Pagina 20 di 66 PrimaPrima ... 10181920212230 ... UltimaUltima
Risultati da 191 a 200 di 653
  1. #191
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    7,069
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Heat flux che partito dalla troposfera manterrà per lungo tempo condizioni di disturbo anche in stratosfera.
    Al momento le condizioni di scarsa coesione delle epv riverberano il disturbo anche a carico del solo gradiente orizzontale a 10 hpa e questa situazione vivrà probabilmente di inerzia per alcuni giorni anche nel momento in cui i flussi verticali dovessero, come probabilmente avverrà, subire un deciso calo a causa della diminuzione di gradiente orizzontale in troposfera (ao fortemente negativa).

    Allegato 493649 Allegato 493650


    Attriti che evidentemente si mantengono ben vivi all'interno del vps nonostante il venir meno dei forcings verticali e questo verosimilmente per i disturbi causati da nuclei di vorticità negativa ancora presenti nel core del vps:

    Allegato 493651 Allegato 493652

    Se così non fosse, una volta venuti meno i flussi verticali di calore a causa delle diminuzione del gradiente verticale, non vi sarebbe alcun motivo di vedere il grafico delle velocità zonali in alta stratosfera calare anziché impennarsi:

    Allegato 493653

    Tuttavia non si deve pensare di vivere sempre di ...rendita e il monitoraggio su un probabile tentativo di ripresa da parte del vps tenuto sotto stretta sorveglianza in quanto in grado di traghettarci verso la prima decade di dicembre verso una situazione dagli effetti potenzialmente determinanti per le sorti della prima metà del prossimo inverno.
    Al netto di tutto quanto ampiamente descritto da te e Alessandro non vedo pericoli di strat cooling......bensì il contrario ovvero probabilità in aumento di un MMW per fine del prox mese e/o comunque un VP weak

  2. #192
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,102
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Sfogliando l'ensemble dei vari membri di GEFS si notano carte che mostrano importanti azioni a 2 onde.
    Dunque in campana…….
    #SAVETHEBEAR

  3. #193
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,102
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Tra l'altro, come dicevo prima, la forte virata a NAO- del pattern troposferico è stata talmente tanto netta da andare ad assaltare il VP tutto che, nonostante tutto, aveva goduto di ottima salute autunnale.
    E' stato talmente rapido e netto, andando a valutare a ritroso, il posizionarsi di alcuni tasselli che favorissero il cambio di pattern da risultare quasi inaspettato.

    Vedremo ora cosa realmente succederà.
    #SAVETHEBEAR

  4. #194
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,950
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Mi piacerebbe fare qualcosa di più approfondito ma il tempo è poco e mi ritrovo ancora a dover finire di raccogliere le olive perché è pieno da me
    Fine OT...

    Verso il MMW o lo SC a Dicembre ??

    Direi subito di analizzare ciò che sta succedendo attualmente in troposfera, l'AO index è letteralmente in crollo con dei clusters previsionali che lo vedono spingersi fin verso il fondoscala, comunque una media di - 3 buona dovrebbe raggiungerla e già questo è notevole.



    La NAO che poi è più specifica per il nostro comparto non può che non seguire a ruota...



    E qui riguardo entrambi notiamo una netta ripresa verso i primi di Dicembre, che i disturbi troposferici vadino ad interessare la stratosfera ??

    Parliamo quindi di un disturbo molto forte ai danni del VPT mentre però i piani più alti, quelli della strato per adesso non sono direttamente interessati ma c'è un ma...
    Per il proseguo i punti chiave saranno proprio la grande erosione dei piani bassi del VP, se l'azione di disturbo potrà andare o meno ad interessare direttamente anche quelli alti, qualcosa nelle previsioni strato si nota già.


    Ciò che mi preoccupa è che abbiamo delle possenti anomalie positive in troposfera e se la stratosfera volesse rispondere come si deve per mano di una dinamica da displacement, dislocamento e rinvigorimento del vortice polare bisognerà proprio stare attenti.
    Anche se sono più propenso ad un remake con piano isobarico del VP molto simile a quello dell'anno passato e alla fine non è che ci stia andando poi così lontano eh...

    Qui di seguito la situazione attuale più la mia proiezione (cerchietti)...E qui il confronto col 2017 dove la differenza sta nelle anomalie dei venti zonali contrarie all'anno passato. Che poi la proiezione delle anomalie del piano isobarico del VP è identica a questa mappa che postai qui sul forum nella mia analisi invernale del 21 Ottobre scorso, non è per vantarmi anzi mi importa una se... detto alla Toscana però mi stupisce per adesso come tutto stia andando come scrissi lì...

    ••• In breve •••

    Perdonatemi enormemente ma il tempo mi costringe ad esser sintetico la domanda è: '' Tutto questo forte sconquasso in troposfera, questi pesanti disturbi con calo notevole dell'AO, della NAO ai piani alti del Vortice Polare che poi sono quelli che ci interessano per il proseguo stagionale cosa comporterà ?? ''

    • Andremo verso un ESE di tipo COLD oppure verso un ESE di tipo WARM verso fine anno ??

    • Oppure vivremo diciamo una fase di decoupling strat-tropo dove ognuno dei due piani non riuscirà ad avere la meglio sull'altro ?? Un po' come il 2017-2018 ??________________________________________

    La risposta penso proprio che l'avremo nel range temporale di un mese esatto a partire da oggi, la mia opinione la sapete già.
    Ci risentiremo nel prossimo aggiornamento, un salutone a tutti....

  5. #195
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Fabri93 Visualizza Messaggio
    Mi piacerebbe fare qualcosa di più approfondito ma il tempo è poco e mi ritrovo ancora a dover finire di raccogliere le olive perché è pieno da me
    Fine OT...

    Verso il MMW o lo SC a Dicembre ??

    Direi subito di analizzare ciò che sta succedendo attualmente in troposfera, l'AO index è letteralmente in crollo con dei clusters previsionali che lo vedono spingersi fin verso il fondoscala, comunque una media di - 3 buona dovrebbe raggiungerla e già questo è notevole.

    Immagine
    Immagine


    La NAO che poi è più specifica per il nostro comparto non può che non seguire a ruota...

    Immagine


    E qui riguardo entrambi notiamo una netta ripresa verso i primi di Dicembre, che i disturbi troposferici vadino ad interessare la stratosfera ??

    Parliamo quindi di un disturbo molto forte ai danni del VPT mentre però i piani più alti, quelli della strato per adesso non sono direttamente interessati ma c'è un ma...
    Per il proseguo i punti chiave saranno proprio la grande erosione dei piani bassi del VP, se l'azione di disturbo potrà andare o meno ad interessare direttamente anche quelli alti, qualcosa nelle previsioni strato si nota già.

    Immagine

    Ciò che mi preoccupa è che abbiamo delle possenti anomalie positive in troposfera e se la stratosfera volesse rispondere come si deve per mano di una dinamica da displacement, dislocamento e rinvigorimento del vortice polare bisognerà proprio stare attenti.
    Anche se sono più propenso ad un remake con piano isobarico del VP molto simile a quello dell'anno passato e alla fine non è che ci stia andando poi così lontano eh...

    Qui di seguito la situazione attuale più la mia proiezione (cerchietti)...Immagine
    Immagine
    Immagine
    E qui il confronto col 2017 dove la differenza sta nelle anomalie dei venti zonali contrarie all'anno passato. Immagine
    Che poi la proiezione delle anomalie del piano isobarico del VP è identica a questa mappa che postai qui sul forum nella mia analisi invernale del 21 Ottobre scorso, non è per vantarmi anzi mi importa una se... detto alla Toscana però mi stupisce per adesso come tutto stia andando come scrissi lì...

    Immagine
    ••• In breve •••

    Perdonatemi enormemente ma il tempo mi costringe ad esser sintetico la domanda è: '' Tutto questo forte sconquasso in troposfera, questi pesanti disturbi con calo notevole dell'AO, della NAO ai piani alti del Vortice Polare che poi sono quelli che ci interessano per il proseguo stagionale cosa comporterà ?? ''

    • Andremo verso un ESE di tipo COLD oppure verso un ESE di tipo WARM verso fine anno ??

    • Oppure vivremo diciamo una fase di decoupling strat-tropo dove ognuno dei due piani non riuscirà ad avere la meglio sull'altro ?? Un po' come il 2017-2018 ??________________________________________

    La risposta penso proprio che l'avremo nel range temporale di un mese esatto a partire da oggi, la mia opinione la sapete già.
    Ci risentiremo nel prossimo aggiornamento, un salutone a tutti....
    Mia opinione? Se il VPT mantiene questo assetto l'ESE di tipo cold è estremamente difficile ed è anche molto improbabile che si abbia un tentativo di ricompattamento senza che l'attrito, generato dall'aumento delle velocità zonali, porti al collasso dell'intera struttura...

    Ho attese ben precise che, allo stato attuale e non sono certo per un trimestre invernale in regime medio di AO+/NAO+, che sarebbe la conseguenza tipica di un ESE cold. Tali aspettative le avevo forse 30 o 60 gg fa ma ora non le ho più...

    Allo stato attuale temo che invece non sia abbia un'attività di onda sufficientemente intrusiva verso il polo, anche perché nella coda dei modelli si vede sempre una ripartenza dell'onda "madre" in troposfera, segnale di un tentativo di ricompattamento, ma tale prospettiva temporale tende sistematicamente a slittare...

    Nelle settimane scorse sembrava esserci una buona comunicazione tra troposfera e stratosfera (per inciso: stratosfera freddissima) e per queste ragioni ritenevo molto probabile l'ESE cold tra fine novembre e inizio dicembre, con un'evoluzione simile a quella dell'autunno-inverno 2014/2015, anche se forse con un finale diverso (NAO meno positiva rispetto a 4 anni fa). Tuttavia è una prospettiva che si può ritenere scongiurata (in quella finestra temporale). Però ho la sensazione che sia venuta bruscamente a mancare proprio la comunicazione T/S, per cui ritengo più probabile la terza ipotesi: il mio "timore" è che si assista a un decoupling per quasi tutto dicembre e forse nella prima parte di gennaio, con una troposfera a tratti anche molto disturbata ma con scarsa propensione della stratosfera ad accogliere tali disturbi, poi vedremo...

    Ricordiamoci che l'avere un VP debole (AO-) e una NAO trimestrale non bastano a garantirci un inverno memorabile e che a fronte di situazioni come dicembre 2009 o febbraio 2018, con Stratwarming proficui per le nostre zone, abbiamo avuto anche febbraio 2001...
    Ultima modifica di galinsoga; 20/11/2018 alle 12:04

  6. #196
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    7,069
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Per me invece aumentano le quotazioni di un MMW dicembrino, fra seconda e terza decade....vedremo...di certo l'ipotesi ESE cold per me non ha ragion d'essre vedendo come stanno andando le cose.

  7. #197
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,997
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Per me invece aumentano le quotazioni di un MMW dicembrino, fra seconda e terza decade....vedremo...di certo l'ipotesi ESE cold per me non ha ragion d'essre vedendo come stanno andando le cose.
    Tra l'altro sarei anche curioso di vedere quali potrebbero essere gli effetti di un ESE cold destinato a realizzarsi compiutamente solo alla fine di dicembre... penso avrebbero ben poco di "canonico"...

  8. #198
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    4,457
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    che botta in alta strato




    velocità zonali a 1hpa che si dovrebbero andare a dimezzare


  9. #199
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    24
    Messaggi
    724
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    che botta in alta strato

    Immagine



    velocità zonali a 1hpa che si dovrebbero andare a dimezzare

    Immagine
    Lo possiamo vedere come l'inizio del collasso del VPT? O è ancora presto e fantascientifico?

  10. #200
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,953
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Avete detto molte cose assolutamente condivisibili

    Il passaggio di testimone alla sola wave 1 ovvero ad una sola cresta d'onda è il risultato di un andamento un po' a singhiozzo che l'atmosfera opera in risposta ad un segnale Enso positivo che funzione a corrente alternata.
    Il rinforzo del pna su valori positivi e l'approfondimento della depressione troposferica delle Aleutine con intensificazione peraltro della convezione tropicale in fasi caratteristiche di momento angolare positivo, tende sovente a tradursi in questo tipo di forcing verticale soprattutto allorquando il gradiente risulti un po' sbilanciato da un segno ao negativo.
    I gm strato in sostanza ci mostrano questo mentre la troposfera brucia rapidamente le tappe verso un inverno che nelle pianure russo-siberiane si annuncia a breve molto severo.
    Oggi il timore di uno strat cooling, talvolta fondato quando la situazione pregressa a carico del vps lo faccia presagire, non è a mio avviso sostenuto in questo caso né dal comportamento generale della troposfera, salvo fisiologiche fasi che consentono un rinforzo del vps, né da quello della stessa stratosfera che presenta condotte decisamente contraddittorie rispetto ad un Ese di tipo cold propagativo in troposfera.

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-fluxes.gif

    Una divergenza gradualmente più marcata dei flussi di calore rispetto ad un calo vistoso delle velocità zonali in alta strato è già di per sé un segnale non convenzionale rispetto ad uno strat cooling ma ancor più le condizioni previste delle vorticità potenziali nella massa dello stesso vps:

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-ecmwfpv850f240.gif

    Un vps fortemente minato nel proprio interno da nuclei di vorticità negativa i cui attriti interni non consentono il rinforzo stesso del vps nonostante la fase di contrazione caratteristica dei forcings ad una sola onda.
    Probabile che alla base di questo si possa rinvenire una buona concentrazione di ozono che, da subito, abbia dato adito ad un indebolimento della struttura nonostante ad oggi si registrino solo dei riscaldamenti locali (local warmings) e neppure di tipo minore (minor warmings).
    E' lecito credere che una probabile riequilibratura dei flussi di calore (con ao in risalita su valori prossimi alla neutralità), pongano i presupposti nella prima decade/quindicina di dicembre per la ripartenza di disturbi con flussi di calore più intensi mettendo in seria difficoltà la resistenza del vps.

    Ci aggiorniamo….ovviamente
    Matteo

    Freelance

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •