mi sono sentito di farlo, mi scuso per ciò ma l'ho fatto sopratutto per vedere se il frutto di un discorso nato addirittura ad Ottobre dell'anno passato possa avere un fondo o meno di verità che poi alla fin fine il succo principale è quello lì. Se diciamo buona parte del tutto potesse andare in porto allora la mia oltre ad essere una grande soddisfazione personale sarà anche motivo ulteriore di approfondimento di tali discorsi relativi a varie dinamiche climatiche, molto, molto interessanti.Che in una scienza inesatta che elabora dati incompleti per fornire previsioni inaffidabili (A. Baroni) vuol dire già molto.Un salutone e grazie per l'attenzione, il bello viene ora...

  7. #1127
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    7,087
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Comprendo il desiderio di riuscire a scorgere la luce in fondo al tunnel ma quando nell'arco di 12 ore ovvero di 2 emissioni in area subpolare nord Atlantica e in pancia al modello più performante nell'analizzare i profili verticali dell'atmosfera ballano a fine run circa 80/90 dam di spread, temo ci sia solo da aspettare.
    Purtroppo le dinamiche di quota indotte dai moti della stratosfera verso i piani bassi sono condizionate dalla risoluzione del disturbo stratosferico stesso che se ne guarda bene a tutt'oggi dal risolversi in via definitiva.

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-ecmwf30f240.gif

    Per chi ce l'ha ci vuole tanta sana pazienza e per chi non ce l'avesse…..tanto sano riposo
    Matteo

    Freelance

  8. #1128
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,965
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Tanti sono al limite ormai, me compreso
    A questo punto ce la giochiamo fino al fischio finale.

  9. #1129
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    7,087
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Fabri93 Visualizza Messaggio
    Tanti sono al limite ormai, me compreso
    A questo punto ce la giochiamo fino al fischio finale.
    o al Final Warming
    Matteo

    Freelance

  10. #1130
    Bava di vento
    Data Registrazione
    26/09/06
    Località
    Roma
    Messaggi
    119
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    o al Final Warming
    Speriamo di no...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •