Pagina 3 di 123 PrimaPrima 123451353103 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 1223
  1. #21
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    27
    Messaggi
    6,412
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Per un commento su questo td si potrebbe interpellare frank gramuglia.

  2. #22
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    17/04/18
    Località
    Bazzano (BO)
    Età
    35
    Messaggi
    319
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Magari proprio quest anno con tutti i casini energetici andrà a finire che avremo l'inverno più gelido degli ultimi 100 anni sarebbe il colmo dei colmi ragazzi.

  3. #23
    Uragano L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    39
    Messaggi
    15,132
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    per il solo fatto che è stato ripetuto cento volte non succederà mai
    C'ho la falla nel cervello


  4. #24
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,847
    Menzionato
    143 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Detto tutto ciò, era da almeno un lustro che non vedevo stagionali ecmwf così...praticamente sono stagionali da NAO -/VP debole ,cosa che non si vede da anni ,direi 2 lustri....ovviamente resta sempre la mia personale considerazione che stagionali a 3/5 mesi valgono ben poco....anche se per l'inverno ed estate ci hanno preso..
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  5. #25
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/07/22
    Località
    Trieste - periferia alta 290 m
    Età
    58
    Messaggi
    2,993
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Citazione Originariamente Scritto da basso_piave Visualizza Messaggio
    attraverseremo il Piave in carrozza come accadeva quasi un secolo fa...
    Perchè sarà sempre in secca...

  6. #26
    Tempesta violenta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    13,789
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Detto tutto ciò, era da almeno un lustro che non vedevo stagionali ecmwf così...praticamente sono stagionali da NAO -/VP debole ,cosa che non si vede da anni ,direi 2 lustri....ovviamente resta sempre la mia personale considerazione che stagionali a 3/5 mesi valgono ben poco....anche se per l'inverno ed estate ci hanno preso..
    è già un miracolo vedere tutto bianco

    dai che questo è il post dell'anno a prescindere da come vada..

    Putin si metterà con i ventilatori per portare aria continentale
    No spoken word....Just a scream

    stazione meteo di casa: https://www.wunderground.com/dashboard/pws/ITAGLI6

  7. #27
    Banned
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    507
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Certamente, ma ormai è diventato abbastanza un esercizio fine a se stesso. Non che mi faccia schifo, ma ogni tanto avere qualche riscontro positivo sul campo non mi dispiacerebbe.

    Detto ciò non vedo nessuna novità in vista se non un inverno in linea col nuovo trend climatico che ci accompagna da quasi 10 anni

    Non capisco di quale trend climatico degli ultimi 10 anni parli: ci sono stati inverni molto nevosi a quote basse amche se non con ondate di gelo memorabili, inverni secchi, inverni piovosi negli ultimi 10 anni. Solo gli ultimi 2 sono stati sopramedia e l'utimo eccezionalmente secco

  8. #28
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Acquafredda (BS) 55 m /Ferrara (FE)
    Età
    32
    Messaggi
    36,994
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Citazione Originariamente Scritto da andi Visualizza Messaggio
    Non capisco di quale trend climatico degli ultimi 10 anni parli: ci sono stati inverni molto nevosi a quote basse amche se non con ondate di gelo memorabili, inverni secchi, inverni piovosi negli ultimi 10 anni. Solo gli ultimi 2 sono stati sopramedia e l'utimo eccezionalmente secco
    E quali sarebbero stati gli inverni molto nevosi a quote basse, almeno per il nord, negli ultimi 10 anni, tolto il 2012-2013?

    Il fatto che solo gli ultimi 2 siano stati sopra media, perdonami, è una castroneria autentica: il 2013-2014, il 2015-2016 e il 2019-2020 risultano tutti tra i 10 inverni più miti dal 1900 ad oggi, quindi non un po' sopra media ma molto sopra media. Lo stesso 2014-2015 ha chiuso a +0,75 dalla 1981-2010, che se è vero che è uno scarto già visto diverse volte a cavallo tra fine anni '80 e anni '90, è comunque un dato notevole.
    E tutti questi inverni non fanno parte degli ultimi 2.

    Posso passarti invece il trittico 2016-2019 come più o meno in media, soprattutto il 2017-18, unico inverno degli ultimi 9 che assolutamente può competere in tutto e per tutto con quelli precedenti al 2013 (se consideriamo anche gli ultimi 2/3 di Novembre e i primi 2/3 di Marzo al suo interno).

    Casomai si può dire che gli ultimi inverni non sono stati tutti uguali, verissimo: il 2020-21 per esempio è stato radicalmente diverso dal suo predecessore e anche dal suo successore, essendo stato un trimestre con AO continuamente negativa e con comunque NAO neutra/debolmente negativa per 2 mesi su 3. Anche il 2016-17 e il 2017-18 sono stati diversissimi. Non si può di certo fare di tutta l'erba un fascio.

    In ogni caso, è completamente innegabile che gli ultimi 10 inverni abbiano visto una drastica riduzione della nevosità a basse quote rispetto al decennio precedente e temperature nel complesso sensibilmente più elevate.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  9. #29
    Vento forte
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    63
    Messaggi
    3,665
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    se parliamo solo di neve
    inverno 12/13 cm 141
    13/14 cm 2
    14/15 cm 60
    15/16 cm 2
    16/17 cm 1,5
    17/18 cm 65
    18/19 cm 36,5
    19/20 cm 7
    20/21 cm 21
    21/22 cm 1
    pedemontana modenese
    -16,1 il 6 e il 14/02/2012 +41,1 il 04/08/2017
    www.meteosystem.com/stazioni/savignanosulpanaro/

  10. #30
    Banned
    Data Registrazione
    11/08/20
    Località
    Mestre (VE)
    Messaggi
    507
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: VORTICE POLARE 2022/23, analisi e prospettive del semestre freddo.

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    E quali sarebbero stati gli inverni molto nevosi a quote basse, almeno per il nord, negli ultimi 10 anni, tolto il 2012-2013?

    Il fatto che solo gli ultimi 2 siano stati sopra media, perdonami, è una castroneria autentica: il 2013-2014, il 2015-2016 e il 2019-2020 risultano tutti tra i 10 inverni più miti dal 1900 ad oggi, quindi non un po' sopra media ma molto sopra media. Lo stesso 2014-2015 ha chiuso a +0,75 dalla 1981-2010, che se è vero che è uno scarto già visto diverse volte a cavallo tra fine anni '80 e anni '90, è comunque un dato notevole.
    E tutti questi inverni non fanno parte degli ultimi 2.

    Posso passarti invece il trittico 2016-2019 come più o meno in media, soprattutto il 2017-18, unico inverno degli ultimi 9 che assolutamente può competere in tutto e per tutto con quelli precedenti al 2013 (se consideriamo anche gli ultimi 2/3 di Novembre e i primi 2/3 di Marzo al suo interno).

    Casomai si può dire che gli ultimi inverni non sono stati tutti uguali, verissimo: il 2020-21 per esempio è stato radicalmente diverso dal suo predecessore e anche dal suo successore, essendo stato un trimestre con AO continuamente negativa e con comunque NAO neutra/debolmente negativa per 2 mesi su 3. Anche il 2016-17 e il 2017-18 sono stati diversissimi. Non si può di certo fare di tutta l'erba un fascio.

    In ogni caso, è completamente innegabile che gli ultimi 10 inverni abbiano visto una drastica riduzione della nevosità a basse quote rispetto al decennio precedente e temperature nel complesso sensibilmente più elevate.

    Il 2020/21 è stato molto nevoso anche a quote relativamente basse, anche se non in pianura, per esempio

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •