Pagina 89 di 137 PrimaPrima ... 3979878889909199 ... UltimaUltima
Risultati da 881 a 890 di 1364
  1. #881
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,361
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da bugimeteo Visualizza Messaggio
    Buondì e buon Natale, visto che ormai questa stagione è persa non è che potete uscire con l Outlook estivo ?Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20
    Manco quello primaverileRosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  2. #882
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,174
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    io notizie positive là in alto non ne vedo manco stamattina, l'unica cosa che se vogliamo può essere una notizia positiva è l'aggiornamento MJO di ECMWF che sul finale vedrebbe una ripartenza in fase 4 con forse buona magnitudo. Ma siamo nell'impredicibile, soprattutto vedendo come si è comportato recentemente il modello nel prevederla.
    Buon Natale allo zoccolo duro del forum, alla colonna portante: il CTS! e buon Natale a tutti voi! mi raccomando voglio l'outlook più nefasto di sempre che devo buttare giù i 3kg in più non male anche l'idea del Bugi di skippare tutto e passare all'estate direttamente
    scherzi a parte, vi auguro un sereno Natale di cuore
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #883
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    784
    Menzionato
    112 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Questo passaggio della mjo è piuttosto difficile da decifrare, al momento siamo in una fase abbastanza disorganizzata, con due distinte zone di convezione anziché il classico dipolo con una zona di convezione aumentata e una soppressa.



    A livello equatoriale al momento prevale il blando passaggio in fase 6, molto più debole del precedente di inizio novembre (i passaggi della zona di convezione legata alla MJO nel grafico sono le fasce oblique blu/viola).



    Il rapido passaggio in 4 sarebbe dovuto al declino della zona di convezione più occidentale e all'arrivo della fase soppressa sull'oceano indiano ma ancora dai modelli non si vede una chiara ripresa della convezione nella zona indonesiana, per ora sembra tutto molto legato alle dinamiche subtropicali dell'emisfero australe. È un passaggio delicato che potrebbe definitivamente sancire la fine del condizionamento della fase IOD+ appena terminata sulla convezione tropicale e accelerare o tempi di un possibile ritorno in fase 6-7 nel corso del mese di gennaio, il passaggio in 4-5 di per sè non ci aiuterebbe.

    Buon Natale a tutti!

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  4. #884
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,535
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    intanto dopo il passaggio della kelvin se non fossimo in valori assoluti nella neutralità la distribuzione sarebbe la più classica dei modoki
    il delta di anomalia potrebbero aumentare ulteriormente tra ovest ed est






    per quanto riguarda la strato piccolo aggiornamento per segnalare che l'upper warming nei forecast risulta stabile e potrebbe anche diventare via via più incisivo mantenendo il vps in uno stato di buona eliticizzazione



    e questa mattina sebbene nel pannello finale il fu berlin mostra anche le prime smagliatue nella corazza della struttura


    attenzione anche all'accenno di ripartenza della seconda cresta



    ovviamente l'asse previsto in questo momento non sarebbe favorevole nemmeno nel lungo termine per un'intrusione verso le latitudini polari, vedremo nei prossimi aggiornamenti



    una nota sulla qbo che è prevista scendere piuttosto rapidamente negli ultimi aggiornamenti
    con questo ritmo il segno potrebbe riallinearsi già nelle prossime settimane


    e passate una serena giornata

  5. #885
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    10,361
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    intanto dopo il passaggio della kelvin se non fossimo in valori assoluti nella neutralità la distribuzione sarebbe la più classica dei modoki
    il delta di anomalia potrebbero aumentare ulteriormente tra ovest ed est

    Immagine


    Immagine



    per quanto riguarda la strato piccolo aggiornamento per segnalare che l'upper warming nei forecast risulta stabile e potrebbe anche diventare via via più incisivo mantenendo il vps in uno stato di buona eliticizzazione

    Immagine


    e questa mattina sebbene nel pannello finale il fu berlin mostra anche le prime smagliatue nella corazza della struttura

    Immagine

    attenzione anche all'accenno di ripartenza della seconda cresta

    Immagine


    ovviamente l'asse previsto in questo momento non sarebbe favorevole nemmeno nel lungo termine per un'intrusione verso le latitudini polari, vedremo nei prossimi aggiornamenti

    Immagine


    una nota sulla qbo che è prevista scendere piuttosto rapidamente negli ultimi aggiornamenti
    con questo ritmo il segno potrebbe riallinearsi già nelle prossime settimane

    Immagine

    e passate una serena giornata
    E infatti l’unico modello a lungo periodo che abbiamo fa vedere qualcosa di diverso...

    Non siamo ancora morti...

    Ripeto mi tengo in evoluzione alla gennaio febbraio 2005 senza nessun evento strato,ao e nao leggermente negativi (di più soprattutto per la nao..non credo che possiamo aspirare) e inizio gennaio che somiglia molto a questo previsto con pallone stabile su di noi,anche li abbiamo avuto un dicembre molto caldo con qbo in cambio di segno a gennaio se non sbaglio..


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  6. #886
    Burrasca forte L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    8,911
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    intanto dopo il passaggio della kelvin se non fossimo in valori assoluti nella neutralità la distribuzione sarebbe la più classica dei modoki
    il delta di anomalia potrebbero aumentare ulteriormente tra ovest ed est

    Immagine


    Immagine



    per quanto riguarda la strato piccolo aggiornamento per segnalare che l'upper warming nei forecast risulta stabile e potrebbe anche diventare via via più incisivo mantenendo il vps in uno stato di buona eliticizzazione

    Immagine


    e questa mattina sebbene nel pannello finale il fu berlin mostra anche le prime smagliatue nella corazza della struttura

    Immagine

    attenzione anche all'accenno di ripartenza della seconda cresta

    Immagine


    ovviamente l'asse previsto in questo momento non sarebbe favorevole nemmeno nel lungo termine per un'intrusione verso le latitudini polari, vedremo nei prossimi aggiornamenti

    Immagine


    una nota sulla qbo che è prevista scendere piuttosto rapidamente negli ultimi aggiornamenti
    con questo ritmo il segno potrebbe riallinearsi già nelle prossime settimane

    Immagine

    e passate una serena giornata
    Le smagliature a 850 k si vedevano già ieri, è un vp minato al suo interno per i forti attriti che generano calore.. Sinceramente io cose del genere non ne ho mai viste e quindi non so cosa potrebbe accadere, intanto in tropo ennesimo run gfs che nel long evidenzia tutt'altro che AO ++..... ULTIMA cosa non meno importante, la wave 2 si vede ben ripartire già dalle 192 h

  7. #887
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,174
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    penso che, al netto di ESE cold, l'unica cosa che possa darci una gran mano è la convezione tropicale. in questo senso gli aggiornamenti sono buoni, moltissimi cluster vedono l'uscita dal cerchio in fase 4/5 con magnitudo alta. speriamo in conferme, in una settimana dovremmo avere le idee più chiare in tal senso. se il VP non subisse condizionamenti dall'alto, potrebbe anche partire una bella manovra dal Pacifico attorno al 10/15 gennaio, circa.
    chiaro che sto "sperimentando" alla grande, è un'idea buttata lì... nel frattempo il rischio ESE cold c'è.
    Si vis pacem, para bellum.

  8. #888
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    30
    Messaggi
    1,851
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    penso che, al netto di ESE cold, l'unica cosa che possa darci una gran mano è la convezione tropicale. in questo senso gli aggiornamenti sono buoni, moltissimi cluster vedono l'uscita dal cerchio in fase 4/5 con magnitudo alta. speriamo in conferme, in una settimana dovremmo avere le idee più chiare in tal senso. se il VP non subisse condizionamenti dall'alto, potrebbe anche partire una bella manovra dal Pacifico attorno al 10/15 gennaio, circa.
    chiaro che sto "sperimentando" alla grande, è un'idea buttata lì... nel frattempo il rischio ESE cold c'è.
    Si, il rischio ESE cold è concreto intorno al 3/4 gennaio con le carte attuali. Certo un’uscita della MJO in fase 4/5 non sarebbe granché per avere risvolti invernali sul continente europeo

  9. #889
    Vento forte L'avatar di bugimeteo
    Data Registrazione
    14/07/06
    Località
    Hp=benessere
    Età
    44
    Messaggi
    4,885
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Fondamentalmente ci si aggrappa a qualsiasi cosa per non prendere atto che per salvare questa stagione ci vuole mezzo miracolo .
    La madden per forzare questo pattern dovrebbe uscire a magnitudo elevatissima nei settori giusti
    Investo in un futuro meteoclimatico in palese enfasi scalare

  10. #890
    Calma di vento
    Data Registrazione
    08/12/19
    Località
    Piacenza
    Età
    41
    Messaggi
    23
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Rosso fuoco tra Alaska e Siberia ed il nascente VP scenari invernali 2019/20

    Direi che al 26 dicembre...dire addirittura salvare la stagione...mi pare quantomeno azzardato...magari salvare gennaio ...ha gia piu senso...vedremo

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •