Pagina 35 di 66 PrimaPrima ... 25333435363745 ... UltimaUltima
Risultati da 341 a 350 di 652
  1. #341
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    30
    Messaggi
    1,788
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Nella profonda incertezza modellistica degli ultimi giorni, rimane una costante nel lungo termine, il dislocamento delle vorticità del VPT ben lontane dal settore europeo-nord Atlantico

  2. #342
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,684
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Nella profonda incertezza modellistica degli ultimi giorni, rimane una costante nel lungo termine, il dislocamento delle vorticità del VPT ben lontane dal settore europeo-nord Atlantico
    il che è evidenza di un setting circolatorio pacifico - atlantico diverso dallo scorso anno.....siamo consci che un eventuale rapida azione t-s-t sarebbe causa e riflesso di un setting delle onde planetarie ben orientato ad avere un quadro AO-/NAO-. Tra l'altro la connotazione ssta in nord pacifico si va facendo meno sfumata....e in questo chiedo lumi a te Daniele......
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20-anomp_11_7_2019.gif   Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20-anomp_10_28_2019.gif  
    #SAVETHEBEAR

  3. #343
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    30
    Messaggi
    1,788
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    il che è evidenza di un setting circolatorio pacifico - atlantico diverso dallo scorso anno.....siamo consci che un eventuale rapida azione t-s-t sarebbe causa e riflesso di un setting delle onde planetarie ben orientato ad avere un quadro AO-/NAO-. Tra l'altro la connotazione ssta in nord pacifico si va facendo meno sfumata....e in questo chiedo lumi a te Daniele......
    Più che diverso dallo scorso anno direi proprio diverso dagli ultimi 5/6 anni . Per il resto d’accordissimo con te, il mmw dell’anno scorso avvenne con troposfera nettamente indirizzata a nao +, quest’anno a prescindere dai movimenti in strato siamo messi in maniera opposta. Le ssta pacifiche stanno confermando quello che pensavo già qualche settimana fa, le anomalie negative al largo della west coast si stanno facendo più marcate, quadro che è ben lontano da un pattern PDO+

  4. #344
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,684
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Più che diverso dallo scorso anno direi proprio diverso dagli ultimi 5/6 anni . Per il resto d’accordissimo con te, il mmw dell’anno scorso avvenne con troposfera nettamente indirizzata a nao +, quest’anno a prescindere dai movimenti in strato siamo messi in maniera opposta. Le ssta pacifiche stanno confermando quello che pensavo già qualche settimana fa, le anomalie negative al largo della west coast si stanno facendo più marcate, quadro che è ben lontano da un pattern PDO+
    Indubbio...Ho citato solo lo scorso anno solo perché era il più ibrido rispetto agli altri....Gli ultimi 5/6 neanche li ho guardati
    #SAVETHEBEAR

  5. #345
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,779
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    beh sì
    direi che quando commentavamo ottobre non abbiamo propriamente sognato ad occhi aperti

  6. #346
    Vento teso
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    63
    Messaggi
    1,737
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    beh sì
    direi che quando commentavamo ottobre non abbiamo propriamente sognato ad occhi aperti
    Hp centronord Europa..lp iberica ..dicembre

  7. #347
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,621
    Menzionato
    73 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    il che è evidenza di un setting circolatorio pacifico - atlantico diverso dallo scorso anno.....siamo consci che un eventuale rapida azione t-s-t sarebbe causa e riflesso di un setting delle onde planetarie ben orientato ad avere un quadro AO-/NAO-. Tra l'altro la connotazione ssta in nord pacifico si va facendo meno sfumata....e in questo chiedo lumi a te Daniele......
    Evidente: un cambio notevole in termini di SSTA sul comparto Nord Pacifico rispetto agli ultimi 5/6 trascorsi anni !

  8. #348
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,779
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    intanto i ghiacci sono rientrati dal minimo storico riportandosi sui valori del precedente minimo del 2012 per quanto riguarda l'estensione mentre per il volume siamo ancora a livelli eccezionalmente bassi data la scarsissima consistenza del ghiaccio formatosi
    l'area che continua a rimanere libera e in considerevole ammanco è proprio quella di bering


  9. #349
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,328
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    intanto i ghiacci sono rientrati dal minimo storico riportandosi sui valori del precedente minimo del 2012 per quanto riguarda l'estensione mentre per il volume siamo ancora a livelli eccezionalmente bassi data la scarsissima consistenza del ghiaccio formatosi
    l'area che continua a rimanere libera e in considerevole ammanco è proprio quella di bering

    Immagine
    In tal caso le aree successivamente interessate o comunque con una crescita al di sotto della media sarebbero quelle ad ovest di Bering. Quindi in gennaio il nucleo base del VP che sta in artico canadese potrebbe subire conseguenze. Per esempio un vortice meno profondo in quella zona non è buon viatico per NAO+
    Always looking at the sky

  10. #350
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    7,779
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da sponsi Visualizza Messaggio
    Hp centronord Europa..lp iberica ..dicembre
    di certo sarei sorpreso di assistere alla persistenza di un blocco granitico sull'europa occidentale come lo scorso anno
    mi attenderei un mese tutto sommato dinamico
    un pattern tra atl basso e arretramenti del lp islandese verso sw con possibili distacchi depressionari, se siamo fortunati nelle tempistiche a interagire con qualche moderata circolazione secondaria sull'europa orientale





    anomalie positive di gtp tra uk e scand potrebbe essere verosimili
    l'area su cui ho maggiori dubbi è proprio l'EA in relazione alla consistenza del getto subtropicale a sfondare sull'europa meridionale nelle eventuali fasi di distensione atlantica e quindi sulla possibilità o meno di trovare anomalie positive a fine mese
    ovviamente questo passa inevitabilmente anche per il rimbalzo che andremo a valutare sulla colonna del vp proprio sul finale di novembre
    sono molto curioso e piuttosto aperto a ritrovarmi di fronte anche soluzioni fuori dal mazzo al momento

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •