Pagina 125 di 137 PrimaPrima ... 2575115123124125126127135 ... UltimaUltima
Risultati da 1,241 a 1,250 di 1364
  1. #1241
    Vento forte L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    26
    Messaggi
    3,818
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Fabry18 Visualizza Messaggio
    Saranno una serie di annate disgraziateRosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Febbraio simile allo scorso ci gioco 100 euro


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Bhe il 2012 è nato da un minor displacement
    Febbraio 2012...io c'ero!!!
    UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

  2. #1242
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,361
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Bhe il 2012 è nato da un minor displacement
    Vero ma se vedi le carte di dieci giorni prima non ci azzeccano proprio nulla anche se in Italia fu un inverno simile a questo tanto che a febbaraio da 600 a 2500 Mt avevamo la stessa neveRosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  3. #1243
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,174
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Bhe il 2012 è nato da un minor displacement
    quindi il riassunto è che ci vuole la botta di sedere del secolo
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #1244
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,536
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    qualcuno sa se esiste una serie più aggiornata di questa del fu berlin

    MONTHLY MEAN 30 hPa NORTH POLE TEMPERATURES (°C)
    YEAR RJ Nov Dec Jan QBO Feb Mar Apr TRT
    1951/52 41 CW east * late
    1952/53 27 CW west late
    1953/54 0 west *FW early
    1954/55 23 CW * east late
    1955/56 74 -68 -79C -76C west -71C -61C -45 late
    1956/57 165 -68 -73 -74 east -38* -58 -53C late
    1957/58 203 -70C -79C -71 west -49* -61C -57C late
    1958/59 217 -58CW -67CW -74 east -73C -51*FW -43 early
    1959/60 146 -71C -69CW -60 west -70C -69C -41 early
    1960/61 58 -64 -65 -65 east -72C -42*FW -47 early
    1961/62 39 -67 -80C -79C west -67 -65C -57C late
    1962/63 20 -69CW -74 -74 east -52* -61C -54C late
    1963/64 15 -72C -81C -78C west -77C -47*FW -44 early
    1964/65 18 -70C -77C -76C west -73C -62C -45 late
    1965/66 28 -68 -59CW -76C east -60* -56 -48 late
    1966/67 111 -65 -73CW -80C west -78C -72C -48 late
    1967/68 122 -71C -75 -58* west -68 -67C -52C late
    1968/69 104 -63CW -62 -72 east -74C -57 -47 late
    1969/70 112 -71C -73 -49* west -62 -67C -47 late
    1970/71 91 -71C -78C -54* east -66 -56 -51C late
    1971/72 62 -72 -78C -79C west -70 -56 -44 early
    1972/73 43 -69CW -79C -73 east -44* -56 -52C late
    1973/74 28 -71C -78C -78C west -79C -50*FW -44 early
    1974/75 19 -65CW -74 -65 east -68 -48*FW -46 early
    1975/76 8 -71C -77C -80C west -78C -65C -34*FW early
    1976/77 16 -63CW -68 -60* east -69 -60 -40 early
    1977/78 52 -68CW -77C -74 e/w -66 -49 -44 early
    1978/79 167 -74C -74CW -75 west -60*FW -51 -49 early
    1979/80 162 -64CW -72 -80C east -70C -46*FW -45 early
    1980/81 114 -68CW -82C -81C west -56* -54 -54C late
    1981/82 111 -71C -70CW -71 east -69 -64C -38*FW early
    1982/83 86 -74C -79C -79C west -62 -52 -46 late
    1983/84 57 -70C -77C -80C w/e -65 -43*FW -50 early
    1984/85 17 -71C -73 -53* east -66 -57 -46 late
    1985/86 3 -73C -81C -76C west -74C -53*FW -41 early
    1986/87 10 -76C -78C -60* east -49 -58 -53C late
    1987/88 59 -66 -56* -77C west -80C -52*FW -44 early
    1988/89 161 -71 -77 -82C west -57*FW -45 -52C early
    1989/90 177 -71 -79C -80C east -63 -66C -52C late
    1990/91 137 -74C -76 -70 west -57* -61 -45 early
    1991/92 150 -72CW -78C -66 east -59 -55 -44 early
    1992/93 59 -70 -77C -80C west -68 -54 -49 late
    1993/94 58 -70 -70CW -66 west -77C -65C -38 early
    1994/95 24 -71 -81C -70 e/w -57 -66C -49 late
    1995/96 12 -71 -79C -81C west -75C -55 -48 late
    1996/97 7 -66CW -69 -79C east -83C -79C -56C late
    1997/98 32 -73C -66 -67 west -64 -62C -48 late
    1998/99 62 -72C -63* -67 east -69* -51 -55C late
    1999/00 90 -75C -81C -84C west -74C -60 -46 late
    2000/01 95 -65CW -70 -79C w/e -50* -57 -58C late
    2001/02 114 -73C -71* -59 east -57* -62C -55C late
    2002/03 80 -77C -80C -65* west -64 -57 -50 late
    2003/04 37 -75C -72 -53* east -62 -71C -63C late
    2004/05 31 -69 -82C -84C west -73 -51 -46 early
    2005/06 15 -72C -77C -54* east -57 -65C -59C late
    2006/07 17 -74C -79C -78C west -68* -63C -48 late
    2007/08 3 -70 -80C -79C east -61* -49 -53C early
    2008/09 1 -72C -75 -69 west -50* -62C -58C late
    2009/10 13 -64 -77C -72 east -52* -55 -52C late
    2010/11 19 -72C -79C -81C west -82C -76C -40 late
    2011/12 58 -76C -82C -67 west -64 -63C -54C late
    2012/13 63 -77C -74 -56* east -63 -70C -61C lat

  5. #1245
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,911
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    beh dai, ESE cold a gennaio (con stratosfera profonda già da ottobre praticamente e un bel CW al momento giusto) e MMW displacement a inizio febbraio.... poteva andarci peggio
    il prossimo che gli anni venturi acclama un CW giuro vado là e gli taglio le unghie
    Foiano era un "sostenitore" della positività dei CW e del loro aspetto non necessariamente deleterio...

  6. #1246
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    41
    Messaggi
    11,028
    Menzionato
    49 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Ragazzi scusate a puro titolo informativo e senza nessuna intenzione di parallelismo, ma nel 2017- 18 vi fu un ese cold ai primi di gennaio e poi stratwarming a metà febbraio giusto?
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  7. #1247
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,536
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    Ragazzi scusate a puro titolo informativo e senza nessuna intenzione di parallelismo, ma nel 2017- 18 vi fu un ese cold ai primi di gennaio e poi stratwarming a metà febbraio giusto?
    c'è stato uno stratcooling ma nel 17-18 c'era tutto un altro vpt


  8. #1248
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,536
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Foiano era un "sostenitore" della positività dei CW e del loro aspetto non necessariamente deleterio...
    vabbò
    io finché non verifico l'inequivocabile meccanismo fisico che si cela tra un CW e un inverno ciofeca sul mediterraneo mi tengo la mia neutralità in tema (evidenziata per altro da matteo in questo post) associata a questa definizione:

    il CW non è altro che un riflesso del grado di intensità in termini dinamici (momento) e termodinamici (calore) delle prime azioni troposferiche originate dagli attriti del vp con il SH e l'orografia asiatica, questo anche per spiegare come mai tali attriti si facciano più consistenti quando il vpt è chiaramente sbilanciato in tale settore (gradiente barico)
    ovviamente ad inizio stagione tali onde non riescono a essere sufficientemente intense da risultare stazionarie e quindi tendono a infrangersi a partire dalle quote medie contro la massa e il momento del vps e traslare più o meno rapidamente verso il canada
    questo ha un suo riflesso o feedback andando ad alterare la distribuzione di massa e ricollocando il vp verso l'eurasia con un rapido trasferimento di massa (quello che osserviamo per intenderci nelle mappe di medio termine con il travaso di vorticità che genera la fase simil zonale europea) e da lì riparte la giostra
    man mano che la stagione avanza l'intensità di questi disturbi e il loro grado di stazionarietà si farà fisiologicamente e progressivamente più intenso considerando il grado di approfondimento crescente della struttura e quindi la sua capacità di impattare violentemente sugli elementi "perturbatori" troposferici

  9. #1249
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,174
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    vabbò
    io finché non verifico l'inequivocabile meccanismo fisico che si cela tra un CW e un inverno ciofeca sul mediterraneo mi tengo la mia neutralità in tema (evidenziata per altro da matteo in questo post) associata a questa definizione:

    il CW non è altro che un riflesso del grado di intensità in termini dinamici (momento) e termodinamici (calore) delle prime azioni troposferiche originate dagli attriti del vp con il SH e l'orografia asiatica, questo anche per spiegare come mai tali attriti si facciano più consistenti quando il vpt è chiaramente sbilanciato in tale settore (gradiente barico)
    ovviamente ad inizio stagione tali onde non riescono a essere sufficientemente intense da risultare stazionarie e quindi tendono a infrangersi a partire dalle quote medie contro la massa e il momento del vps e traslare più o meno rapidamente verso il canada
    questo ha un suo riflesso o feedback andando ad alterare la distribuzione di massa e ricollocando il vp verso l'eurasia con un rapido trasferimento di massa (quello che osserviamo per intenderci nelle mappe di medio termine con il travaso di vorticità che genera la fase simil zonale europea) e da lì riparte la giostra
    man mano che la stagione avanza l'intensità di questi disturbi e il loro grado di stazionarietà si farà fisiologicamente e progressivamente più intenso considerando il grado di approfondimento crescente della struttura e quindi la sua capacità di impattare violentemente sugli elementi "perturbatori" troposferici
    sì, tutto vero Ale, a me però pare che in questi ultimi anni, con una stratosfera sempre più fredda sempre più precocemente (e non, come nell'anno corrente), il CW sia soltanto un disturbo al posto sbagliato nel momento sbagliato, rigorosamente ad un onda, che faccia dapprima dislocare un po' il VPS per poi appunto mandarlo in compressione e accelerazione e via così di schiacciasassi per almeno 2/3 della stagione... non dico vi sia una correlazione diretta, ovviamente, col tempo europeo, ma che a CW segua una stratosfera più chiusa e fredda (tolti i rari casi di MMW subito dopo) mi sembra che sia piuttosto palese... in mancanza di una troposfera reattiva, il danno è fatto, si va in ESE cold. Adesso si è andati lo stesso anche con una tropo ben reattiva fino a poco tempo fa...
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #1250
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,536
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    sì, tutto vero Ale, a me però pare che in questi ultimi anni, con una stratosfera sempre più fredda sempre più precocemente (e non, come nell'anno corrente), il CW sia soltanto un disturbo al posto sbagliato nel momento sbagliato, rigorosamente ad un onda, che faccia dapprima dislocare un po' il VPS per poi appunto mandarlo in compressione e accelerazione e via così di schiacciasassi per almeno 2/3 della stagione... non dico vi sia una correlazione diretta, ovviamente, col tempo europeo, ma che a CW segua una stratosfera più chiusa e fredda (tolti i rari casi di MMW subito dopo) mi sembra che sia piuttosto palese... in mancanza di una troposfera reattiva, il danno è fatto, si va in ESE cold. Adesso si è andati lo stesso anche con una tropo ben reattiva fino a poco tempo fa...
    è condivisibile jack, ma mi riservo comunque di verificarlo in un quadro statistico di più ampio respiro
    quest'anno comunque è stata reattiva a novembre, dopo di che la convezione che si era temporaneamente slegata al segnale IOD è venuta meno e da lì non abbiamo avuto più oscillazioni pacifiche degne di questo nome per tutto dicembre

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •