Pagina 128 di 128 PrimaPrima ... 2878118126127128
Risultati da 1,271 a 1,279 di 1279
  1. #1271
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    29
    Messaggi
    1,669
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Un eventuale riscaldamento stratosferico, qualora si verificasse, avrebbe ripercussioni sulla formazione del VPS per l'inverno prossimo venturo?
    Notavo comunque (non so se sia un caso oppure no in quanto ho poche informazioni in merito) che il raffreddamento stratosferico anomalo che perdura dagli inizi degli anni 2000 e' coinciso con il passaggio da AMO+:

    Allegato 504492

    Comunque non vorrei andare OT, intanto grazie per la spiegazione
    Si, credo che potrebbe avere ripercussioni sul successivo sviluppo del VPS durante il prossimo autunno. Un minore gradiente verticale durante il trimestre estivo potrebbe portare ad un più veloce sviluppo del VPS, pero sono solamente mie supposizioni in quanto non esiste (che io sappia) letteratura scientifica a riguardo. Interessante l’assonanza con l’AMO, ci sarebbe da verificare se anche nel trentennio 30/60, con AMO positiva, ci sia stato un andamento simile in strato ma purtroppo le ricostruzioni del noaa partono dal 1978

  2. #1272
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Piro
    Data Registrazione
    28/12/05
    Località
    Pisa
    Età
    44
    Messaggi
    6,215
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Si, anch'io concordo con la tua idea: probabilmente e' quanto lasciava intuire Luca in qualche post fa (con il FW a giugno), ovvero il "rischio" che possa condizionare i mesi primaverili.
    No, no, nessuna velleità previsionale! Era solo una battuta collegata all'approfondimento del VPS, davvero notevole per la stagione ma per così dire "fisiologico" dopo l'ancor più notevole warming che lo ha strapazzato a lungo in quello che doveva essere il suo momento clou.

    Penso anche io come Daniele che avremo una prima parte della stagione primaverile caratterizzata da AO mediamente positiva e NAO altrettanto positiva (ma questa non è una novità).

    Curioso anche io di capire se e quali effetti potrà avere un FW così tardivo sulla stratosfera in estate, e, perché no, se lascerà un "imprinting" sulla troposfera artica.

    Diciamo che temo un rimbalzo in troposfera per la stagione estiva, con un segno del''AO mediamente negativo.. Oltre agli effetti negativi sulla calotta glaciale, un AO- potrebbe accelerare il raffreddamento della stratosfera nel momento della sua ripresa autunnale. Ma qui siamo nel fantameteo...
    Luca Bargagna

  3. #1273
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    36
    Messaggi
    6,079
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Ciao tutti.
    Notavo dalle mappe un deciso incremento dei flussi di calore a 100 hpa con progressivo calo delle velocità zonali:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-flux.jpg

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-u_10mb_60n_2018-2019.jpg

    Disturbo ben evidente anche dai plot di ECMWF con una ripresa d'attività delle due onde:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-waves.jpg

    The end?


    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  4. #1274
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,120
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Compare un nuovo paper con una recente classificazione dei SSWs che fa riferimento all'ampiezza del wavenumber prima e dopo la declaratoria del MMW ovvero rispetto al die nel quale si realizza compiutamente l'inversione dei venti zonali a 10 hpa.
    Si parla D/D ovvero di dinamiche ove è nettamente prevalente l'azione ad una cresta d'onda (wave 1) che possono quindi classificarsi, secondo anche la declaratoria tradizionale "displacement".
    Si parla di D/S quando prima e fino al momento dell'inversione zonale l'ampiezza prevalente è quella della prima cresta d'onda.
    (l'MMW del precedente inverno apparterrebbe a questa classificazione)
    Infine di S/S quando alla dinamica di rottura del vps hanno partecipato entrambe le creste d'onda - split…."puro" (wave 2).

    https://journals.ametsoc.org/doi/abs/10.1175/JCLI-D-18-
    0223.1


    Di questo studio è al momento visualizzabile il solo abstract ma tuttavia mi preme evidenziare, a mio parere, come questi tentativi di creare nuove classificazioni cerchino di offrire delle "stampelle" rispetto quelle tradizionali che paiono non essere più in grado di ricoprire queste ultime fattispecie.

    Pare peraltro abbastanza evidente che si tratti di riclassificare degli eventi secondari rispetto le presumibili cause che potrebbero risalire alla situazione anomala dipolare che interessa il continente nord americano.

    IL NAD

    Matteo

    Freelance

  5. #1275
    Vento teso
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    63
    Messaggi
    1,572
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Compare un nuovo paper con una recente classificazione dei SSWs che fa riferimento all'ampiezza del wavenumber prima e dopo la declaratoria del MMW ovvero rispetto al die nel quale si realizza compiutamente l'inversione dei venti zonali a 10 hpa.
    Si parla D/D ovvero di dinamiche ove è nettamente prevalente l'azione ad una cresta d'onda (wave 1) che possono quindi classificarsi, secondo anche la declaratoria tradizionale "displacement".
    Si parla di D/S quando prima e fino al momento dell'inversione zonale l'ampiezza prevalente è quella della prima cresta d'onda.
    (l'MMW del precedente inverno apparterrebbe a questa classificazione)
    Infine di S/S quando alla dinamica di rottura del vps hanno partecipato entrambe le creste d'onda - split…."puro" (wave 2).

    https://journals.ametsoc.org/doi/abs/10.1175/JCLI-D-18-
    0223.1


    Di questo studio è al momento visualizzabile il solo abstract ma tuttavia mi preme evidenziare, a mio parere, come questi tentativi di creare nuove classificazioni cerchino di offrire delle "stampelle" rispetto quelle tradizionali che paiono non essere più in grado di ricoprire queste ultime fattispecie.

    Pare peraltro abbastanza evidente che si tratti di riclassificare degli eventi secondari rispetto le presumibili cause che potrebbero risalire alla situazione anomala dipolare che interessa il continente nord americano.

    IL NAD

    grazie di cuore maestro

  6. #1276
    Bava di vento
    Data Registrazione
    17/04/18
    Località
    Bazzano (BO)
    Età
    30
    Messaggi
    234
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Compare un nuovo paper con una recente classificazione dei SSWs che fa riferimento all'ampiezza del wavenumber prima e dopo la declaratoria del MMW ovvero rispetto al die nel quale si realizza compiutamente l'inversione dei venti zonali a 10 hpa.
    Si parla D/D ovvero di dinamiche ove è nettamente prevalente l'azione ad una cresta d'onda (wave 1) che possono quindi classificarsi, secondo anche la declaratoria tradizionale "displacement".
    Si parla di D/S quando prima e fino al momento dell'inversione zonale l'ampiezza prevalente è quella della prima cresta d'onda.
    (l'MMW del precedente inverno apparterrebbe a questa classificazione)
    Infine di S/S quando alla dinamica di rottura del vps hanno partecipato entrambe le creste d'onda - split…."puro" (wave 2).

    https://journals.ametsoc.org/doi/abs/10.1175/JCLI-D-18-
    0223.1


    Di questo studio è al momento visualizzabile il solo abstract ma tuttavia mi preme evidenziare, a mio parere, come questi tentativi di creare nuove classificazioni cerchino di offrire delle "stampelle" rispetto quelle tradizionali che paiono non essere più in grado di ricoprire queste ultime fattispecie.

    Pare peraltro abbastanza evidente che si tratti di riclassificare degli eventi secondari rispetto le presumibili cause che potrebbero risalire alla situazione anomala dipolare che interessa il continente nord americano.

    IL NAD

    Buona serata, complimenti Mat per questo nuovo studio, ma credo che alla fin fine non ci sia niente di nuovo, nel senso che i displacement e quindi il mancato SPLIT oppure MMW di natura ibrida si verificano quando appunto la wawe 1 ha il maggior carico come è stato in questi ultimi anni a causa appunto della PDO + e del blocco troppo addossato sul west america. Lo split a rigor di logica si verifica quando la sincronia delle due wawe 1 e 2 sono perfette e convergono appunto verso il polo.

  7. #1277
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,120
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da padre Visualizza Messaggio
    Buona serata, complimenti Mat per questo nuovo studio, ma credo che alla fin fine non ci sia niente di nuovo, nel senso che i displacement e quindi il mancato SPLIT oppure MMW di natura ibrida si verificano quando appunto la wawe 1 ha il maggior carico come è stato in questi ultimi anni a causa appunto della PDO + e del blocco troppo addossato sul west america. Lo split a rigor di logica si verifica quando la sincronia delle due wawe 1 e 2 sono perfette e convergono appunto verso il polo.
    Si.... sostituirei PDO+ con NAD dal momento che ad alta frequenza il segno positivo del Polo decadale pacifico è stato tutt'altro che evidente

    201801 0.33
    201802 -0.15
    201803 -0.62
    201804 -0.88
    201805 -0.69
    201806 -0.85
    201807 -0.10
    201808 -0.44
    201809 -0.46
    201810 -0.75
    201811 -0.78
    201812 -0.09
    201901 -0.21
    201902 -0.50
    Ultima modifica di mat69; 09/04/2019 alle 18:46
    Matteo

    Freelance

  8. #1278
    Vento fresco L'avatar di Adriano90
    Data Registrazione
    12/01/11
    Località
    Roma (Montesacro)
    Messaggi
    2,715
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Compare un nuovo paper con una recente classificazione dei SSWs che fa riferimento all'ampiezza del wavenumber prima e dopo la declaratoria del MMW ovvero rispetto al die nel quale si realizza compiutamente l'inversione dei venti zonali a 10 hpa.
    Si parla D/D ovvero di dinamiche ove è nettamente prevalente l'azione ad una cresta d'onda (wave 1) che possono quindi classificarsi, secondo anche la declaratoria tradizionale "displacement".
    Si parla di D/S quando prima e fino al momento dell'inversione zonale l'ampiezza prevalente è quella della prima cresta d'onda.
    (l'MMW del precedente inverno apparterrebbe a questa classificazione)
    Infine di S/S quando alla dinamica di rottura del vps hanno partecipato entrambe le creste d'onda - split…."puro" (wave 2).

    https://journals.ametsoc.org/doi/abs/10.1175/JCLI-D-18-
    0223.1


    Di questo studio è al momento visualizzabile il solo abstract ma tuttavia mi preme evidenziare, a mio parere, come questi tentativi di creare nuove classificazioni cerchino di offrire delle "stampelle" rispetto quelle tradizionali che paiono non essere più in grado di ricoprire queste ultime fattispecie.

    Pare peraltro abbastanza evidente che si tratti di riclassificare degli eventi secondari rispetto le presumibili cause che potrebbero risalire alla situazione anomala dipolare che interessa il continente nord americano.

    IL NAD

    Matteo, ho il PDF, i russi fan miracoli...dimmi dove vuoi che te lo invii.
    Always looking at the sky.
    http://www.flickr.com/photos/76502887@N06/
    https://uniroma1.academia.edu/AdrianoDirri
    https://www.researchgate.net/profile/Adriano_Dirri

  9. #1279
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    50
    Messaggi
    7,120
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Adriano90 Visualizza Messaggio
    Matteo, ho il PDF, i russi fan miracoli...dimmi dove vuoi che te lo invii.
    nella mia posta
    Ti mando in pvt la mail
    Matteo

    Freelance

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •