Pagina 160 di 193 PrimaPrima ... 60110150158159160161162170 ... UltimaUltima
Risultati da 1,591 a 1,600 di 1925
  1. #1591
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    1,635
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da SnowBurian Visualizza Messaggio
    Ahimè, la penso come te.
    L'assenza del canadese porta ad una stasi assoluta di blocchi seri, il rischio è anti-zonalità eccessiva.
    ...che poi antizonalità eccessiva si traduce in antizonalità alta ovvero zonalità bassa! scusate il gioco di parole! quel rischio effettivamente c'è e la prognosi è tutt'altro che sciolta...

  2. #1592
    Burrasca L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,015
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Vi ringrazio, nel poco tempo che ho cercherò di tornare a scrivere di tanto in tanto!

    Nel frattempo: si direbbe che aumentino le chances per un displacement bello tosto del VPS, come suggerivano già le mappe (anche se i modelli previsionali faticano a prevedere gli split con più di una settimana di anticipo).
    Se si confrontano le previsioni dell'anomalia dei venti zonali a 10 hPa, si nota come a 60N si prevede che l'anomalia torni prima positiva (ovest, ~ tra il 9 e il 12) e poi di nuovo negativa (est). A 65N, invece, si prevede un'anomalia permanentemente negativa (est). Potrebbe denotare un allungamento e displacement del VPS.

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ero426fwmaaqg7x.jpeg Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ero446sxmaah-dk.jpeg Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ero5wboxaaa_nnh.jpeg
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  3. #1593
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,411
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Questione di risonanze, quest'anno. Prima uno stracooling molto netto ma senza ESE Cold per via di un VP fortissimo e poi disassato in Siberia su cui si è abbattuto favorendo un'alta dinamica polare e una risposta aleutinica che ha portato il pattern da AO+ a AO-. Con il core del VP in Siberia e un HP in bassa stratosfera simile ad un Canadian Warming è seguito il T-S aleutinico. Proprio nel momento in cui in alta stratosfera arrivava un primo minor warming.
    Accoppiamento, risonanze che hanno indebolito tutta la struttura VPS. Un secondo minor warming siberiano si è trasformato in evento major anche nella totale asimmetria delle waves e ha rafforzato ancora di più il disassamento del VP in Siberia.
    Un displacement siberiano per un intero inizio stagione provoca continui eddy sul lato nord Pacifico che strutturano nel tempo un HP aleutinico in bassa e media stratosfera che forza la struttura del VPS ad andare avanti con eventi anche major, ma tutti dislocati. Il nuovo importante warming stratosferico avviene proprio all'apice del T-S e queste due componenti di disturbo totalmente distinte, si troveranno a confluire in media alta stratosfera (5-10hpa).

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-immagine_2021-01-10_120142.png

    In alcune uscite di ECMWF strato si riscontano le dinamiche tipiche del Canadian Warming. Tali dinamichesono presenti già nel medio termine e probabilmente si potranno attuare quando il piccolo nucleo groenlandese lasciato dal nuovo stratwarming andrà a perdere di importanza. L'effetto nell'immagine di stratobserve dovrebbe essere visibile in basso a destra associato sempre a NAO-. La compressione di massa porterebbe poi ad un netto rinforzo del NAM all'altezza della tropopausa. Questo è evidenziato nell'extreme forecast di stratobserve.
    Un saluto a Stefano, fa sempre piacere leggere i tuoi contributi.
    Always looking at the sky

  4. #1594
    Tempesta L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    10,178
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Questione di risonanze, quest'anno. Prima uno stracooling molto netto ma senza ESE Cold per via di un VP fortissimo e poi disassato in Siberia su cui si è abbattuto favorendo un'alta dinamica polare e una risposta aleutinica che ha portato il pattern da AO+ a AO-. Con il core del VP in Siberia e un HP in bassa stratosfera simile ad un Canadian Warming è seguito il T-S aleutinico. Proprio nel momento in cui in alta stratosfera arrivava un primo minor warming.
    Accoppiamento, risonanze che hanno indebolito tutta la struttura VPS. Un secondo minor warming siberiano si è trasformato in evento major anche nella totale asimmetria delle waves e ha rafforzato ancora di più il disassamento del VP in Siberia.
    Un displacement siberiano per un intero inizio stagione provoca continui eddy sul lato nord Pacifico che strutturano nel tempo un HP aleutinico in bassa e media stratosfera che forza la struttura del VPS ad andare avanti con eventi anche major, ma tutti dislocati. Il nuovo importante warming stratosferico avviene proprio all'apice del T-S e queste due componenti di disturbo totalmente distinte, si troveranno a confluire in media alta stratosfera (5-10hpa).

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-immagine_2021-01-10_120142.png

    In alcune uscite di ECMWF strato si riscontano le dinamiche tipiche del Canadian Warming. Tali dinamichesono presenti già nel medio termine e probabilmente si potranno attuare quando il piccolo nucleo groenlandese lasciato dal nuovo stratwarming andrà a perdere di importanza. L'effetto nell'immagine di stratobserve dovrebbe essere visibile in basso a destra associato sempre a NAO-. La compressione di massa porterebbe poi ad un netto rinforzo del NAM all'altezza della tropopausa. Questo è evidenziato nell'extreme forecast di stratobserve.
    Un saluto a Stefano, fa sempre piacere leggere i tuoi contributi.
    In tropo quindi cosa ti aspetteresti Andrea?... Detto che quei grafici NAM cambiano ad ogni run...

  5. #1595
    Vento forte L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    27
    Messaggi
    4,709
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Bhe io non lo vedo di cattivo occhio un rinforzo con aumento di vorticità..
    "Una NAO persistentemente negativa può favorire il wave break del VPS ed indebolirlo con conseguente predisposizione del pattern AO-, introducendo così una sorta di feedback che si ripercuote sul segno della stessa NAO e sulle SSTA atlantiche."

  6. #1596
    Vento fresco L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,582
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    In tropo quindi cosa ti aspetteresti Andrea?... Detto che quei grafici NAM cambiano ad ogni run...
    penso maggior vorticita in zona canadese, questo potrebbe determinare maggior divergenza del js e possibilità di blocchi alla circolazione zonale, mentre nel frattempo il siberiano avrebbe campo libero verso sud ... questo mostrano i run ad ogni loro emissione , troppo forte quest’anno ! Il siberiano é uno schiaccia sassi che nessuno può fermare
    Io penso che ne vedremo delle belle, forse anche delle eclatanti caro Marco ( penso lo stesso pensiero di 4 cast )

  7. #1597
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,411
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    In tropo quindi cosa ti aspetteresti Andrea?... Detto che quei grafici NAM cambiano ad ogni run...
    Premesso che cambiano ad ogni run e che ieri si vedere bene il CW, si sta parlando di eventi del passato, inverni del passato. E io mi sono sempre espresso in modo lineare su questo, in ambito forumistico e nel gruppo del CTS. Come conseguenza di un Canadian c'è quasi sempre un blocco alla circolazione zonale in Atlantico, come ha detto Alessandro. E dunque stante un allargamento della massa continentale non più facilmente contenuta in loco, direi che avremo freddo per TUTTA la restante parte di gennaio con vari episodi.
    Always looking at the sky

  8. #1598
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    20,928
    Menzionato
    244 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    @sponsi così sei a posto


    Si vis pacem, para bellum.

  9. #1599
    Vento fresco L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,582
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    In pratica 4 cast quel lago gelido sarebbe pronto a travasare verso sud come una diga in piena, con vorticita super del canadese e blocchi alla circolazione zonale ... chiaro non parliamo di effetti sull’Italia ma a livello generale potrebbe essere tanta roba da evento straordinario dove colpirà ...

  10. #1600
    Tempesta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    11,764
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Premesso che cambiano ad ogni run e che ieri si vedere bene il CW, si sta parlando di eventi del passato, inverni del passato. E io mi sono sempre espresso in modo lineare su questo, in ambito forumistico e nel gruppo del CTS. Come conseguenza di un Canadian c'è quasi sempre un blocco alla circolazione zonale in Atlantico, come ha detto Alessandro. E dunque stante un allargamento della massa continentale non più facilmente contenuta in loco, direi che avremo freddo per TUTTA la restante parte di gennaio con vari episodi.
    Bene bene bene...lo metti il colbacco?
    Domanda tecnica il rinforzo del nam e l’incipit di questa specie di Cw pensi porteranno a un netto rinforzo del vp a febbraio?determinando una fine anticipata della stagione?oppure il freddo...il tanto freddo arroccato a nord est nel momento della ripartenza generano un onda lunga con forte retrogressione?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •