Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
  1. #1
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    36
    Messaggi
    6,019
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Ciao a tutti.

    Se siete d'accordo vorrei aprire un trend di analisi e di monitoraggio dello IOD e del monsone indiano, parametri che ogni tanto appaiono durante il periodo estivo senza che vengano approfonditi più di tanto
    .

    Lo IOD identifica la differenza tra le SST presenti nell'oceano indiano, nello specifico tra quelle ad ovest (a ridosso della costa orientale africana) e quelle poste ad est nella parte orientale (situate tra Indonesia ed Australia).
    Dal 1960 (dati presenti sul sito del centro meteorologico australiano) sono stati riscontrati 11 anni con IOD negativo (ad esempio il 2014 e il 2016) e 10 anni con IOD positivo (ad esempio il 2012 e il 2015)…

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod.jpg

    Inoltre, il dipolo indiano assume un'importanza rilevante soprattutto nel periodo estivo in quanto lo IOD positivo, come detto anche in diversi trend precedenti, tende a favorire la convezione nella zona africana a causa dell'intrusione di aria umida da E/SE, il rafforzamento del monsone indiano (IMI) e la risalita dei promontori subtropicali verso il mediterraneo:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-rao_cloud_p.jpg

    Uno IOD negativo tende, invece, a spostare i centri convettivi verso est, in particolare tra Australia ed Indonesia:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-rao_cloud_n.jpg

    Tra i vari fattori che favoriscono uno IOD positivo, da quel che mi risulta e che ho citato in precedenza, c'è uno stato di ENSO+ consolidatosi tra l'inverno e la primavera precedente, mentre una fase di ENSO- può favorire la formazione di uno IOD negativo.

    IOD+:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-enso_spring_summer.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod_3.jpg

    IOD-:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-negative-iod.jpg

    Passando, invece, alla situazione attuale che è aggiornata alla data del 21 aprile si evidenzia uno IOD in risalita su valori neutrali:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod1.png

    La previsione di gran parte dei modelli vira verso uno IOD prossimo alla neutralità per luglio:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-20190416.iod_summary_4.png

    … mentre il precedente forecast tendeva maggiormente verso una positività, anche marcata, sebbene fosse riferito ad agosto:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-20190319.iod_summary_6.png

    Ci tenevo comunque a sottolineare come anche gli anni in cui lo IOD si è assestato su valori neutrali non ha necessariamente prodotto un monsone indiano su valori "normali" o neutri… Un esempio è rappresentato dall'estate scorsa in cui, a dispetto di un dipolo indiano volto alla neutralità, il monsone indiano risultò piuttosto intenso soprattutto nel suo ramo sud occidentale:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2016071712as85.gif

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2018081512as85.gif

    Qua un paio di link al sito del Bureau of Meteorology e dalla pagina web di monitoraggio dei monsoni:

    Climate monitoring graphs

    Monsoon Monitoring

    Chiunque lo desiderasse può contribuire al trend

    Ultima modifica di Gio83Gavi; 24/04/2019 alle 01:18


    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  2. #2
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti.

    Se siete d'accordo vorrei aprire un trend di analisi e di monitoraggio dello IOD e del monsone indiano, parametri che ogni tanto appaiono durante il periodo estivo senza che vengano approfonditi più di tanto
    .

    Lo IOD identifica la differenza tra le SST presenti nell'oceano indiano, nello specifico tra quelle ad ovest (a ridosso della costa orientale africana) e quelle poste ad est nella parte orientale (situate tra Indonesia ed Australia).
    Dal 1960 (dati presenti sul sito del centro meteorologico australiano) sono stati riscontrati 11 anni con IOD negativo (ad esempio il 2014 e il 2016) e 10 anni con IOD positivo (ad esempio il 2012 e il 2015)…

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod.jpg

    Inoltre, il dipolo indiano assume un'importanza rilevante soprattutto nel periodo estivo in quanto lo IOD positivo, come detto anche in diversi trend precedenti, tende a favorire la convezione nella zona africana a causa dell'intrusione di aria umida da E/SE, il rafforzamento del monsone indiano (IMI) e la risalita dei promontori subtropicali verso il mediterraneo:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-rao_cloud_p.jpg

    Uno IOD negativo tende, invece, a spostare i centri convettivi verso est, in particolare tra Australia ed Indonesia:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-rao_cloud_n.jpg

    Tra i vari fattori che favoriscono uno IOD positivo, da quel che mi risulta e che ho citato in precedenza, c'è uno stato di ENSO+ consolidatosi tra l'inverno e la primavera precedente, mentre una fase di ENSO- può favorire la formazione di uno IOD negativo.

    IOD+:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-enso_spring_summer.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod_3.jpg

    IOD-:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-negative-iod.jpg

    Passando, invece, alla situazione attuale che è aggiornata alla data del 21 aprile si evidenzia uno IOD in risalita su valori neutrali:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod1.png

    La previsione di gran parte dei modelli vira verso uno IOD prossimo alla neutralità per luglio:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-20190416.iod_summary_4.png

    … mentre il precedente forecast tendeva maggiormente verso una positività, anche marcata, sebbene fosse riferito ad agosto:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-20190319.iod_summary_6.png

    Ci tenevo comunque a sottolineare come anche gli anni in cui lo IOD si è assestato su valori neutrali non ha necessariamente prodotto un monsone indiano su valori "normali" o neutri… Un esempio è rappresentato dall'estate scorsa in cui, a dispetto di un dipolo indiano volto alla neutralità, il monsone indiano risultò piuttosto intenso soprattutto nel suo ramo sud occidentale:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2016071712as85.gif

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2018081512as85.gif

    Qua un paio di link al sito del Bureau of Meteorology e dalla pagina web di monitoraggio dei monsoni:

    Climate monitoring graphs

    Monsoon Monitoring

    Chiunque lo desiderasse può contribuire al trend

    Messa così,farebbe pensare ad un'estate a trazione posteriore
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #3
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    36
    Messaggi
    6,019
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Messa così,farebbe pensare ad un'estate a trazione posteriore
    Mah Domenico, lo IOD da solo secondo me dice poco sull'andamento estivo: abbiamo visto lo scorso anno che un dipolo indiano comunque volto alla neutralità ha comportato comunque un monsone molto attivo.
    Per l'andamento estivo, a mio parere, sono tanti i parametri da tenere in esame: dalle SST in zona atlantica, allo stato dell'ENSO per poi virare verso l'ITCZ, la copertura nevosa dell'himalaya (che agisce sull'IMI) e appunto il monsone indiano… Vedremo , intanto sensibile raffreddamento un pò di tutto l'Oceano Indiano ma soprattutto della parte occidentale negli ultimi giorni:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-cdas-sflux_ssta7diff_io_1.jpg



    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  4. #4
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti.

    Se siete d'accordo vorrei aprire un trend di analisi e di monitoraggio dello IOD e del monsone indiano, parametri che ogni tanto appaiono durante il periodo estivo senza che vengano approfonditi più di tanto
    .
    Ottima idea e ottima introduzione, da tempo pensavo che servisse un td così.

    Tra i vari fattori che favoriscono uno IOD positivo, da quel che mi risulta e che ho citato in precedenza, c'è uno stato di ENSO+ consolidatosi tra l'inverno e la primavera precedente, mentre una fase di ENSO- può favorire la formazione di uno IOD negativo.

    IOD+:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-enso_spring_summer.jpg

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-positive-iod_3.jpg


    Qui secondo me hai riportato male la relazione tra ENSO e IOD, che non dipende tanto dalla fase ENSO dell'inverno precedente ma da quella dell'inverno successivo, in particolare nel caso di eventi iniziati in primavera (che generalmente sono anche i più intensi) come il nino del 1997. La fase IOD positiva si manifesta contemporaneamente alla fase di rinforzo del Niño (negativa nel caso di niña), mentre quando il niño è maturo e inizia a decadere c'è un effetto opposto (anche se più debole), come si è visto di recente anche con il niño del 15-16, con il 2015 che è stato un anno di IOD+ e il 2016 di IOD-. Comunque questa relazione è forte solo per gli eventi ENSO iniziati in primavera che si intensificano durante l'estate, in un anno come questo quindi l'influenza della fase ENSO sui valori IOD estivi probabilmente sarà molto limitato, ma se ci fosse sarebbe di segno negativo.

    Ci tenevo comunque a sottolineare come anche gli anni in cui lo IOD si è assestato su valori neutrali non ha necessariamente prodotto un monsone indiano su valori "normali" o neutri… Un esempio è rappresentato dall'estate scorsa in cui, a dispetto di un dipolo indiano volto alla neutralità, il monsone indiano risultò piuttosto intenso soprattutto nel suo ramo sud occidentale:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2016071712as85.gif

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-2018081512as85.gif


    Secondo i dati Jamstec (che usa anche il NOAA) l'indice medio per l'estate è stato circa +0,38, quindi piuttosto positivo anche se lontano dai picchi 2012-2015-2017, anni simili sono 2003, 2006, 2007. Complessivamente quindi è abbastanza coerente con un monsone sopra media ma non eccezionale.

    I dati BOM riportati nel grafico invece mi sembrano molto strani sia rispetto ai dati Jamstec sia rispetto alle reanalisi, sinceramente non so da dove possa venire la discrepanza. Però valori neutri sia per luglio 2015 sia per luglio 2017 non stanno né in cielo né in terra, motivo per cui ho smesso di usare questo grafico.
    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod1.png

    Ottimo lavoro comunque.

  5. #5
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,113
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Mah Domenico, lo IOD da solo secondo me dice poco sull'andamento estivo: abbiamo visto lo scorso anno che un dipolo indiano comunque volto alla neutralità ha comportato comunque un monsone molto attivo.
    Per l'andamento estivo, a mio parere, sono tanti i parametri da tenere in esame: dalle SST in zona atlantica, allo stato dell'ENSO per poi virare verso l'ITCZ, la copertura nevosa dell'himalaya (che agisce sull'IMI) e appunto il monsone indiano… Vedremo , intanto sensibile raffreddamento un pò di tutto l'Oceano Indiano ma soprattutto della parte occidentale negli ultimi giorni:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-cdas-sflux_ssta7diff_io_1.jpg


    ripartenza della convezine dopo un lungo periodo di attività irrilevante




  6. #6
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    36
    Messaggi
    6,019
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ottima idea e ottima introduzione, da tempo pensavo che servisse un td così.
    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio






    Qui secondo me hai riportato male la relazione tra ENSO e IOD, che non dipende tanto dalla fase ENSO dell'inverno precedente ma da quella dell'inverno successivo, in particolare nel caso di eventi iniziati in primavera (che generalmente sono anche i più intensi) come il nino del 1997. La fase IOD positiva si manifesta contemporaneamente alla fase di rinforzo del Niño (negativa nel caso di niña), mentre quando il niño è maturo e inizia a decadere c'è un effetto opposto (anche se più debole), come si è visto di recente anche con il niño del 15-16, con il 2015 che è stato un anno di IOD+ e il 2016 di IOD-. Comunque questa relazione è forte solo per gli eventi ENSO iniziati in primavera che si intensificano durante l'estate, in un anno come questo quindi l'influenza della fase ENSO sui valori IOD estivi probabilmente sarà molto limitato, ma se ci fosse sarebbe di segno negativo.








    Secondo i dati Jamstec (che usa anche il NOAA) l'indice medio per l'estate è stato circa +0,38, quindi piuttosto positivo anche se lontano dai picchi 2012-2015-2017, anni simili sono 2003, 2006, 2007. Complessivamente quindi è abbastanza coerente con un monsone sopra media ma non eccezionale.




    I dati BOM riportati nel grafico invece mi sembrano molto strani sia rispetto ai dati Jamstec sia rispetto alle reanalisi, sinceramente non so da dove possa venire la discrepanza. Però valori neutri sia per luglio 2015 sia per luglio 2017 non stanno né in cielo né in terra, motivo per cui ho smesso di usare questo grafico.


    Immagine





    Ottimo lavoro comunque.


    Grazie @snowaholic
    per le correzioni e per le precisazioni, sempre corrette : sinceramente non avevo più di tanto prestato attenzione al grafico, anche perché era l'unico che sino ad ora avevo consultato e non credevo in una discrepanza simile.

    Questo tratto dal sito del centro indiano "ESSO" mi sembra più realistico:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-iod-index.jpg


    La sezione longitudinale evidenziava per marzo una zona più fredda nella parte più orientale:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-depth-longitude-iod.jpg


    ESSO-INCOIS-Indian National Centre for Ocean Information Services

    Vediamo come evidenziato da Alessandro come si modificheranno a seguito di questa intensa ripartenza convettiva


    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  7. #7
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    6,113
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    ottimo quel link Giorgio
    e Auguri!!

  8. #8
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    36
    Messaggi
    6,019
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Ciao a tutti.
    E' partito il monitoraggio del monsone indiano… Situazione che, al momento, è piuttosto tranquilla, in linea con la media climatologica e con un JS subtropicale piuttosto attivo:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-ismidx.today.gif

    Monsoon Monitoring

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-gfs_uv200_io_1.jpg


    E' anche uscito un primo forecast a cura del centro meteorologico indiano, secondo cui il monsone indiano, nel periodo giugno/settembre, dovrebbe apportare il 94% delle "piogge di lungo periodo (nel bollettino vengono denominate LPA), con un monsone indiano, pertanto, vicino alla norma.
    L'affidabilità del forecast è tuttavia piuttosto bassa, attorno al 34%:

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-percent.jpg

    Qua dovrebbe essere disponibile il link previsionale:

    IMD - Monsoon

    Lo IOD registra una sostanziale staticità attorno allo 0, mentre la sezione "termica" longitudinale secondo me conferma un pò quanto si era visto a marzo e amplificandosi un pò, ovvero con una tendenza al raffreddamento della zona orientale, mentre la zona più occidentale evidenzia anomalie superiori alla norma un pò su tutta la colonna.

    IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio-gfs_uv200_io_1.jpg

    Vedremo se il tutto evolverà verso uno IOD positivo


    IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  9. #9
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    Metoffice con l'aggiornamento di maggio si orienta verso un IOD fortemente positivo.



    Questo è coerente con la revisione al rialzo del Niño fatta praticamente da tutti i modelli, in attesa di capire se dal westerly wind burst di questi giorni partirà una onda kelvin in grado di rinforzare il Niño in piena estate.



    Un Niño biennale è praticamente una garanzia di IOD positivo, in ogni caso il mancato indebolimento del Niño toglie la pressione al ribasso di cui avevamo discusso nei post precedenti. Complessivamente ci sono diversi elementi che mi fanno propendere verso un IOD positivo per la stagione estiva, la settimana prossima spero di riuscire a scrivere qualcosa di più.


    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  10. #10
    Uragano L'avatar di Marco.Iannucci
    Data Registrazione
    02/09/06
    Località
    Formia/Napoli
    Età
    32
    Messaggi
    16,540
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: IOD e monsone indiano 2019: analisi e monitoraggio

    che tempo trovo a mauritius a fine luglio con questo IOD?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •