Pagina 4 di 45 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 444
  1. #31
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/08/20
    Località
    FE
    Messaggi
    2,945
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da luca_mo Visualizza Messaggio
    Basare una previsione stagionale sull'attività solare è totalmente errato.
    Non è errato stabilire una linea di tendenza.. basata sulla attività solare degli ultimi vent'anni... E qui cascano molti che pensano che l'uomo sia il solo responsabile di cambiamento climatico.

  2. #32
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,563
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    Con questa attività solare ai massimi storici non vedo nulla di buono.. Ci sarebbero analogie con la stagione 2009-2010, ma tutto va a ramengo appunto osservando questa tabella.
    Allegato 618525

    Nella stagione 2009-2010 vi fu un buon Inverno, Nino e QBO-..
    se non ricordo male però nel 2009-10 c’era un minimo solare

  3. #33
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,847
    Menzionato
    143 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    Non è errato stabilire una linea di tendenza.. basata sulla attività solare degli ultimi vent'anni... E qui cascano molti che pensano che l'uomo sia il solo responsabile di cambiamento climatico.
    Ma ancora con sta storia dell'attività solare??...è provato e strariprovato che non ha influenza sul trend se non scarsissima , non c'entra una mazza col GW.

  4. #34
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    19,193
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    26 ottobre prossimo andiamo verso il trimestre freddo


  5. #35
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,847
    Menzionato
    143 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    26 ottobre prossimo andiamo verso il trimestre freddo

    Immagine
    Francamente non capisco...una carta a 380 h...Francamente non capisco

  6. #36
    Uragano L'avatar di Dream Designer
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    36
    Messaggi
    21,959
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Sarò essenziale e me ne scuso: i guru delle proiezioni e degli indici per fortuna sono altri, non certo io che continuo a imparare e basta nonostante quasi 20 anni di forum meteo, ma mi limiterò a dire che fino a che non si riattiveranno le condizioni d'onda per cose di questo genere (esempio a caso sotto) e non mi riferisco necessariamente agli effetti termici sul nostro stivale, noi l'inverno lo vedremo solo a sprazzi ancora a meno che non intervengao delle dinamiche improvvise favorevoli.

    Ovviamente il tutto è dettato dal vissuto degli inverni dal 2019/2020 che seppur non in toto aridi di possibilità (certi mesi di Gennaio 2021, per esempio ...) stanno segnando uno - si spera momentaneo - step verso condizioni di assenza o quasi di fasi un pò più prolungate degli episodi, di condizioni invernali sul continente europeo, dal 2013/14 in parte ma maggiormente, ma direi sopratutto dal 2019/2020 (visto che mesi come Gennaio 2017 o Febbraio 2018 hanno fatto vedere assurdità degne di qualche decennio fa), appunto. PREMESSO CHE è ben inteso che la norma non prevede, sopratutto sulle latitudini Mediterranee, tali condizioni di clima rigido prolungato, ma di riflesso mancando queste, si riaffacciano per i motivi di persistenza di cui sappiamo, certi mesi come Dicembre 2022 o Gennaio 2020, per dire; se poi è - come diceva Totò - "la somma che fa il totale" sicuramente sull'Europa negli ultimi anni il deficit di tali dinamiche è più rimarchevole, fermo restando che a cavallo fra la fine degli anni 80 e diverse fasi degli inverni 90, avevano già registrato carenza di fasi prolungate di freddo su più di qualche inverno.

    Se permarranno anche stavolta (intendo per il prossimo inverno) tali condizioni che inibiscono la creazione di blocchi, bisognerebbe chiedersi se in effetti ci sono ancora dei parametri e dei margini che possono shiftare le stesse facendole tornare ad una condizione in grado di generare movimenti del getto più dinamici, senza neccessariamente buttarla in caciara e dire frasi tipo "ma tanto ormai con tutta la combinazione di indici possibile gli inverni fanno schifo" perchè si sa che è nettamente più complessa la questione ...



    intanto facciamo partire un pò l'autunno che questa prima parte è stata deprimente a dir poco.
    Ultima modifica di Dream Designer; 16/10/2023 alle 16:13


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    Inizio rilevazioni Gennaio 2002, estremi: -3.6 (2014) +38.3 (2007)


  7. #37
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    27
    Messaggi
    6,412
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Designer Visualizza Messaggio
    Sarò essenziale e me ne scuso: i guru delle proiezioni e degli indici per fortuna sono altri, non certo io che continuo a imparare e basta nonostante quasi 20 anni di forum meteo, ma mi limiterò a dire che fino a che non si riattiveranno le condizioni d'onda per cose di questo genere (esempio a caso sotto) e non mi riferisco necessariamente agli effetti termici sul nostro stivale, noi l'inverno lo vedremo solo a sprazzi ancora a meno che non intervengao delle dinamiche improvvise favorevoli.

    Ovviamente il tutto è dettato dal vissuto degli inverni dal 2019/2020 che seppur non in toto aridi di possibilità (certi mesi di Gennaio 2021, per esempio ...) stanno segnando uno - si spera momentaneo - step verso condizioni di assenza o quasi di fasi un pò più prolungate degli episodi, di condizioni invernali sul continente europeo, dal 2013/14 in parte ma maggiormente, ma direi sopratutto dal 2019/2020 (visto che mesi come Gennaio 2017 o Febbraio 2018 hanno fatto vedere assurdità degne di qualche decennio fa), appunto. PREMESSO CHE è ben inteso che la norma non prevede, sopratutto sulle latitudini Mediterranee, tali condizioni di clima rigido prolungato, ma di riflesso mancando queste, si riaffacciano per i motivi di persistenza di cui sappiamo, certi mesi come Dicembre 2022 o Gennaio 2020, per dire; se poi è - come diceva Totò - "la somma che fa il totale" sicuramente sull'Europa negli ultimi anni il deficit di tali dinamiche è più rimarchevole, fermo restando che a cavallo fra la fine degli anni 80 e diverse fasi degli inverni 90, avevano già registrato carenza di fasi prolungate di freddo su più di qualche inverno.

    Se permarranno anche stavolta (intendo per il prossimo inverno) tali condizioni che inibiscono la creazione di blocchi, bisognerebbe chiedersi se in effetti ci sono ancora dei parametri e dei margini che possono shiftare le stesse facendole tornare ad una condizione in grado di generare movimenti del getto più dinamici, senza neccessariamente buttarla in caciara e dire frasi tipo "ma tanto ormai con tutta la combinazione di indici possibile gli inverni fanno schifo" perchè si sa che è nettamente più complessa la questione ...

    Immagine


    intanto facciamo partire un pò l'autunno che questa prima parte è stata deprimente a dir poco.
    Quello che dici te, ovvero una certa costanza di condizioni invernali prolungate, non la vedo dal 2013…
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  8. #38
    Vento forte
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    68
    Messaggi
    4,319
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    26 ottobre prossimo andiamo verso il trimestre freddo

    Immagine
    Ciao cosa ci indica questa carta ?

  9. #39
    Vento teso L'avatar di pentotalpaz2
    Data Registrazione
    16/12/10
    Località
    Vico Garganico/Fano
    Età
    41
    Messaggi
    1,729
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Citazione Originariamente Scritto da sponsi Visualizza Messaggio
    Ciao cosa ci indica questa carta ?
    Se nn ricordo male potrebbe essere la Foianata ma non ne sono sicuro
    precondizionato dal NAM

  10. #40
    Burrasca L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    42
    Messaggi
    6,097
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Vpt/vps 2023/24 verso il trimestre freddo, ipotesi e prospettive

    Effettivamente il mondo è sicuramente un unicum non divisibile e ci sono zone o cause che influenzano più di altre.
    Ma, giustamente, se al variare di qualsiasi parametro "qui non succede mai nulla", forse è bene capire perché configurazioni di blocco delle circolazione zonale sembrano sparite

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •