Pagina 4 di 25 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 241
  1. #31
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    35
    Messaggi
    22,170
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    https://www.cpc.ncep.noaa.gov/produc...kxzteq_anm.gif

    Siamo sicuri siano anomalie sub-superficiali da Nino strong?
    Mi sembra un filo troppo diluite

  2. #32
    Burrasca forte L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    Altedo (BO)
    Età
    41
    Messaggi
    7,998
    Menzionato
    64 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    https://www.cpc.ncep.noaa.gov/produc...kxzteq_anm.gif

    Siamo sicuri siano anomalie sub-superficiali da Nino strong?
    Mi sembra un filo troppo diluite
    Da un lato Simo mi viene da essere d'accordo con te, dall'altro pero' mi sembra (ma prendilo con le pinze) che il grosso delle anomalie sia ancora confinato sotto la superficie ma nel Pacifico centro occidentale.
    Ho provato a dare un'occhiata alle anomalie TAO/TRITON:

    TAO_5Day_EQ_xz.gif

    Ritroviamo anche li' anomalie sub-superficiali molto alte a 200mt, con valori >> di 2.5 gradi, che se si portassero in superficie sarebbero in grado di produrre facilmente un Nino quantomeno moderato.
    Pero' bisognera' poi vedere se queste anomalie riusciranno a risalire o no , in base alle anomalie dei venti (orientali o occidentali) al comportamento della MJO o altro nei prossimi mesi.
    Non so sinceramente che dire...

  3. #33
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    35
    Messaggi
    22,170
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Da un lato Simo mi viene da essere d'accordo con te, dall'altro pero' mi sembra (ma prendilo con le pinze) che il grosso delle anomalie sia ancora confinato sotto la superficie ma nel Pacifico centro occidentale.
    Ho provato a dare un'occhiata alle anomalie TAO/TRITON:

    TAO_5Day_EQ_xz.gif

    Ritroviamo anche li' anomalie sub-superficiali molto alte a 200mt, con valori >> di 2.5 gradi, che se si portassero in superficie sarebbero in grado di produrre facilmente un Nino quantomeno moderato.
    Pero' bisognera' poi vedere se queste anomalie riusciranno a risalire o no , in base alle anomalie dei venti (orientali o occidentali) al comportamento della MJO o altro nei prossimi mesi.
    Non so sinceramente che dire...
    Non ho in mente di preciso come erano queste anomalie nei periodi precedenti agli scorsi episodi di Nino, però mi pare di ricordare che prima degli ultimi eventi strong, le anomalie al di sotto della superficie arrivavano anche a +4/+5, soprattutto a est nei casi di Nino east-based, qua invece abbiamo le anomalie più elevate nella zona più profonda, a ovest, da qui mi viene il dubbio che non sia così scontato che vada oltre il moderato.

    Attualmente il quadro in superficie non mi sembra così coerente con un'esplosione delle anomalie positive, il SOI anche se è in territorio negativo, non è così basso ed è ancora un po' indeciso

  4. #34
    Uragano L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    39
    Messaggi
    15,132
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Non ho in mente di preciso come erano queste anomalie nei periodi precedenti agli scorsi episodi di Nino, però mi pare di ricordare che prima degli ultimi eventi strong, le anomalie al di sotto della superficie arrivavano anche a +4/+5, soprattutto a est nei casi di Nino east-based, qua invece abbiamo le anomalie più elevate nella zona più profonda, a ovest, da qui mi viene il dubbio che non sia così scontato che vada oltre il moderato.

    Attualmente il quadro in superficie non mi sembra così coerente con un'esplosione delle anomalie positive, il SOI anche se è in territorio negativo, non è così basso ed è ancora un po' indeciso
    tieni conto che per esempio l'heat content nella porzione più occidentale era superiore nello stesso 2014, per dire quanto siano importanti i forcing superficiali nello sviluppo del fenomeno al netto dei valori della colonna
    C'ho la falla nel cervello


  5. #35
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    43
    Messaggi
    2,579
    Menzionato
    123 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    l'heat content nell'intero bacino è superiore al 2015, meno ad est; questo vuol dire che l'enso è in fase di forte accumulo che tende a precedere le anomalie nell'area nino 3.4 con un maggiore lag rispetto all'eof1(anomalie positive ad est):


    en.PNG

    l'hc è più che sufficiente ma da solo non basta per un nino strong, è comunque più difficile che possa fallire del tutto rispetto ad avere le anomalie tutte concentrate ad est.

    nino 3.4 in parte risente già di quelle anomalie che riescono ad entrare nel mixed layer da sotto(qw+qzz) ma il massimo impatto è in media dopo 8-11 mesi, il resto del riscaldamento è dovuto ad avvezione zonale(qu):

    HU_pentad_heatbudget_nino34.gif
    Ultima modifica di elz; 26/04/2023 alle 21:53

  6. #36
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,500
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Uscita puntuale ieri la proiezione di NMME.


    Nulla di nuovo sotto il sole.

    Permane lo spauracchio (almeno mio) di un Nino forte, attutito da 4 osservazioni, di cui 2 relative a questi spaghi e 2 no:
    - GFDL sembra schizzare in alto in maniera eccessiva;
    - la media della proiezione ci vedrebbe già ora a +0.6 abbondanti in zona 3.4, mentre siamo ancora a +0.32 per le CDAS (basta che non siano sbagliate);
    - siamo ancora in maggio, che dovrebbe essere l'ultimo mese ancora incluso nella barriera di primavera;
    - ormai al netto di scherzi futuri (dalla fiammata del medio termine sul Nordamerica occidentale a eventuali scherzi estivi del NPM) l'assetto PDO- parrebbe acquisito, ma lo dico da anni e ogni anno c'è qualcosa che lo danneggia.

    Espongo infine 2 auguri:
    - spero che nel corso della stagione estiva l'assetto di cui sopra permanga;
    - spero che nell'autunno 2024 arrivi, finalmente, la grande assente degli ultimi 12.5 anni (pronti a diventare 14): la Nina forte.

    Quella Nina forte che negli ultimi 35 anni era solita svilupparsi SUBITO dopo la fine di un Nino forte o fortissimo (vedi autunni 1987, 1997 e 2009 vs autunni 1988, 1998 e 2010) e limare immediatamente il malanno termico globale appena sorto.
    Non come dopo il super Nino del 2015, che la zona enso 3.4 ha cincischiato oltremodo per 4 anni prima di rifilare una sequenza di 3 Nine sgangherate (di cui nessuna forte, la prima tutta a carico dell'emisfero australe e la seconda tutta decentrata a ridosso del Perù).

  7. #37
    Burrasca L'avatar di luca_mo
    Data Registrazione
    03/10/10
    Località
    Modena
    Età
    31
    Messaggi
    5,344
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Uscita puntuale ieri la proiezione di NMME.

    Immagine

    Nulla di nuovo sotto il sole.

    Permane lo spauracchio (almeno mio) di un Nino forte, attutito da 4 osservazioni, di cui 2 relative a questi spaghi e 2 no:
    - GFDL sembra schizzare in alto in maniera eccessiva;
    - la media della proiezione ci vedrebbe già ora a +0.6 abbondanti in zona 3.4, mentre siamo ancora a +0.32 per le CDAS (basta che non siano sbagliate);
    - siamo ancora in maggio, che dovrebbe essere l'ultimo mese ancora incluso nella barriera di primavera;
    - ormai al netto di scherzi futuri (dalla fiammata del medio termine sul Nordamerica occidentale a eventuali scherzi estivi del NPM) l'assetto PDO- parrebbe acquisito, ma lo dico da anni e ogni anno c'è qualcosa che lo danneggia.

    Espongo infine 2 auguri:
    - spero che nel corso della stagione estiva l'assetto di cui sopra permanga;
    - spero che nell'autunno 2024 arrivi, finalmente, la grande assente degli ultimi 12.5 anni (pronti a diventare 14): la Nina forte.

    Quella Nina forte che negli ultimi 35 anni era solita svilupparsi SUBITO dopo la fine di un Nino forte o fortissimo (vedi autunni 1987, 1997 e 2009 vs autunni 1988, 1998 e 2010) e limare immediatamente il malanno termico globale appena sorto.
    Non come dopo il super Nino del 2015, che la zona enso 3.4 ha cincischiato oltremodo per 4 anni prima di rifilare una sequenza di 3 Nine sgangherate (di cui nessuna forte, la prima tutta a carico dell'emisfero australe e la seconda tutta decentrata a ridosso del Perù).
    Io faccio volentieri a meno sia del Nino forte che della Nina forte, grazie. Puoi dire ad entrambi di non farci visita?
    "Una NAO persistentemente negativa può favorire il wave break del VPS ed indebolirlo con conseguente predisposizione del pattern AO-, introducendo così una sorta di feedback che si ripercuote sul segno della stessa NAO e sulle SSTA atlantiche."

  8. #38
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,500
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Io faccio volentieri a meno sia del Nino forte che della Nina forte, grazie. Puoi dire ad entrambi di non farci visita?
    A chi lo dici, non ne posso veramente più di tutte queste manovre da cardiopalma del cavolo in quella zona lì.
    Solo che ormai il Nino da moderato a forte mi pare talmente inevitabile che passo già all'augurio successivo

  9. #39
    Vento forte
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    63
    Messaggi
    3,665
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    beh sento dire che tutte le TLC sono saltate, allora ben venga il NINO strong, si sa mai....
    -16,1 il 6 e il 14/02/2012 +41,1 il 04/08/2017
    www.meteosystem.com/stazioni/savignanosulpanaro/

  10. #40
    Uragano L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    39
    Messaggi
    15,132
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi ENSO 2023... Verso un Nino Strong, oppure no?

    Citazione Originariamente Scritto da maurino Visualizza Messaggio
    beh sento dire che tutte le TLC sono saltate, allora ben venga il NINO strong, si sa mai....
    sono saltate solo quelle che portano un tipo di clima che questo bilancio non può scucire
    per il resto nulla da segnalare
    C'ho la falla nel cervello


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •