Pagina 161 di 191 PrimaPrima ... 61111151159160161162163171 ... UltimaUltima
Risultati da 1,601 a 1,610 di 1909
  1. #1601
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,410
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Usato il condizionale, comunque. Se quello sarà CW, è un CW che avviene a gennaio, con tutto quello che c'è stato prima. Non avviene a inizio stagione con il VPS in fase di forte crescita. Per cui potrebbe essere una dinamica molto prolungata, che si riflette per molto tempo in troposfera.
    Always looking at the sky

  2. #1602
    Vento fresco L'avatar di naturalist
    Data Registrazione
    01/12/06
    Località
    Loreto (AN)
    Messaggi
    2,483
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Usato il condizionale, comunque. Se quello sarà CW, è un CW che avviene a gennaio, con tutto quello che c'è stato prima. Non avviene a inizio stagione con il VPS in fase di forte crescita. Per cui potrebbe essere una dinamica molto prolungata, che si riflette per molto tempo in troposfera.
    Questo, a mio parere, potrebbe influire sul final warming che potrebbe essere early o late...
    La realtà è che nella meteorologia appena si esce dall'ovvio si entra nell'assurdamente complesso. G.B.
    La verità imposta è una bugia.

  3. #1603
    Vento fresco L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,581
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Usato il condizionale, comunque. Se quello sarà CW, è un CW che avviene a gennaio, con tutto quello che c'è stato prima. Non avviene a inizio stagione con il VPS in fase di forte crescita. Per cui potrebbe essere una dinamica molto prolungata, che si riflette per molto tempo in troposfera.
    insomma come l’anno degli anni 50

  4. #1604
    Tempesta L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    10,160
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Usato il condizionale, comunque. Se quello sarà CW, è un CW che avviene a gennaio, con tutto quello che c'è stato prima. Non avviene a inizio stagione con il VPS in fase di forte crescita. Per cui potrebbe essere una dinamica molto prolungata, che si riflette per molto tempo in troposfera.
    Grazie, ora ho capito... Onda lunga stazionaria... Con tutto quello che comporterebbe

  5. #1605
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    20,885
    Menzionato
    239 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro669 Visualizza Messaggio
    insomma come l’anno degli anni 50
    calma
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #1606
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    65
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Premesso che cambiano ad ogni run e che ieri si vedere bene il CW, si sta parlando di eventi del passato, inverni del passato. E io mi sono sempre espresso in modo lineare su questo, in ambito forumistico e nel gruppo del CTS. Come conseguenza di un Canadian c'è quasi sempre un blocco alla circolazione zonale in Atlantico, come ha detto Alessandro. E dunque stante un allargamento della massa continentale non più facilmente contenuta in loco, direi che avremo freddo per TUTTA la restante parte di gennaio con vari episodi.
    Andrea ma quando apri il post con la tua foto? ti vogliamo bene lo sai?

  7. #1607
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    65
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    @sponsi così sei a posto


    Er proggetto griffato " 4ecast e sponsi"

  8. #1608
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    65
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Fabry18 Visualizza Messaggio
    Bene bene bene...lo metti il colbacco?
    Domanda tecnica il rinforzo del nam e l’incipit di questa specie di Cw pensi porteranno a un netto rinforzo del vp a febbraio?determinando una fine anticipata della stagione?oppure il freddo...il tanto freddo arroccato a nord est nel momento della ripartenza generano un onda lunga con forte retrogressione?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Sei ingordissimo lo porta lo porta non lo toglie manco di notte

  9. #1609
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    51
    Messaggi
    7,456
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Un valore di oltre -50°C all'altezza relativa a 500 hpa, quindi in media troposfera, va a comportare l'insolita configurazione di una circolazione depressionaria al suolo (benché a debole gradiente) in aree normalmente presidiate da forti inversioni termiche:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-render-gorax-blue-000-6fe5cac1a363ec1525f54343b6cc9fd8-7aa8on.png Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-21011800_1000.gif

    Una situazione dalle caratteristiche non certo consuete soprattutto per quelle aree nelle quali, solo che poco più di 10 giorni fa, si è assistito all'instaurazione di valori di pressione al suolo davvero molto elevati (>1060/1070 hpa)

    Le caratteristiche particolari dell'evento estremo stratosferico, sulle quali abbiamo già fatto abbondanti considerazioni, avrà comportato un estremo indebolimento delle epv del vps:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfpv850f168.png

    senza andare a configurare tuttavia un MMW di tipo split per il mancato soddisfacimento del requisito previsto in letteratura ovvero la rottura del vps sul piano barico a 10 hpa.
    Si tratterà pertanto di un displacement ma che per il lavoro operato in sinergia con w2 avrà comportato una forte destrutturazione della massa delle vorticità potenziale.
    Questo non è certo caratteristica consueta dei displacement che di regola lavorano a carico di w1 generando una forte divergenza degli e.p. flux sugli edges esterni del vps che quindi tendono a concentrare gli MPV e, non di rado a trasmettere momento verso il basso per compressione della massa. Non per nulla l'attribuzione di MMW di tipo cold attribuito da una parte della letteratura a questo tipo di eventi.
    Non vi è nulla di cold in questo caso proprio per la destrutturazione degli MPV nella colonna del vps e specialmente nelle alte quote:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-cattura.jpg

    La propagazione Dw (downward) degli effetti warm del MMW (quindi s-t) si stanno concretizzando con una rapida diminuzione delle velocità zonali su tutta la colonna del vortice polare:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfzm_u_f168.png

    Gli effetti evidenti consistono in troposfera in un progressivo incremento dei geopotenziali in sede polare e in un conseguente abbassamento del percorso della corrente a getto in quanto il gradiente orizzontale viene traslato verso latitudini più basse a causa della migrazione delle masse artiche e dei nuclei di vorticità potenziale.

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-cattura.jpg

    Eventi molto freddi sull'Europa centromeridionale a causa del concorso di dinamiche stratosferiche propagative sono generalmente incentivati dal concorso di due fattori:

    1. un progressivo forte raffreddamento delle aree più prossime ad est rispetto al focus inquadrato
    2. una dinamica di blocking in grado di veicolare il moto retrogrado delle masse d'aria verso latitudini più basse, evitando il cd. "effetto ciambella" che indurrebbe un percorso alto.


    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ps2png-gorax-blue-000-6fe5cac1a363ec1525f54343b6cc9fd8-mgxwqd.jpg

    Oggi, pur nel caos modellistico inevitabile in presenza di forti dinamiche propagative verticali, appare verosimile la contestuale presenza di due ellementi favorevoli alla realizzazione di un evento di rilevante portata sull'Europa centro meridionale ovvero l'Atlantic Ridge e il segno negativo della NAO.

    Matteo



  10. #1610
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    65
    Messaggi
    2,934
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Un valore di oltre -50°C all'altezza relativa a 500 hpa, quindi in media troposfera, va a comportare l'insolita configurazione di una circolazione depressionaria al suolo (benché a debole gradiente) in aree normalmente presidiate da forti inversioni termiche:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-render-gorax-blue-000-6fe5cac1a363ec1525f54343b6cc9fd8-7aa8on.png Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-21011800_1000.gif

    Una situazione dalle caratteristiche non certo consuete soprattutto per quelle aree nelle quali, solo che poco più di 10 giorni fa, si è assistito all'instaurazione di valori di pressione al suolo davvero molto elevati (>1060/1070 hpa)

    Le caratteristiche particolari dell'evento estremo stratosferico, sulle quali abbiamo già fatto abbondanti considerazioni, avrà comportato un estremo indebolimento delle epv del vps:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfpv850f168.png

    senza andare a configurare tuttavia un MMW di tipo split per il mancato soddisfacimento del requisito previsto in letteratura ovvero la rottura del vps sul piano barico a 10 hpa.
    Si tratterà pertanto di un displacement ma che per il lavoro operato in sinergia con w2 avrà comportato una forte destrutturazione della massa delle vorticità potenziale.
    Questo non è certo caratteristica consueta dei displacement che di regola lavorano a carico di w1 generando una forte divergenza degli e.p. flux sugli edges esterni del vps che quindi tendono a concentrare gli MPV e, non di rado a trasmettere momento verso il basso per compressione della massa. Non per nulla l'attribuzione di MMW di tipo cold attribuito da una parte della letteratura a questo tipo di eventi.
    Non vi è nulla di cold in questo caso proprio per la destrutturazione degli MPV nella colonna del vps e specialmente nelle alte quote:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-cattura.jpg

    La propagazione Dw (downward) degli effetti warm del MMW (quindi s-t) si stanno concretizzando con una rapida diminuzione delle velocità zonali su tutta la colonna del vortice polare:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfzm_u_f168.png

    Gli effetti evidenti consistono in troposfera in un progressivo incremento dei geopotenziali in sede polare e in un conseguente abbassamento del percorso della corrente a getto in quanto il gradiente orizzontale viene traslato verso latitudini più basse a causa della migrazione delle masse artiche e dei nuclei di vorticità potenziale.

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-cattura.jpg

    Eventi molto freddi sull'Europa centromeridionale a causa del concorso di dinamiche stratosferiche propagative sono generalmente incentivati dal concorso di due fattori:

    1. un progressivo forte raffreddamento delle aree più prossime ad est rispetto al focus inquadrato
    2. una dinamica di blocking in grado di veicolare il moto retrogrado delle masse d'aria verso latitudini più basse, evitando il cd. "effetto ciambella" che indurrebbe un percorso alto.


    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ps2png-gorax-blue-000-6fe5cac1a363ec1525f54343b6cc9fd8-mgxwqd.jpg

    Oggi, pur nel caos modellistico inevitabile in presenza di forti dinamiche propagative verticali, appare verosimile la contestuale presenza di due ellementi favorevoli alla realizzazione di un evento di rilevante portata sull'Europa centro meridionale ovvero l'Atlantic Ridge e il segno negativo della NAO.

    Matttt non dovevi hai l'orsoooo grande!!! Ora tocca a 4ecast

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •