Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 61

Discussione: Monitoraggio ITCZ 2020

  1. #1
    Brezza tesa L'avatar di HeavyMetal
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Roveleto di Cadeo (PC) 64 m. s.l.m
    Età
    17
    Messaggi
    654
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Monitoraggio ITCZ 2020

    Ho deciso di aprire il td per monitorare questo indice
    Aggiornamento ICTZ 1 decade si maggio


    Ovest


    Est


    Ps. se c'è un'altro Td aperto ditemelo che non l'ho visto
    Dolomiti ed Heavy Metal nel cuore 🤘

    "We are Motörhead. And we play rock and roll."

  2. #2
    Vento moderato L'avatar di GiagiKarlo
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    16
    Messaggi
    1,011
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Se rimanesse così tutta l'estate ne sarei felice

  3. #3
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,137
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Parte in sordina per ora

  4. #4
    Brezza leggera L'avatar di Tarcii
    Data Registrazione
    13/08/19
    Località
    Ambivere (BG)
    Età
    18
    Messaggi
    357
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Bene per adesso, ma meglio non salga troppo, specie se ci saranno basse pressioni in Portogallo...
    Anywhere, whenever. Apart but still together...

  5. #5
    Brezza tesa L'avatar di Daniel92
    Data Registrazione
    27/01/19
    Località
    Polverigi - AN - 140 mslm
    Età
    28
    Messaggi
    823
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Tarcii Visualizza Messaggio
    Bene per adesso, ma meglio non salga troppo, specie se ci saranno basse pressioni in Portogallo...
    Il dubbio ne deriverà sempre dallo sprofondamento del getto in quell'area (zona portoghese-atlantica) , se cade in quel posto ce la prendiamo nel sacco

  6. #6
    Vento moderato
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    1,035
    Menzionato
    233 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Se rimanesse così tutta l'estate ne sarei felice
    Ci sono tutte le condizioni per aspettarsi un ITCZ basso in questa estate (per quanto sia un indice un po' ostico da prevedere). IOD negativo, niña incipiente, nessun Niño intenso dal 2016, minimo solare, ssta positive nel golfo di Guinea e neutre nell'Atlantico tropicale, sono tutti fattori che dovrebbero aiutare a tenere la convergenza bassa di latitudine.

    In ogni caso l'importanza dell'ITCZ sul nostro orticello tende ad essere sopravvalutata, come ho spiegato in questo messaggio.

    valutazioni preliminari sull'estate 2020
    Ultima modifica di snowaholic; 15/05/2020 alle 15:53

  7. #7
    Vento teso L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Età
    16
    Messaggi
    1,861
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Essendo una teleconnessione atlantica, la EA può essere strettamente legata alla variazione dell'ITCZ in Africa nord-occidentale, poiché l'East Atlantic regola la variazione di latitudine della fascia tropicale in corrispondenza del settore occidentale europeo.

    Con un'EA positiva si verifica solitamente un rafforzamento dell'Anticiclone delle Azzorre che, ritirandosi nella sua sede in Atlantico centrale, permette di lasciare spazio all'hp africano di risalire verso N e nel Mediterraneo, esso ormai è divenuto sempre più invasivo negli ultimi decenni, rappresentando così una figura barica di rilievo. Ma esso è pur sempre un pattern descrittivo.

    Altra teleconnessione che è in grado di determinare le sorti dell'Europa meridionale è la MJO, ovvero quella teleconnessione tropicale che regola la convezione atmosferica nelle zone tropicali del pianeta e che nella fase più intensa è in grado di amplificare i suoi effetti anche nel resto del mondo.

    Viene rappresentata in un diagramma composto da 8 suddivisioni: la fase 1 (prima) comprende l'oceano Indiano, la fase 2-3 l'Indonesia (oceano Indiano orientale), la fase 4-5 il continente marittimo (l'Oceania), la fase 6-7 la Polinesia (Pacifico centro-occidentale), l'ultima fase, la 8, nel Pacifico orientale. RMM1 e RMM2 sono i modelli matematici predittivi. Gli spaghi gialli sono i run proposti, mentre la linea verde è la media dei 20, come le normali ens a 850 hPa.

    Monitoraggio ITCZ 2020-diagramma.gif

    Il ciclo convenzionalmente inizia dall'oceano Indiano per poi proseguire verso est.

    In questo caso ci troviamo quasi alla fine della fase 1 che secondo le ens proseguirà fino a giorno 20:

    Monitoraggio ITCZ 2020-spatial_olrmap_full.gif

    Nella mappa qui presente sono rappresentate le anomalie delle OLR, ovvero le radiazioni infrarosse emesse dalla Terra. Ad una maggiore irradiazione solare si associano forti evaporazioni delle acque oceaniche che si riscaldano e rilasciano calore atmosferico, garantendo una considerevole attività convettiva, motivo per cui osserveremo delle anomalie saranno positive.

    Viceversa, laddove permangono anomalie OLR negative, la radiazione solare non sviluppa una tale energia da permettere la convezione. Non a caso nelle ultime settimane non si sono registrate ancora piogge monsoniche nel subcontinente Indiano a causa della subsidenza atmosferica.


    Monitoraggio ITCZ 2020-olr-redd.png

    Cosa notiamo inoltre, che nel Giugno 2019 era presente una forte emanazione di raggi infrarossi nella zona indiana a nord dell'Equatore (compresa fra 50 E e 100 E in genere), il cui rafforzamento coincide spesso con attività tropicale degli altri oceani.


    La fase 2 che durerà 4 giorni dal 20 al 24 confermerà le anomalie negative nell'Indiano. Dalla fase 3 in poi vi sarà uno slittamento delle anomalie negative verso est, fino ad aver nella fase 4 delle anomalie positive nell'oceano Indiano a cui farebbe capo la stagione monsonica, fino adesso segnalo che non si è registrato alcun ciclone tropicale nel nord Indiano, mentre l'anno scorso partì la prima tempesta il 4 Gennaio!! Da notare che in concomitanza all'aumento della radiazione solare e lo zenit al Tropico nel solstizio (sole perpendicolare al terreno) l'Oceano Indiano subirà un riscaldamento delle SST con immagazzinamento di energia termica che ad un certo punto verrà rilasciata permettendo la formazione di sistemi nuvolosi e ciclogenesi, motivo per cui appaiono anomalie positive nell'Indiano a 11-15 giorni..



    L'anno scorso l'attività tropicale si mantenne fortemente alta negli oceani tropicali complici le teleconnessioni (IOD++ nell'Indiano) AMM positiva nell'Atlantico anche a causa dell'Oscillazione Quasi biennale positiva, fu infatti una stagione ricca di uragani nei Caraibi di forte intensità. Una fase occidentale può essere molto pericolosa in sostanza in estate per il rafforzamento della fascia monsonica (incrementata dalle Westerlines) la quale salendo verso nord causa uno sbilanciamento degli hp dinamici e un ITCZ alto di latitudine.

    Le tabelle MJO, presenti nel Forum, ci dimostrano quali possibili anomalie vi siano nel North Hemisphere in presenza di NADA (in quanto adesso l'indice ENSO è quasi neutro) in presenza della fase 4, che sarà proprio a giugno:

    Monitoraggio ITCZ 2020-giguno.png

    Per chi ne fosse interessato basti consultare:

    Tabelle MJO - MeteoNetwork

    Vi sono tutte le 8 fasi, alcune di essi hanno un probabilità bassa, e mancano alcune mappe.

    Ringrazio chi ha fatto questo lavoro!
    Ultima modifica di damiano23; 15/05/2020 alle 16:56
    Io sono già stato quello che voi siete, ma non so se voi sarete, e dico a tutti, quello che io sono.

  8. #8
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    35
    Messaggi
    9,852
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Damiano l'EA è un indice descrittivo quindi se ti posso dare un consiglio non metterlo sullo stesso piano di fattori come la mjo

  9. #9
    Vento teso L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Età
    16
    Messaggi
    1,861
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    Damiano l'EA è un indice descrittivo quindi se ti posso dare un consiglio non metterlo sullo stesso piano di fattori come la mjo
    Infatti l'East Atlantic cambierà un sacco di volte da qui a giugno, ho preferito non argomentarlo in quanto è variabile e strettamente alla dinamica atmosferica.

    Ma volevo ricordare che ad un'EA positivo è associabile una fascia anticiclonica più alta di latitudine in quanto il divario è compensato dell'hp delle Azzorre che controbilancia notevolmente le anomalie pressorie negative dell'Atlantico settentrionale essendo appunto l'alta oceanica nella sua sede, per natura si rafforza nelle Azzorre, lasciando poi posto all'alta africana di poter dominare nelle latitudini medio-basse.
    Io sono già stato quello che voi siete, ma non so se voi sarete, e dico a tutti, quello che io sono.

  10. #10
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,137
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio ITCZ 2020

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ci sono tutte le condizioni per aspettarsi un ITCZ basso in questa estate (per quanto sia un indice un po' ostico da prevedere). IOD negativo, niña incipiente, nessun Niño intenso dal 2016, minimo solare, ssta positive nel golfo di Guinea e neutre nell'Atlantico tropicale, sono tutti fattori che dovrebbero aiutare a tenere la convergenza bassa di latitudine.

    In ogni caso l'importanza dell'ITCZ sul nostro orticello tende ad essere sopravvalutata, come ho spiegato in questo messaggio.

    valutazioni preliminari sull'estate 2020
    Non nè la sola variabile, ma è una delle principali.
    Con una ITCZ alta le probabilità di avere un'estate rovente aumentano moltissimo (non è un'equazione, infatti scrivo probabilità maggiore, la 2014 ad esempio, fu piovosa nonostante l'ITCZ elevata)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •