Pagina 125 di 128 PrimaPrima ... 2575115123124125126127 ... UltimaUltima
Risultati da 1,241 a 1,250 di 1279
  1. #1241
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    7,110
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Qui siamo in media troposfera ed è difficile negare un continuum dell'azione stratosferica durato oltre i 20 giorni ma fermatosi in troposfera attorno ai 70°N come più volte osservato, come appare arduo poter negare come una discesa ( di circa 10° ma quanto basta) di latitudine sia stata forzata dal trasferimento del disturbo che contestualmente corrisponde in stratosfera alla rinascita del vps:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-immagine.png Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-immagine.png

    Questo senza togliere (anzi avallando) le difficoltà che questo mmw abbia avuto nel palesarsi compiutamente in troposfera, scollegare il trend relativo alla discesa di latitudine in troposfera del disturbo stratosferico per attribuirlo ad una normale condotta di variabilità mi pare piuttosto azzardato.
    Questo ovviamente evitando la banale ed errata equazione per cui gli effetti degli split debbano riverberare necessariamente in area euroatlantica.
    Matteo

    Freelance

  2. #1242
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,932
    Menzionato
    48 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Ma mostra semplicemente un anomalia negativa nei venti zonali a latitudini polari e non è stata niente di anomalo, ce ne sono a decine di simile magnitudo o superiori senza ssw.

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-inu500_0-360e_70-90n_n_a.png

  3. #1243
    Vento forte L'avatar di bugimeteo
    Data Registrazione
    14/07/06
    Località
    Hp=benessere
    Età
    43
    Messaggi
    4,829
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-screenshot_2019-02-05-05-10-43.jpg

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-screenshot_2019-02-05-05-11-26.jpg

    E quindi è un caso che abbiamo praticamente reversato un pattern dopo il mmw?
    Investo in un futuro meteoclimatico in palese enfasi scalare

  4. #1244
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    29
    Messaggi
    1,658
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    Veramente ho pensato ad una cosa diversa. Pensavo tu volessi sottolineare il fatto che con AO+ abbiamo avuto un'articata produttiva con anche neve a quote basse anche se al centrosud mentre quando "finalmente" il disturbo stratosferico si è propagato perche come si vede dai plot volenti e nolenti si è propagato, il tempo è diventato primaverile...
    avevo inteso questo..

    A dire il vero l’AO è negativa praticamente da quando è avvenuto l’ESE ed è prevista negativa ancora per una settimana circa. Su questo punto credo che l’atmosfera si sia comportata come da letteratura scientifica

  5. #1245
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,932
    Menzionato
    48 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da bugimeteo Visualizza Messaggio
    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-screenshot_2019-02-05-05-10-43.jpg

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-screenshot_2019-02-05-05-11-26.jpg

    E quindi è un caso che abbiamo praticamente reversato un pattern dopo il mmw?
    non ho scritto questo (vedi 1° messaggio) ma vedi ci sarà sempre un pattern pre ssw e delle anomalie post ssw indipendentemente dalla stratosfera, in questo caso le anomalie polari post ssw non sono nulla di particolare rientrano nella normale variabilità, il pattern non ricalca quello medio (più frequente) post ssw, quantifica quale % di quelle anomalie è dovuta all'ssw perchè io non ho idea di come fare.

    La correlazione tra quelle due mappe se sono dicembre vs gennaio è di -0.13 anche questo non è anomalo ssw o meno capita:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-ccorr_6136.png

  6. #1246
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,932
    Menzionato
    48 Post(s)

  7. #1247
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,508
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    non ho scritto questo (vedi 1° messaggio) ma vedi ci sarà sempre un pattern pre ssw e delle anomalie post ssw indipendentemente dalla stratosfera, in questo caso le anomalie polari post ssw non sono nulla di particolare rientrano nella normale variabilità, il pattern non ricalca quello medio (più frequente) post ssw, quantifica quale % di quelle anomalie è dovuta all'ssw perchè io non ho idea di come fare.

    La correlazione tra quelle due mappe se sono dicembre vs gennaio è di -0.13 anche questo non è anomalo ssw o meno capita:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-ccorr_6136.png
    ricalca egregiamente quello post displacement invece

  8. #1248
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    786
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Devo dire che mi trovo abbastanza d'accordo con elz, il segnale non è poi così chiaro. Quello che è stato chiaro è che più volte una possibile propagazione è stata vista più volte dai modelli e successivamente sempre ritrattata. In particolare il pattern di gennaio credo anticipi in buona parte i tempi di propagazione effettiva S-T. Invece forse (giusto mio parere personale) coglierei come unico vero segnale i gpt veramente bassi che si sono avuti in area mediterranea nel periodo che va dal 15 alla fine di questo mese, ma certo non la fase di espansione anticiclonica di tipo EA- precedente.

  9. #1249
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    29
    Messaggi
    1,658
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    ricalca egregiamente quello post displacement invece
    Infatti Alessandro, le anomalie NAM sulla colonna del VP ricalcano molto di più quelle di un evento displacement rispetto a quelle di evento split
    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-e1590573-a158-4b4f-90ac-ae8fce03b47d.png

  10. #1250
    Vento teso
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    38
    Messaggi
    1,932
    Menzionato
    48 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    ricalca egregiamente quello post displacement invece
    vero, questo secondo le medie nelle osservazioni ma servirebbero un minimo di 50 episodi di split e 50 di displacement per distinguere il segnale nel nam e questo solo per un anomalia su larga scala.

    https://agupubs.onlinelibrary.wiley....2/2015GL066754

    Un problema, abbiamo solo 1/3 degli episodi necessari nel periodo di reanalisi

    Note that in the CP07 case, at least ∼50 events of each type are required to identify a difference in the near‐surface NAM index that is statistically significant at the 95% confidence level; this is around 3 times the number in current reanalyses.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •