Pagina 75 di 196 PrimaPrima ... 2565737475767785125175 ... UltimaUltima
Risultati da 741 a 750 di 1953
  1. #741
    Vento fresco L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,590
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Quindi Matteo pensi che questa bolla calda migrando verso il continente artico russo possa poi innescare con tutte le conseguenze del caso un movimento anti zonale verso l’Europa ? Non so se anche la MJO poi in seguito come forzante possa darci una mano ma ci spingiamo veramente troppo in là... a vedere qualche cosa modellistica qualcosa sotto vede ma rimaniamo sempre over 300 ore quindi con valenza praticamente nulla.
    complimenti come sempre per le ottime analisi sempre chiare e precise

  2. #742
    Vento teso L'avatar di GiagiKarlo
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    16
    Messaggi
    1,777
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Comunque la MJO viene vista in rinforzo in terza decade in fase 6 in migrazione verso la 7
    Vediamo se confermano i prossimi giorni, ma questo è uno scenario piuttosto interessante abbinato a ciò che sta accadendo al VPT.
    Avatar: una data che sogno spesso la notte.
    PS: la neve caduta allora era più alta della mia altezza attuale.
    PPS: sì, è il 2005.

  3. #743
    Vento forte L'avatar di Skiri
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Bitonto(BA) - London
    Età
    41
    Messaggi
    4,872
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Godot è lassù ad osservare.
    La resa dei conti non tarderà ad arrivare.
    Portare pazienza
    Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltri

  4. #744
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    21,148
    Menzionato
    270 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da Skiri Visualizza Messaggio
    Godot è lassù ad osservare.
    La resa dei conti non tarderà ad arrivare.
    Portare pazienza
    attendiamo attendiamo, un mesetto in più non cambia granché
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #745
    Calma di vento
    Data Registrazione
    05/08/19
    Località
    Villa San Giovanni in Tuscia (VT)
    Messaggi
    48
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Buonasera a tutti, scusate l'intrusione per la questione più didattica che altro che vi pongo, ma ho visto un pezzo della diretta facebook del vostro CTS in cui parlavate dell'outlook per dicembre. Uno di loro, matteo, ha cercato di spiegare in soldoni le carte dei momentum flux che si trovano in giro. Nella diretta è stato detto che i valori positivi indicano un deposito di momento antizonale e quelli negativi invece indicano un rinforzo della zonalità. Ma non dovrebbe essere il contrario? Vi spiego cosa non mi torna:
    Dal ciclo di Lorenz (o Lorentz, non me lo ricorderò mai) dell'energia, si vede che il flusso di momento u'v' è un termine sorgente nell'equazione dell'evoluzione temporale dell'energia cinetica della componente eddy del flusso medio, quando negativo. Nello stesso contesto, è un termine che sottrae energia nel tempo alla cinetica zonale. In sostanza quando u'v' è negativo, l'energia della circolazione zonale si trasferisce a quella eddy, e dunque andando ad accrescere onde di rossby. In sostanza come risultato l'esatto contrario di quanto è stato detto. Possibile che ricordo male qualche segno nelle equazioni? O che ho visto un conto sbagliato... Nella diretta è stata data una spiegazione fenomenologica del trasporto di momento, ma senza fare riferimento al ciclo di lorenz non mi sembra immediato capire il ruolo di u'v'. In realtà non conosco neanche il vostro bagaglio culturale di base, quindi magari avete appreso certe cose in un modo diverso dal mio. Alla fine però si sta parlando della stessa cosa e l'interpretazione di tale quantità deve tornare in un modo o nell'altro. Spero vi possa interessare la mia questione

  6. #746
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    51
    Messaggi
    7,462
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da ghiaccio96 Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti, scusate l'intrusione per la questione più didattica che altro che vi pongo, ma ho visto un pezzo della diretta facebook del vostro CTS in cui parlavate dell'outlook per dicembre. Uno di loro, matteo, ha cercato di spiegare in soldoni le carte dei momentum flux che si trovano in giro. Nella diretta è stato detto che i valori positivi indicano un deposito di momento antizonale e quelli negativi invece indicano un rinforzo della zonalità. Ma non dovrebbe essere il contrario? Vi spiego cosa non mi torna:
    Dal ciclo di Lorenz (o Lorentz, non me lo ricorderò mai) dell'energia, si vede che il flusso di momento u'v' è un termine sorgente nell'equazione dell'evoluzione temporale dell'energia cinetica della componente eddy del flusso medio, quando negativo. Nello stesso contesto, è un termine che sottrae energia nel tempo alla cinetica zonale. In sostanza quando u'v' è negativo, l'energia della circolazione zonale si trasferisce a quella eddy, e dunque andando ad accrescere onde di rossby. In sostanza come risultato l'esatto contrario di quanto è stato detto. Possibile che ricordo male qualche segno nelle equazioni? O che ho visto un conto sbagliato... Nella diretta è stata data una spiegazione fenomenologica del trasporto di momento, ma senza fare riferimento al ciclo di lorenz non mi sembra immediato capire il ruolo di u'v'. In realtà non conosco neanche il vostro bagaglio culturale di base, quindi magari avete appreso certe cose in un modo diverso dal mio. Alla fine però si sta parlando della stessa cosa e l'interpretazione di tale quantità deve tornare in un modo o nell'altro. Spero vi possa interessare la mia questione
    Molto interessante.
    Cerco di semplificare o di rendere più chiaro il concetto che ho espresso per vedere se, partendo da approcci diversi, arriviamo alle medesime conclusioni.
    All'interno di una circolazione di masse d'aria che si muovono con zonalità positiva (ovvero da ovest verso est nel NH), il flusso può venire perturbato da onde (energia/calore) in grado di invertire il senso di moto o di sottrarre ad esso energia.

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-download.jpg

    Questo avviene anche tridimensionalmente ovvero con trasporto non solo orizzontale ma anche verticale superando talvolta la barriera termica imposta dalla tropopausa ove riescono ad insinuarsi sotto forma di calore e di trasporto di momento (eddy) le sole onde di Rossby che presentino determinate caratteristiche di velocità e di ampiezza.

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfzm_uv2_f168.png

    La cromografia verticale del momentum flux (uv) mette in evidenza i flussi ( color mattone) che forzano ovvero si oppongono alle velocità zonali rispetto quelli che le assecondano incrementandole (color azzurro).
    In questa carta viene evidenziato un trasporto di momento verticale connotato vorticità negativa che crea attrito rispetto le velocità zonali (vorticità positiva) presenti nei vari piani isentropici (che invece portano vorticità positiva).
    Questo trasporto che si rivela tuttavia parzialmente divergente rispetto al polo (infatti viene bloccato prima di 70°N in alta stratosfera e poi a latitudini inferiori scendendo di altezza) crea una parziale compressione di massa che sollecita da parte del nucleo del vps una risposta di segno contrario e che quindi asseconda moto zonale verso il basso.
    Il trasporto di calore e di momento rimane possibile fino a quando non avvenga il deposito del momento di segno opposto (quindi negativo rispetto al flusso zonale).

    La "rottura o chiusura dell'onda" planetaria, se avviene , determina l'interruzione dei flussi per avvenuto deposito di momento cioè quando le correnti zonali ( o con zonalità positiva) sono state sostituite da quelle antizonali (o con zonalità negativa).

    L'interposizione, nell'ambito della colonna del vortice polare, di uno strato antizonale a livello polare ovvero laddove i venti soffino da est verso ovest, determina l'interruzione del flusso di calore verso l'alto.

    Verifica se ti tornano i segni adesso... magari partivamo da presupposti diversi.

    ps. ti aggiungo la carta di trasporto dei flussi di calore che, come potrai vedere, è assolutamente coerente rispetto a quella del trasporto di momento:

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-ecmwfzm_vt2_f168.png
    Ultima modifica di mat69; 11/12/2020 alle 22:33
    Matteo



  7. #747
    Vento forte L'avatar di bugimeteo
    Data Registrazione
    14/07/06
    Località
    Hp=benessere
    Età
    45
    Messaggi
    4,899
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-1.pngIl NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-2.png

    Ora si che ha senso parlare di possibile ese cold.
    Questa fase in ao neg(ciambella) e azzeramento totale delle ondulazioni emisferiche è il peggio che poteva capitare in questo momento
    Investo in un futuro meteoclimatico in palese enfasi scalare

  8. #748
    Vento forte L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    27
    Messaggi
    4,716
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da bugimeteo Visualizza Messaggio
    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-1.pngIl NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-2.png

    Ora si che ha senso parlare di possibile ese cold.
    Questa fase in ao neg(ciambella) e azzeramento totale delle ondulazioni emisferiche è il peggio che poteva capitare in questo momento
    Mi hai anticipato, cosi evito di ripostare lo stesso grafico.

    È chiaro come si veda un abbattimento dei flussi e del resto prima o poi doveva succedere. In questo caso credo che l'iniezione di PV verso il basso come mostra l'u change potrebbe in una prima fase partorire quell'ondulazione che stiamo aspettiamo stante il riassetto barico e il calo del wave number in Troposfera. A quel punto bisognerà valutare se ci sarà una ripartenza immediata dei flussi o no.
    Da ECMWF sembra che non si azzerino e che la Wave1 rimanga comunque attiva e, in minima parte, anche la w2
    Ultima modifica di luca_mo; 12/12/2020 alle 08:30
    "Una NAO persistentemente negativa può favorire il wave break del VPS ed indebolirlo con conseguente predisposizione del pattern AO-, introducendo così una sorta di feedback che si ripercuote sul segno della stessa NAO e sulle SSTA atlantiche."

  9. #749
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    65
    Messaggi
    2,939
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da bugimeteo Visualizza Messaggio
    Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-1.pngIl NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno-2.png

    Ora si che ha senso parlare di possibile ese cold.
    Questa fase in ao neg(ciambella) e azzeramento totale delle ondulazioni emisferiche è il peggio che poteva capitare in questo momento
    Eccola li l'impennata dell'U CHANGE

  10. #750
    Vento forte L'avatar di bugimeteo
    Data Registrazione
    14/07/06
    Località
    Hp=benessere
    Età
    45
    Messaggi
    4,899
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Il NASCENTE Vortice Polare 2020/21 ed il futuro inverno

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Mi hai anticipato, cosi evito di ripostare lo stesso grafico.

    È chiaro come si veda un abbattimento dei flussi e del resto prima o poi doveva succede. In questo caso credo che l'iniezione di PV verso il basso come mostra l'u change potrebbe in una prima fase partorire quell'ondulazione che stiamo aspettiamo stante il riassetto barico e il calo del wave number in Troposfera. A quel punto bisognerà valutare se ci sarà una ripartenza immediata dei flussi o no.
    Da ECMWF sembra che non si azzerino e che la Wave1 rimanga comunque attiva e, in minima parte, anche la w2
    Infatti ho scritto possibile, vediamo che capita nei prossimi 7/10 giorni.
    Investo in un futuro meteoclimatico in palese enfasi scalare

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •