Pagina 187 di 193 PrimaPrima ... 87137177185186187188189 ... UltimaUltima
Risultati da 1,861 a 1,870 di 1925
  1. #1861
    Vento fresco L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    38
    Messaggi
    2,691
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Una stratosfera con un VP così debole può sostenere un nuovo attacco massiccio da parte degli heat flux? O il tutto è destinato a smorzarsi nella realtà? Oppure potrebbero smorzarsi la propagazione di un nuovo MMW?
    Chiedo perdono se dovessi aver usato termini errati ma spero che la domanda sia comunque chiara

  2. #1862
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    Altedo (BO)
    Età
    37
    Messaggi
    6,670
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da cavaz Visualizza Messaggio
    Ciao Giorgio ! Non ho ben capito se intendi chiedere se il prossimo possibile MMW potrà risultare anche Final o se la domanda è più a carattere generale e slegata dalle dinamiche di quest’anno cercherò di rispondere per entrambi i casi, per quelle che sono le mie conoscenze ovviamente .
    Come è mostrato anche dai forecast ECMWF che ha postato (e come ne parlava anche Alessandro qualche messaggio sopra) pare ci sia la possibilità di andare incontro ad una nuova inversione zonale a 10 hPa nei prossimi 10/15 giorni. Ad ora comunque terrei il beneficio del dubbio, soprattutto perché tale dinamica sarebbe un unicum nella climatologia moderna, sinceramente non ho memoria (lo ha sottolineato anche Alessandro) di due eventi simili così ravvicinati ma comunque indipendenti. Detto questo, anche in caso di andasse in MMW, stavolta più probabilmente di tipo split, è davvero impensabile che possa anche risultare Final Warming, così a memoria mi pare che non ci siamo mai stati FW nel mese di febbraio e la cosa credo sia anche fisicamente impossibile in quanto comunque l’incidenza dei raggi solari sia ancora troppo marginale in questo mese. Sarebbe quindi ipotizzabile un rinforzo del VPS a compimento degli effetti dell’ipotetico mmw, favorito dalla risoluzione del disturbo a partire dall’alta strato che seguirebbe uno split.
    Se invece la tua domanda è a carattere generale, si, può essere un major warming che risulta anche Final, il cosiddetto FMW (Final Major Warming). Per essere definito tale ovviamente deve corrispondere alle modalità di un Major Warming, dato che la sola inversione a 10 hPa avviene normalmente ogni anno con il FW. Se non ricordo male ce ne fù uni pochi anni fa ma non ricordo di preciso .
    Spero di aver risposto al tuo quesito
    Grazie Daniele: hai risposto perfettamente (ero interessato fondamentalmente alla prima delle due), pensavo che un FW in linea generale si verificasse ben prima rispetto a quanto, invece, mi hai spiegato e che, quindi, un evento stratosferico estremo potesse "anticiparne" la rottura .
    Che dire? Grazie ancora, siete bravissimi e molto preparati

  3. #1863
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    02/01/14
    Località
    Palanzano (PR)
    Età
    31
    Messaggi
    2,138
    Menzionato
    45 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Grazie Daniele: hai risposto perfettamente (ero interessato fondamentalmente alla prima delle due), pensavo che un FW in linea generale si verificasse ben prima rispetto a quanto, invece, mi hai spiegato e che, quindi, un evento stratosferico estremo potesse "anticiparne" la rottura .
    Che dire? Grazie ancora, siete bravissimi e molto preparati
    Per curiosità mi sono andato a rivedere l’archivio del FU Berlin, in effetti ci sono 2 episodi di FW a febbraio (comunque nella seconda metà): 1979 e 1989. Entrambi i casi videro un Final Major Warming e in effetti, riguardo a quello che hai scritto nel tuo ultimo messaggio, per avere un Final Warming così anticipato è palese che deve accadere un evento Major, altrimenti non si può certo avere un’inversione zonale per soli motivo radiativi in quel periodo . Venivamo comunque da una stagione stratosferica ben diversa dall’attuale, specie nel 1989, in cui il VPS non andò incontro a particolari disturbi. Assolutamente più eccezionale sarebbe che il VPS di quest’anno andasse in FW a febbraio dopo essere stato bastonato già da fine anno

  4. #1864
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    21/12/18
    Località
    Fano
    Età
    54
    Messaggi
    520
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Innanzitutto si vedono i livelli molto bassi dello scorso inverno, segno che la Bdc ha lavorato "male", a conferma dell'inverno molto noioso vissuto. Per quest'anno si vede l'impennata in corrispondenza di inizio anno, in cui abbiamo avuto l'MMW. Bisognerà monitorarla nei prossimi giorni per avere una "spia" del trasporto di calore verso il Polo, ulteriore tassello per eventuali azioni fredde.
    Ok. Grazie Luca

  5. #1865
    Brezza tesa L'avatar di Francesco94
    Data Registrazione
    28/12/08
    Località
    Valle Umbra Sudde (PG)
    Età
    27
    Messaggi
    818
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Non leggo bene cosa c'è scritto sopra ma a giudicare dalla unità di misura credo si parli di Ozono.
    L'Ozono non causa warming in Inverno, questo perchè la scissione della molecola di Ozono in Ossigeno atomico ed Ossigeno molecolare necessita della radiazione solare (in particolare la lunghezza d'onda che corrisponde ai raggi UV) che è poi quella che causa la liberazione di calore (essendo una reazione esotermica). In Inverno c'è la notte polare quindi non hai radiazione solare.
    Quindi perchè si monitora l'Ozono? Semplicemente perchè l'Ozono prodotto nella Stratosfera equatoriale viene poi trasportato alla latitudini polari dalla BDC. Monitorarlo, dunque, è utile perchè ci indica se la BDC è forte o debole. E sappiamo quanto la BDC sia importante nel setting del VP e sulla modulazione del getto e quindi anche la genesi di eventuali onde di Rossby.
    Grazie

  6. #1866
    Vento forte L'avatar di Skiri
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Bitonto(BA) - London
    Età
    41
    Messaggi
    4,838
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Immagine reale satellitare del nostro “carissimo” VP al 16/01

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-9b3463ca-9636-4a18-996f-057b464f6b99.jpeg
    Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltri

  7. #1867
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    35
    Messaggi
    11,078
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    l'impatto della B&D è meglio osservarlo in condizioni più ordinarie rispetto a quelle di quel grafico
    quando ci sono episodi estremi, come è il caso sia dell'anno scorso che di questo in direzione diametralmente opposta, i valori dell'ozono sono fortemente condizionati dai flussi in un caso e dalla loro completa assenza nell'altro
    C'ho la falla nel cervello


  8. #1868
    Vento fresco L'avatar di naturalist
    Data Registrazione
    01/12/06
    Località
    Loreto (AN)
    Messaggi
    2,496
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Non so se c'entra nulla!! Ma a livello stratosfera, sul vortice polare non potrebbe aver inciso i gas serra visto che nell'anno 2020 a seguito di lockdown e ridotta circolazione di mezzi, sono di fatto diminuiti i gas serra. Il tutto perchè è a scala mondiale... Non mi sembra una normale oscillazione come avveniva sempre. Vi era alternanza ma non così drastica... Parlo per quanto riguarda il NAM.
    La realtà è che nella meteorologia appena si esce dall'ovvio si entra nell'assurdamente complesso. G.B.
    La verità imposta è una bugia.

  9. #1869
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    22
    Messaggi
    4,144
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da naturalist Visualizza Messaggio
    Non so se c'entra nulla!! Ma a livello stratosfera, sul vortice polare non potrebbe aver inciso i gas serra visto che nell'anno 2020 a seguito di lockdown e ridotta circolazione di mezzi, sono di fatto diminuiti i gas serra. Il tutto perchè è a scala mondiale... Non mi sembra una normale oscillazione come avveniva sempre. Vi era alternanza ma non così drastica... Parlo per quanto riguarda il NAM.
    Con i lockdown sono calati in certi casi gli inquinanti su scala locale che tipicamente oscillano anche in base alle condizioni meteorologiche.
    Su scala globale cambia molto poco, i gas serra al limite sono solo aumentati in termini assoluti in modo lievemente meno esponenziale rispetto lo scorso anno... al netto di oscillazioni con il tasso di incremento annuo di una decina d’anni fa.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 24/01/2021 alle 08:24

  10. #1870
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,962
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Con i lockdown sono calati in certi casi gli inquinanti su scala locale che tipicamente oscillano anche in base alle condizioni meteorologiche.
    Su scala globale cambia molto poco, i gas serra al limite sono solo aumentati in modo lievemente meno esponenziale rispetto lo scorso anno... al netto di oscillazioni con il tasso di incremento di una decina d’anni fa.
    Le emissioni sono state meno dello scorso anno. Per l'esattezza -7%, come se improvvisamente avessimo smesso di emettere CO2 per quasi un mese rispetto al 2019.

    https://www.carbonbrief.org/wp-conte...ghout-2020.gif
    Ultima modifica di burian br; 24/01/2021 alle 07:51

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •