Pagina 97 di 114 PrimaPrima ... 47879596979899107 ... UltimaUltima
Risultati da 961 a 970 di 1138
  1. #961
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    10/12/09
    Località
    San Giorgio a Cremano (NA)
    Messaggi
    659
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Buon anno anche da parte mia a mat ed agli altri intervenuti in questo magnifico topic

  2. #962
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,137
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    aggiungo una piccola postilla
    quando si parla di assi sfavorevoli in sede stratosferica è bene rammentare che si tratta sempre e solo di dinamiche d'innesco
    ora al di là del fatto che tra i piani salvo casi eccezionali che ricordiamo apposta ci sono innumerevoli variabili (le famose farfalle di cui sopra) che possono modulare diversamente l'impostazione media tra vps e vpt tali dinamiche vanno considerate su tempi più o meno lunghi dal momento in cui un vps crolla e vengono pressochè azzerate la compattezza della massa, le epv e le velocità zonali
    esempio





    si guarda questo asse e spesso si pensa a stirate zonali ma bisogna considerare con che parametri ci si arriva

    intanto la particolarità del primo split porta la massa maggiore e vorticosa dislocata sull'eurasia ad attivare un nuovo warming siberiano che potrebbe condurre a una nuova bilobazione
    e infatti reading stamane osserva due picchi antizonali a tutte le quote con la seconda al limite dell'inversione ai 30hpa e maggiore contributo della seconda cresta


  3. #963
    Vento fresco L'avatar di BigWhite
    Data Registrazione
    07/01/10
    Località
    Lanciano (CH)
    Messaggi
    2,329
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Buon anno a tutti

    Parto proprio da qui per ricordare come nelle dinamiche dell'atmosfera non esista un pulsante "on/off" e che gli studi ci debbano servire come guida per le classificazioni ma soprattutto per comprendere di quali dinamiche si stia parlando. Poi occorre umiltà ed osservazione

    Domani sarà conclamato il riscaldamento maggiore della stratosfera dopodiché lo split del vps interverrà postumo ormai grossomodo a meno di 96 ore:

    Allegato 497110

    Sulla propagazione occorre fare ora un distinguo oltre al fatto che lo troviamo praticamente compiuto fino in medio - bassa stratosfera:

    Allegato 497113

    1) a livello polare in troposfera sarà addirittura fulmineo con una risonanza evidente fino più o meno ai 75/80°N:

    Vi chiederei di fare un banale esercizio sull'emisferica di Ecmwf guardando il moto polare delle masse artiche da 0 a 72 h e poi da 72 fino al 168 h per notare l'inversione di moto delle stesse che è il primo segnale della propagazione del disturbo stratosferico.
    P.s. anche in questo caso non esiste la regola del "tutto e subito" per cui il segnale stratosferico può anche essere dilazionato nel tempo fino a quando ne perdurano i presupposti.
    Ad ogni buon conto tenere l'occhio su questa 72 h e poi sulla 168h.

    Allegato 497115 Allegato 497116

    2) Al di sotto di tali latitudini è verosimile che la propagazione possa operare con maggiore gradualità in base a ciò che oggi ci mostrano le mappe di analisi.
    Vorrei tuttavia ricordarvi che nella complessiva modifica delle dinamiche sinottiche possano incidere anche piccoli dettagli (cd. "butterfly effect ) e che quindi l'inversione di moto alle alte latitudini possa incidere anche in maniera importanti sull'andamento circolatorio complessivo e quindi come effetto dapprima indiretto della risonanza stratosferica.
    Inviterei a guardare tutto con curiosità ma per il determinismo ad una prudente linea di confine tra le 96 e le 120 ore.

    Siamo alla data 0. E' ufficialmente un MMW. Sicuramente meglio aggiornamenti positivi rispetto quanto si vedeva giorni fa. Si nota una propagazione verso il basso del calo della velocità dei venti zonali in sede polare (compare anche un debole HP in artico a 500 hPa). Rimane il fatto che le anomalie negative GPH non scendono oltre quota 200 hPa (per il momento).

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-time_pres_hgt_anom_ond_nh_2018.png

    Per quanto riguarda

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Parto proprio da qui per ricordare come nelle dinamiche dell'atmosfera non esista un pulsante "on/off" e che gli studi ci debbano servire come guida per le classificazioni ma soprattutto per comprendere di quali dinamiche si stia parlando. Poi occorre umiltà ed osservazione
    Mi trovi perfettamente d'accordo. Faccio solo notare che lo studio di Van Ghalen, che sicuramente ha molti spunti interessanti, è una tesi post internship e non è stato sottoposto a peer review.

    fu Adrenaline...bannato a vita, colpevole di aver definito la meteorologia una scienza, quando evidentemente è materiale da chiacchiere da bar...
    Val di Fassa, sei entrata nel mio cuore!

  4. #964
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,137
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da BigWhite Visualizza Messaggio
    Siamo alla data 0. E' ufficialmente un MMW. Sicuramente meglio aggiornamenti positivi rispetto quanto si vedeva giorni fa. Si nota una propagazione verso il basso del calo della velocità dei venti zonali in sede polare (compare anche un debole HP in artico a 500 hPa). Rimane il fatto che le anomalie negative GPH non scendono oltre quota 200 hPa (per il momento).

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-time_pres_hgt_anom_ond_nh_2018.png

    Per quanto riguarda



    Mi trovi perfettamente d'accordo. Faccio solo notare che lo studio di Van Ghalen, che sicuramente ha molti spunti interessanti, è una tesi post internship e non è stato sottoposto a peer review.

    vabbò tanto Karpechko lo prende a 150

  5. #965
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,137
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    un altro aspetto da tenere d'occhio a questo punto sarà la tempistica dell'inversione zonale ai 10hpa
    mi pare si vada verso un episodio notevolmente persistente che qualora fossero confermati gli extreme forecast di gfs potrrebbe anche diventare eccezionale



    in rapporto anche alle considerazioni che avevamo fatto con @Piro sui ssw in questo periodo stagionale

    1967/68 S
    1969/70 D
    1984/85 S
    2001/02 D
    2003/04 D
    2012/13 S

    gran peccato non avere i dati dei primi due, per il resto

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.14.25.png

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.16.45.png

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.17.41.png

    si nota chiaramente come rispetto al passato gli episodi recenti si caratterizzino per dinamiche più diluite e prolungate
    questo potrebbe diventare in questo senso quasi parallelo al 12-13 con i due picchi antizonali
    stesso discorso anche se in una fase completamente diversa per inizio anno

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.24.20.png

    altro aspetto da sottolineare è la dinamica dei flussi sull'intervallo di 45 a 10hpa

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.26.42.png

    qui siamo già su livelli record
    comunque per la cronaca a questa quota anche nei casi displacement c'è una notevolissima variabilità
    dalla doppia inversione

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.33.11.png

    al picco lampo stile 85

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-01-alle-15.33.57.png

    al 2002 già riportato che è al limite della non inversione
    in questo senso si spiegherebbe molto anche la divergenza con gli altri episodi che avevamo riportato nei plot sul prima e dopo

  6. #966
    Vento fresco L'avatar di Skiri
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Bitonto(BA) - London
    Età
    39
    Messaggi
    2,992
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Standing ovation for @mat69
    Sempre l’approccio giusto, diplomatico.
    Sull’opzione dilazionato non tutto e subito, GREEN CARD.
    Il 2019 regalerà emozioni? Proibito dirlo adesso
    ... Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltri ...

  7. #967
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,137
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    ah Matteo che ne pensi del fattore qbo?
    con quella divergenza tra i piani anche in tempistica quasi sovrapponibile proprio al 12-13 in rapporto al tipo di decorso di cui sopra


  8. #968
    Vento fresco L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    19/04/09
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    2,961
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Bene o male mi aspetto una cosa del genere parlando di tempi di propagazione delle '' pulsazioni '' del MMW di tipo Split.
    Un disegnino più chiaro di così non mi riesce farvelo...







    I tempi grossomodo dovrebbero essere questi, ovviamente potrebbero esserci variazioni sull'ordine di 1-3 giorni al massimo ma comunque penso che il tutto potrebbe andare così.
    Durante queste '' pulsazioni '' strato-troposfera, condizionamento insomma con AO - o AO -- è lì che potremo puntare ad occasioni continentali con interazioni anche atlantiche qualora la situazione lo permette (stelle viola).
    3 cose sono importanti, l'elevazione dell'anticiclone delle Azzorre, tenuta del blocco, la formazione dello Scand + e dulcis in fondo ma non da meno laformazione del termico Russo ma qui stiamo sognando già.
    Spero possa far piacere

  9. #969
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    5,137
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    epv verso valori molto bassi in medio alta strato
    notate per confronto la linea blu dell'anno scorso durante l'episodio di febbraio

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-02-alle-14.51.45.png

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-02-alle-14.52.54.png

  10. #970
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    7,417
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2018/19 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    epv verso valori molto bassi in medio alta strato
    notate per confronto la linea blu dell'anno scorso durante l'episodio di febbraio

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-02-alle-14.51.45.png

    Vpt/vps  2018/19 ed il futuro inverno-schermata-2019-01-02-alle-14.52.54.png
    In teoria fra qualche giorno dovrebbe cominciare a vedersi più di qualcosa nei gm a 500 hpa...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •