Pagina 12 di 12 PrimaPrima ... 2101112
Risultati da 111 a 118 di 118
  1. #111
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    26
    Messaggi
    794
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    C'è da preoccuparsi?

    NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020-cdas-sflux_ssta_atl_1.png

  2. #112
    Brezza leggera L'avatar di HeavyMetal
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Roveleto di Cadeo PC 64 metri s.l.m
    Età
    17
    Messaggi
    405
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Citazione Originariamente Scritto da Francesco94 Visualizza Messaggio
    C'è da preoccuparsi?

    NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020-cdas-sflux_ssta_atl_1.png
    Perché? Cosa significherebbe?
    Dolomiti ed Heavy Metal nel cuore 🤘

    "We are Motörhead. And we play rock and roll."

  3. #113
    Brezza tesa L'avatar di emiliaoccidentale75
    Data Registrazione
    21/03/06
    Località
    Piacenza
    Età
    45
    Messaggi
    831
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Citazione Originariamente Scritto da HeavyMetal Visualizza Messaggio
    Perché? Cosa significherebbe?
    Temperature oceaniche più fresche della norma, potrebbero attirare le perturbazioni atlantiche con risalite di hp in Europa.Spero di non aver detto una cavolata..

  4. #114
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    26
    Messaggi
    794
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Esatto, volevo avere conferma di questo

  5. #115
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    30
    Messaggi
    1,927
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Non è il thread adatto per parlare di SSTA e, anzi, dato che ormai siamo prossimi al FW direi che è ora di aprirne uno nuovo . Comunque, per rispondere, andrà sicuramente monitorata quella zona in vista dell’estate ma per ora, con quelle anomalie deboli e poco estese, direi che sia assolutamente prematuro fare concezioni. Le SSTA atlantiche attualmente sono ancora da NAO positiva, vedremo come evolverà nelle prossime settimane

  6. #116
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    26
    Messaggi
    794
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Non è il thread adatto per parlare di SSTA e, anzi, dato che ormai siamo prossimi al FW direi che è ora di aprirne uno nuovo . Comunque, per rispondere, andrà sicuramente monitorata quella zona in vista dell’estate ma per ora, con quelle anomalie deboli e poco estese, direi che sia assolutamente prematuro fare concezioni. Le SSTA atlantiche attualmente sono ancora da NAO positiva, vedremo come evolverà nelle prossime settimane
    Non mi pare che ci sia tutto questo affollamento per non divagare un attimo dall'argomento principale... grazie comunque eh.

  7. #117
    Banned
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    1,448
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Citazione Originariamente Scritto da HeavyMetal Visualizza Messaggio
    Perché? Cosa significherebbe?
    Le anomalie fredde oceaniche come ha giustamente detto emiliaoccidentale75 attraggono le depressioni.

    Ma perché le SST oceaniche quando sono più fredde richiamano le perturbazioni?

    La risposta sta ce la dà la scienza, secondo cui i centri di alta pressione sono a cella chiusa e nell'emisfero nord tendono a ruotare su se stessi in senso orario, dunque anche il loro andamento sarà zonale (ovest-est).

    Con le anomalie superficiali positive e più calde della media, automaticamente si attiveranno circolazioni per lo più occidentali e che tenderanno dunque ad attrarre le strutture anticicloniche zonali anch'esse alimentate dalle westerlines.

    Motivo per cui nel caso di una NAO positiva, ove il divario di pressione fra atlantico nord-orientale e atlantico occidentale è positivo si avranno temperature oceaniche più alte e che quindi permetteranno l'espansione dell'hp delle Azzorre che si irrobustisce non solo grazie all'alimentazione dei venti occidentali, ma anche perché le anomalie di partenza sono positive.
    L'hp spingendosi verso nord tende poi a rafforzarsi malgrado che si allontani dall'Equatore, salendo verso nord rispetto all'Equatore la velocità di rotazione tende a diminuire, raggiunge un massimo a latitudine 0° con 1670 km/h ai poli è nulla.
    Questo perché a 90° la circonferenza terrestre è nulla, all'Equatore è massima, 40000 km circa, quindi per percorrere in 24h un intero arco di circonferenza la velocità deve essere all'Equatore pari a quasi 1700 km/h. Le alte pressioni salendo verso nord oppure le basse pressioni che scendono verso sud tendono a rafforzarsi poiché se diminuisce la velocità della terra salendo di latitudine in compenso aumenta quella relativa della figura atmosferica viceversa se una depressione scende di latitudine diminuisce la velocità di rotazione relativa ma in compenso aumenta quella di rotazione terrestre

    Ho trovato anche un articolo certificato in PDF che riassume importantissimi concetti della circolazione atmosferica http://www.ibneditore.it/wp-content/..._atmosfera.pdf

    Lo stesso discorso sulla zonalità, vale anche per le basse pressioni attratte da circolazioni di tipo orientali poiché i venti ruotano in senso antiorario in una struttura depressionaria. Ad anomalie più fredde si associano circolazioni di tipo cicloniche.

  8. #118
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    26
    Messaggi
    794
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NAM =/>+4 e i record del "non inverno" 2019/2020

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Le anomalie fredde oceaniche come ha giustamente detto emiliaoccidentale75 attraggono le depressioni.

    Ma perché le SST oceaniche quando sono più fredde richiamano le perturbazioni?

    La risposta sta ce la dà la scienza, secondo cui i centri di alta pressione sono a cella chiusa e nell'emisfero nord tendono a ruotare su se stessi in senso orario, dunque anche il loro andamento sarà zonale (ovest-est).

    Con le anomalie superficiali positive e più calde della media, automaticamente si attiveranno circolazioni per lo più occidentali e che tenderanno dunque ad attrarre le strutture anticicloniche zonali anch'esse alimentate dalle westerlines.

    Motivo per cui nel caso di una NAO positiva, ove il divario di pressione fra atlantico nord-orientale e atlantico occidentale è positivo si avranno temperature oceaniche più alte e che quindi permetteranno l'espansione dell'hp delle Azzorre che si irrobustisce non solo grazie all'alimentazione dei venti occidentali, ma anche perché le anomalie di partenza sono positive.
    L'hp spingendosi verso nord tende poi a rafforzarsi malgrado che si allontani dall'Equatore, salendo verso nord rispetto all'Equatore la velocità di rotazione tende a diminuire, raggiunge un massimo a latitudine 0° con 1670 km/h ai poli è nulla.
    Questo perché a 90° la circonferenza terrestre è nulla, all'Equatore è massima, 40000 km circa, quindi per percorrere in 24h un intero arco di circonferenza la velocità deve essere all'Equatore pari a quasi 1700 km/h. Le alte pressioni salendo verso nord oppure le basse pressioni che scendono verso sud tendono a rafforzarsi poiché se diminuisce la velocità della terra salendo di latitudine in compenso aumenta quella relativa della figura atmosferica viceversa se una depressione scende di latitudine diminuisce la velocità di rotazione relativa ma in compenso aumenta quella di rotazione terrestre

    Ho trovato anche un articolo certificato in PDF che riassume importantissimi concetti della circolazione atmosferica http://www.ibneditore.it/wp-content/..._atmosfera.pdf

    Lo stesso discorso sulla zonalità, vale anche per le basse pressioni attratte da circolazioni di tipo orientali poiché i venti ruotano in senso antiorario in una struttura depressionaria. Ad anomalie più fredde si associano circolazioni di tipo cicloniche.
    Grazie per la spiegazione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •